Comune di Ustica, nomina Assessori Comunali


Download (PDF, 119KB)

Impiegati comunali, breve pausa


Comune Ustica, incarico Avv. Fiasconaro Vittorio per resistere contro il ricorso al TAR da parte di consiglieri comunali


Download (PDF, 1.06MB)

Comune di Ustica – liquidazione gettone presenza ai Consiglieri Comunali per l’anno 2016


Con determinazione n.64 del 28-12-2016  avente per oggetto liquidazione gettone presenza ai Consiglieri Comunali per l’anno 2016 il  responsabile  del 1° Settore Servizi Affari Generali.

D E T E R M I N A

di liquidare e pagare ai Consiglieri comunali sotto indicati, quale gettone di presenza, la somma a fianco di ciascuno segnata per la partecipazione alle sedute del Consiglio Comunale per il periodo gennaio – dicembre 2016, nella misura di €. 15,68 a seduta:

  1. ZANCA VITO N. 7                          €. 109,76
  2. AILARA CLELIA N. 8                     €. 125,44
  3. SALERNO VITTORIA N. 8              €. 125,44
  4. MANCUSO RENATO N. 7                €. 109,76
  5. CAMINITA FELICE N. 6                  €. 94,08
  6. TRANCHINA CLEMENTINA N. 7  €. 109,76
  7. LUPO PATRIZIA N. 5                       €. 78,40
  8. D’ARCA FRANCESCO N. 4              €. 67,62
  9. VENA MANUELA N. 7                      €. 109,76
  10. CASERTA CARMELA N. 6               €. 94,08
  11. BELLAVISTA MARIO N. 2               €. 31,36

Dare atto che complessiva spesa ammontante a €. 1.055,46 trova imputazione al capitolo 14.02:

“Indennità Presidente e gettoni di presenza consiglieri comunali”, del Bilancio di Previsione del corrente esercizio ove è prevista la necessaria disponibilità.

CODICE SIOPE N. 1325

 

Consigli comunali sul nulla, per promuovere inutili “passerelle”


Mentre Ustica è attanagliata da un incredibile immobilismo amministrativo si convocano improduttivi, irrilevanti e ravvicinati consigli comunali, con un solo argomento inserito all’ordine del giorno, studiati, forse, per “referenziare” l’operato di qualche “amico”  e non per trattare interpellanze e problematiche varie che da lungo tempo sono in attesa di risposte e meriterebbero più attenzione.

Mi riferisco alle problematica cimiteriali, alle discariche abusive in giro per il paese, al sistema viario esterno che rappresenta un vero pericolo per l’incolumità pubblica e della circolazione veicolare e pedonale, alla mancanza di un furgoncino per l’espletamento dei normali giornalieri lavori del personale esterno, ai gazebo sul belvedere Filippo Vassallo, al trasporto urbano ecc.

Incuranti, nonostante i rilievi della Corte dei Conti, si continua lo sperpero di denaro pubblico, risorse che potrebbero essere utilizzate, in qualche modo (es. sociale), ove quelle disponibili fossero carenti.

In questo caso lo sperpero, in difetto, ammonterebbe a circa 1.000 € considerando solo i costi dei gettoni di presenza ai consiglieri, gli straordinari ai dirigenti che dovrebbero  essere sempre tutti presenti per disposizione del consiglio comunale, la presenza del segretario comunale a scavalco, le utenze ecc. escludendo l“accoglienza”, nella speranza che sarà a carico degli organizzatori  e/o altri…

Il 26 Giugno 2016, domenica, è prevista la presentazione in aula consiliare del P.S.R. 2014/2020 e F.E.A.M.P. alla presenza dell’On. Antonello Cracolici,  Assessore Regionale all’Agricoltura. Questa presentazione  poteva essere fatta al centro accoglienza alla presenza dei cittadini interessati.

Il 1° luglio 2016, invece,  è stato convocato il consiglio comunale perché “saranno consegnate delle insegne di Cittadino Onorario”.
Il fatto curioso e intricante è che nessuno conosce, nemmeno quelli che dovrebbero essere i più stretti collaboratori del Sindaco e del Presidente del consiglio, il nominativo di chi verrà insignito di questa alta onorificenza.

