Ustica, arrivando con nave da Palermo con rotta scalo alternativo molo Cimitero


Ustica, arrivando con nave da Palermo

Ustica, dall’album dei ricordi anni ’60 – Cala Santa Maria, la Nave Nuova Ustica in manovra


Ustica, nonno Pasqualino classifica la qualità delle lenticchie


F.C.9530 nonno Pasqualino classifica la qualità delle lenticchie

Ustica, il paradiso dei sub


Ben visibile dalla costa settentrionale siciliana, al largo di Palermo, si trova Ustica, il cosiddetto “paradiso dei sub”. Con una superficie di appena 9 kmq, l’isola è la porzione emersa di un grande vulcano che ha iniziato la sua attività subaerea circa 520.000 anni fa.
La costruzione dell’edificio è proseguita tra eruzioni effusive ed esplosive per circa 400.000 anni fino alla messa in posto del tuff cone della Falconiera, nel versante nordorientale dell’isola, avvenuta circa 130.000 anni fa. L’attività magmatica è da considerarsi estinta anche se alcune manifestazioni gassose di superficie, situate sul lineamento tettonico più importante dell’isola, potrebbero testimoniare una blanda circolazione di fluidi idrotermali ancora attiva.

Come alla Hawaii

Ustica rappresenta un unicum dal punto di vista vulcanologico essendo stata alimentata, a differenza delle vicine Eolie, da un “pennacchio” di magma proveniente direttamente dalle profondità del mantello terrestre, un po’ come le Hawaii. Oggi è possibile tuffarsi nell’interessante storia geologica dell’isola visitando il Labmust, ovvero il Laboratorio Museo di Scienze della Terra, situato sulla cima della Rocca della Falconiera, la porzione più giovane del vulcano. Gestito da Franco Foresta Martin, il laboratorio svolge compiti di divulgazione, didattica e ricerca scientifica, oltre ad offrire informazioni sui numerosi itinerari geo-vulcanologici che si possono compiere.

Abitata dall’età del bronzo

Isola di fuoco, dunque, forse anche per Continue reading “Ustica, il paradiso dei sub”

Comune di Ustica – AVVISO AL PUBBLICO


Avviso al Pubblico, defibrillatore

Ustica tennis, torneo di doppio


Ieri  si è concluso sui campi da tennis dell’impianto sportivo di Ustica il torneo di doppio che con quello di singolare che inizierà a breve rappresenta ormai una simpatica abitudine del ferragosto usticese.

Numerosi ed entusiasti, diversi per eta’ ma uguali nella passione per lo sport, i partecipanti si sono esibiti in accaniti incontri che hanno onorato il principio decoubertiano dell’importanza del partecipare sul vincere.

Organizzato con grande dedizione dall’infaticabile  Pino Caminita, ottimo ed indimenticato giocatore dell’Ustica baseball ed appassionato tennista, il torneo ha visto il successo della coppia Alessandro Fisco – Salvatore Caserta sugli avversari Attilio  Simoncini – Francesco Santoro con il risultato 6/2 – 6/2.

Ustica, collegamenti marittimi regolari oggi da e per Ustica


Aforisma, Citazione, Proverbio… del giorno


Il dialogo nasce da un atteggiamento di rispetto verso un’altra persona, dalla convinzione che l’altro abbia qualcosa di buono da dire; presuppone fare spazio, nel nostro cuore, al suo punto di vista, alla sua opinione e alle sue proposte. Dialogare significa un’accoglienza cordiale e non una condanna preventiva. Per dialogare bisogna sapere abbassare le difese, aprire le porte di casa e offrire calore umano.
(Papa Francesco)

Buon Compleanno


Ad Antonino Giardina
a Francesca Mancuso
a Zach Barilleau
 i Migliori
Auguri di Compleanno

—————-

Oggi si festeggia S. Rocco.
Auguri a tutti coloro che festeggiano
il loro Onomastico sotto questo Nome