Riceviamo e pubblichiamo – aggiornamento orario aliscafo


A seguito dell’incontro che ho avuto presso l”Assessorato ai Trasporti ho avuto assicurazione che la Regione chiederà alla società di navigazione lo spostamento della partenza da Palermo dell’aliscafo alle 17,15 per i mesi di Aprile, Maggio giugno , Settembre e Ottobre. Attendiamo l’arrivo imminente di questa nota. Grazie a tutti gli usticesi che hanno partecipato all’assemblea di ieri e che si trovano al Porto per svolgere una civile protesta. Mi dispiace solo che l’ex candidato Sindaco Salvatore Militello ieri abbia voluto strumentalizzare politicamente questo problema.

Attilio Licciardi

Cambio della guardia al comando della Stazione Carabinieri di Ustica.


Users who have LIKED this post:

  • avatar

Dal 13 Febbraio si è insediato il maresciallo Gennaro Matuozzo, subentrando al Maresciallo Gennaro Imbimbo trasferito ad altra sede a Roma con un prestigioso incarico.

Laureato in Scienze Giuridiche, Gennaro Matuozzo, 26 anni. Maresciallo dal 2014,  dopo aver prestato servizio a Palermo Falde, arriva ad Ustica prima con il ruolo di vice Comandante e ora da Comandante la Stazione Carabinieri.

Usticasape, nel dare il benvenuto al nuovo Comandante, augura  buon lavoro certo che  il Suo comando sarà un punto di collegamento/riferimento  insostituibile tra istituzioni e cittadini.

PB

Collegamento Palermo / Ustica con monocarena Mistral


 

comunicazione cambio di orario linea palermo ustica

Cerimonia Cambio Comando Capitaneria di Porto – Delegazione di Spiaggia – Ustica


 

 

1° M.llo Palo Campodonico
1° M.llo Palo Campodonico

Discorso del 1° M.llo Paolo Campodonico – uscente

Il MAHATMA GANDHI diceva che “la felicità non viene dal possedere un gran numero di cose, ma dall’orgoglio del lavoro che si fa…”. Beh…, dal momento che il mio, anzi il nostro, lavoro consiste anche nel salvataggio e nella protezione di vite umane, credo di poter affermare, senza tema di smentita, che questa sia una buona ragione per dire che il nostro mestiere ci riempie di orgoglio.

Sono trascorsi tre anni dall’inizio di un compito che ho assunto con trepidazione e la consapevolezza che mi sarei trovato più spesso di fronte ad òneri che ad onòri.

JOSEPH CONRAD, infatti, sosteneva: “ Il lavoro non mi piace, non piace a nessuno, ma a me piace quello che c’è nel lavoro: la possibilità di trovare se stessi”… ed è proprio questo che deve riempirci di orgoglio, perché, quando riusciamo a metterci al servizio di chiunque abbia bisogno del nostro aiuto, la nostra umanità dovrà essere il nostro biglietto da visita, perché a chiunque possa essere evidente l’onore con il quale indossiamo questa divisa e queste stellette.

L’incarico di un Comando militare, per tali ragioni, rimane un abito scomodo e delicato che devi imparare ad indossare con attenzione ed equilibrio. Continua a leggere “Cerimonia Cambio Comando Capitaneria di Porto – Delegazione di Spiaggia – Ustica”

Collegamenti marittimi regolari oggi con Ustica


[ id=22267 w=320 h=240 float=left] ATTENZIONE DA OGGI AL CAMBIO DI ALCUNI ORARI DI PARTENZA DA E PER PALERMO!!!

Cambio consegne – foto ricordo


[ id=19681 w=320 h=240 float=center]

Cambio Consegne M.llo 1^ Cl. Andrea Avellino e 2° Capo Sc. Luca Parigi


[ id=19613 w=320 h=240 float=left]
[nggallery id=795]
[nggallery id=796]

Centrale elettrica – cambio voltaggio


[ id=18859 w=320 h=240 float=center]

Centrale elettrica – Cambio tensione da 110V a 220V (16 Dicembre 1966)


[ id=18134 w=320 h=240 float=center]

Vergognoso: Promettere lavoro in cambio del voto


Giovanni Tranchina TaccaredduUno degli esercizi più vergognosi messi in atto da taluni candidati a qualsiasi ruolo politico istituzionale è quello di promettere lavoro in cambio del voto.Una pratica che dovrebbe fare riflettere soprattutto i giovani che hanno tutta l’intelligenza di capire che è un miserabile espediente.

Giovanni Tacco.

Cambio Consegne Delegazione di Spiaggia/ Comandante Porto di Ustica


[nggallery id=591]

[nggallery id=592]

[nggallery id=593]

Ustica: Ancora disaggi nei collegamenti


[ id=10322 w=320 h=240 float=left] Anche oggi, come ieri e l’altro ieri a causa di previsioni meteo incerti, con venti proveniente da ESE, che rendono la permanenza nel porticciolo a rischio, l’aliscafo Masaccio e la Nave Isola di Vulcano della Siremar, dopo lo sbarco dei passeggeri, sono ripartiti per Palermo. Rimane ancora in porto il Catamarano delle Ustica Lines che si fermerà sino a quando le condizioni del tempo lo permetteranno.
Dando un’occhiata alle previsioni… niente di buono lasciano prevedere per domani e dopo domani in quanto i persistono gli stessi venti.

NOTA: Ci piacerebbe conoscere il parere del Sindaco e del Presidente del Consiglio in merito alla fattibilità, come da più parti richiesto, dell’attracco alternativo a Punta Spalmatore, onde evitare continui disaggi a turisti e residenti.

AVVISO:  L’Agenzia Militello informa che  da domani cambiano orari Siremar.