Concludendo ci troviamo ancora una volta di fronte alla convocazione di consigli comunali inutili ed improduttivi, buoni solo per il gettone di presenza.

Pietro Bertucci

Albo cons. On. Cracolici )Albo cons.-page cittadino onorario (1)

 

Corresponsione indennità di funzione Amministratori comunali anno 2016


Download (DOCX, 10KB)

Comune di Ustica – Liquidazione gettoni di presenza ai consiglieri comunali anno 2015

NOTA – I consiglieri comunali che ricoprono la carica di assessore hanno  diritto a percepire il gettone di presenza per ciascuna seduta di consiglio a cui partecipano?

———————–

Download (PDF, 3.17MB)

Adeguamento indennità di funzione e gettoni di presenza Amministratori Comunali.


Download (PDF, 139KB)

Mi è stato chiesto se quei nostri mezzi comunali sono in “ostaggio” o in attesa di manutenzione?


mezzi comunali in ostaggio

mezzi comunaliA

Ustica: Incontro tra cittadini Usticesi e Amministratori comunali (prima parte)


 

giovani incontrano gli amministratoriGiovedì  11 settembre(su invito di Riccardo Cannella) ho assistito, all’ex  Settebello,  all’incontro tra cittadini usticesi  e Amministrazione comunali,  fortemente voluto da alcuni giovani –  Margherita Longo, Riccardo Cannella, Maria Clara Natale,  Jonathan Cecchinel e Martina Natale(nella foto) – al fine di ottenere chiarimenti  su temi quali – il mancato posizionamento delle telecamere in zona porto, gli assetti della giunta, il depuratore, le discariche, le scelte nella gestione dell’AMP.
Abbiamo visto in sala anche il deputato regionale del  PD Fabrizio Ferrandelli,  in passato facente parte della IV commissione Ambiente e Territorio e attualmente Vice Presidente della Commissione D’inchiesta e vigilanza sul fenomeno della mafia in Sicilia. Sarà rimasto soddisfatto da quanto ha sentito?…
Non era presente, invece,  il direttore dell’AMP.
Noi , a scanso di dare un giudizio che potrebbe apparire frutto di prevenzione/pregiudizio, riteniamo utile pubblicare un’ampia sintesi di quanto detto, in tema degli argomenti trattati, in modo che, chi avrà la bontà di leggere, alla fine, si farà una propria opinione sulla validità delle risposte date da parte degli amministratori.

Ha aperto l’incontro la Continua a leggere “Ustica: Incontro tra cittadini Usticesi e Amministratori comunali (prima parte)”

Indennità Mensile Amministratori comunali – Riceviamo e pubblichiamo

 


COMUNE DI USTICA
1° SETTORE
SERVIZI  AFFARI GENERALI
Determinazione del Responsabile n. 10 del 31/01/14
Registrp Generale n. 45 del 31/01/2014

OGGETTO: Corresponsione indennità mensile agli Amministratori comunali

Indennità di funzioneCOMMENTO

Dalla California Marlene Robershaw

I cannot understand if this is the compensation per year or month ??

 

Determinazione indennità di funzione amministratori comunali


comune di Ustica di notte La Giunta comunale con determinazione n. 52 del 06/08/2013 ha approvato di mantenere l’indennità di funzione mensile spettante agli assessori ed al sindaco nelle misure sotto specificate:

Sindaco € . 1.680,64
v. Sindaco  € 924,35
Assessori   € 756,29

 

Campi Sportivi Comunali – il punteruolo rosso ha colpito…


[ id=18502 w=320 h=240 float=center]

Spostata la data delle elezioni comunali in Sicilia – Alle urne il 9 e il 10 Giugno


La decisione è stata assunta per consentire all’ Assemblea regionale siciliana di esaminare il disegno di legge sulla doppia preferenza di genere, già in discussione in commissione Affari istituzionali. Dove oggi è passato un emendamento per abbassare lo sbarramento e per introdurre una stretta nel regime dei rimborsi ai consiglieri comunali

PALERMO – Per il rinnovo di sindaci e consigli comunali in Sicilia si voterà il 9 e 10 giugno prossimo e non più il 26 e 27 maggio. Lo ha stabilito la giunta regionale, presieduta dal governatore Rosario Crocetta, che ha dato mandato all’assessore alle Autonomie locali di decretare la nuova data. La decisione è stata assunta per consentire all’ Assemblea regionale siciliana di esaminare il disegno di legge sulla doppia preferenza di genere, già in discussione in commissione Affari istituzionali. Lo riferisce l’Ansa.

