Personaggio dell’Isola di Ustica


Personaggio dell'Isola
Personaggio dell’Isola

Famiglie Palmisano -Giardina


Famiglie Palmisano -Giardina
Famiglie Palmisano -Giardina

Disertata per l’ennesima volta la Commissione d’indagine sulla scuola


Ancora una volta (ed è la quarta su cinque convocazioni) i consiglieri del gruppo di maggioranza:  Mancuso, Ailara e Salerno non hanno partecipano ai lavori della Commissione Comunale di indagine sui lavori di ristrutturazione del plesso scolastico “Saveria Profeta”.

La commissione, voluta dal gruppo di minoranza “L’Isola” e  votata dall’intero Consiglio Comunale, è stata istituita per chiarire gli aspetti relativi ad eventuali errori costruttivi del passato, nonché  per fare luce sui reali motivi che hanno determinato l’interruzione dei lavori di recupero e risanamento conservativo  che, ricordiamo, è stato il secondo finanziamento per  importo in tutta Italia di € 4.330.000,00.

Nonostante l’assenza in massa dei consiglieri indicati dalla maggioranza, i lavori della commissione proseguono e a breve saranno rese note le conclusioni. 

Intanto, apprendiamo che il RUP (Responsabile Unico del Procedimento) ha comunicato al direttore lavori l’avvio del procedimento di revoca dell’incarico, rendendo ancora più complessa la vicenda e allontana la possibilità che i lavori di recupero del plesso scolastico possano riprendere ed i nostri giovani possano frequentare una scuola degna di questo nome.

P.B.

Ustica San Giuseppe di Carlo Natale


Carlo NataleIl 19 Marzo si festeggia S. Giuseppe che, nella tradizione popolare, era il protettore dei poveri, dei falegnami e delle ragazze , e padre della Provvidenza. Questa festa che ha origini siciliane, si estese a tutta l’Italia e divenne festa nazionale. Purtroppo da qualche anno non lo è più, e quindi il giorno di S. Giuseppe è una normale giornata di lavoro.
I festeggiamenti non erano uguali in ogni paese e città, ma variavano a secondo della tradizione.
Ad Ustica la Festa di S. Giuseppe era preceduta dalla novena (intorno alle ore 18.00) con la S. Messa, accompagnata da preghiere e canti.
San GiuseppeIl giorno di S. Giuseppe si imbandiva una tavola a forma di “U”, sulla quale venivano adagiati i piatti che contenevano 19 pietanze tipiche usticesi, fra le quali: tartaruga con cipolla, capperi e olive, carciofi, pasta con ceci, e pasta con finocchietto selvatico, ope (boghe) fritte, frittata con asparagi, baccalà lesso e a frittelle, cardi in pastella,ecc…..Sulla tavola non mancavano i dolci tradizionali di Ustica: i gigi, le sfingi di S. Giuseppe ripiene di ricotta, le sfingi non ripiene, cassatelle, la mostarda di Ustica ecc… , il pane fatto in diverse forme, acqua e vino.
La prima persona che si occupò di organizzare la tavola di S. Giuseppe fu, per devozione, la Signora Dorina Maggiore, la quale imbandiva la tavola con un certo stile e a sue spese e successivamente, con il contributo di tutto il paese, la Signora Antonina Maglio.
San GiuseppeAlle 11 veniva celebrata la S. Messa e a seguire una breve processione con la tradizionale “bussata” e la richiesta di alloggio.
In testa alla processione vi era la Sacra famiglia composta da zio Onofrio Di Lorenzo (San Giuseppe), il quale per assomigliare di più al Santo, si faceva crescere la barba mesi prima, la Madonna ( una ragazza carina) ed il Bambinello (un bambino con capelli biondi e occhi chiari in modo a somigliare al Bambino Gesù).
La processione procedeva per il centro paese e si fermava davanti a delle case pre… – S. Giuseppe bussava alla porta con il bastone che portava con se e quando i proprietari aprivano chiedeva: “c’è posto per tre poveri pellegrini”? dalla casa rispondevano: “un c’è locu pi Vui” e richiudevano, scocciati, la porta. La processione proseguiva e dopo un po’ si fermava davanti ad un’altra casa, dove si ripeteva esattamente la stessa scena di prima. San GiuseppeDopo 2-3 rifiuti di alloggio, la Sacra Famiglia seguita, da numerosi fedeli e curiosi, si fermava davanti all’ingresso laterale della chiesa. S. Giuseppe bussava per due volte alla porta, ma nessuno apriva. Al terzo tentativo veniva aperta la porta e la persona che si affacciava chiedeva: “chi siete”?.. San Giuseppe rispondeva: “siamo Gesù, Giuseppe e Maria”; a questo punto chi aveva aperto diceva: “Benvenuti, entrate tutti a casa mia”!!!!
La Sacra Famiglia prendeva posto a tavola; Il Bambinello sedeva a centro e lateralmente San Giuseppe e Maria e, dopo la preghiera di ringraziamento, cominciavano a mangiare. Dal momento che era stato preparato cibo in abbondanza, alle persone, che avevano minore disponibilità o per tradizione, veniva data pasta e ceci in scodelle e pane e poi un assaggio di ciò che rimaneva da portare a casa.
La processione con la Sacra Famiglia, in giro per il paese, si faceva di pomeriggio e subito dopo, la Santa Messa, concludeva i festeggiamenti.
Per 10 anni la tavola di S. Giuseppe non fu più fatta. Ma dopo Padre Carmelo, con la collaborazione di Vito Zanca e Giovanni Favaloro , riprese questa tradizione.
San GiuseppeSuccessivamente ad occuparsi della preparazione dei piatti tipici erano la Signora Margherita Di Lorenzo e Maria Cristina Natale.
Da quando il 19 marzo non è più considerato festivo, le cose sono un po’ cambiate; se San Giuseppe cade in un giorno feriale, i festeggiamenti vengono rimandati alla domenica successiva.
Quest’anno la festa sarà il 21/03.

