Ieri pomeriggio Franco Foresta Martin al centro accoglienza ha tenuto una interessante conferenza sul tema “Ustica singolarità emergente”. Successivamente, ha accompagnato un gruppo di turisti e volontari del WWF, vogliosi di apprendere la nostra storia, in una escursione alla Rocca della Falconiera con una visita al museogeo-vulcanologico.

 

 

Ustica, centro storico


Ustica, centro storico

Ustica, cartolina sul centro abitato


Ustica, cartolina, centro

Ustica dall’album dei ricordi anni ’60 – Centro di Cultura Popolare, premiazione bambini, chi sono?


Ustica, Centro di Cultura Popolare, premiazione bambini

Comune di Ustica – Avviso alla cittadinanza – Apertura Centro Comunale Raccolta Rifiuti


Centro raccolta rifiuti

Ustica, iscrizioni Centro di Cultura Popolare


Ustica, Iscrizioni Centro di Cultura Popolare

^^^^^^^^^^^^^^

Dalla California Agostino Caserta

UNLA e’ abbreviazione per Unione Nazionale Lotta Analfabetismo che negli anni 50-60 era ancora necessaria. Tutti gli adulti di Ustica che non avevano completato le Scuole scoprirono che per potere leggere le notizie di Cronaca e di Calcio e Ciclismo che narravano le imprese di Bartali e Coppi eroi nazionali, dovevano impare a leggere e scrivere. Allora ci fu una corsa vera e propria alle Scuole serali per adulti tanto che dovettero aprire due Classi. Da sinistra si riconosce Ina Bertucci, di spalle Sidonia Palmisano e Totuccio Caserta, a destra Orsola Zoda, Rosa Caravella, forse Pina Olivares, ed in alto a centro Egidio Licciardi ( insegnante ) Armando Caserta, Pietro Ailara ed un Funzionario della Regione.

Riconoscimento importanza del Centro Studi e Documentazione Isola di Ustica


In questo momento di disorientamento volevamo ringraziare tutti i soci e i sostenitori che in questi anni hanno contribuito a far diventare il Centro Studi e Documentazione Isola di Ustica punto di riferimento. Il vostro incommensurabile supporto culturale alla nostra comunità è stato, e sarà, volano di crescita. Avete, con il vostro impegno, contribuito a renderci consapevoli del nostro passato, a comprendere il nostro  presente ponendo le basi per il nostro futuro. Grazie per le tantissime attività, pubblicazioni, convegni, concerti e mostre di spessore internazionale. Siamo certi che il vostro entusiasmo non andrà perso e che continuerete a regalare ad Ustica i grandi palcoscenici che merita. Buon lavoro

I consiglieri del gruppo Ustica Domani 

Renato, Tania e Vittoria

^^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Dalla California Agostino Caserta

Anche se personalmente ho avuto differenti vedute con le storie sui confinati concordo in pieno e da usticese sono gratissimo per quanto fatto dal Centro Studi. Sono stato Socio e Collaboratore dall’Estero per diversi anni e con Fred Lauricella, oltre a tanti contributi ed articoli, abbiamo scoperto circa gli usticesi coinvolti nella Battaglia di Lissa che ora sono ricordati al Monumento dei Caduti Sono sicuro che il Centro Studi continuera’ sulla stessa strada e il cambio di location sara’ un ulteriore stimolo produttivo.

Esposta a Bruxelles la mostra del Centro Studi “Il confino politico a Ustica nel 1926-1927”


La mostra del Centro Studi Il confino politico a Ustica nel 1926-1927 “Immotus nec iners” è attualmente esposta a Bruxelles su invito dell’Istituto Italiano di Cultura, organismo del Ministero degli Affari Esteri italiano in Belgio. È allestita nel salone delle esposizioni dell’Istituto dal 24 aprile e resterà fino al 5 maggio prossimi per celebrare il 74° della Liberazione.

L’evento nasce dall’iniziativa di una turista che aveva avuto occasione di apprezzare la mostra visitata in occasione di una sua vacanza sull’isola. È quindi un riconoscimento maturato autonomamente all’esterno del Centro Studi. Ustica conquista con le proprie qualità culturali una ribalta internazionale di prestigio come quella offerta nella Capitale d’Europa.

È, questa, un’ulteriore conferma del prestigio conquistato dal Centro Studi nel mondo della cultura anche oltre confine. Un prestigio meritato per le numerose ricerche, studi e approfondimenti sui vari aspetti della storia e della natura dell’isola: un lavoro di ricostruzione dell’identità culturale dell’isola svolto, ormai da vent’anni, da tantissimi soci, usticesi e non, impegnati con entusiasmo e con rigore scientifico (lo ha ben ricordato in prof. Sassi nel suo articolo pubblicato sull’ultimo numero di Lettera).

Massimo Caserta e Vito Ailara sono gli autori della mostra con la collaborazione data da tanti altri soci e sostenitori del Centro Studi con ricerche, scritti, incoraggiamenti e contributi vari

Il Presidente
Mariella Barraco

Ustica, premiazione Centro Cultura Popolare


premiazione Centro Cultura Popolare

Ustica, inaugurazione Centro di Cultura Popolare


Inaugurazione Centro di Cultura Popolare

Ustica, caratteristiche case del centro storico ristrutturate


 Caratteristiche case del centro storico ristrutturate
Caratteristiche case del centro storico ristrutturate

Ustica Centro di Cultura Popolare, premiazione


Centro di Cultura Popolare, premiazione

Angolo di Ustica in zona centro storico


Angolo di Ustica in zona centro storico
Angolo di Ustica in zona centro storico

Ustica, centro paese visto dalla Torre Santa Maria


Ustica, centro paese
Ustica, centro paese

Ustica, Centro storico


Ustica, Centro storico
Ustica, Centro storico

Ustica, momenti di socializzazione al centro di cultura popolare


Ustica, momenti di socializzazione
Ustica, momenti di socializzazione

Ustica, vecchio centro storico


Ustica, vecchio centro storico
Ustica, vecchio centro storico

Ustica, vecchio centro storico e zona 167 visti dal boschetto


Ustica, vecchio centro storico e zona 167 visti dal boschetto
Ustica, vecchio centro storico e zona 167 visti dal boschetto

Centro Studi Isola di Ustica, inaugurazione mostra per raccontare la storia di Ustica


 

Il Centro Studi e Documentazione Isola di Ustica racconta una storia Usticese