“Sono venticinque gli emendamenti al ddl per la doppia preferenza di genere all’esame della I commissione Ars. Li valuteremo senza pregiudizi anche in ordine alle modifiche per il sistema di voto per i sindaci”, ha annunciato oggi Marco Forzese, presidente della commissione legislativa dell’Ars e deputato del gruppo “Democratici e riformisti per la Sicilia”. La novità normativa permette all’elettore di avere a disposizione, se vuole, due voti di preferenza, purchè assegnati a una donna e a un uomo.

“Diversi emendamenti – ha aggiunto Forzese – introducono la doppia scheda. Questa eventualità di riformare la legge elettorale è senza dubbio positiva. Va nel solco della separatezza del voto assegnato ai sindaci rispetto alla doppia scelta dei consiglieri di entrambi i generi. Auspico, dopo i lavori odierni della commissione, una seduta d’aula per la legge elettorale che contenga la riforma proposta dal governo di Rosario Crocetta e gli aggiustamenti al sistema di voto”.

Proprio per permettere alla Continua a leggere “Spostata la data delle elezioni comunali in Sicilia – Alle urne il 9 e il 10 Giugno”

Indennità mensile di funzione spettante agli amministratori comunali


[ id=16178 w=320 h=240 float=left]Su richiesta pubblichiamo la corresponsione della indennità mensile di funzione spettante agli amministratori comunali. 

^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Palermo Angelo Longo

assolutamente assurdo, a mio avviso , che il compenso del Presidente debba essere minore di quello degli assessori. Forse dipende dalla scarsa considerazione in cui a Ustica viene tenuto il Consiglio Comunale.E’ una delle anomalie di USTICA e delle tante mortificazioni cui Ustica e’ stata sottoposta in questi anni

Auspico che i Giovani invocati da ANGELO TRANCHINA si decidano a scendere in campo e con i sentimenti di unita’ auspicati da GIOVANNI TRANCHINA (TACCO) diano una svolta e un netto rifiuto allo stato di mortificazione in cui USTICA VIVE OGGI.

GIOVANI DONNE di USTICA, l’invito e’ rivolto soprattutto a voi ! E’ ora di uscire allo scoperto e dimostrare…

In merito all’utilizzo dei beni immobili comunali, riceviamo e pubblichiamo


In merito all’utilizzo da parte di terzi di beni immobili comunali è stato fatto notare  che “tutti gli oneri derivanti dalle spese di luce ed altre utenze le  gravano sulle tasche degli ignari cittadini a vantaggio di presunti “benefattori” dell’Isola e della comunità isolana…”

Di seguito le modifiche apportate al regolamento per l’uso dei beni comunali.

—————-

Oggetto: Modifica regolamento comunale per l’uso da parte di terzi di beni immobili nella disponibilità dell’Amministrazione comunale e tariffario.

Il Presidente introduce l’argomento dando lettura della richiesta di inserimento del presente argomento all’ordine del giorno a firma dei consiglieri Badagliacco e Palmisano e del parere espresso dal Capo U.T.C. Arch. Rubbio.

La modifica viene richiesta per sanare una palese contraddizione tra i beni immobili nella disponibilità del Comune ed il tariffario ad uso temporaneo e permanente dove sono previste le tariffe da pagare per l’utilizzo dei beni inseriti in uno elenco parte integrante del tariffario. Da sottolineare che il comune può dare il suo patrocinio per manifestazioni di interesse pubblico e che esso è limitato allo stretto periodo dell’avvenimento. Tutti i soggetti che utilizzano i beni immobili anche con la concessione del patrocinio, sono tenuti, così come previsto dal regolamento attualmente in vigore approvato dal consiglio comunale su proposta del Capo Uffico Tecnico Arch. Pignatone nel 2010 al pagamento delle spese accessorie inerente il bene, nonché le spese di manutenzione ordinaria, le utenze ed i consumi energetici da attivare o corrispondere direttamente, o da rimborsare all’amministrazione pro quota, qualora non sia possibile l’attivazione diretta” senza esclusione alcuna.

