Eolie, trasporti marittimi a rischio in estate


 

Ustica-Lines-535x300L’Ustica Lines ha sospeso i collegamenti dal 12 aprile scorso e accusa la Regione di «continue e gravissime inadempienze»

LIPARI. «Arriva l’estate trasporti marittimi a rischio». Questo il commento dei consiglieri comunali di maggioranza del centro sinistra e di minoranza del centro destra – una volta tanto – d’accordo. Per la Compagnia delle Isole, ex Siremar, il Tar ha ritenuto illegittima la gara che si è aggiudicata e potrebbe subentrare la seconda in graduatoria, «Navigazione siciliana spa», costituita da «Ustica Lines» e «Caronte&Tourist».

L’Ustica Lines di Vittorio Morace, ha sospeso i collegamenti il 12 aprile scorso e accusa la Regione per le «continue e gravissime inadempienze della Regione, non solo a livello economico», che stando all’azienda «pur di non pagare quanto dovuto, ha deciso illegittimamente di avviare le procedure di annullamento del bando di gara emanato un anno fa, ha un contenzioso in corso». Il dibattito in consiglio. Antonio Casilli, Gruppo misto: «Per le questioni dell’Ustica Lines e della Compagnia delle Isole c’è grande preoccupazione tra gli operatori turistici. La stagione turistica potrebbe essere a rischio». Pietro Lo Cascio, La Sinistra: «La preoccupazione dei cittadini è confermata anche dalla nascita di un comitato che ha già raccolto circa 500 firme. Sarebbe bene anche un incontro con l’amministrazione». Mariano Bruno, Gruppo misto: «Già nel 2013 sui trasporti lanciai l’allarme su società che non erano in grado di garantire i collegamenti marittimi. Ci sono marinai anche eoliani che non avranno più posti di lavoro.

Fonte Giornale di Sicilia
di Bartolino Leone
Consiglio Comunale

2+

Leave a Reply

See also:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: