Auguri ad Andrea Arnò


Andrea, per i tuoi tre anni d’amore. Auguri di Buon Compleanno da parte di tutti noi che ti vogliamo un mondo di bene.

Presentato al Villaggio Letterario di Ustica il libro di Andrea Carraro “Tutti i racconti”.


Ancora un evento culturale nel quadro della programmazione “Ustica Villaggio Letterario 2017” che ha registrato la prestigiosa presenza di Andrea Carraro, romano di nascita e residenza, saggista, scrittore, autore di numerosissimi romanzi e saggi sociali di successo tra i quali “A denti stretti” (Gremese, 1990); “Il branco” (Theoria, 1994) dal quale il regista Marco Risi ha tratto il famoso film, “L’erba cattiva” (Giunti, 1996), “La ragione del più forte” (Feltrinelli, 1999), “Non c’è più tempo (Rizzoli, 2002 – Premio Mondello), “Il sorcio” (Gaffi, 2007), le raccolte di racconti “La lucertola” (Rizzoli, 2002), ”Il gioco della verità” (Hacca, 2009), il libro di reportage narrativi “da Roma a Roma” (Ediesse, 2010), le poesie narrative di “Questioni private” (Marco Saya, 2013). Lo scrittore, che vanta inoltre collaborazioni con il quotidiano <Il Messaggero> e con varie riviste letterarie tra cui <Nuovi Argomenti> e <Reset>, in questi giorni nella accogliente cornice dell’Hotel Ustica Punta Spalmatore/HUPS ha presentato il suo libro dal titolo “Tutti i racconti”, Melville Edizioni, nell’ambito della narrativa italiana. Lo “scrittore del tormento”, come non a caso è stato definito, al termine della presentazione si sofferma volentieri a spendere alcune considerazioni sull’opera: … “sono dei racconti per raccogliere i quali ho attinto sia alla Continua a leggere “Presentato al Villaggio Letterario di Ustica il libro di Andrea Carraro “Tutti i racconti”.”

Cala santa Maria Ustica, motonave Andrea Mantegna


Ustica Cala santa Maria, motonave Andrea Mantegna
Ustica Cala santa Maria, motonave Andrea Mantegna

Incontro con Andrea Purgatori domani pomeriggio alle 18, nel cortile monumentale dello Steri


 

Andrea Purgatori
Andrea Purgatori

Incontro con Andrea Purgatori.
A Le Vie dei Tesori si parla dei misteri italiani
Domani agli itinerari si aggiungono una villa neoclassica e una stranissima stanza araba

PALERMO, 3 ottobre 2015. Andar per luoghi, magari scoprendo una stanza araba o i salone di una villa nobiliare. Nella prima domenica de Le Vie dei Tesori, il pomeriggio alle 18, nel cortile monumentale dello Steri, sarà dedicato ai misteri italiani, dalla strage di Ustica al buco nero dell’DC9 Itavia, alle guerre segrete nei cieli della penisola. Ma è solo un esempio delle inchieste di cui parlerà Andrea Purgatori, intervistato dal collega cronista del Giornale di Sicilia, Giancarlo Macaluso, ne L’Italia? È tutta un mistero. Purgatori, romano, giornalista del Corriere della sera, autore per il cinema e per programmi e inchieste della Rai, ha scritto reportage fondamentali per fare luce sulle pagine più buie e controverse della storia recente del nostro Paese e non solo: dal terrorismo degli anni di piombo al rapimento Moro e alla mancata perquisizione del covo di Totò Riina. Per il grande schermo ha firmato, tra le altre, le Continua a leggere “Incontro con Andrea Purgatori domani pomeriggio alle 18, nel cortile monumentale dello Steri”

Lutto


 

morte Andrea DragoIeri notte è volato in cielo Andrea Drago all’età di 88 anni, circondato dall’affetto della moglie Emma e del figlio Mimmo.
Aveva tanto desiderio di tornare ad Ustica, ma non gli è stato concesso dalla malattia.
Domani mattina a Palermo, alle ore 10,30, saranno celebrati i funerali presso la Parrocchia S.Eugenio Papa, Piazza Europa, 40.