Il Consigliere Badagliacco, visto il parere espresso dal Capo uffico tecnico presente in aula, riformula la modifica dell’art.4 comma 3 del vigente regolamento come di seguito riportata: “ la concessione può essere data previa corresponsione di un canone, cosi come previsto dal tariffario ad uso temporaneo e /o permanete, cassando”la concessione in comodato o subcomodato può essere in forma gratuita o previa corresponsione di un canone, a carico del comodatario o sub comodatario”

Non avendo nessun consigliere chiesto di intervenire, il Presidente pone a votazione la modifica del comma 3 art. 4 del predetto regolamento così come formulata dal consigliere Badagliacco.

IL CONSIGLIO COMUNALE

Visto il regolamento comunale per l’uso da parte di terzi di beni immobili nella disponibilità dell’Amministrazione comunale e tariffario.

Visto il parere favorevole reso dal capo U.T.C.

Sentita la proposta di modifica dell’art. 4 comma 3 cosi come esplicitata dal consigliere Badagliacco:

Ad unanimità di voti favorevoli resi in forma palese per alzata di mano

DELIBERA

Modificare l’art.4 comma 3 del regolamento comunale per l’uso da parte di terzi di beni immobili nella disponibilità dell’Amministrazione comunale e tariffario in tal senso :

la concessione può essere data previa corresponsione di un canone, cosi come previsto dal tariffario ad uso temporaneo e /o permanete, cassando “la concessione in comodato o subcomodato può essere in forma gratuita o previa corresponsione di un canone, a carico del comodatario o sub comodatario”

fermo restando la rimanente parte del contenuto relativo al comma 3 dell’art.4 del regolamento.

^^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Ustica Nuccio Salerno

Bravo Fabio Hai azzeccato tutto sei un attento lettore io credo che quando si parla bisogna prima mettere in moto il cervello. A chi c’è l’ha.

^^^^^^^^^^^^

Da Ustica Fabio Ailara

Forse mi sbaglio ma dopo la modifica dell’art. 4 comma 3 del regolamento comunale per l’utilizzo di immobili del comune da oggi tutti coloro che stanno utilizzando e che utilizzeranno detti immobili dovranno pagare un canone di affitto piu tutte le spese inerenti all’utilizzo degli stessi quali luce, acqua, manutenzione ordinaria ecc ecc…. Ergo da domani qualcuno andra’ a chiedere l’affitto agli anziani per utilizzo centro accoglienza, centro studi per utilizzo vecchio municipio, vigili del fuoco per utilizzo foresteria, inquilini vari per utilizzo come abitazione di immobili, gruppo teatrale per utilizzo sala teatro, carabinieri per utilizzo ex ambulatorio, delegazione di spiaggia per utilizzo casa e foresteria AMP, squadre di calcio e calcetto per utilizzo campi sportivi e chi piu ne ha piu ne metta…. Incredibile!!!!!!! Addio sociale!!!!!! Sono stati gia quantificati gli eventuali incassi???? Magari ci riducete le tasse!!!!! Senza parole!!!!!!

^^^^^^^^^^^^^^

Da Ustica Angela D’Angelo

E dei loculi cimiteriali, ne vogliamo parlare seriamente?

 

Loculi comunali Cimateriali


[ id=14875 w=320 h=240 float=left]Al Sindaco di Ustica

e, p.c. a S.E. il Prefetto di Palermo
al Presidente del Consiglio

Protocollo comunale
n° 3993 del 12 Ott. 2012

 

OGGETTO: Loculi Cimiteriali

Sig. Sindaco,

ancora una volta dobbiamo ritornare sull’argomento “loculi cimiteriali” dato che, con la morte della cara Maria Maggiore, non abbiamo più a disposizione loculi cimiteriali di proprietà comunale.

Considerato che a tutt’oggi le nostre reiterate segnalazioni in merito, a partire dalle elezioni del 2003 dove l’ampliamento cimiteriale era uno dei punti di forza della nostra compagine, non sono state prese in seria considerazione, riteniamo il sindaco direttamente responsabile in merito all’igiene e alla sanità pubblica nonché per i disagi che i cittadini saranno costretti a subire, conseguentemente alla mancata sepoltura dei loro cari.

