Gabriella Bertacci, candidata sindaco, incontra i cittadini


Il coraggio a Gabriella Bertacci, candidata a sindaco di Ustica, visibilmente  “delusa e amareggiata dalla politica” locale,  non è mancato per dire, a braccio, quello che pensava in merito alla scelta e alla partecipazione dei cittadini nella gestione della cosa pubblica e alla trasparenza.
Sentita e civile è stata la partecipazione dei cittadini.

Di seguito una breve sintesi del suo intervento

“Voglio confermare  la mia candidatura  a sindaco”.
“Non ho una lista di persone con me,  ma voglio lanciare una proposta:  “I candidati verranno scelti dal popolo abbandonando cosi i vecchi schemi politici e i vecchi metodi  adottati da sempre ad Ustica, che sono stati motivo di divisione e  litigi nelle famiglie. Bisogna scegliere delle persone che si assumano la responsabilità di essere  amministratori e abbiano la volontà di lavorare per il bene pubblico.   Bisogna cominciare a pensare  e agire in modo diverso  se si vuole raggiungere l’unione, cominciare a pensare ad un futuro migliore. Io non  credo nei programmi politici, come non credo alle promesse. Infatti non porto un programma preciso,  tranne quello di attenzionare  tutti quei problemi che non ci permettono di vivere una vita serena. Ad Ustica abbiamo tutto ma Continua a leggere “Gabriella Bertacci, candidata sindaco, incontra i cittadini”

Ustica, i danni degli amministratori li pagano i cittadini


Aforismi, Citazioni, Proverbi… del giorno


Se per una volta tradisci la fiducia dei tuoi concittadini, non riguadagnerai mai la loro stima e rispetto.
(Abraham Lincoln)

Ustica, Incontro cin i cittadini all’aperto


 Incontro cin i cittadini all'aperto
Incontro cin i cittadini all’aperto

Disservizi, per i cittadini, con i telefoni al comune di Ustica

Comune di UsticaVeniamo informati che da qualche giorno è impossibile contattare gli Uffici del comune di Ustica.

Anche noi  questa mattina abbiamo effettuato numerose verifiche componendo i numeri 091-8449045 e 091-8449237, costatando che,  effettivamente,  nessuno risponde.

Incontro con la Cittadinanza indetto dal Gruppo “ L’ Isola “ .


 

L'isola 1

 

 

 

Ex Candidato Sindaco

 

 

 

A tutta la Cittadinanza

 

Ai Sigg. Operatori Turistici dell’isola di Ustica
Al Signor Sindaco del Comune di Ustica
Ai Sigg. Consiglieri Comunali del Comune di Ustica
Alle Forze dell’Ordine di Ustica (Carabinieri / Delegazione di Spiaggia)

Oggetto: Incontro con la Cittadinanza indetto dal Gruppo “ L’ Isola “ 

Si comunica che in data 09/05/2016 alle ore 11,00 si terrà un incontro con la Cittadinanza  da parte del Gruppo “L’Isola” .

Verrà trattato l’argomento “TRASPORTI”.

Parteciperanno a tale incontro l’Amministratore Delegato della Società Usticalines Spa (oggi,  Libertylines) Com. Ettore Morace ed il Direttore Commerciale  Dr. Nunzio Formica.

Dopo l’apertura dell’incontro  ed una breve introduzione sarà aperto un dibattito per discutere problematiche,  aspettative e proporre soluzioni.

Cordiali saluti.

Salvatore Militello

Lettera Aperta ai miei concittadini


 

Lettera aperta, Trasporti

 

Ex candidato sindaco

La pubblicazione del bando regionale per i trasporti integrativi, avvenuta ieri, doveva essere la fine di una “sofferenza” per la nostra Comunità che da quattro mesi sopporta, sulla propria pelle, l’inefficienza della pubblica amministrazione.

