Auguri a Tom per il suo 48° compleanno


 

“We lost the sea”- Federica Di Carlo mette in scena il respiro della Terra: per riflettere sulla situazione climatica attuale


We lost the sea”. All’arsenale della Marina Regia la grande istallazione di Federica Di Carlo mette in scena il respiro della Terra: per riflettere sulla situazione climatica attuale

Palermo. Una grande istallazione ambientale che mette in scena il respiro della terra attraverso i suoi elementi fondamentali: mare, luce e atmosfera. E’ We lost the Sea, di Federica di Carlo, un’opera immersivo-percettiva che attraverso un gioco di equilibri sottili e ammalianti, invita a una riflessione sulla situazione climatica attuale.

L’istallazione, ospitata all’Arsenale della Marina Regia di Palermo, è curata da Simona Brunetti e promossa dalla Soprintendenza del Mare della Regione Sicilia e dalla Fondazione Mondo Digitale, prodotta da Snaporazverein con il patrocinio di Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018.

L’inaugurazione è prevista per lunedì 18 giugno 2018 alle ore 18,00. Sarà presente oltre l’artista che ha realizzato l’opera e i curatori, l’Assessore Regionale ai Beni Culturali Sebastiano Tusa. L’installazione sarà vitabile fino al 15 settembre in Via dell’Arsenale, 142 – Palermo.

L’opera s’inserisce nell’ambito di Continua a leggere ““We lost the sea”- Federica Di Carlo mette in scena il respiro della Terra: per riflettere sulla situazione climatica attuale”

Il domani è nato oggi – Riflessioni sul nuovo corso


Un successo clamoroso e forse inatteso, almeno nelle dimensioni, per Salvatore Militello e per quanti lo hanno sostenuto, un successo nato nella quotidiana coerenza ai valori fondanti un modo di intendere e rendere l’azione amministrativa diversa e finalizzata ad invertire una tendenza fortemente negativa per la vita degli usticesi. La volontà popolare, in stragrande maggioranza, ha sancito l’esigenza di dare nuova linfa  al primato degli interessi della comunità; ha fatto prevalere il bisogno di guardare al proprio futuro senza la lente deformante di una gestione amministrativa impermeabile alla valutazione obiettiva delle priorità. Di ciò deve oggi farsi carico una amministrazione che ha ricevuto il mandato imperativo di cambiare, che vuole cambiare ma che deve farlo in adesione alla realtà in cui opera. 

La volontà di cambiamento, espressa con tanta determinazione dal popolo usticese, dovrà essere il costante riferimento per quanti quel cambiamento hanno adesso il dovere di interpretare e rendere operativo ma che, secondo me, non dovranno ritenersi portatori esclusivi della verità perché parti di essa possono essere patrimonio di altri e non utilizzarle potrebbe rappresentare un limite alla propria azione. Sarebbe auspicabile che la nuova via tracciata dal voto odierno portasse un clima di serenità rinnovata e aperta al contributo dell’intera comunità finalmente liberatasi dal pregiudizio ideologico che ha contraddistinto la vita  politica di Ustica negli ultimi anni e, chissà, forse determinato i guasti che sono sotto gli occhi di tutti.

Il successo politico di Salvatore e dei suoi elettori è stato pieno e convincente ma proprio per la sua entità e per le responsabilità che comporta, a mio modo di vedere, dovrebbe indurre ad un approccio diverso rispetto a quanto è avvenuto in circostanze di segno contrario. E’ un successo che deve aprire i cuori e le menti ad una nuova situazione sociale e politica di Ustica. L’insuccesso politico di Renato e dei suoi sostenitori, di contro, non deve essere inteso da ambo le parti come una sconfitta personale tout court  ma come una spia luminosa che si accende in una realtà composita che deve necessariamente cambiare ma che per riuscire a farlo ha bisogno del sostegno e del contributo di tutti. Maggioranza e minoranza, certamente nei numeri, non necessariamente in una saggia e lungimirante azione amministrativa.

Non si sono affrontati Salvatore contro Renato, due uomini, ma le loro idee; i due contendenti sono rimasti integri nel loro valore personale e nella loro dignità politica, le loro idee hanno conflitto ma esse possono rapportarsi le une alle altre e orientarsi all’interesse non di una parte ma di Ustica tutta. Aprirsi al cambiamento, al di là dei programmi elettorali, predisporsi ad affrontare con decisione le asperità dell’attuale stato di cose può anche essere questo, sapersi integrare, cioè, con quanto di buono si possa trovare negli atteggiamenti e nel diverso pensiero dell’altro e nel confronto far scaturire scelte e decisioni condivise e  migliori.

L’aspra dialettica politica e la contrapposizione ideologica tra le parti ha naturalmente, impedito un diverso approccio alla vicenda elettorale ma questa deve ritenersi ormai conclusa con buona pace di tutti e, superata l’euforia o la delusione, dar luogo alle difficili e complesse riflessioni sul domani.  Ustica, per la propria specificità sociale,  per gli enormi problemi che contraddistinguono negativamente la propria quotidianità – scuola, trasporti, igiene pubblica, polizia locale – non ha bisogno di contrapposizioni irriducibili, ha bisogno di cambiare pagina in tutti i sensi, dal punto di vista amministrativo ma anche nel rapporto tra i suoi cittadini  in un’ottica di serena comunità che non necessita di vinti e vincitori ma di sforzi comuni per il comune successo.