Sindaco la invitiamo, ancora una volta, con la massima urgenza a far predisporre tutti gli atti necessari per l’aggiornamento del regolamento cimiteriale, riguardante l’utilizzo delle cellette dopo lo spurgo dei loculi del 1930, l’abbattimento dei vecchi loculi e la ricostruzione, nello stesso sedime, di nuovi loculi entro e non oltre gli stretti tempi tecnici necessari.

Per quanto concerne i fondi da investire nelle opere cimiteriali potevano essere già a disposizione degli Uffici competenti, qualora fossero state attuate le procedure per il recupero dei proventi derivanti dalla vendita delle aree sdemanializzate, così come deliberato dal consiglio comunale, ma, per cause poco chiare, ancora non è stato data attuazione alla vendita.

Ustica 12 Ottobre 2012

I consiglieri comunali

Firmata: Giovanni Palmisano

Felice Badagliacco

 

Smessa lavoro


[ id=14286 w=320 h=240 float=center]

Sull’ iPad riceviamo e pubblichiamo


Con la presente, sentiamo il dovere di dare alcuni chiarimenti sulla determinazione del Presidente del Consiglio Comunale e sulle dichiarazioni strumentali da parte dei Consiglieri G.Tranchina, A. Russo e A. Picone che hanno perso un’occasione per starsene zitti.
Preliminarmente concordiamo con quanto giustamente dichiarato dal Consigliere G. Caserta sull’opportunità e la necessità dell’acquisto di attrezzature informatiche come quella proposta dal Presidente del Consiglio per l’acquisto di un iPad2 e 12 chiavette di memoria da utilizzare sempre ed in ogni caso per servire meglio il Comune e quindi la comunità.
Precisiamo che tali attrezzature rimarranno a disposizione dei futuri Consiglieri Comunali.
Il Presidente spesso si reca fuori sede è non può interrompere i contatti con i Consiglieri ed il Comune. Teniamo presente che occorre leggere la posta elettronica, scrivere ed informare i Consiglieri e se volete esaminare anche ciò che giornalmente pubblica la testata giornalistica di Buongiorno Ustica e il blog di P. Bertucci. Insomma bisogna essere sempre informati su tutto ed un Presidente a maggior ragione non può, per la carica che ricopre, farne a meno. Dobbiamo prendere coscienza che il Presidente rappresenta il Consiglio e con questo l’intera cittadinanza.
Proviamo ad indignarci invece dieci miliardi delle vecchie lire di fotovoltaico e bus elettrici abbandonati nel totale degrado. buttati li a perdere – quando tutto il mondo parla di energia rinnovabile – e per il quale lo scorso anno abbiamo deliberato un pagamento di 70.000 euro alla ditta fornitrice, che ne dite? Di questo ci indigniamo?
Si ricorda che il Consigliere G. Tranchina, ex Presidente del Consiglio Comunale, è stato sfiduciato in aula e rimosso dalla carica,per: avere violato i propri doveri istituzionali e statutari, mettendo in atto un cattivo ed arbitrario esercizio della funzione in dispregio al principio di neutralità e comportamenti di natura politico-istituzionale non consoni al prestigio della carica ricoperta causando(a quale scopo?) la successiva sospensione del Consiglio Comunale con l’imperdonabile aggravante di essersi costituito in giudizio per ottenere lo scioglimento del Consiglio Comunale da lui presieduto. Unico caso avvenuto nella storia politica italiana riguardante amministrazioni comunali. Di questo ci indigniamo?