Per constatare che la Regione Sicilia amministrasse in malo modo le risorse pubbliche, a dire il vero, non dovevamo neanche aspettare la pubblicazione del bando, sarebbe bastato seguire i fatti regionali.

La pubblicazione del bando ed i suoi contenuti non sono altro che la conferma di tutto ciò ed il silenzio, prima, dell’amministrazione Licciardi ed il pochissimo interessamento, dopo,  al problema trasporti sia da parte dell’ assessore “fantasma” ai trasporti Alessandri Amedea che dello stesso Sindaco, sono le risultanze dei contenuti del bando.

Ancora una volta la Comunità usticese esce perdente da questo tipo di politica regionale e l’amministrazione di Ustica Democratica, con a capo Attilio Licciardi,  è la conferma di un fallimento su molti fronti e non solo sui trasporti.

Basta guardarsi intorno e vedere come è ridotta Ustica:  abbiamo la discarica di trasferenza ancora sotto sequestro; ci siamo fatti sequestrare il depuratore e – per l’inerzia dell’ufficio preposto – anche il Cimitero; siamo riusciti ad avere ben cinque automezzi per la raccolta dell’immondizia contemporaneamente tutti fuori uso ed il Sindaco è stato costretto a prendere atto di tale disservizio emettendo una ordinanza per garantire ( anche qui alla meno peggio) la raccolta rifiuti nel territorio con un automezzo di un privato, con maggiore spese che pagherà la Comunità ( e sono soldi pubblici) e …  la ciliegina sulla torta sono i contenuti del bando regionale.

Continuare ad eseguire gli “ordini di partito” gestendo Ustica in modo clientelare, quasi da “affari di famiglia”, è un modo di gestione inaccettabile. La nostra Comunità non si merita questo ed ancora, credo, non si aspettava questo ed è completamente delusa.

Per un’isola i trasporti, come le Continua a leggere “Lettera Aperta ai miei concittadini”

Riceviamo e pubblichiamo: Lettera aperta ai cittadini usticesi


 

Richiesta incontro urgente

 

 

Ex  candidato Sindaco (non eletto)

 

AI   MIEI   CONCITTADINI

 

Ieri mattina alle 6.30, come di solito, ho dato uno sguardo alle notizie locali riportate su internet ed ho letto – ancor prima di prendere il caffè – un post della sera precedente che di seguito riporto:  “ Verga scrisse le miserie di una Sicilia che dopo cent’anni ritroviamo ancora in inquietanti fenomeni di ignoranza umana. Altro che il feudale occhio per occhio …qui siamo alla fine delle intelligenze per dare spazio alle puzzole. “

L’autore di tale post è il capo dell’ufficio tecnico del Comune di Ustica, responsabile dell’area tecnica al quale afferisce anche la responsabilità del Cimitero, nonché direttore facente funzione dell’Area Marina Protetta.

A questo post, già grave di suo, segue una lettera che per la maniera con la quale viene espressa, inasprisce ulteriormente gli animi per la mancanza di stima, di solidarietà e di etica nei confronti di una Comunità che a proprie spese subisce non solo il proprio stato di insularità ma tutti i disagi causati dall’inefficienza amministrativa.

Questa mattina mi sarei aspettato una lettera di scuse alla Comunità piuttosto che una serie di disquisizioni letterarie ed un analitico resoconto delle ore lavorative…. in cui si evidenzia quanto segue : ” Poi ci sono altre 20 o 30 ore che trascorro al municipio usticese che faccio in più e le pago io…..”   .

In un periodo di crisi chi ha la fortuna di espletare contemporaneamente più incarichi tutti retribuiti dovrebbe avere l’umiltà di non “sputare mai nel piatto dove si mangia”.

Tengo a sottolineare che nessuno, tanto meno la Comunità usticese, ha chiesto che venissero espletati servizi a titolo di “carità”,  in quanto si è consapevoli che sia giusto retribuire chi lavora.

