Aforismi, Citazioni, Proverbi… del giorno


Vivere l’avventura è pericoloso, anche a grandi linee, giacché quel che se ne ricava non è altro, di solito, che una somma più o meno consistente di delusioni e di rimpianti.
(Pierre Mac Orland)

Per Andrew Rayer, la “gioia di nonna” e la felicità dei genitori, comincia una nuova “avventura”


Turiste ad Ustica in cerca di avventura


Turiste ad Ustica in cerca di avventura
Turiste ad Ustica in cerca di avventura

Da oggi, a puntate, “Le 7 (dis)avventure di un turista”

Riso a MarioPremessa. Amici ed Amiche, durante l’estate ho pubblicizzato su <Usticasape> con mirati articoli in anteprima alcune presentazioni di libri. L’ho fatto per “dovere” ma vi assicuro soprattutto con piacere; piacere che è via via aumentato perché non c’è stata occasione in cui non abbia beneficiato della cortesia e della disponibilità di Autori e Autrici intervistati/e. Ciò premesso, ebbene si, forse per inevitabile “contagio”, anche    a me è venuta la voglia di scrivere qualcosa. Detto fatto! Questa volta quindi, invece  di presentare scritti altrui, presento me stesso in veste di improvvisato scrittore di un “diario” breve, leggero, come mi ha raccomandato l’Editore (Edizioni Babbìo, Palermo), dal titolo – RISO A..MARIO – sottotitolo: < e dire che era da un anno che sognavo quei sette giorni di vacanza >; sotto-sottotitolo:  < a saperlo e chi si muoveva da casaRiso a mario 2  E’ l’incredibile e sofferto racconto di un immaginario turista al quale le vacanze diciamo che non sono andate proprio come se l’era immaginate. Divertente ? … noioso ? … brutto ? … bello ? … Non mi aspetto di vincere il “Premio Strega”; tutt’al più, forse, può darsi, il “Premio Limoncello”.  Vi suggerisco comunque di leggerlo; leggetelo tutto, non perdetevi nessuna delle puntate; scoprirete che potrebbe esservi utile per sfuggire a qualche insidia la prossima estate …

Mario Oddo (“scrittore” per caso)
continua … a domani!)

 

 

Reporter, una nuova avventura…


 Reporter, una nuova avventura...

L’avventura a l’Isola di Catalina (CA)

L'avventura a l'Isola di Catalina (CA)

Da Ustica Salvatore Compagno

Anche se avventurosa è stata una esperienza meravigliosa, grazie a Marlene Manfrè Robershaww e Ron abbiamo avuto la possibilità di visitare una fra le più belle isole americane, dalla quale avremmo tanto da imparare.
Grazie Marlene e Ron, ancor oggi, rimane un ricordo meraviglioso di quella splendida gita e dei giorni trascorsi insieme.

^^^^^^^^^^

Yes, this was quite an adventure, for all of us, Salvatore and Maria Compagno, Pietro and Pina Bertucci and Ron and Marlene,Manfre, Robershaw. A very bumpy ride all around the Island of Catalina, California. The Mayor of Catalina is still waiting for The City  Hall of Ustica to partner with them and become Sisters Cities!!
This is our tour guide, friend of Marlene, Chuck Liddell. Chuck now is the Official Catalina Island Greeter at the port to welcome all ships.

Great Travel Memories –
Marlene Manfre Robershaw

Sì, questa è stata veramente un’avventura, per tutti noi, Salvatore e Maria Compagno Pietro e Pina Bertucci e Ron e Marlene, Manfre, Robershaw. Un percorso molto accidentato tutto intorno all’isola di Catalina, California. Il sindaco di Catalina è ancora in attesa dal municipio di Ustica la loro collaborazione per diventare città sorelle!!
Questa è la nostra guida, amico di Marlene, Chuck Liddell. Chuck è ora ufficiale dell’Isola di Catalina  di benvenuto al porto per accogliere tutte le navi.