Che lo stesso è stato condannato dal TAR al pagamento del 50% delle spese processuali pari a 1.870,00 € anticipate dal Comune ed ancora oggi non rimborsate dallo stesso. Il Consiglio Comunale ha già deliberato a suo tempo l’invio della pratica alla Corte dei Conti per chiedere oltre al pagamento delle spese processuali anche l’eventuale danno erariale . Questi si che sono soldi della comunità che potrebbero essere utilizzati per altri scopi! Il Consigliere Tranchina, invece di fare lo spaccone annunciando la rinuncia all’ USB(chiavetta di memoria) faccia il suo dovere restituendo la somma al Comune. Di questo ci si dovrebbe indignare!! (il Tranchina ha abbandonato l’aula al momento della votazione riguardante la problematica del campo di calcio!) Ci indigniamo?
Che il portatile “regalato” dal Sindaco al Consiglio Comunale, senza nessun atto ufficiale, dopo un lungo periodo di abbandono nell’aula consiliare, è stato richiesto in parola da un Consigliere Comunale che ne ha fatto richiesta. Da informazioni assunte, il Sindaco dopo essersi fatto dare uno dei 2 portatili “di nuova generazione” proveniente dal progetto” Isola Felice”, di proprietà comunale, ha pensato bene di donare il suo! Non si sa, che fine abbia fatto l’altro portatile.
Che il Consigliere A. Russo, farebbe bene ad informarsi circa l’utilizzo dell’iPAD e dell’impossibilità di inserire la chiavetta USB e soprattutto a non farsi strumentalizzare da G. Tranchina che per quanto ha combinato, dovrebbe solo tacere!!
Che il Consigliere Picone, (solo 5 presenze nel 2011) farebbe bene ad occuparsi seriamente delle spese inutili ed improprie che vengono, a volte fatte, ed invitare il suo collega G.Tranchina a versare la somma di € 1.870,00,relativa alla sua condanna dal TAR, alle casse comunali!!
Che il Presidente del Consiglio Comunale, ha economizzato l’intera somma di € 3.000,00 assegnata al Funzionamento del Consiglio Comunale, non spendendo un solo euro nell’esercizio 2011, garantendo il funzionamento del Consiglio Comunale con la sua costante presenza in Comune e l’inserimento all’o.d.g. e relativa trattazione di svariate problematiche amministrative.
Di contro, sono state spese somme non pertinenti all’Amministrazione che gravano sui cittadini riguardanti: pagamento di utenze idriche da imputare a soggetti privati; pagamento di bollette di energia elettrica da imputare a soggetti privati che impropriamente occupano locali comunali in contrasto con il Regolamento Comunale che disciplina tale materia. Di questo ci si dovrebbe indignare!!
Infine, riteniamo corretto e nell’interesse del buon funzionamento del Consiglio Comunale, che il Presidente doti tutti i Consiglieri di chiavette di memoria e che lo stesso si doti di uno strumento informatico necessario alle esigenze derivanti dalla sua carica e soprattutto alla gran mole di lavoro che espleta giornalmente presso la sede comunale al contrario di chi per essendo stato eletto, vivendo stabilmente fuori sede, non dà nessun contributo alla causa usticese.
Per quanto riguarda l’invito rivolto al Presidente del Consiglio Comunale nel recedere dall’acquisto di attrezzature informatiche, invitiamo il Direttore Rizzuto, a sottolineare quanto discusso in Consiglio sulle problematiche del campo sportivo, sull’aumento del costo del carburante e su tutto quanto riguardi spese voluttuarie.

I Consiglieri Comunali indignati!
G. Palmisano

F. Badagliacco
B. Taranto
A. Zanca

 

 

^^^^^^^^^
COMMENTI:

Da Palermo Mario Oddo 

Vincenzo, sottoscrivo parola per parola il contenuto del tuo intervento ma solo in parte. Sei nel giusto quando auspichi una serena e corretta campagna elettorale lungo il percorso che porterà alle elezioni del 2013 per il rinnovo dell’Amministrazione comunale; in effetti se le premesse sono quelle alle quali stiamo assistendo in questi giorni non rimane che “allacciare le cinture” in vista di “turbolenze” strada facendo sempre più forti. Non riesco a seguirti invece quando “te la pigli” con l’informazione, gli informatori e i lettori locali per lo spazio a tuo giudizio impropriamente dato utilizzato. Oggi, ed è una fortuna che prima non avevamo, gli uni svolgono il proprio ruolo informativo (vecchio) gli altri quello partecipativo (nuovo); puoi dire tutt’al più “bene o male” ma non che quel modo “non fa onore nè all’editore nè ai tanti intervenuti”. Sul resto, ripeto, sono d’accordo !

