Natale a Palermo – un itinerario culturale tra Arte, Architettura e Musica.


VII edizione
Palermo – 26 dicembre/6 gennaio. Ingresso libero

4 gennaio Coro sancte joseph2Un concerto per soli sassofoni e il coro in Cappella Palatina per “Natale a Palermo, un itinerario culturale tra arte architettura e musica”, la rassegna di dieci appuntamenti natalizi gratuiti in chiese e luoghi storici di Palermo, organizzata dai Club Service. Domani sera (domenica 3 gennaio) alle 19 nella sala delle Capriate dello Steri sarà infatti la volta del Blue Note Sax Quartet con un programma di brani poco conosciuti per intenditori. Lunedì 4 gennaio, invece, l’unico concerto con ingresso limitato: solo chi possiede l’invito personale – ma ne saranno distribuiti altri trenta, domenica sera, prima del concerto – potrà infatti accedere alla Cappella Palatina dove, alle 18, si esibirà il Coro Sancte Joseph, diretto da Mauro Visconti. La limitazione è dovuta a esigenze di sicurezza, la Cappella – considerata uno dei “luoghi sensibili” della città – infatti non può contenere più di 110 spettatori preventivamente identificati.

“Natale a Palermo”, giunta alla sua settima edizione, è organizzata dai club service, Rotary, Lions, Inner Wheel, Soroptimist, con l’associazione Volo, che la offrono alla cittadinanza e ai turisti.4 gennaio Coro sancte joseph

Domenica 3 gennaio, alle 19
Sala delle Capriate – Steri  – piazza Marina

Il Blue Note Sax Quartet – formato dai sassofonisti Alessandro Corsini, Giuseppe Mario Caccamisi, Gaetano Motisi e Francesco Italiano – nasce da un’idea di quattro studenti del Conservatorio “Vincenzo Bellini” di Palermo, allievi dei maestri Costa, Calderone e Palma , e dalla loro voglia di condividere le diverse esperienze in campo musicale e artistico. Il repertorio del quartetto spazia dal jazz alla musica contemporanea, passando per i grandi classici della letteratura sassofonistica per quartetto. I quattro giovani musicisti hanno partecipato ad importanti corsi di perfezionamento, approfondendo lo studio dello strumento con alcuni tra i maggiori interpreti del sassofono (Mario Ciaccio, Federico Alba, Fabrizio Mancuso, Antonino Mollica, e i francesi Vincent David e Geraud Etrillard). Hanno collaborato con l’Orchestra Sinfonica Siciliana, gli Amici Della Musica, il Brass Group e l’orchestra Nuovi Linguaggi. Per questo concerto hanno scelto brani di Isaac Albéniz, Nino Rota, Scott Joplin, Glenn Miller, Harold Arlen, Pepito Ros, ma anche pagine divenute poi colonne sonore (“Pirati dei Caraibi” di Klaus Badelt e Gregoire Weisse), pezzi di Wendell Hobbs per chiudere con un’inedita “Jingle Bells” per soli sax.

Lunedì 4 gennaio, alle 18
Cappella Palatina – Palazzo Reale (solo con invito personale)

Il Coro Sancte Joseph, diretto dal pianista e organista Mauro Visconti, è nato nel 1994 a Bagheria  su iniziativa di un gruppo di appassionati del canto, ma con il preciso intento di svolgere un servizio di promozione religiosa attraverso la diffusione della musica sacra. Da allora ha tenuto centinaia di concerti, riscuotendo particolari apprezzamenti e riconoscimenti da parte del pubblico e della critica. Collabora attivamente con la Cattedrale di Palermo e con l’Ufficio Liturgico Diocesano per l’animazione delle solenni celebrazioni. Si è esibito dinanzi i presidenti Oscar Luigi Scalfaro e Carlo Azeglio Ciampi, e in presenza della regina del Belgio. Due sono i cd finora realizzati nell’ambito delle produzioni della “Butterfly Records” di Palermo: in entrambi i casi sono stati incisi brani inediti dello stesso Mauro Visconti. Il repertorio del Coro Sancte Joseph spazia dai classici della polifonia rinascimentale sino alle composizioni di ispirazione sacra di stampo contemporaneo. Per questo Concerto di Natale, a cui è stato invitato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, eseguirà pezzi di Gruber, Berlin, Sant’Alfonso Maria Liguori, Franck, Bartolucci, e di Mauro Visconti.

Ufficio stampa: Simonetta Trovato – 333.5289457

 

0

Rispondi