Don Lorefice stupisce ancora: gioca a carte con gli anziani di Ustica

Foto VescoboL’arcivescovo di Palermo si è recato lo scorso fine settimana nell’isola di fronte il capoluogo siciliano per incontrare la comunità di fedeli locale e ha voluto ”rompere” il ghiaccio col suo stile semplice. La foto della partita diventa virale

Don Corrado Lorefice non smette di stupire. Parole, gesti e semplici sguardi sono quelli di un uomo semplice, un “fratello” della comunità di fedeli palermitani che hanno scoperto da un mese quest’uomo, ma che già sentono come “uno di loro”.

E anche nel corso della sua ultima visita pastorale, avvenuta lo scorso fine settimana sull’isola di Ustica, l’ex parroco di Modica non si è smentito. «Sentirlo, non predicare ma comunicare, ha suscitato in tutti noi quel senso di pace e serenità che lo contraddistingue», spiega a Palermomania.it Carmela Caserta, una residente di Ustica presente all’incontro.

Dopo aver incontrato in chiesa gli alunni delle scuole, le autorità civili e militari, è sceso in piazza e dopo aver salutato e abbracciato tutti come farebbe un vechcio amico, si è fermato al centro accoglienza della piazza del paese, dove gli anziani si riuniscono il pomeriggio per qualche partita a carte.

A quel punto si è seduto al tavolo con loro e ha chiesto di poter fare una partita tra lo stupore e la felicità dei presenti. «Vederlo in quel momento lì, al tavolo a ridere e scherzare è stato fantastico – aggiunge la signora Carmela -. Quel suo senso di serenità di pace che infonde ha coinvolto i presenti in quella stanza, è  stato un momento  bellissimo».
Un gesto semplice che è stato immortalato dagli smartphone di alcuni presenti e che, finito sui social network diventando “virale”. Un’istantanea che ha colpito e confermato quanto pensano di lui i suoi nuovi “amici” palermitani: «Don Corrado è unico, è uno di noi».
Prima di partire con l’elicottero, per via del maltempo che ha impedito all’aliscafo di salpare, don Corrado ha promesso alla comunità di Ustica di portare il loro messaggio a Papa Francesco affinché possa, un giorno, venirli a trovare sulla loro isola e, magari, fare una partita a carte anche con loro.

Fonte: Foto Carmela Caserta
Palermomania.it –

3+

Leave a Reply

See also:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: