2 Giugno, Festa della Repubblica, una data da non dimenticare


Sindaco il 25 Aprile, festa della Liberazione, hai depositato al Monumento dei Caduti  una “corona di alloro” (leggi  salvagente rivestito di alloro), mentre hai “dimenticato”, come consuetudine, di celebrare il 2 giugno, Festa della Repubblica…

Entrambe sono due ricorrenze che simboleggiano la coesione nazionale e di popolo  e chi ha l’onere e l’onore di rivestire cariche pubbliche  ha il dovere di esternare la propria riconoscenza a chi si è fatto promotore dei valori di libertà e di giustizia sociale e tramandarla alle nuove generazioni.
Chi non sa o non conosce non apprezza.

Ieri, 7 Giugno 2017, così si presentava il Monumento dei Caduti.
Nessun “ricordo” per il 2 Giugno.
È visibile, invece, il salvagente ricoperto di alloro, ormai secco spostato di 90°, deposto il 25 Aprile.
I nostri Caduti, così come i loro familiari, certamente non saranno “riconoscenti” a questa amministrazione!…

PB

COMMENTO

Da Torino Michele Manzitti

Non si smentisce questo signore non credo possa essere una istituzione con il comportamento che tiene

 

 

One thought on “2 Giugno, Festa della Repubblica, una data da non dimenticare

  1. Non si smentisce questo signore non credo possa essere una istituzione con il comportamento che tiene

Rispondi