Grandi Ricordi del viaggio –
Marlene Robershaw Manfre

 

 

L’angolo dell’avventura di Palermo nel mondo presenta: MAHA KUMBH MELA


[ id=20724 w=320 h=240 float=left]  GIOV 12 DIC ore 21.15 (video proiezione) MAHA KUMBH MELA: il giubileo induista, il pellegrinaggio religioso più frequentato al mondo | di GIUSEPPE RUSSO | Hotel Conchiglia D’Oro | Via Cloe 9 Mondello

 

Una nuova “Avventura”…?


Aldo Messina  (21)Da Budapest, da una stanza che dà sul fiume
Nel giorno del solstizio mi viene un lume.

Si contano sulla punta delle dita
Le parole che seguono la nostra vita,
Ma una sola per mano ci conduce
Ed è la parola luce.
Veniamo alla luce alle nostre prime ore, Poi riconosciamo la Luce di
Nostro Signore, Pensiamo abbia il volto di luce pieno L’espressione di
colei della quale non potremo più fare a meno
E luce dei miei occhi la chiameremo ogni momento Tanto sarà forte il
nostro sentimento.
M’illumini d’immenso scrisse Ungaretti
Illuminando la mente di noi scolaretti
E le più importanti festività , come tutti sanno, Sono legate al mito
della luce che si ripete ogni anno.
Ma prima che io veda la luce che mi accompagnerà nell’altro mondo Devo
rinnovare il mito dell’amore e della luce sino in fondo.
Ad ogni nostro gesto o parola d’amore
Sappiamo che la luce del nostro prossimo prenderà vigore Ed illuminerà
la strada di un altro fratello Che capirà avere ricevuto una grazia da
questo e da quello Ed il mito della luce e dell’amore Pervaderà
l’universo non un giorno ma a tutte le ore Questo ho sentito di
scrivere ad occhi accesi Ai miei amici usticesi
Buon solstizio d’ estate

Aldo Messina

^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Palermo Eli

…sai che nonostante tutto , ti vorrò sempre bene…ma se davvero senti quello che hai scritto, allora forse prima dovresti riparare a chi tu per primo la luce l’hai fatta intravedere e poi l’hai negata spegnendo la luce….comunque sia buon viaggio ….ti auguro tutto quel che sai…..ciao p.p.
in nome della nostra vecchia amicizia…….

^^^^^^^^^^^^

Da Ustica Patrizia Lupo

Grazie Aldo….sei sempre una persona perbene….

^^^^^^^^^^^

Dalla California Agostino Caserta

Finalmente ! E tantissimi, non speriamo, ma vogliamo che non cambi e che rimanga una persona, completamente fuori dal Comune !

^^^^^^^^^^^^

Da Palermo Mario Oddo

Aldo Messina, un uomo fuori dal “Comune “!

 

 

Tre Amici in cerca di avventura


[ id=11021 w=320 h=240 float=center]

Giovani in cerca di avventura


[ id=11001 w=320 h=240 float=center]

COMMENTO:

Da Montecosaro Mariangela Militello

Buon giorno a tutti.

In questi giorni dove sono stata coccolata e festeggiata, la distrazione ha preso il sopravvento.
Osservando questa fotografia avevo avuto la sensazione che il primo da sinistra somigliasse fortemente a mio papà, infatti ne ho  avuto conferma..Chissà se il nostro Nuccio saprà dirmi chi erano gli altri componenti della foto.

Grazie Pietro, un altro bel regalo..

Mariangela Militello

^^^^^^^^^^

COMMENTO

Dalla California Agostino Caserta

Mariangela posso aiutare un po’ soltanto. A parte tuo padre riconosco Uccio Tranchina, il secondo da destra, gli altri non sono usticesi, il posto dove e’ scattata la foto non e’ Ustica. Provo ad indovinare, potrebbe essere il posto dove fecero il militare, per coincidenza due usticesi o un altro posto qualsiasi. Uccio Tranchina lo sa di sicuro e vive in Lombardia. Faccio notare come a quei tempi sembravano tutti a dieta in tutto il mondo, anche negli usa vedo sempre foto simili, e l’obesita’ non era un problema…….

 

Cinque coppie e uno in cerca di avventura


[ id=10300 w=320 h=240 float=center]