Alla moglie Emma e all’amico Mimmo le più sentire condoglianze.

^^^^^^^^^^^

RINGRAZIAMENTI

La signora Emma Drago e Mimmo ringraziano sentitamente coloro i quali hanno partecipato al loro dolore.”

Mimmo.

^^^^^^^^^^^^^

CONDOGLIANZE

Da Ustica Giovanni Martucci

All’amico Mimmo ed alla sua mamma le più sentite e sincere condoglianze.

^^^^^^^^^

Da Verona Gaetano Famularo

Sentite condoglianze.

^^^^^^^^^^^^

Da Ustica Angela D’Angelo

Un caro abbraccio a tutta la famiglia Drago, D’Angelo Antonino e famiglia.

^^^^^^^^^

Da Gaetano Marchese

Sentite condoglianze dalla famiglia Marchese.

^^^^^^^^^^^

Da Ustica Salvatore Compagno

Le mie più affettuose condoglianze

^^^^^^^^^^^^

Da Palermo Adolfo Patricolo

condoglianze all’amico Mimmo Drago,partecipo al dolore per la perdita del suo caro Padre

^^^^^^^^^^^

Da Ustica Angelo Tranchina

All’amico Mimmo e alla sua mamma, le più sentite condoglianze. Angelo Tranchina e famiglia

^^^^^^^^^^^^^^^

Da Ustica Salvatore Militello

Sentite condoglianze.

^^^^^^^^^^^

Da Ustica Luigi Palmisano

Alla famiglia Drago e al mio amico Mimmo vadano le mie più sentite condoglianze.

Ben tornato Padre Andrea!

 


L’acciottolato dei vicoli contrasta l’andare leggero e spensierato dei miei infradito, il sole ancora caldo di questa magica isola accompagna il mio rientro a casa in cerca di una doccia ristoratrice. Vago con lo sguardo sui murales colorati e sulle facce arse dal sole e mi sento felice, parte di questo pezzo di terra adagiata in un blu che più blu non si può immaginare. Sto attraversando la piazza quando una musica attira la mia attenzione e vedo gente che si affretta ad entrare in chiesa. Spinta dalla curiosità entro anch’io. E’ gremita di persone che ascoltano un giovane prete bruno dalla faccia aperta e lo sguardo accogliente, che celebra e canta la messa con un forte accento spagnolo. Mi informo: si tratta di padre Andrea, appena ritornato dopo mesi di assenza. Gli usticesi sembrano felici di ritrovare il suo sorriso e di ascoltare di nuovo la sua voce pacata che sembra arrivare al cuore. Oggi è Ferragosto e la sua omelia è incentrata sulla figura di Maria Assunta, con richiami alla sua umiltà e alla capacità di guardare oltre le apparenze. Poi richiama l’attenzione di tutti sul tema della morte, soprattutto di quella che colpisce i più giovani tra noi in modo incomprensibile e inaspettato. Il riferimento alla recente tragedia che ha colpito Ustica è voluto e sentito, ma compreso in una logica più grande che è quella di trovare cristianamente un senso alla morte, al sentimento di vuoto incolmabile che la scomparsa di persone care lascia in ognuno di noi. E lo fa, questo giovane prete, condividendo ricordi ed emozioni personali con tutta la comunità presente. E’ un momento di grande umanità. In una giornata come questa, celebrata per lo più in maniera pagana, questo momento di riflessione mi colpisce profondamente e mi induce a sorridere, speranzosa. La speranza è che il messaggio di padre Andrea possa superare le porte della chiesa e giungere, come un’onda, a toccare il cuore di chi non c’era. Mi rallegra, a fine messa, vederlo sul sagrato a parlare e a ridere con i fedeli che gli fanno festa e la speranza si tramuta in una certezza. Scendo la scalinata della chiesa più leggera e con il pensiero mi unisco a tutti gli usticesi nel dire: bentornato padre Andrea!

Luisella Marigliani da Velletri

Saluto del Sindaco a Padre Andrea


[ id=13209 w=320 h=240 float=left] Caro Andrea,

ad Ustica si è soliti dire che occorrono cinque tummuni di sale per conoscere veramente una persona. Il mare ci ha insegnato ad essere al tempo stesso accoglienti con il prossimo che , spesso, specie in passato, giungendo come naufrago poteva avere bisogno di noi, ma anche diffidenti.

