Lutto


Ninetta Lo Schiavo

Questa mattina all’età di 104 anni  a Palermo è passata ad altra vita nonna Ninetta Lo Schiavo.
Al figlio Totuccio e a quanti Le volevano bene le nostre più sentite condoglianze.

Ustica dall’album dei ricordi 1965 – Tommaso Salerno, foto tessera


Ustica dall’album dei ricordi aprile 1968 – i genitori portano i loro “gioielli” dal fotografo – chi sono?


i genitori portano i loro “gioielli” dal fotografo

Buon Compleanno


A Marlene Gerrets Pittari i Migliori
Auguri di Buon Compleanno

^^^^^^^^^^^^^

Oggi si festeggia Santa Rita da Cascia
Auguri a tutti coloro che festeggiano
il loro Onomastico sotto questo nome

 

Collegamenti marittimi regolari oggi da e per Ustica


 

Aforisma, Citazione, Proverbio… del giorno


La legge è ordine, e una buona legge significa un ordine giusto.
(Aristotele)

Comune di Ustica – Nomina Assessore Comune e conferimento deleghe


^^^^^^^^^^^^

CONGRATULAZIONI

Da Palermo Mimmo Drago

Congratulazioni caro Pietro per questo nuovo ed importante incarico!!! Auguri!!!

^^^^^^^^^^^^

Da Altofonte Rosalia Clara Salerno

Congratulazioni  Pietro,penso che questa nomina te la sia proprio meritata.Chi semina, prima o poi,raccoglie.

Auguri e buon lavoro.

Toto’ Maggiore

^^^^^^^^^^^^^^^

Da Palermo Salvatore Maggiore

Congratulazioni  Pietro,penso che questa nomina te la sia proprio meritata.Chi semina, prima o poi,raccoglie.

Auguri e buon lavoro.

Toto’ Maggiore

Da Palermo Roberta Messina

Auguri Pietro! A tua disposizione per supporti VOLONTARI su attività produttive, pari opportunità e politiche giovanili 🙂

^^^^^^^^^^^^^

Da Palermo Sergio Fisco

L’intelligenza, il garbo e l’indipendenza sempre applicate da Pietro Bertucci nella  conduzione diuturna di Ustica Sape con cui ha saputo condurre con saggia moderazione ma con fermezza importanti battaglie nell’interesse unico della comunità giustificano la mia previsione di altrettanto impegno nella gestione delle responsabilità assegnategli. Sono certo che nella nuova veste saprà fornire alla comunità ciò che essa attende da un amministratore pubblico. Gli auguro un proficuo lavoro e gli formulo vive felicitazioni.

^^^^^^^^^^^

Da Roma Franco Foresta Martin

Caro Pietro, affettuosi auguri per il tuo nuovo incarico! Franco

^^^^^^^^^^^^^^

Dalla California Agostino Caserta

Ottima notizia.
Pietro Bertucci ha esperienza, conoscenze di leggi e regolamenti Comunali e non, conosce il tessuto usticese, ha abnegazione, onesta’ intellettuale e, senza dubbio alcuno, fa sempre tutto nell’interesse della Comunita’. Pietro e’ davvero una persona che ” ha l’isola nel cuore ” per come recita il suo blog. Non poteva essere fatta scelta piu’ azzeccata.

L’Amministrazione, come l’Economia Nazionale, sta decollando, ora cominciano a vedersi frutti sostanziosi e la nomina del Neo Assessore ne e’ la conferma.

Auguriamo a Pietro e a tutto lo staff un ottimo lavoro.

^^^^^^^^^^^^

Da Palermo Mario Oddo

Nella duplice veste di amico e collaboratore di “Usticasape” non posso che  apprendere con grandissimo piacere la notizia della nomina di Pietro Bertucci ad Assessore comunale a seguito  dell’ampliamento del numero dei componenti della Giunta.

Sono più che certo che il neo Assessore si appresta a spendersi nel suo nuovo ruolo mettendo al primo posto il bene e l’interesse dell’isola e della intera comunità usticese. Ne conosco la innata predisposizione al massimo impegno quindi sono sicuro che, in sinergia con la “squadra”, saprà essere all’altezza dell’impegnativo compito che gli è stato affidato.

