Comando Antonello Da Messina annulla posticipo partenza alle ore 10.00 per Ustica causa condimeteo avverse


Poste italiane emette oggi il francobollo commemorativo di Palermo capitale italiana della cultura 2018


Il Ministero dello Sviluppo Economico – dopo la presentazione alla Sala Archimede, a Palazzo delle Poste, a Palermo  – ha emesso oggi il francobollo commemorativo di Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018. La bozzettista è Tiziana Trinca (già autrice della vignetta del francobollo celebrativo stampato per i 50 anni dal terremoto del Belìce) e la vignetta raffigura, rispettivamente a sinistra e a destra, le chiese di Santa Maria dell’Ammiraglio (la Martorana), e di San Cataldo. In alto, a destra, è riprodotto il logo di Palermo Capitale Italiana della cultura 2018. Completano il francobollo la scritta “ITALIA” e l’indicazione tariffaria “B”. Il francobollo è stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente. La tiratura è di 900 mila esemplari, fogli da 28 esemplari. Oggi, primo giorno di emissione, l’annullo sarà disponibile all’ufficio postale di Palermo Centro.

“Quando vengono i miei ospiti internazionali – ha detto il sindaco Leoluca Orlando – e in questo periodo sono numerosisssimi, alla fine di ogni incontro li faccio affacciare su piazza Bellini e indico le due chiese che avete scelto per il francobollo. Sono la sintesi della vera identità di Palermo, città dove si sono incontrate e  convivono più culture”. Secondo l’assessore alla cultura Andrea Cusumano, “fino a qualche tempo fa la narrazione di Palermo era diversa, oggi è possibile raccontare la città per quello che è stato nei millenni. Tanto che il simbolo di Palermo2018 diventerà dal 2019 quello di Palermo Capitale delle Culture”.  Il francobollo di Palermo Capitale Italiana della cultura è tra i più rilevanti del 2018. “Sono poco meno di quaranta le emissioni di carte-valori postali previste per questo anno in corso con 5 francobolli commemorativi, 5 celebrativi e i restanti compresi nelle serie tematiche -si legge sul sito del Mise – Tra i francobolli più rappresentativi scelti per l’anno 2018 figurano quello dedicato a San Pio da Pietralcina per commemorare il cinquantenario della scomparsa, quello per celebrare il 45esimo anniversario della fondazione dei Bandierai degli Uffizi, ovvero gli sbandieratori ufficiali di Firenze e quello per  Palermo, capitale italiana della Cultura 2018″.

IL PROGRAMMA DI PALERMO CAPITALE ITALIANA DELLA CULTURA

è disponibile sul sito www.palermocapitalecultura.it

COMUNICAZIONE | Palermo Capitale della Cultura 2018
Agenzia The New Place

Ufficio stampa | press@palermocapitalecultura.it

Simonetta Trovato | +39. 333.5289457 –  Gioia Sgarlata | +39. 331.4039019

Comunicazione Istituzionale

Ufficiostampa@comune.palermo.it | notiziecittametropolitanapa@gmail.com

Ustica Piazza Cap. Vito Longo, annullo postale


Ustica annullo postale
Ustica, annullo postale

Annullo postale speciale – 90° anniversario primo arrivo dei confinati politici ad Ustica (1916-2016)


annullo postaleVita del Centro Studi

Nel 90° anniversario del primo arrivo dei confinati politici ad Ustica (1916-2016), parlamentari ed intellettuali invisi al regime dell’epoca e per questo forzatamente relegati nell’Isola,  il Centro Studi e Documentazione Isola di Ustica sottolinea la ricorrenza con un Annullo Postale speciale e con la presentazione della Cartolina Celebrativa nella giornata di martedì 23 Agosto presso la propria sede di Piazza Umberto I° (Vecchio Municipio) dove inoltre il visitatore avrà l’opportunità di visionare numerosi, inediti  e interessanti “documenti della memoria” in forma grafica e fotografica. I locali resteranno aperti al pubblico ininterrottamente dalle ore 17,oo alle 22,oo. L’iniziativa si avvale del prezioso lavoro di coordinamento competentemente curato da Valentina Bertolami, Ino Argento, Giulio Calderaro e Costantino Tranchina.

P.S. – A parziale correzione riceviamo: Fermo restando che sede della mostra sono i locali del Vecchio Municipio si precisa che il luogo dell’annullo postale in effetti è Piazza della Vittoria (Monumento ai Caduti).

cartolina annullo

Ustica, speciale annullo postale per ricordare don Salvatore Calderaro


 

Annullo-Postale-Ancora una iniziativa organizzata dal Centro Studi, incentrata questa volta sulla nomina del primo Parroco di origine proprio usticese avvenuta nell’Isola esattamente nell’Agosto del 1815. Precedentemente infatti all’inizio della colonizzazione dell’Isola il governo borbonico decise di avvalersi dell’opera spirituale prima di Sacerdoti diocesani palermitani e poi di Padri Cappuccini. L’affidamento della Parrocchia a sacerdoti usticesi fu una presa d’atto della emancipazione  della giovane comunità, riconosciuta capace di autogestirsi anche nella cura delle anime. La responsabilità di Parroco fu data a don Salvatore Calderaro, che era il più anziano e di riconosciuta capacità per la sua fruttuosa collaborazione con i Cappuccini. Il suo mandato sacerdotale ebbe fine con la sua improvvisa dipartita avvenuta due anni dopo la nomina il 23 Settembre 1817. Il Centro Studi, nel 200° anniversario del suo insediamento, ricorderà P. Calderaro con uno speciale annullo postale, l’undicesimo, sotto il titolo         << l’isola in viaggio – Storia di Ustica raccontata dalle cartoline >>. Il servizio filatelico temporaneo sarà curato da Poste Italiane in Piazza della Vittoria il giorno 23/08/2015 dalle 17,oo alle 22,oo. Per l’occasione il Centro Studi presenterà la cartolina celebrativa dell’evento  (una riproduzione di una antica cartolina). I compiti di coordinamento ed accoglienza sono affidati a Valentina Bertolami, Ino Argento, Giulio Calderaro e Costantino Tranchina.

a cura di Mario Oddo

 

 

Ustica: Annullo Postale speciale


Annullo Postale speciale

Annullo Postale Speciale


A cura del Centro Studi oggi, dalle 10,00 alle ore 16,00 in piazza Umberto I, è in programma “ l’annullo postale speciale e presentazione di una cartolina celebrativa”.

[nggallery id=151]