Ciò che meraviglia, invece,  è l’assoluto silenzio del Sindaco.

E’ vero che talvolta nel corso della propria vita si ha l’obbligo di tacere ma ci sono i tempi del “silenzio” e i tempi in cui, per una questione morale, si ha l’obbligo di scrivere e parlare a difesa della Comunità che, nel bene o nel male, il Sindaco rappresenta.

Dovrebbe rientrare nei compiti di un Sindaco tutelare l’immagine dei propri Cittadini come farebbe un buon padre di famiglia, specialmente quando questi vengono offesi da un suo dipendente.

Come ho avuto modo già di scrivere in altra occasione il dipendente dovrebbe, avendone grandi capacità anche culturali, fare di più il tecnico lasciando il ruolo politico a chi di competenza.

Da ex candidato sindaco ( non eletto ) credo sia giunto il momento di rivolgermi nuovamente a tutta la popolazione usticese perché i fatti accaduti in questi 18 mesi ed in questi ultimi giorni sono davvero molto preoccupanti per il nostro futuro.

Abbiamo la discarica di contrada Arso ancora sotto sequestro; questa estate abbiamo avuto sequestrato il depuratore; a giugno viene buttata fuori dalla giunta l’assessore Ajovalasit; poco tempo dopo seguono le dimissioni del direttore dell’AMP;  le dimissioni del consulente scientifico AMP  Dr. Corrieri ( per noi affettuosamente Gico); la nomina e successiva rinuncia della D.ssa Gianguzza;  a fine estate si dimette anche il vice sindaco Tranchina detto “Tacco”;  sono state realizzate delle “villette orribili”; a dicembre siamo rimasti senza collegamenti integrativi ; la scuola dell’infanzia viene realizzata – spendendo soldi pubblici – in locali che risultano a fine lavori non idonei per la permanenza dei bambini così come si evince dalle dichiarazioni tecniche;  si resta senza l’ultima “culla” e, non ultimo, abbiamo pure alcune parti del Cimitero sotto sequestro.

Certamente non è un bel dire e neanche un bel leggere.

E’ palese che senza i due elementi di spicco, quale l’assessore Ajovalasit ed il vice sindaco “Tacco”, l’attuale amministrazione non avrebbe mai vinto l’elezioni ed allo stato attuale non possiede più la maggioranza popolare.

Pur avendo perso le elezioni, per l’impegno assunto durante la campagna elettorale, non ho mai smesso di occuparmi delle problematiche dell’Isola apportando il mio modesto contributo insieme ai consiglieri di minoranza.

Vi ringrazio per l’attenzione e vi invito a riflettere.

Ustica, 15 Febbraio 2015

Salvatore Militello ex candidato sindaco (perdente)

 

Ustica: Incontro tra cittadini Usticesi e Amministratori comunali (prima parte)


 

giovani incontrano gli amministratoriGiovedì  11 settembre(su invito di Riccardo Cannella) ho assistito, all’ex  Settebello,  all’incontro tra cittadini usticesi  e Amministrazione comunali,  fortemente voluto da alcuni giovani –  Margherita Longo, Riccardo Cannella, Maria Clara Natale,  Jonathan Cecchinel e Martina Natale(nella foto) – al fine di ottenere chiarimenti  su temi quali – il mancato posizionamento delle telecamere in zona porto, gli assetti della giunta, il depuratore, le discariche, le scelte nella gestione dell’AMP.
Abbiamo visto in sala anche il deputato regionale del  PD Fabrizio Ferrandelli,  in passato facente parte della IV commissione Ambiente e Territorio e attualmente Vice Presidente della Commissione D’inchiesta e vigilanza sul fenomeno della mafia in Sicilia. Sarà rimasto soddisfatto da quanto ha sentito?…
Non era presente, invece,  il direttore dell’AMP.
Noi , a scanso di dare un giudizio che potrebbe apparire frutto di prevenzione/pregiudizio, riteniamo utile pubblicare un’ampia sintesi di quanto detto, in tema degli argomenti trattati, in modo che, chi avrà la bontà di leggere, alla fine, si farà una propria opinione sulla validità delle risposte date da parte degli amministratori.