^^^^^^^^^

Dalla California Agostino Caserta

Di per se il piccolo incidente dell’ Ipad non e’ maiuscolo per niente. Io la vedo cosi. E’ giusto che ci sia l’Ipad a disposizione degli Amm.ri se e’ di aiuto ? Non dimentichiamo che l’Informazione oggi e’ sinonimo di potere e di potenza, piu’ informazioni e nozioni si hanno meglio e’. Ognuno la vede come vuole questo e’ il bello del libero pensare e parlare e cioe’ della democrazia. Alcuni dicono che il tutto e’ un espediente per dividere di nuovo il paese e il Consiglio che ultimamente aveva dato prova di grande maturita’ con approvazioni a catena di argomenti importanti all’unanimita’. Secondo me hanno tutti ragione. Ma chi ha piu’ ragione di tutti sono i blog locali che sono riusciti ad aprire una scatola di Simmenthal “scaduta” da cui sono usciti fuori tanti vermi. Mi dispiace se qualcuno avra’ qualche problema, ognuno e’ responsabile delle proprie azioni ma speriamo che tutto vada per il meglio e se qualcuno ha fatto qualche errore e si pente sono sicuro che verra’ capito…. Secondo me, siamo sulla strada giusta, non si puo’ sottovalutare il ruolo della stampa locale che, in un primo momento sembra faccia ” curtigghiu”, ma in effetti sta aiutando ad accelerare il processo di maturita’ civile e democratica di un paese e di una Amm.ne.

^^^^^^^^^^

Da Palermo Vincenzo Pizzurro

Non mi sarei mai aspettato una discussione di cosi’ basso profilo sia culturale che politico, da chi aspira a meriti e consensi politici, e da chi ha scelto di amministrare un isola cosi bella e di fama internazionale.
Ustica non merita amministratori con un cosi basso profilo politico e culturale, che da giorni non fa altro che alimentare e dare ampio spazio ad una vicenda che non nasconde nulla di illegale e nulla di cui indignarsi.
.Auspico che i giovani amministratori abbiano temi più importanti su cui dibattere e programmi concreti da presentare agli elettori che nel 2013 saranno chiamati a votare.
La campagna elettorale è ancora lontana, e non mi sembra comunque il modo giusto per iniziare, mi piacerebbe che il confronto si basasse su temi politici e non nel gettare fango sull’avversario.
Usare un mezzo di informazione per dar spazio ad una notizia cosi banale non fa onore ne all’editore ne ai tanti intervenuti nella vicenda.
Impariamo ad utilizzare un mezzo cosi importante per dare visibilità alla sana politica e alla nostra isola, che ha tanto bisogno di uomini capaci di trovare soluzioni ai tanti problemi che ogni giorno la casa comunale è chiamata risolvere.

Saluti
Vincenzo Pizzurro

^^^^^^^^^^^^

Da Ustica Fabio Ailara

Il consigliere Palmisano ha fatto delle denunce molto forti ma come nostro solito poche dettagliate….sarebbe piu onesto dire chi si approviggiona di acqua e luce illeggittimamente e a spese della comunità e dove questo fatto avviene, ma cosa piu grave pur sapendo questi fatti, come il consigliere scrive, mi chiedo come mai ancora non sono intervenuti gli organi preposti, e come mai ancora si tace su queste illegalità. Rubare acqua, luce o usufruire di locali pubblici a titolo privato è REATO PENALE. Basta con mezze frasi e chiusure d’occhi….

^^^^^^^^^^

Da Ustica Salvatore Militello

Fatti gravi… denunce forti!!!… queste dei Consiglieri. Alla luce di quanto da loro affermato sembra davvero una sciocchezza tanto baccano per 700,00 euro di spesa (Ipad o meno) se poi è vero che il “gabinetto” del Presidente potrebbe lavorare meglio.

Mi sembra si sia volutamente enfatizzato un argomento quando invece tantissimi altri bollono in pentola… Con responsabilità dirette degli Amministratori ( a quanto si legge ) ed a danno della Comunità… “… Ed io pago…!!! ”

^^^^^^^^^

 Dalla Germania Felice Caserta

Non l’avrei mai creduto , ma e’ questa la terza volta in cui devo dire che ad Ustica si comincia a parlare usticese, con questo do’ la mia piu’ complrta solidarieta’ ai consiglieri “RIBELLI”