All’Assessore Bertucci le mie congratulazioni con gli auguri di buon lavoro!

 

Ustica, foto ricordo con il prof. Pollono


Ustica, foto ricordo con il prof. Pollono

Ustica dall’album dei ricordi anni ’60, lo sguardo amorevole di papà con il figlio in braccio


Lo sguardo amorevole di papà con il bambino in braccio

^^^^^^^^^^

Da Palermo Sergio Fisco

Caro Pietro, sono sorpresissimo e commosso. Questo sono io con mio figlio Alessandro appena nato nel luglio del 1967. Non ricordavo di averti mai dato questa foto scattata in uno dei momenti più belli della mia vita privata.Grazie per questa emozione. Sergio

Ustica dall’album dei ricordi luglio 1969 – battesimo – Chi sono i bambini?


Ustica, battesimo, 1069

Ustica priva dell’indispensabile servizio dei Vigili del Fuoco


Ustica è una isola italiana, distante da Palermo circa 70 Km. Ad Ustica la vita è difficile come in tutti gli altri posti, ma i problemi risultano ancora più difficili da risolvere, rispetto al resto d’Italia, in quanto per raggiungere qualsiasi altro posto bisogna attraversare il mare. Ma il mare non sempre capisce che c’è bisogno di raggiungere la terra ferma, per affrontare un qualsiasi problema, che in un altro posto d’Italia basta mettersi in macchina per risolverlo.  Uno di questi problemi, è la mancata presenza del servizio tecnico urgente, garantito in qualsiasi posto della nazione dai vigili del fuoco. Dal 16 novembre 2018 Ustica ha perso questo “privilegio”,  in quanto in seguito ad un riassetto del corpo dei vigili del fuoco, voluto dal precedente governo, ad Ustica non ci sono più i vigili volontari che garantivano un presidio fisso sull’isola fin dal 2005. Ci sono solamente i vigili discontinui, che per potere intervenire devono essere sotto contratto con l’amministrazione. In verità sono state tante le richieste di intervento al ministero dell’Interno, da gennaio fino a questo momento si contano due interrogazioni parlamentari  (la prima del movimento 5 stelle, a firma dell’On. Adriano Varrica e On. Alaimo Roberta, la seconda a firma del senatore Davide Faraone del Pd), tre richieste del sindaco, ed una nota sindacale unitaria. Filo diretto è la legge 87/2004, che stabilisce che “tutte le isole minori della Sicilia, a causa delle loro peculiarità insulari, debbono avere un presidio stabile, e che il personale deve essere preso tra i vigili volontari del posto. Questo discorso non fa una piega , sembrerebbe…”  La risposta degli attuali vertici del corpo è stata che – “La situazione di Ustica è ben attenzionata, e che non appena si procederà a potenziare il corpo, verrà risolta questa problematica. Seguono ulteriori aggiornamenti…”  Il sottosegretario con delega ai vigili del fuoco Stefano Candiani, sabato 11 c.m. pubblicava sulla sua pagina Facebook, che a breve il ministero avrebbe proceduto al potenziamento del corpo e che sarebbero nati 15 nuovi distaccamenti  permanenti nel territorio italiano. Sembrerebbe una soluzione, ma non riusciamo a dormire sonni tranquilli, ci auguriamo che non sia la solita trovata elettorale. Per il momento le intenzioni  da parte dell’amministrazione  sono di far intervenire personale da Palermo, attraverso l’attraversamento del tratto di mare che collega Ustica con Palermo. Però fino a questo momento sono rimaste solo un’intenzione. Visto quello che è successo il 23 febbraio quando a causa del forte vento, le squadre di intervento non sono potute intervenire a causa delle cattive condizioni meteomarine.  Anche l’altro ieri dopo una segnalazione di incendio nessuno ha raggiunto l’isola, fortunatamente il focolaio si è spento da solo. Ad Ustica vivono 1300 italiani, con l’arrivo dell’estate questo numero verrà triplicato, nel 2011 la squadra di intervento ha proceduto al salvataggio di un natante, alla prossima richiesta di aiuto ci auguriamo che non ci venga detto di aspettare che la squadra di intervento si sta partendo dal porto di Palermo.

Vincenzo Caminita

Collegamenti marittimi regolari oggi da e per Ustica


Aforismi, Citazioni, Proverbi… del giorno


La vita è quello che ti succede mentre sei impegnato a fare altri progetti.

(Life is what happens to you while you’re busy making other plans)

Allen Saunders, attribuito impropriamente anche a John Lennon

Buon Compleanno


A   Angelo Longo
a  Vittorio Morace
a  Caminita Giuseppe
a  Isidoro Licciardi
a  Domenico Palmisano
a  Rosalia Patricolo
a  Simone Mancuso
a  Federica Maggi
 i Migliori
Auguri di Buon Compleanno

^^^^^^^^^^^^^

Oggi si festeggia S. Vittorio.
Auguri a tutti coloro che festeggiano
il loro Onomastico sotto questo Nome.

^^^^^^^^^^^^^^^^

AUGURI

Da Milano Costantino Tranchina

Ciao Rosalia. Ho avuto l’incarico dal mio Generale di abbracciarti, baciarti e farti un mondo di Auguri per un Felice Compleanno. Anch’io ti voglio tanto bene un grande abbraccio Costantino

 

Campionato di calcio di 3^ categoria. Risultati della 22^ giornata, classifica finale e play off.


Ustica. campionato, calcio

Sole 24 Ore – Ustica scenari immobiliari


Dal Sole (vedi allegato) propongono Ustica quale nona su trenta (e unica località siciliana in classifica) in tema di incremento del valore al metro quadrato del mercato delle seconde case al mare (incremento negli ultimi dodici mesi) anche se, nel periodo 2009 – 2019, stessa fonte stima quasi il 9% di decremento del valore.

Download (PDF, 1.15MB)

Intervento elisoccorso


Alle 17.45  è arrivato Questo pomeriggio è stato richiesto l’intervento dell’elisoccorso.  Ad M. V. i migliori Auguri di pronta guarigione.  

Ustica, attracco nave Giotto


Attracco nave Giotto

Si inaugura una nuova stagione… quella della vergogna!


Ho preferito rompere il silenzio di fronte ad attacchi personali, tanto ingiusti quanto immotivati, da parte di chi potrebbe utilizzare meglio il tempo pubblicando post con la scritta “chiediamo scusa”.  Naturalmente non a me, non a noi, bensì ai cittadini, tutti veri destinatari di un disastro amministrativo difficile da raccontare ma facile da intuire. Basta guardarsi intorno.

Eppure, non paghi dei danni prodotti in cinque anni di (dis)amministrazione oggi inaugurano una nuova stagione, qual è quella della menzogna, che però come tutte le bugie ha le gambe corte e la verità dei fatti, prima o poi, apparirà chiara.

Sinceramente non saprei da dove cominciare, poiché tante sono le bugie raccontate; ed allora inizio dalla vicenda del Centro Studi rispetto alla quale mi vengono attribuiti comportamenti (avrei festeggiato) e frasi (riportate tra virgolette) che non solo non mi appartengono, ma che sono frutto della fantasia entusiastica di chi cerca, senza riuscirci, di convincere, forse se stessa, di agire per il bene comune. Premetto, per onestà, che il rapporto tra la Amministrazione e il Consiglio Direttivo del Centro Studi è stato ottimo e la identità di vedute eccellente, riconoscendo entrambi l’importanza e la serietà degli uni e le necessità ed i bisogni degli altri attraverso un dialogo sereno e costruttivo di rispetto reciproco. Chi ha alzato i toni non ha capito nulla della vicenda o, forse, ha capito fin troppo e preferiva che tutto rimanesse come prima per evitare conseguenze poi.

Già, perché il Centro Studi, per chi non lo sapesse, era ospitato nei locali del vecchio Municipio in assenza di qualsivoglia delibera di Giunta necessaria per concedere a privati, enti od associazioni locali di proprietà della pubblica amministrazione. Inutile richiamare una diretta responsabilità contabile in capo a chi tale condizione ha determinato, avallato, garantito e consentito, per poi ergersi a paladino del nulla.

Sempre per onore di verità il Centro Studi avrà una sua sede (ex Settebello) che il Comune concederà in comodato d’uso gratuito attraverso la stipula di una convenzione tra l’Amministrazione Comunale ed il Centro Studi e Documentazione Isola di Ustica, soggetti giuridicamente distinti, nella quale saranno stabilite le modalità di collaborazione. Allora si che festeggerò (metaforicamente) insieme ai miei compagni di percorso, ma lo farò perché l’ennesima irregolarità amministrativa è stata sanata lasciando a chi verrà dopo di noi problemi risolti dei quali non dovranno occuparsi (beati loro).

Il Presidente del Consiglio  di Ustica
Francesco D’Arca

^^^^^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Ustica Vittoria Salerno

Ieri, nel tardo pomeriggio ricevo una telefonata: “Hai letto usticasape? Il presidente del consiglio ha fatto pubblicare una nota parla del centro studi”. Esclamo: “Non ancora adesso vado a leggere”. Apro il blog e invece di leggere parole di ringraziamento per l’incomiabile impegno di questi anni, parole di stima per tutti i soci, l’augurio di continuare sulla strada intrapresa 22 anni fa…. il dott. D’Arca, nella qualità di presidente del consiglio, decide di scrivere parole piene di astio e risentimento per tutti i precedenti amministratori. Al sindaco Messina viene rimproverato, a suo dire, di non aver utilizzato la giusta procedura di assegnazione dei locali ex municipio nel lontano 2006. Invito il presidente a dare uno sguardo all’archivio della testata giornalistica web buongiornoustica, si accorgerà che sulla questione c’è stata un procedimento ispettivo regionale che ha ritenuto legittimo l’atto del sindaco. Cerchi l’articolo pubblicato il 2 marzo 2013. Se era legittima allora lo era anche dopo. Per quanto riguarda il prosieguo amministrativo, il presidente dimentica di essere stato consigliere e che era nelle sue facoltà di consigliere di minoranza, deputato al controllo,  sollevare “il caso” qualora ritenesse non conforme ai regolamenti vigenti l’occupazione dell’ex municipio, ma non lo ha fatto. Visto che si ritiene che i predecessori non hanno correttamente proceduto,  gli attuali, invece di “imparare” dagli “errori”, hanno, ad oggi, consentito di occupare un nuovo locale, l’ex settebello, senza una delibera di giunta. L’unico atto previsto dal regolamento vigente, come ben sottolinea in ciò che ho letto, e di aver concesso, l’uso del locale di via Refugio, con una “lettera di intenti” a firma del sindaco, eppure gli attuali amministratori hanno avuto ben 4 mesi per produrre un atto legittimo (gennaio 2019 decreto ministero degli interni per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale). Vorrei ricordare che nella funzione di presidente lei rappresenta il consiglio comunale nella sua interezza e non la giunta. È alla giunta che é attribuito il potere esecutivo. Non sconfini il suo ruolo, non è lei che concede locali. Se voleva assumere il potere esecutivo poteva candidarsi come sindaco o magari farsi nominare assessore, in questo primo anno, ha già perso 2 occasioni. Ma del resto, non potevo aspettarmi parole di riconoscimento per il centro studi. L’unica volta che ho avuto il piacere di vederla all’ex municipio è stato in occasione dell’inaugurazione dell’ultima mostra allestita, qualche giorno prima delle votazioni, ricordo bene il suo sguardo e quello degli altri “suoi colleghi”, sembravate li capitati per caso, vi guardavate intorno e vi scambiavate sorrisi….allora non capì, oggi mi è tutto più chiaro…valutavate a chi assegnare il primo piano e a chi il secondo e come arredare le “vostre” stanze di rappresentanza. Le consiglio di tornare al suo ruolo di presidente, si ricorderà di invitare la minoranza all’inaugurazione della nuova sede istituzionale o lo dimenticherà come ha fatto con il pranzo ufficiale del presidente della Regione, pagato con soldi pubblici, ove gli unici assenti erano i consiglieri di minoranza? O forse l’invito era di competenza del sindaco, il quale, ha invitato parenti e affini e non i consiglieri di minoranza? Bo. I ruoli sono molto confusi. Io ci sento benissimo e quello che scrivo è perché l’ho sentito.

Vittoria Salerno
Consigliere di minoranza

Ustica dall’album dei ricordi febbraio 1964 – Russo al centro di due fratelli Martello


Russo e fratelli Martello