Riceviamo e pubblichiamo – L’emblema di un fallimento amministrativo


Sindaco, caricarti un frigorifero in spalla non è un titolo di merito ma l’emblema del tuo fallimento amministrativo. 

 Vedere un sindaco, un vicesindaco e un presidente di Consiglio comunale caricarsi in spalla, personalmente, frigoriferi, lavatrici e materassi abbandonati non è un titolo di merito, ma la lampante conferma del fallimento del modello amministrativo adottato da questi stessi signori.

A un sindaco, a un vicesindaco e a un presidente di Consiglio comunale non è richiesto di smaltire in prima persona i rifiuti, ma di far funzionare la filiera dello smaltimento, cosa in cui la Giunta Licciardi e la maggioranza di “Ustica Democratica” hanno clamorosamente fallito, come documentato da numerosi articoli pubblicati su queste pagine, in tempi recenti e non.

Ai cittadini-contribuenti deve essere garantito un servizio di smaltimento dei rifiuti funzionante; oggi, a Ustica, ciò non accade, se è vero che i possessori di rifiuti ingombranti che vogliono rispettare la legge e l’ambiente non possono fare altro che stiparli in casa fino all’esaurimento degli spazi disponibili.

Curare unicamente l’aspetto repressivo dei reati contro l’ambiente, come fa, ad oggi, il Comune di Ustica, ignorando invece la fase più importante, ossia quella preventiva, è un altro lampante indicatore di incapacità programmatica di questa Amministrazione targata Attilio Licciardi.
Roberto Rizzuto

^^^^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

FrigoriferoÈ  stata chiesta la mia opinione in merito all’intervento del Sindaco e di altri amministratori per liberare Ustica dalle discariche abusive

Intanto non intendo esimermi dal dire che, oltre ad una responsabilità di inciviltà innata in alcuni cittadini, vi è anche una  responsabilità politica perseguibile per legge  e purtroppo la comunità usticese si è arresa  ad un’amministrazione inerte, incapace e purtroppo anche arrogante.
Un ambiente sano e decoroso produce cittadini sani e decorosi mentre il degrado urbano, il mal funzionamento del sistema che non controlla e/o non educa il cittadino, certamente non giustifica l’inciviltà, ma la provoca!…
La foto allegata è un classico esempio di come il cittadino, per lo smaltimento dei materiali ingombranti e non solo, produce quanto richiesto dall’amministrazione e poi non succede niente e nessuno si degna di dare informazioni e/o giustificazioni.

Pietro Bertucci

8+

Leave a Reply

See also:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: