Pasquetta in campagna – grandi divertimenti


Pasquetta - grandi divertimenti
Pasquetta – grandi divertimenti

^^^^^^^^^^^^^^

Fa Francesco Di Trapani

Salve, torno a commentare la foto poiché la curiosità è andata oltre.
i miei genitori, interrogati sui passati trascorsi delle pasquette ad ustica mi hanno detto che spesso, soprattutto prima degli anni novanta, eravamo ospiti di Salvatore Licciardi e della sua simpaticissima moglie Gianna. Una volta mostrata loro la foto, mia madre non ha avuto dubbi nel riconoscere il mio profilo (oltre al rosso dei capelli) nel ragazzino in basso a dx. negli anni 80 l’età del sottoscritto combacia.
Tutto questo a cosa porta? assolutamente a nulla, semplicemente volevo scrivere con piacere qualche ulteriore riga nella piacevole riscoperta dei miei trascorsi usticesi.

grazie ancora e alla prossima!!!!

^^^^^^^^^^^^^^^

Da Francesco Di Trapani

Grazie mille per la esaustiva descrizione. Peccato, non era la casa che immaginavo io ma ho piacevolmente riconosciuto Nino Lo Schiavo e altri usticesi.

^^^^^^^^^^^^^

Da Ustica Giovanni Martucci

Caro Pietro, ho ricevuto il tuo messaggio con il quale mi chiedi di illustrare la foto in questione, anche per soddisfare la curiosità del sig. Francesco Di Trapani. Trattasi di una foto scattata dalla buonanima di Nino Bertucci nel terrazzo della casa di campagna di Salvatore Licciardi in contrada Oliastrello/Arso sopravia in occasione di una pasquetta risalente, approssimativamente, ai primi degli anni ottanta. Come si può notare c’è la presenza di un gruppo folkloristico che in quel giorno si trovava a Ustica e che abbiamo invitato ad associarsi a noi per rendere la giornata più allegra e gioiosa. Fra le persone riconoscibili : il sottoscritto in primo piano a sinistra con la fisarmonica, mio padre che balla al centro del terrazzo e, in fondo svettante data la sua altezza, Nino Lo Schiavo con pullover bianco e cappello di paglia. Per quanto riguarda il bambino in primo piano a destra non saprei cosa dire. Comunque, erano altri tempi in cui, con lo spirito giovanile di allora il divertimento era assicurato.

^^^^^^^^^^^^

Da Francesco Di Trapani

Questa foto è bellissima e mi ha fatto ricordare tante pasquetta ad Ustica. per caso è casa Longo a tramontana? mi piacerebbe sapere l’anno in cui è stata fatta. c’è una strana coincidenza di un ragazzino in basso a dx con i capelli rossi………..

4 pensieri riguardo “Pasquetta in campagna – grandi divertimenti

  1. 0

    Questa foto è bellissima e mi ha fatto ricordare tante pasquetta ad Ustica. per caso è casa Longo a tramontana? mi piacerebbe sapere l’anno in cui è stata fatta. c’è una strana coincidenza di un ragazzino in basso a dx con i capelli rossi………..

  2. 0

    Caro Pietro, ho ricevuto il tuo messaggio con il quale mi chiedi di illustrare la foto in questione, anche per soddisfare la curiosità del sig. Francesco Di Trapani. Trattasi di una foto scattata dalla buonanima di Nino Bertucci nel terrazzo della casa di campagna di Salvatore Licciardi in contrada Oliastrello/Arso sopravia in occasione di una pasquetta risalente, approssimativamente, ai primi degli anni ottanta. Come si può notare c’è la presenza di un gruppo folkloristico che in quel giorno si trovava a Ustica e che abbiamo invitato ad associarsi a noi per rendere la giornata più allegra e gioiosa. Fra le persone riconoscibili : il sottoscritto in primo piano a sinistra con la fisarmonica, mio padre che balla al centro del terrazzo e, in fondo svettante data la sua altezza, Nino Lo Schiavo con pullover bianco e cappello di paglia. Per quanto riguarda il bambino in primo piano a destra non saprei cosa dire. Comunque, erano altri tempi in cui, con lo spirito giovanile di allora il divertimento era assicurato.

  3. 0

    Grazie mille per la esaustiva descrizione. Peccato, non era la casa che immaginavo io ma ho piacevolmente riconosciuto nino lo schiavo e altri usticesi.

  4. 1+

    Salve, torno a commentare la foto poiché la curiosità è andata oltre.
    i miei genitori, interrogati sui passati trascorsi delle pasquette ad ustica mi hanno detto che spesso, soprattutto prima degli anni novanta, eravamo ospiti di Salvatore Licciardi e della sua simpaticissima moglie Gianna. Una volta mostrata loro la foto, mia madre non ha avuto dubbi nel riconoscere il mio profilo (oltre al rosso dei capelli) nel ragazzino in basso a dx. negli anni 80 l’età del sottoscritto combacia.
    Tutto questo a cosa porta? assolutamente a nulla, semplicemente volevo scrivere con piacere qualche ulteriore riga nella piacevole riscoperta dei miei trascorsi usticesi.

    grazie ancora e alla prossima!!!!

Rispondi con il tuo Commento