Aliscafo da Ustica alle ore 07,00 a da Palermo alle 15,00 e la nave da Ustica alle ore 14,20 (orari invernali).

P.S.  (ore 13,35) Veniamo informati che il catamarano della Ustica Lines partirà regolarmente per Palermo alle ore 14,30

Ore 18,12 – L’aliscafo Masaccio della Siremar ha effettuato la corsa delle 15,30 ma è ripartito subito per Palermo. La corsa  di domani mattina delle ore 07,00 da Ustica per Palermo non verrà effettuata.

 

Uno “ZENIT” in cambio di un Aliscafo


[ id=9421 w=320 h=240 float=left] Signor Sindaco molti cittadini mi hanno chiesto se Lei può mettere loro a conoscenza:

1) delle motivazioni per le quali l’aliscafo Masaccio è stato sostituito dal Catamarano Zenit;

2) Il tempo impiegato dallo ZENIT per percorrere la tratta Palermo Ustica e viceversa,

3) Informazioni generali sulla tenuta del mare dello Zenit.

Grazie

 

Cambio Gestione Distributore Carburante


Ieri mattina chi si è recato a fare carburante ha travato scritto sulla “colonnina” dell’erogatore carburante, a firma del Capo Ufficio Tecnico, quanto appresso:

[ id=3278 w=320 h=240 float=center]

In data 2-3-2010 avevamo indirizzato agli organi competenti (Sindaco, Pres. Consiglio, Assessore e Capo Ufficio Tecnico) una lettera aperta urgente (che alleghiamo a seguire) con la quale si chiedeva di annullare, in autotutela, la gara per alcune gravi “anomalie”… I politici “Forestieri” in indirizzo ci hanno risposto con uno sprezzante e arrogante silenzio come si conviene ad un suddito e non ad un cittadino soggetto di diritti e di doveri.

Un segnale questo che ci preoccupa in quanto, in assenza di forti radici sul territorio, il nostro patrimonio storico, i nostri usi e i nostri costumi potrebbero essere cancellati per sempre.

^^^^^^^

Al Sindaco del comune – Ustica
Al Presidente del Consiglio – Ustica
All’Assessore Pillitteri – Ustica
Al Capo Ufficio Tecnico – Ustica

e,p.c. www.usticasape.it

OGGETTO: (S)vendita distributore di Carburante.

Devo confessare che ho provato un misto di delusione e di indignazione nel leggere la deliberazione del Consiglio Comunale di Ustica n.14 del 3 febbraio 2010 in merito alla (s)vendita del distributore di carburante. Il ritardo con cui intervengo non è certo dipeso dalla mia volontà, bensì nella difficoltà a venire in possesso di documenti ufficiali. Ho letto attentamente il Verbale del consiglio comunale e la relazione allegata e ho notato che molte procedure sono state affrontate con superficialità e molti punti non sono per niente “trasparenti” a cominciare dall’annullamento della gara “celebrata” in data 29-09-2009 per l’alienazione dell’impianto (“in quanto le due ditte avevano violato l’Art. 38 della L. 163/2006”) e finendo con la mancata pubblicazione del bando (atto molto importante) sul sito del comune e/o su un giornale locale, come previsto per legge. Siccome sono della convinzione che spesso tacere è controproducente chiedo, rispettosamente, al sindaco, all’assessore delegato Pillitteri, e al presidente del consiglio se:

a) – hanno approfondito le cause delle perdite del distributore di carburante degli anni precedenti ed eventualmente, come sono state valutate dagli organi competenti.

Faccio notare che la cattiva gestione del “patrimonio” comunale dovrebbe essere oggetto delle osservazioni del revisore de i conti che, nei suoi pareri, avrebbe dovuto sottolineare il mancato profitto del distributore (così come è avvenuto in precedenza per gli impianti sportivi) che, al contrario, avrebbe dovuto garantire dei legittimi introiti per le casse comunali.

b) – non era il caso, invece di svendere un “gioiello di famiglia”, di sensibilizzare e affidare ad una cooperativa di giovani usticesi la gestione del distributore, in modo che i profitti, che sicuramente si ricavano con una “normale” gestione, ancora una volta non vanno “oltre il mare”.

Chiedo, altresì, al presidente del consiglio comunale di nominare con urgenza quella commissione di indagine, da lui tanto richiesta in precedenza, composta da persone competenti anche esterne al consiglio comunale, in modo da definire, in questo caso:

1) quali accertamenti sono stati fatti per verificare che le due ditte, escluse dalla gara del 29-09-09, erano collegate tra loro in violazione degli Art. 38 della L. 16372006;

2) come mai la ditta che avrebbe violato l’Art. 38 (m-quater) della L. 29-09-09 è stata riammessa al bando successivo del 4 dicembre, (… se è vero che le due ditte erano collegate tra loro, si è data la possibilità – di farli uscire dalla finestra ed entrare dalla porta – facendo loro risparmiare Euro 63.000,00 che è la differenza dei 200.000,00 Euro offerti dalla Ditta G.P. Srl e le 136.000,00 offerti dalla Ditta Eco Energy, non trascurando i 50.000,00 Euro di lavori che il Comune dovrà effettuare per ammodernare l’impianto);

3) Perché l’asta fissata per il 22 dicembre è stata spostata al 29 dicembre e quali comunicazioni sono state fatte;

4) Se gli uffici preposti hanno accertato le motivazioni delle perdite;

5) Se il bando (cosa molto importante) ha seguito l’iter della pubblicazione sul sito del comune e/o su un giornale locale, come previsto per legge;

Per quanto sopra esposto, in attesa di accertamenti, si chiede al Sindaco e al Capo Ufficio Tecnico, in autotutela, di annullare la gara.

02-Marzo 2010
Pietro Bertucci

Cambio della Guardia


[ id=2252 w=320 h=240 float=center]