Ha aperto l’incontro la Continua a leggere “Ustica: Incontro tra cittadini Usticesi e Amministratori comunali (prima parte)”

Aforismi, Citazioni, Proverbi… del giorno


 

sindacoFra politici e cittadini è ormai una convivenza da separati in casa, in attesa di divorzio.

— Alexandre Cuissardes

Pulizia, ordine, sicurezza: gli amministratori hanno grossissime responsabilità, ma noi cosa facciamo?


[ id=20670 w=320 h=240 float=left] Carissimo Giovanni,voglio aggiungere alla tua lettera alcune mie considerazioni. E’ giusto come tu affermi che ci vuole amore per pulizia – ordine-sicurezza e quant’altro come tu hai descritto. Sono d’accordo sulle varie manutenzioni da farsi su terreni- muretti-arature ecc.,ecc. e sicuramente avremmo meno disastri. Ma detto questo, non basta però scaricare le responsabilità solo su Amministrazione e Amministratori che di volta in volta si sono succeduti al Comune che beninteso hanno avuto grossissime responsabilità, commettendo errori sulla conduzione e manutenzione del territorio, ma secondo me devono essere coinvolti nella discussione e nelle responsabilità anche NOI cittadini dobbiamo”assolutamente” cambiare mentalità e cultura in materia di ambiente. Dico di più bisogna iniziare dai bambini fino in età adulta sia in casa che a Scuola .E’ facile protestare ed addebitare sempre agli altri comportamenti sbagliati, ma dovremmo farci un esame di coscienza e chiederci in tutta onestà se noi tutti abbiamo avuto in passato ed abbiamo ancora oggi comportamenti corretti ed educati nei confronti delle cose altrui o propriamente dei beni comuni. inoltre dovremmo evitare di pretendere un tipo di assistenzialismo dal Comune per risolvere i propri problemi. In merito a quest’ultima mia affermazione, voglio raccontare un piccolissimo aneddoto che mi e’ capitato anni fa’. Mi trovavo in contrada Tramontana nei pressi dell’entrata del mio cancello e stavo ripulendo il ciglio stradale- muretto ecc, lungo la mia proprietà ( ed oltre ) di erbacce, rametti, immondizia, terra arrivata dopo piogge intense. Di lì a poco si ferma un cittadino e mi chiede: Ciao Mino cosa stai facendo? Ed io: sto’ pulendo semplicemente tutto il tratto che interessa la mia proprietà dall’erbacce ed altro. Il cittadino :guarda che non lo devi fare tu ma “spetta” al Comune pulire !!. Gli ho risposto che per decoro personale e di immagine la mia proprietà la pulisco io senza aspettare che lo faccia qualcun altro. Purtroppo in seguito non e’ stato il solo che mi ha fatto la stessa domanda, ma da allora non do’ alcuna risposta . Non aggiungo nessun altro commento superfluo e mi scuso per essermi dilungato troppo.
Distinti Saluti

Mino De  GirolamoMino De Girolamo .

 

