Ad Ustica un nuovo record mondiale in apnea bipinne della cagliaritana Chiara Obino dopo quelli di Enzo Maiorca e Umberto Pelizzari


img_2106Dal 16 al 18 settembre si è svolto  il Campionato Italiano di Immersione in Apnea  in Assetto Costante, al quale è stata abbinata la 4^ edizione  del Trofeo “Ustica nel Blu” – Memorial Gaetano Lo Nero.

Giorno 16 era in programma la specialità di immersione profonda in assetto costante senza attrezzi  che ha visto la partecipazione solamente di 4 atleti su 8 a causa  del mare mosso con vento di scirocco che  ha fatto rinviare più volte la partenza. Non c’è stato nessun nuovo record  ela classifica ha visto:  – 1° Homar Leuci  -60 metri, 2° Michele Tomasi -59 metri , 3° Vincenzo Ferri -50 metri.

Giorno 17 era in programma la specialità di immersione in assetto costante con monopinna che ha visto la partecipazione di 11 atleti dell’elite maschile e 3 dell’elite femminile.img_2149
Per la categoria maschile sono saliti sul podio Davide Carrera con -106 metri omologati, Michele Giurgola con -97 metri omologati su -101 realizzata, Homar Leuci con -92 metri omologati.
Per la categoria Femminile è salita sul podio Chiara Obino con -29 metri omologati su  -56,50 metri  realizzati. Partecipava anche la campionessa Alessia Zecchini che ha realizzato -102 metri ma non sono stati omologati in quanto non ha seguito, nei giusti tempi, il protocollo d’uscita (10 secondi per l’areazione e 5 secondi per toccare il capo al giudice). Certamente a limitare la prestazione della Zecchini sono state le forti correnti in profondità, il mare ancora mosso e anche un ginocchio non in perfette condizioni.

Giorno 18 era in programma la specialità di immersione in assetto costante con attrezzi bipinne che ha visto la partecipazione di 9 atleti dell’elite maschile ed 1 atleta  dell’elite femminile.
Per la categoria maschile sono saliti sul podio Michele Giurgola con -90 metri omologati su -92 realizzati, Salvatore Bausotto con -70 metri omologati, Michele Tomasi con -62 metri omologati su -71 metri  realizzati
img_2126La categoria elite femminile ha visto la partecipazione della Cagliaritana Chiara Obino con -82 metri omologati con una immersione di 3 miniti e dieci secondi stabilendo ad Ustica il nuovo record del mondo Enzo Maiorca e Umberto Pelizzari  .
Complimenti alla Obino per l’ottimo risultato ottenuto,frutto di doti naturali, grande volontà ed impegno costante.
La Obino e la Zecchini sono apneiste di punta della Nazionale Italiana  che dal 2 al 9 Ottobre parteciperanno al campionato del mondo di apnea profonda in programma a Kas Turchia e certamente, anche a livello mondiale, cercheranno di arrivare a traguardi molto più ambiziosi.

img_2222img_2229img_2241img_2250img_2254img_2261img_2266img_2281img_2285img_2289img_2325img_2318img_2338

 

 

Rispondi