Auguri di buon lavoro a Salvatore ed a Renato e “in alto i cuori”.

Sergio Fisco  

^^^^^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Milano Costantino Tranchina

CARISSIMO SERGIO, permettimi di associarmi al tuo pensiero di persona onesta e consapevole per i consigli che hai voluto inviare al vincitore Salvatore Militello e vinto Renato Mancuso, due uomini saggi a tralasciare i motivi belligeranti politici e pensare esclusivamente alle migliori fortune e benessere degli usticesi. Vorrei prolungarmi sulla tua lunga lettera, purtroppo sono ancora degente in ospedale per un intervento alla colonna vertebrale . Auguro che il Buon DIO mi aiuti e farmi arrivare ad Ustica al più presto. Ancora grazie per i tuoi consigli ( con la viva speranza che li recepiscono e ne tengono conto ).

 

Ustica, Passaggio consegne fra Attilio Licciardi e il nuovo sindaco Salvatore Militello


COMMENTO

Dalla California Marlene Robershaw Manfrè

What a beautiful sight !!!!!!!!!!!!!!  Salvatore Militello will wear the banner proudly !!! HE is already planning on making the changes and fixing the problems to help Ustica !!!!!!!!!!!!!

Marlene Robershaw, Manfre

Che bella vista !!!!!!!!!!!!!! Salvatore Militello indosserà la fascia tricolore con orgoglio !!! EGLI sta già programmando di apportare cambiamenti e risolvere i problemi per aiutare Ustica !!!!!!!!!!!!!

Marlene Robershaw, Manfre

 

 

 

Ustica, Faro di Punta Omo Morto in un giorno di festa


Ustica, faro, punta, Omo, Morto
Ustica, faro punta Omo Morto

Di ritorno da Palermo


Di ritorno da Palermo
Di ritorno da Palermo

GRAZIE…! GRAZIE… ! GRAZIE !


A tutti i nostri sostenitori, a chi mi ha votato ed a chi ha fiducia in me, a tutto il Gruppo de “L’Isola” ed a chi crede nel nostro programma. Un pensiero va rivolto anche a chi è stato il nostro competitore. Grazie per tutte le dimostrazioni d’affetto avute nei miei confronti in queste ore con tutti i messaggi e telefonate ricevute, anche quelle piacevolmente inaspettate. Sto cercando di ringraziarVi personalmente ad uno ad uno ma mi sta diventando difficile farlo. Scusatemi se qualcuno mi sfuggirà.

Il momento della campagna elettorale è finito con un risultato molto significativo, davvero eclatante, quasi inaspettato per la sua grandezza.

Era dal 1960 che non si registrava ad Ustica un risultato elettore di dimensioni simili (541-189), oggi 536 – 246,

Ora inizia il momento del lavoro a favore di Ustica e non raccoglierò e non raccoglieremo provocazioni alcune.

Occorre accettare la sconfitta ma ancor di più, e prima,  occorreva raccogliere il desiderio del cambiamento da parte della popolazione.

Sono già intervenuto per dei “problemi di luce” momentaneamente risolti salvo verifiche.

A giorni tramite gli uffici preposti verificherò anche se potremo sistemare l’illuminazione pubblica alla Mezzaluna.

Stiamo organizzando, tramite una raccolta libera di fondi da parte di Amici di Ustica e popolare libera per fare una pulizia straordinaria del territorio da erbacce sui cigli stradali.

Uno dei primi interventi di giunta che proporrò sarà quello di fare dilazionare il pagamento delle bollette dell’acqua, che stanno per arrivare alla popolazione, con delle rate mensili.

Non so ancora cosa “troveremo” in Comune ma certamente con l’aiuto di tutti, in special modo degli uffici comunali, lo affronteremo e cercheremo di risolvere.

Vi terrò informati di quando faremo il passaggio di consegna col Sindaco uscente Licciardi.

Salvatore Militello

 

Collegamenti marittimi regolari oggi da e per Ustica


Aforismi, Citazioni, Proverbi… del giorno


???????

Ci vuole solo coraggio, o forse buon senso, per capire che le lezioni migliori sono di solito le più dure; e che spesso fra queste ultime c’è la sconfitta.
(Anthony Clifford Grayling)

Buon Compleanno

 


AuguriA Antimo Iorio
a Vittoria Pecoraro
a  Anna Verdichizzi
a   Gabriel Caminita
a   Gaetano Caminita
a   Claudio Pezzillo
a   Tom Robershaw
i Migliori
Auguri di Buon Compleanno

^^^^^^^^^^^^^

Oggi si festeggia S.Guido .
Auguri a tutti coloro che festeggiano
il loro Onomastico sotto questo Nome.

^^^^^^^^^^^^^

AUGURI

Da Milano Costantino Tranchina

AUN GRANDE AMICO ANTIMO IORIO, inequivocabile per la  sua  affettuosità verso tutti gli amici. Oggi anniversario del suo compleanno mi unisco a tutti coloro che con un IPPI, IPPI URRA’  grideranno AUGURI ANTIMO.

Costantino e Natalina Tranchina