Commemorazione Illustri cittadini usticesi


COMUNE di USTICA

Ustica 29.05.13  –  Prot. 2177

Al Direttore Regionale Sanità dr Salvatore Sammartano, fax 091 7075668

Al dr Sebastiano Lio- Ass Region. Sanità.091 7075502

Direttore Sanitario ASP 6 dr Salvatore Noto fax 091 7032039

dr Calogero Alaimo- coordinatore 118 fax 0934 595540

Al Sig Giulio Calderaro

Al Parroco S. Ferdinando Re Ustica

A Padre Raffaele Mangano

Al Segretario Comunale

Ai Sig assessori

Alla Presidenza del Consiglio

Al Comando VVUU

Ai sig Responsabili Area

Al Comando Carabinieri

Al Comando Guardia Finanza

Al Teleposto Aeronautica Militare

Alla Delegazione di Spiaggia

Alla Reggenza Faro Punta Homo Morto

Alla stazione VVFF

Al Presidio Sanitario Ustica, dr Mariano Scalisi

Al Centro Studi Isola di Ustica

Alla Coop. Ciprea

Alla Coop. Ormeggiatori

Ill.Mo sig Preside Istituto Comprensivo II° Grado Ustica

Usticasape

Buongiornoustica

Al Candidato Sindaco Salvatore Militello

Al Candidato Sindaco Attilio Licciardi

AVVISO AL PUBBLICO

OGGETTO: 03 giugno.. Commemorazione Illustri cittadini usticesi Salvatore Calderaro( 1872-1930) e Giuseppe Favaloro( 1897-1970)

Si invitano le S.V. alla manifestazione di commemorazione degli illustri usticesi e docenti universitari di clinica oculistica, professori Salvatore Calderaro e Giuseppe Favaloro, organizzata per il giorno 03.06.13 alle ore 10.30 in piazza Umberto I.

Ha dato la Sua adesione all’iniziativa la signora Favaloro Rapisarda che interverrà personalmente o rappresentata dalla nipote.

A ricordare le loro figure sono stati invitati, oltre a Giulio Calderaro ed ai rappresentanti del Centro studi Isola di Ustica, il professor Teresio Avitabile, ordinario di malattie dell’apparato visivo dell’Università di Catania ed attuale direttore della divisione clinicizzata di oftalmologia del’A.O.U. Vittorio Emanuele di Catania, nonché segretario nazionale della società di oftalmologia, il professor Nicola Cavallaro, oculista ed autore del volume “ La Clinica Oculistica dell’Università di Catania” che dedica due capitoli ai nostri concittadini ed il professor Pietro Castellino, direttore della Clinica Medica di Catania, oriundo usticese.

Il Sindaco
Aldo Messina

 

Commemorazione Illustri Cittadini usticesi – Salvatore Calderaro e Giuseppe Favaloro


COMUNE di USTICA

E Mail: comuneustica@libero.it

Ustica 15.05.13 – Prot. 1824

Al Direttore Regionale Sanità dr Salvatore Sammartano
Al dr Sebastiano Lio- Ass Region. Sanità.
Direttore Sanitario ASP 6 dr Salvatore Noto
dr Calogero Alaimo- coordinatore 118
Al Sig Giulio Calderaro
Al Parroco S. Ferdinando Re Ustica
A Padre Raffaele Mangano
Al Segretario Comunale
Ai Sig assessori
Alla Presidenza del Consiglio
Al Comando VVUU
Ai sig Responsabili Area
Al Comando Carabinieri
Al Comando Guardia Finanza
Al Teleposto Aeronautica Militare
Alla Delegazione di Spiaggia
Alla Reggenza Faro Punta Homo Morto
Alla stazione VVFF
Al Presidio Sanitario Ustica, dr Mariano Scalisi
Al Centro Studi Isola di Ustica
Alla Coop. Ciprea
Alla Coop. Ormeggiatori
Ill.Mo sig Preside Istituto Comprensivo II° Grado Ustica
Usticasape
Buongiornoustica
Al Candidato Sindaco Salvatore Militello
Al Candidato Sindaco Attilio Licciardi

AVVISO AL PUBBLICO

OGGETTO: 22 maggio. Commemorazione Illustri cittadini usticesi Salvatore Calderaro ( 1872-1930) e Giuseppe Favaloro( 1897-1970)

Si invitano le S.V. alla manifestazione di commemorazione degli illustri usticesi e docenti universitari di clinica oculistica, professori Salvatore Calderaro e Giuseppe Favaloro, organizzata per il giorno 22. 05.13 alle ore 10.30 in piazza Umberto I.

