Tirrenia/Siremar: Lunedì confermato sciopero 24 ore


[ id=6689 w=320 h=240 float=left] E’ stato confermato per lunedì prossimo lo sciopero di 24 ore di tutti gli addetti, marittimi e amministrativi di Tirrenia. A proclamare unitariamente la protesta Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti “avendo registrato con preoccupazione, nella procedura di privatizzazione di Tirrenia e Siremar, una battuta d’arresto rispetto alle garanzie contrattuali e occupazionali”. “E’ indispensabile – chiedono Filt, Fit e Uilt – la riapertura del tavolo alla Presidenza del Consiglio, a suo tempo concordato, per una formale riconferma dell’accordo del 6 settembre 2010 in merito alle garanzie occupazionali e contrattuali da parte di tutti i Ministri interessati dalla vertenza”.

Fonte: Primocanale

Tirrenia/Siremar: Sciopero 24 ore prossimo 4 Febbraio


Sciopero di 24 ore è stato proclamato dall’UCL Trasporti Mare, Federmar-Cisal e Uslac-Uncdim per tutto il personale navigante e amministrativo della Tirrenia e Siremar per il prossimo 4 Febbraio, “dopo l’esito negativo delle richieste di confronto sulla procedura di privatizzazione e per sensibilizzare il governo sulla necessità di una verifica dello stato attuale dell’iter”.

Tirrenia: Confermato sciopero di 24 ore il 14 gennaio

Tirrenia/ Caronia (Uil): confermato sciopero 24 ore il 14 gennaio

I lavoratori di Tirrenia riconfermano lo sciopero di 24 ore del 14 gennaio di tutti gli addetti, marittimi ed amministrativi della compagnia, inizialmente indetto il 10 gennaio. Lo comunica il segretario nazionale di Uiltrasporti, Giuseppe Caronia. La motivazione, dice Caronia, è quella di “sostenere la reiterata richiesta di incontro avanzata da tutto il Sindacato al Governo, il quale non può più sottrarsi al confronto sulla sorte dell’ex gruppo Tirrenia, la cui procurata agonia in un modo o nell’altro dovrà obbligatoriamente cessare nel corso del neo-nato anno 2011”.

Dopodomani 5 gennaio 2011 – aggiunge il sindacalista – tutte le organizzazioni sindacali presenti in Tirrenia sono state convocate, in orari diversi, presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per l’espletamento della procedura relativa alla concessione del trattamento di cassa integrazione guadagni straordinaria e di integrazione salariale.

“Sappia il Governo – dice Caronia – che solamente il senso di responsabilità dei lavoratori della Tirrenia, della Siremar e delle altre Società Regionali ha sinora impedito il fermo totale della flotta pubblica, ma sappia anche che questo senso di responsabilità non è illimitato e che se il loro diritto al lavoro che in questo caso coincide indiscutibilmente col diritto alla loro vita e a quella delle loro famiglie dovesse venir meno, le reazioni saranno di estrema ed inusitata durezza”.

Fonte: Virgilio TMNews – Roma  3 gen.

Tirrenia/Siremar: Rinviato al 10 Gennaio lo sciopero di 24 ore


[ id=5694 w=250 h=200 float=] E’ stato rinviato al 10 gennaio lo sciopero di 24 ore proclamato per oggi, di tutti gli addetti marittimi ed amministrativi di Tirrenia. Lo riferisce la Filt Cgil che ha indetto la protesta assieme a Fit Cisl e Uiltrasporti, sottolineando che “il rinvio si è reso necessario dopo la richiesta avanzata dalla Commissione di Garanzia”.

“Lo sciopero – precisa la Filt – è nuovamente proclamato il 10 gennaio, in quanto rimangono inalterate le ragioni della protesta, riconducibili agli atti unilaterali della Tirrenia in merito alla richiesta di cassa integrazione ed al mancato rispetto degli accordi da parte del Ministero dei Trasporti sul mantenimento degli attuali livelli occupazionali e dei diritti contrattuali”.

TIRRENIA: confermato sciopero 24 ore il 15/12


[ id=5624 w=250 h=190 float=left]  E’ confermato lo sciopero di 24 ore dei lavoratori di Tirrenia in programma il 15 dicembre. Lo hanno deciso i sindacati Filt Cgil, Fit Cisl e Uil Trasporti al termine dell’incontro con il commissario straordinario della compagnia marittima. I sindacati hanno spiegato che il tavolo e’ stato interlocutorio e da parte del commissario straordinario c’e’ l’attenzione, ma non la soluzione sui problemi della compagnia. Il prossimo incontro tra sindacati e commissario dovrebbe svolgersi entro Natale.

Fonte ANSA