Ustica, imbarco passeggeri con “u vuzzareddu”


Alcuni membri della famiglia Bertucci si riuniscono a N.O. per parlare di Ustica…


Riceviamo e pubblichiamo – Inaccessibilità al demanio comunale


Spett.le USTICA SAPE

Oggetto: natura di demanio comunale delle coste Usticesi ed inaccessibilità da terra dell’area marittima frontistante l’Hotel Grotta Azzurra, zona classificata come “S.I.C.” ( sito di interesse comunitario).

                          Torno a chiedere ospitalità alla testata in indirizzo per segnalare che dal 9/11/2018 la commissione consiliare- istituita in quella data a seguito di una mia segnalazione avente per oggetto la richiesta di attivarsi ai fini dell’acquisizione del demanio comunale costiero, resa pubblica grazie ad Ustica Sape e fatta oggetto di specifica iniziativa da parte della minoranza-non mi risulta che abbia prodotto alcunché e certamente non per responsabilità ascrivibili ai suoi membri.

A ciò aggiungo che continua ad essere inibito l’accesso al mare via terra nell’unico tratto di mare balneabile in prossimità del paese ed opposto a tutte le altre spiagge, tale quindi da consentire spesso la balneazione quando ciò è impossibile dall’altra parte dell’isola.

Tale area,  sottratta da un decennio persino al pubblico pagante, è un’area S.I,.C., oltre ad essere il naturale sbocco al mare per i residenti in paese e per la clientela delle aziende alberghiere ubicate in paese e nei dintorni.

L’amministrazione comunale intende occuparsene? Come è possibile che tale area sia sottratta alla pubblica fruizione da 70 anni in violazione di tutte le norme nazionali ed europee in materia di libera fruibilità del mare, per tacere della titolarità del predetto demanio in capo al comune e delle relative ricadute economiche per la cittadinanza?

Spero che questa mia possa sollecitare le dovute iniziative da parte di tutte le amministrazioni competenti e rendere partecipe la cittadinanza tutta della problematica che sta da decenni sotto gli occhi di tutti.

Palermo, lì, 6 ottobre 2019

Cordialità
(avv. Francesco Menallo )

———

Avv. Francesco Menallo
Via Versilia 1 Palermo 90144
Segr. 091/527723 – Fax 091/526716
PEC. Avv.francescomenallo@legpec.it

Ustica, dall’album dei ricordi anni ’60 – la nave Mozia – Genova – imbarca acqua


Ustica, Antico centro


 

Collegamenti marittimi oggi da e per Ustica


Dall’Agenzia Militello riceviamo comunicazione che questa mattina alle ore 07,00 l’alijumbo Messina partirà regolarmente per Palermo

P.S. ore 06,30 Dall’agenzia Naviservice riceviamo comunicazioni che questa mattina alle ore 07,00 il catamarano ALE M partirà regolarmente per Ustica

P.S. ore 07,40 – Dall’agenzia Naviservice riceviamo comunicazioni che questa mattina alle ore 87,30 la Nave Antonello Da Messina partirà regolarmente per Ustica.

Anche la nave Vesta è partita regolarmente.

P.S. ore 08,30 – Dall’agenzia Naviservice riceviamo comunicazioni che questa mattina alle ore 09,00 l’alijumbo Messina partirà regolarmente per Ustica

P.S. ore 9.30 Dall’agenzia Militello riceviamo comunicazione che catamarano Ale M. comunica anticipo partenza da Ustica alle ore 11,00 per peggioramento meteo e che la nave Antonello Da Messina  anticipata partenza da Ustica alle ore 12,15 circa.
L’alijumbo Messina alle ore 13,00 partirà regolarmente da Ustica.

P.S. ore 12,59 – Dall’agenzia Naviservice riceviamo:  Comando a/fo alijumbo Messina comunica omissione partenza da Palermo per Ustica delle ore 17.15 per avverse condimeteo

Aforisma, Citazione Proverbio… del giorno


 

La rana e lo scorpione

LA RANA E LO SCORPIONE

«Uno scorpione doveva attraversare un fiume, ma non sapendo nuotare, chiese aiuto ad una rana che si trovava lì accanto. Così, con voce dolce e suadente, le disse: “Per favore, fammi salire sulla tua schiena e portami sull’altra sponda.” La rana gli rispose “Fossi matta! Così appena siamo in acqua mi pungi e mi uccidi!” “E per quale motivo dovrei farlo?” incalzò lo scorpione “Se ti pungessi, tu moriresti ed io, non sapendo nuotare, annegherei!” La rana stette un attimo a pensare, e convintasi della sensatezza dell’obiezione dello scorpione, lo caricò sul dorso e insieme entrarono in acqua. 
A metà tragitto la rana sentì un dolore intenso provenire dalla schiena, e capì di essere stata punta dallo scorpione. Mentre entrambi stavano per morire la rana chiese all’insano ospite il perché del folle gesto. “Perché sono uno scorpione…” rispose lui “E’ la mia natura”»”It’s my character”

 

Buon Compleanno

 


A Rosa Alaimo
a   Rosalia Di Rosalia
a   Paula Licciardi
ad  Aldo Spagnolo
i Migliori
Auguri di Buon Compleanno

^^^^^^^^^^^^^

Oggi si festeggia B.V.M. del Rosario.
Auguri a tutti coloro che festeggiano
il loro Onomastico sotto questo Nome.