A ricordare le loro figure sono stati invitati, oltre a Giulio Calderaro ed ai rappresentanti del Centro studi Isola di Ustica, il professor Teresio Avitabile, ordinario di malattie dell’apparato visivo dell’Università di Catania ed attuale direttore della divisione clinicizzata di oftalmologia del’A.O.U. Vittorio Emanuele di Catania, nonché segretario nazionale della società di oftalmologia, il professor Nicola Cavallaro, oculista ed autore del volume “ La Clinica Oculistica dell’Università di Catania” che dedica due capitoli ai nostri concittadini ed il professor Pietro Castellino, direttore della Clinica Medica di Catania, oriundo usticese.

Il Sindaco
Aldo Messina

 

Incontro sul tema rifiuti


Sig assessori
sig presidente consiglio
sig responsabile utc
Candidato sindaco Licciardi
candidato sindaco Menallo
Candidato sindaco Militello

Avviso ai sig cittadini

Oggetto: incontro sul tema dei rifiuti 15 -aprile Ore 19

La gestione del problema dei rifiuti è un tema che certamente coinvolge l’amministrazione ma che non può prescindere dai doveri dei cittadini.
La s.v. È invitata a partecipare all’incontro sul tema dei rifiuti solidi urbani ad Ustica che avrà luogo, come precedentemente comunicato, giorno 15 aprile alle ore 19 .00 al centro congressi.
Nel corso dell’incontro dibatteremo insieme l’intera problematica.

Il sindaco
Aldo Messina

 

 

I Cittadini chiedono e l’amministrazione tace


La Signora Bertacci, come sempre, ha ragione da vendere. Quella sera in Consiglio c’ero anch’io ed i tecnici in organico al Comune non hanno in realtà saputo dare risposte nette e chiare sullo stato di salute degli immobili scolastici. Se gli immobili non sono agibili perché non farlo presente alla protezione civile? Si aspetta forse la tragedia? Mi auguro che la Signora Bertacci alle prossime elezioni non vada a schierarsi con il passato perché Ustica è al buio da venti anni. Ha governato soltanto l’arroganza e il convincimento di poter guidare da soli il paese. Sono stati messi da parte – per venti anni – elementi di un certo spessore politico capaci di dialogare con la gente, recepirne le istanze e trovare le giuste soluzioni, quali il Prof. Angelo Longo, persona colta e di sintesi, e il Geom. Salvatore Compagno, unico e solo conoscitore del nostro territorio, persone con una visione politica del fare, mentre si è dato spazio a certi Assessori, attivi solo nel prendere le indennità. Personalmente, in questi ultimi cinque anni di presenza in Consiglio, non ho mai ricevuto una telefonata di coinvolgimento in qualche iniziativa, ma soltanto convocazioni per sedute di Consiglio dove si gareggia negli sproloqui e dove sulle cose veramente interessanti ci si astiene dal votare, come nel caso della vendita del distributore di carburante che vede ora i cittadini pagare a caro prezzo il prodotto ed il Comune a non avere più utili (34.000 euro nel 2009), a seguito dell’alienazione . Adesso che abbiamo riottenuto l’ AMP ci lamentiamo delle pochissime risorse destinate dallo Stato, quando ci siamo fatti sfuggire l’opportunità di formalizzare un accordo con la Provincia, dove tutto manca tranne che il denaro. Signora Bertacci, Ustica ha bisogno di un management (Giunta e Consiglieri) all’altezza del ruolo, che sappia risolvere i problemi che man mano si presentano e che sappia guardare anche al futuro con prospettive di lavoro. Occorre convogliare nella nostra Isola i flussi turistici dei giovani che spendono, consumano, prendono in affitto case e posti letto, flusso che a tutt’oggi non riusciamo ancora ad avere perchè nessuno se ne occupa. Sapremo individuare le persone con tale visione o continueremo ad avvalerci dei soliti “ignoti” che portano qualche voto e che nulla hanno da dire ed esprimere per mancanza, ovviamente, di esperienze lavorative e di vita?

