Concorso nuovo nome per Ustica Lines, vince “Navalia”


Premiazione_concorso_nuovo_nome_Ustica-LinesE’ “Navalia” il nome premiato nell’ambito del concorso, bandito nelle scuole delle isole minori siciliane, dalla Ustica Lines per trovare un nuovo nome alla compagnia. La premiazione si è svolta stamattina all’Istituto comprensivo “Antonino Rallo” di Favignana. Il concorso, indetto dalla società ad ottobre scorso, prevedeva l’assegnazione al vincitore di una borsa di studio di 2.000 euro. Ad individuare come possibile nuova denominazione il termne “Navalia” – come i Latini chiamavano il cantiere navale –  è stato Federico Ania della classe I A dell’Istituto.
Alla premiazione hanno partecipato Ettore Morace, amministratore delegato dell’Ustica Lines, il sindaco di Favignana, Giuseppe Pagoto, la dirigente scolastica Giuseppa Catalano e Nunzio Formica, direttore commerciale della compagnia di navigazione.
“La giuria del concorso – ha sottolineato Morace – ha apprezzato molto l’idea di Federico di unire storia e innovazione, individuando un nome che racconta di un lavoro, quello del cantiere navale, antico e nobile, che si è sviluppato nel tempo, cogliendo, spesso prima di altri settori, il valore dell’innovazione, così come avviene nel nostro cantiere. Ma il nostro principale obiettivo con l’indizione del concorso  – ha aggiunto – è stato quello di rafforzare ulteriormente il rapporto con i territori in cui Ustica Lines opera. Non vogliamo, e per la verità  per scelta aziendale non lo siamo mai stati, essere semplicemente un mezzo di trasporto, ma un’azienda che vive il territorio e che si impegna per la sua crescita ed il suo sviluppo, andando oltre la nostra attività. Per questo siamo particolarmente felici per la partecipazione delle scuole delle isole siciliane”.
“Oggi è momento importante per la nostra comunità, per il quale ringraziamo sentitamente la Ustica Lines – ha affermato il sindaco Pagoto – riteniamo che l’iniziativa sia stata un modo efficace e apprezzato per intensificare i rapporti e la vicinanza della compagnia al territorio. L’auspicio è che un giovane delle nostre isole possa, un giorno, studiando e formandosi, diventare comandante di un aliscafo della Ustica, dei mezzi veloci che collegano la terraferma alle isole Egadi.
L’Ustica Lines ha comunicato, però, che il nome scelto dalla giuria non sarà utilizzato e che, per il momento, manterrà la denominazione attuale.

Fonte: www.trapanioggi.it

Rispondi