Con te è stato diverso. Non abbiamo atteso i canonici” cinque tummuni” e non abbiamo ritenuto doverci trincerare nella diffidenza. Ci siamo direttamente aperti perché abbiamo percepito la tua energia positiva, il tuo impegno verso la Fede e verso noi in una parola il tuo amore. L’amore, che è il vero miracolo al quale la nostra Fede ci ha abituati, si sa che è contagioso ed al tuo dare il bene abbiamo risposto subito con calore.

Abbiamo percepito che in pochi mesi non solo sei diventato uno di noi ma uno per noi e non sapevamo come potere rispondere alla tua continua donazione perché ogni nostro gesto ci sembrava nulla rispetto al tuo.

La tua nobiltà d’animo e la convinzione nel tuo pensiero si manifestavano nel sempre presente sorriso di accoglienza, nell’ascolto ( “Ex auditu fides” sembra essere il motto tuo oltre che di San Paolo) e nella parola giusta e discreta.

Ora, a poche ore dall’incontro Italia Spagna che solo per qualche minuto ci impedirà di gioire insieme, un sentimento di abbandono ci pervade. Ed a comandare il nostro sentimento è ancora il mare. Questo spesso con i suoi potenti flutti, sbattendo nella nostra costa, porta energia, messaggi di vita oltremare, ma sa anche riportare tutto lontano, spesso con violenza, dai nostri cuori, lasciandoci da un lato attoniti e dall’altro affascinati dalla potenza della Natura, frutto del pensiero Divino.

E’ successo anche con te. Il mare ti ha portato a noi che abbiamo riconosciuto in te il Messaggio. Il mare ora ti riporta indietro perché è giusto che altri godano della stessa nostra esperienza con te. Ed a noi, ancora una volta attoniti, resterà sempre il tuo senso d’amore.

Grazie, Andrea

Aldo Messina

 

Monsignor Raffaele Mangano Parroco di Ustica e Vicario Andrea Martinez Racioner


[ id=11030 w=320 h=240 float=left] La comunità usticese accoglie con gioia la notizia della nomina di Monsignor Raffaele Mangano a Parroco di Ustica-.

Cinquantadue anni, delegato del vescovo del vicariato del quale fa parte Ustica, padre Raffaele è un profondo conoscitore della realtà dell’isola e recentemente ha seguito ancor più da vicino le problematiche della Parrocchia di san Ferdinando Re.

Ora la notizia che lo scorso 29 dicembre il Cardinale di Palermo, Monsignor Paolo Romeo, ha al tempo stesso affidato l’incarico parrocchiale a Monsignor Raffaele Mangano e quello di vicario parrocchiale a padre Andrea Martinez Racioner.

“ Ho la pelle d’oca nell’apprendere la notizia. Una nomina di alto profilo che conferma quanto il Cardinale Romeo tenga alla nostra, seppur piccola, comunità. Si ricorderà che recentemente si erano avuti numerosi incontri anche a Palermo con Monsignor Mangano, nella sua qualità di vicario, sui temi parrocchiali più attuali tra i quali la prossima consegna dell’organo della Chiesa e la processione con le reliquie di San Bartolo. L’esperienza di Monsignor Raffaele, che è stato Rettore del Seminario Diocesano ed ai vertici dell’Azione Cattolica, sarà certamente di fondamentale importanza per guidare la nostra comunità ed il mio pensiero va specialmente ai giovani. Un sentito ringraziamento a Padre Andrea che ci è stato vicino in questo momento di transizione e che ,per fortuna, continuerà ad essere dei nostri”

Aldo Messina

 

Andrea Bocelli – The Lord’s Prayer


(inviato da Marlene Robershaw Manfrè)

Da New Orleans Andrew Montalbano


Tanti, tanti grazie for all your help while we were in Ustica.
Hope to come back again! Saluti per Giuseppe.

Amici, Andrea, Matteo, Angelo & Anatascia

[ id=2621 w=320 h=240 float=center]