Rag. Gaetano CASERTA, Consigliere

 

Assemblea Cittadina


COMUNE di USTICA

Ustica 27.12.12  –  Prot. 5031

AVVISO AI CITTADINI

Sig assessori
Buongiorno Ustica
Usticasape

OGGETTO: assemblea cittadina

Si informa che l’assemblea cittadina richiesta per informare i cittadini sulle problematiche di bilancio del Comune, più volte postergata per le avverse condizioni meteo( anche il 28 prossimo sono previste condizioni avverse) è fissata per Domenica 30 dicembre 2012 alle ore 10.30

lIl Sindaco
Aldo Messina

^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Ustica Fabio Ailara

Ottima scelta per la data….non sarebbe stato meglio il 31/12 a cavallo della mezzanotte cosi di sicuro non ci sarebbe stato nessuno!!!! A parte la battuta è palese la volontà del sindaco a far si che l’assemblea sia la meno partecipata possibile. Magari per i molti assenti me compreso farà un resoconto dettagliato di quello che ha detto ad anno nuovo. Assurdo!!!

^^^^^^^^^^^

Da Ustica Felice Badagliacco

Sposta… continuando cosi’ arrivi a fine mandato…

 

 

Appello ai Cittadini… (solo a loro?…)


[ id=15527 w=320 h=240 float=center]

Relazione ARPA: Nessun pericolo ad Ustica per la salute dei cittadini


Buongiorno ricordavo di aver letto lo scorso anno su questo sito che l’ARPA aveva effettuato dei rilievi ad Ustica, che allego alla presente, unitamente ad una  nota del Sindaco.

In riferimento all’ ultimo consiglio comunale alcuni consiglieri hanno richiesto l’ intervento dell’ agenzia “ARPA”, benvengano tutte quelle iniziative che tutelino la salute dei cittadini, tranne quando vengono usate come mezzi strumentali e con retorica.

Giovanni Lo Schiavo

^^^^^^^^^^

Nessun pericolo per la salute dei cittadini di Ustica può derivare dalla presenza dei ripetitori di telefonia (ivi incluso quello Telecom di Largo Gran Guardia)e dal Radar dell’ENAV .

E’ quanto emerge dalla relazione, a seguito di un sopralluogo, redatta dall’ARPA(Agenzia Regionalke Per l’Ambiente) su richiesta del 07.06.11, del sindaco di Ustica, dr Aldo Messina.

“E’ stato valutato – si legge nella relazione dell’ARPA- il campo elettromagnetico globale- dovuto sia alla sorgente specifica dell’ENAV sia alle sorgenti presenti sul territorio del Comune . L’impianto ENAV(per intenderci il Radar) produce negli spazi accessibili alla popolazione valori di campo elettromagnetico molto inferiori a quelli previsti dal Dm 08.07.03”.

Inoltre- si evince dalla nota a firma del dr Antonio Sansone Santamaria- è trascurabile l’impatto del ripetitore che laTelecom ha in passato installato in pieno centro urbano, in largo Gran Guardia, nei pressi del Poliambulatorio.

[nggallery id=426]

——————–

Il Sindaco Informa

Come da nostra precedente comunicazione L’ ARPA ( che era stata in data 11.03.11sollecitata da me sull’argomento, indipendentemente dalle segnalazioni dei cittadini di qualche giorno fa) ha comunicato i rilievi di campo elettromagnetico in Ustica. Dagli stessi si evincerebbe che ” il radar “ENAV, situato in montagna Guardia dei Turchi, non costituisce pericolo per la salute. Viceversa qualche sforamento dei limiti è stato rilevato da parte del ripetitore Vodafone . Non si ha ancora alcuna notizia ( nonostante le nostre reiterate istanze) dei valori di campo dell’antenna sita in piano centro abitato nei pressi del Poliambulatorio. Oggi l’ENAV telefonicamente mi ha richiesto l’autorizzazione ad installare un nuovo sistema ed ho confermato la mia indisponibilità sino all’accertamento dell’incidenza globale di tutti i sistemi analoghi.

P.S. Si conferma che l’ARPA effettuerà nuovi controlli fonometrici dal 19 al 23 settembre .Per ora pertanto appare superfluo continuare che io replichi sugli stessi temi.

Aldo Messina
nov 10 2011

 

Il Sindaco informa i cittadini


[ id=14382 w=320 h=240 float=center]

Dalla California i ricordi di  Agostino Caserta

Foto di gruppo risalente all’inizio anni ’60 nella Sala Consiliare del Vecchio Municipio, con Lillo Maggiore al centro Sindaco, e che non e’ in occasione di un Consiglio, perche’ si sarebbero viste molte donne che partecipavano attivamente alla vita politica, ma in una delle riunioni con rappresentanti di Categorie e giovani perche’ il Sindaco voleva sentire elencati dalla loro bocca i problemi da risolvere. Non c’e’ altro da aggiungere, le facce commentano la foto da se. Da notare che tutti a quei tempi possedevano un bel colorito ed eloquente “nciuriu”.

Da sinistra Carmelo Palmisano ( cunigghiu ), Enzo Caminita ( ‘u longu ), Pasqualino Palmisano ( Baruni ), Felice Giardina ( zubibbo ), Alfredo bertacci (‘ ncanitu ), Alfredo Caminita ( Fumaiolu ), Lillo Maggiore, Pietro Palmisano, Nino Maglio ( Nana’), Michele Caminita, seminascosto Nino Lauricella.

In basso Pino Liotti ( ‘u pitturi ), Vito Zanca ( paisanu ), Giovanni La Barbera ( Tirichitanghi ), Ciccio Palmisano ( minocchiu ) , Totuccio Palermo ( aspanu ), Diego la Barbera ( ‘u checcu ), Carmelo Zanca, Franco Caminita ( fumaiolo ), Carmelo Palmisano ( baruni ), Pippo Caminita ( centrale ) , Toto’ Palmisano ( u ballerinu ), un bambino e Giovanni Pecora ( Ceci ).

 

Doverosa informazione ai cittadini


Nel 1992 ,Sindaco Franco Taormina, il Comune riuscì ad ottenere una difficile autorizzazione a trasferire il distributore di carburanti nella zona del mattatoio comunale.Con gara pubblica poteva essere affidata la realizzazione e gestione dell’impianto. Serbatoi adeguati avrebbero consentito rifornimenti anche con nave-bettolina, comunque nessuna autobotte a Cala S.Maria,dove comunque sarebbe rimasta la possibilita’ di rifornimento per i piccoli natanti. SAREBBERO NATI DUE O TRE POSTI DI LAVORO, il Comune non avrebbe avuto piu’ l’onere di Svolgere compiti che non gli sono propri,sarebbero scomparse le caotiche file di auto nei modesti spazi di cala S.Maria.

Nei Portolani di tutto il mondo ne sarebbe stata data notizia e forse qualcuno avrebbe sentito il desiderio di visitare l’isola, fare una cena,acquistare un cestino con lenticchie,capperi e qualche leccornia di Maria Cristina.Ma forse le mie sono utopie,magari solo sognate.

Il presente lo conoscete:la “CONFUSA”vendita “o Svendita,dell’impianto con relative pesanti denunce in Consiglio Comunale , il grande sproloquiare di questi giorni, la probabile proposta di una delegazione a Palermo per ringraziare i Grandi risolutori del problema.

Abbiate la dignita’ di tacere!

Angelo Longo