L’Area Marina Protetta di Ustica, così come gestita, è una palla al piede


f-c-8014-amp-1È stata una scelta sbagliata interdire alla balneazione  la fascia costiera dello Spalmatore,  molto particolare e variegata, con piccole baie, ricca di vegetazione,  la migliore e la più accessibile a tutti.
L’Area Marina Protetta, così come è gestita, sempre allo stesso posto da 30 anni, non ha senso;  produce solamente un cumulo di inutili divieti  e a trarne vantaggio è una sola persona… f-c-8014-amp-2
A Favignana, per esempio,  la zona A (riserva integrale) non è interdetta alla balneazione perché non  avrebbe senso, così mi è stato riferito, “precludere alla visione quanto di bello la natura dona se viene tutelato e rispettato l’ambiente”. Le riserve dovrebbero avere anche e soprattutto uno scopo “educativo”.

PB

Rispondi con il tuo Commento