PRESENTAZIONE ALL’HUPS DEL CORSO DI ARCHEOASTRONOMIA.


evento-scuola-archeoastronomia1

Inserita nel programma del Centro Studi, alle ore 18,oo di oggi domenica 24 Luglio al Villaggio Letterario dell’Hotel Ustica Punta Spalmatore sarà presentato da Giulio Magli, professore ordinario al Politecnico di Milano e dal dott. Franco Foresta Martin giornalista scientifico e Direttore del Laboratorio-Museo di Scienze della Terra, il corso di Archeoastronomia. L’Archeoastronomia è “la scienza delle stelle e delle pietre”; studia il ruolo e il significato degli allineamenti astronomici nel progetto degli antichi monumenti  quindi il rapporto che i loro costruttori avevano con il cielo e le stelle. Trattasi di una scienza giovane nella quale la ricerca sul campo – in stretta connessione con l’archeologia – svolge un ruolo fondamentale. Può fornire nuove affascinanti informazioni su tanti enigmatici monumenti del passato, quali Stonehenge, Machu Picchu o le grandi piramidi di Giza, senza trascurare alcuni grandi monumenti del nostro Paese, come il Pantheon di Roma e i Templi di Agrigento. “ho recentemente fatto amicizia col prof. Magli – ricorda Franco Foresta Martin – nel corso di un seminario al Politecnico di Milano; in quella occasione – tra l’altro – gli ho parlato del Villaggio dei Faraglioni; molto interessato ha promesso che sarebbe venuto in estate a Ustica per  fare un rilievo sommario e anche per conoscere un’isola che non conosce; promessa mantenuta; magari si apre un nuovo campo di ricerca !”. Il corso di Archeoastronomia avrà la durata dal 24 al 29 Luglio.

a cura di Mario Oddo

 

 

 

Rispondi