Al Villaggio letterario di Punta Soalmatore di Ustica, la rassegna di Ambrogio Crespi


Ambrogio-CrespiIl villaggio letterario di Punta Spalmatore, giunto alla sua seconda edizione, ha programmato dal 10 al 12 Luglio le proiezioni dei docufilm “Capitano Ultimo, le ali del falco”, “Enzo Tortora, una ferita italiana” e “Malaterra”. Tre film di Ambrogio Crespi.

Una rassegna cinematografica che vedrà la presenza del regista.

“Ho aderito con grande piacere all’invito ricevuto da Anna Russolillo – dice Crespi – e sono in partenza per Ustica per partecipare ai dibattiti che ci saranno al termine dei docufilm.

Ringrazio l’Hups, l’hotel Ustica Punta Spalmatore per aver organizzato anche quest’anno questa iniziativa culturale”.

Ambrogio Crespi è nato a Milano il 19 Gennaio 1970.Ha iniziato la sua carriera collaborando alle produzioni televisive e teatrali con Gianfranco Funari.

È stato vicepresidente della società di produzione Alto Verbano, della famiglia Pozzetto, dove ha sviluppato progetti cinematografici, televisivi e teatrali.

Tra gli incarichi anche quello di direttore della Timing film project che ha prodotto Geo&Geo per la Rai. Ha lavorato alla produzione di numerosi spot pubblicitari per le principali aziende italiane e internazionali (Tic Tac con Michelle Hunziker, Peroni, Swatch, Pasta Agnese, Lancia, ecc. ecc.).

Tra le sue produzioni si contano “Schegge di memoria” prodotto da Zètema e un docuweb su Edi Rama, primo ministro dell’Albania.

Negli ultimi anni ha sviluppato un’intera attività nel web dove opera come blogger, realizzando più di 100 docuweb e speciali su www.misterblog.it.

Per quel che riguarda la produzione documentaristica, nel 2013 realizza “Enzo Tortora, una ferita italiana”, docufilm che ha portato in tour in giro per l’Italia e l’Europa, e con il quale nel 2014 ha vinto il SIFF – Salento International Film Festival – nella sezione dedicata ai documentati.

Sempre nel 2014, stavolta in occasione del Taormina Film Fest, ha presentato il suo docufilm: “Capitano Ultimo, le ali del falco” in cui racconta la realtà dell’associazione creata dal Capitano Sergio De Caprio e che vede la partecipazione di Raoul Bova.

Nel 2015 con la produzione di Music Life e Sviluppo Campania è autore e regista insieme a Sergio Rubino del docufilm “Malaterra” di Gigi D’Alessio, presentato anch’esso al Taormina Film Fest e proiettato in tutta Europa dal cantante napoletano in occasione del “Malaterra World Tour”.

Esperto di comunicazione, marketing digitale, regista e autore di spot e documentari.

Fonte Blog Sicilia

 

1+

Rispondi