Cartolina per il Sindaco – Cimitero, incuria non più tollerabile


 

Cimitero UsticaNon dovrebbe esserci bisogno di scomodare  Ugo Foscolo per condividere la frase che legge chi si accinge ad entrare alle porte del Cimitero di Ustica: “La civiltà dei popoli si riconosce dal culto dei morti”.

Eppure,  facendo “un giro” tra le tombe dei defunti ciò che più salta all’occhio sono  erbacce e piante incolte, cumuli di macerie ammassate in vari angoli e persino la dimora di un pericoloso e aggressivo nido di  vespe nella cappella dove è sepolto Padre Carmelo.

Insomma, sembrerebbe tutt’altro che un “Campo Santo”,  luogo di culto e di ricordo dei propri cari defunti. 

Chissà, mi viene da pensare, cosa direbbero i nostri cari se solo potessero ancora parlare visto il trattamento riservato loro…

Per quest’Isola sembra proprio non esserci pace: prima violentata nel centro storico con delle mostruose colate di cemento che hanno preso il posto di gradevole villette con fiori e palme. 

Ora il degrado sembra essere arrivato persino dentro il cimitero.

Ma come si sa, al peggio non c’è mai fine!

Rosanna  Iacona

 

IMG_2157 Cimitero nel degrado IMG_2166 IMG_2179 IMG_2183

Rispondi con il tuo Commento