Presentazione Calendario “Ustica Villaggio Letterario III ed. 2017”


Giovedì 23 marzo p.v. alle ore 18,30 presso il Teatro Agricantus di Palermo, graditi ospiti il Sindaco della Città prof. Leoluca Orlando, il Soprintendente del Mare della Regione Siciliana prof. Sebastiano Tusa e il Consigliere Comunale di Palermo avv. Giulo Cusumano, avrà luogo la presentazione del Calendario “Ustica Villaggio Letterario III ed. 2017”.  Nel corso della serata, con ingresso ad inviti, sono previste nell’ordine: Conferenza stampa con artisti ed autori U.V.L. 2017, AperiTeatro offerto da Agita&Eccita -Lounge and Wine Bar- di Palermo, Canti del soprano Federica Maggì e Spettacolo di Sergio Vespertino con il maestro Pierpaolo Petta. Saranno presenti all’evento gli ideatori di questa terza edizione, Anna Russolillo architetto event manager U.V.L. , Lucia Vincenti scrittrice, Franco Foresta Martin giornalista scientifico, Sergio Vespertino attore, Alessandra De Caro architetto, Anna Paparone moda, il pianista Alberto Chines  ed il musicista Massimiliano Riso. “Ustica Villaggio Letterario” di  Punta Spalmatore, è il primo esempio di Villaggio in Italia che coniuga Turismo e Cultura,  in un continuo susseguirsi di eventi dal 3 Giugno, giorno della inaugurazione, al 2 Settembre.  La Kermesse proporrà una fitta e variegata programmazione all’insegna di musica, teatro, cabaret e illusionismo, letteratura, laboratori e masterclass di gesti, lingua e cucina siciliana;  sarà residenza d’artista grazie alla collaborazione del Museo d’Arte Contemporanea della Regione Siciliana, Museo Riso; ospiterà mostre di fotografia, di subacquea; eventi di archeologia, sport e  moda per adulti e per bambini ,  ospiterà  la Rassegna “I 100 anni di Cinema Subacqueo”, la Rassegna “Il Faro una storia illuminata” e la Rassegna Internazionale di Scienze e Tecniche Subacquee.

Il calendario Ustica Villaggio Letterario è stato ideato dalle Associazioni “Lunaria Onlus A2” e “Villaggio Letterario”;  ha ricevuto la collaborazione della Soprintendenza del Mare, il patrocinio gratuito dell’ Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, dell’ Assessorato allo Sport, Turismo e Spettacolo,  della Città Metropolitana di Palermo, dell’Area Marina Protetta Isola di Ustica, del Laboratorio-Museo Scienze della Terra Isola di Ustica e del Centro Studi e Documentazione Isola di Ustica ed ha come sponsor l’ Hotel Villaggio Punta Spalmatore, la Liberty Lines e Agita Agita&Eccita -Lounge and Wine Bar- di Palermo . Prestigiose sinergie che unitamente al “team” dei protagonisti di scena al Villaggio Letterario costituiranno per la terza stagione consecutiva un’ attrazione per tutta l’isola di Ustica e per quanti avranno scelto come meta di vacanza, relax, cultura l’ Hotel Villaggio Punta Spalmatore.

a cura di Mario Oddo

 

 

 

 

Margheritine spontanee in località gorgo salato


Ustica, margheritine spontanee in località gorgo salaro
Ustica, margheritine spontanee in località gorgo salaro

Collegamenti marittimo oggi con Ustica


Dall’agenzia Naviservice riceviamo comunicazione che questa mattina l’aliscafo Fiammetta alle ore 08,05 non effettuerà la corsa per Ustica a causa di condizioni meteo marine avverse.
La corsa delle ore 06,30 da Ustica non è stata effettuata in quanto il Fiammetta era posizionato a Palermo.

P.S. ore 08,05 – L’agenzia Naviservice informa che ancora non ha comunicazioni dal comandante  in merito alla partenza delle nave. Verremo informati quanto prima.

P.S. 08.13 – Dall’agenzia Naviservice riceviamo comunicazione che questa mattina la nave Antonello DaMessina alle ore 08,30 non partirà per Ustica a causa di condizioni meteo marine avverse.

P.S. ore 16,10 – Dall’agenzia Naviservice riceviamo comunicazione che questo pomeriggio l’aliscafo Fiammetta alle ore 16,30 partirà regolarmente per Ustica

 

Aforismi, Citazioni, Proverbi… del giorno


???????

Non fare mai del bene se non sei preparato allingratitudine.

Enzo Ferrari

Inviato da Salvio Foglia

Buon Compleanno


AuguriA Giuseppe Arnò
a  Pasquale Arnò,
a  Giuseppe Trombaturi

a   Celestina Spampinato 
a   Giuseppa Caminita
a    Azzurra Musso i Migliori
Auguri di Buon Compleanno

^^^^^^^^^^^^^

Oggi si festeggia S. Giuseppe.
Auguri a tutti coloro che festeggiano
il loro Onomastico sotto questo Nome.

Oggi è anche la festa del papà festa-del-papa4
Tanti Auguri a tutti i Papà 

 

 

 

^^^^^^^^^^^^^^^

AUGURI

Da Milano Costantino Tranchina 

  • All’amico degli amici, l’espressione della gentilezza Giuseppe Trombaturi gli auguri più belli di un felice compleanno.
  • Ciao Celestina Spampinato, dal profondo del cuore gli Auguri più sentiti Costantino e Natalina Tranchina