Riceviamo e pubblichiamo – “Proviamo a costruire un percorso unitario e condiviso”. Domanda: Il RE E’ NUDO?…


ELEZIONI COMUNALI 2018: PROVIAMO A COSTRUIRE UN PERCORSO UNITARIO E CONDIVISO?

Tra qualche mese andremo a votare per le elezioni comunali che serviranno ad eleggere il Sindaco e il Consiglio Comunale che guideranno Ustica fino al 2023.
E’ un appuntamento importante, come lo sono tutte le occasioni in cui i cittadini esercitano il loro potere democratico per decidere sul loro futuro.

Come è normale tutti gli usticesi stanno discutendo sul modo migliore per affrontare questo appuntamento, e anche noi di Ustica Democratica lo stiamo facendo, registrando nella nostra comunità un forte tasso di conflittualità che ostacola il raggiungimento degli obiettivi necessari per la nostra isola.

Come Amministrazione uscente siamo orgogliosi di alcuni risultati raggiunti in questi 5 anni: l’incremento degli arrivi turistici, il rilancio dell’Area Marina Protetta, l’avvio della raccolta differenziata dei rifiuti, la valorizzazione dei nostri beni culturali, il ritorno ad Ustica della Rassegna Internazionale delle Attività Subacquee, il raggiungimento delle 5 vele come primato nel turismo ambientale, ed altri ancora. Per quanto ci riguarda pensiamo di avere dato il massimo, di non esserci risparmiati e di avere affrontato sacrifici personali e familiari non indifferenti. In poche parole: ci sentiamo la coscienza a posto per quello che siamo riusciti a fare. Di tutto ciò devo ringraziare con tutto il cuore la mia squadra!!!

Nello stesso tempo siamo perfettamente coscienti che Ustica ha ancora tanti problemi da risolvere e ci assumiamo le nostre responsabilità per quello che non siamo riusciti a fare. Il clima di forte conflittualità non ha aiutato, e dispiace constatare che purtroppo lo scontro a volte è sfociato addirittura nelle manifestazioni di disprezzo personale o alla compromissione di rapporti di amicizia che duravano da decenni. Tutto ciò non è bello, e non è questa la sede per individuare di chi sono le responsabilità, pur sapendo che tali responsabilità non stanno certamente solo da una parte.

Proprio per questo noi proponiamo di guardare al futuro perché questo ci chiedono i nostri giovani.
E quindi proponiamo A TUTTI di provare a costruire un percorso unitario che selezioni le forze migliori e le migliori persone che vogliono impegnarsi per il futuro amministrativo della nostra isola, su un programma chiaro semplice e condiviso che sia in grado di coalizzare tutta la nostra comunità che deve affrontare sfide difficilissime.

Proviamo ad incontrarci e a discutere senza pregiudizi, con serenità e rigore, guardando esclusivamente agli obiettivi di sviluppo civile culturale ed economico della nostra USTICA.
Non sarà facile e l’esito non è scontato ma almeno PROVIAMOCI!!!!

Attilio Licciardi

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.