Lungo la scia di un’elica – L’emigrazione usticese dal 1801


[ id=13956 w=320 h=240 float=left]Dal 9 agosto 2012, nella sede del Centro Studi e Documentazione Isola di Ustica, al Municipio Vecchio dell’isola, e’ possibile ammirare una nuova mostra dal titolo suggestivo e dal sottotitolo esplicativo: “Lungo la scia di un’elica. L’emigrazione usticese dal 1801, verso gli Stati Uniti, il nord Africa, il nord Italia, il nord Europa, e l’Australia”.

Per la prima volta, attraverso un formidabile apparato fotografico, documentario e di oggetti, che si snoda sui due piani della storica palazzina in piazza Capitano Vito Longo, viene ricostruita l’epopea di due secoli di emigrazione usticese nel mondo, individuandone le motivazioni, le principali destinazioni, la consistenza dei flussi e le vicende relative agli insediamenti nelle nuove terre. E descrivendo tutto il fenomeno non soltanto nei suoi aspetti generali, ma attraverso le innumerevoli storie particolari e individuali che lo hanno caratterizzato, dando voce, attraverso testimonianze, memorie e documenti, agli stessi protagonisti.

Che cosa colpisce maggiormente della diaspora migratoria degli Usticesi nel mondo? Prima di ogni altra cosa, le cifre.

Secondo stime approssimative, ma verosimili, oggi in tutto il mondo ci sono sparsi oltre 80.000 oriundi Usticesi, di cui 40.000 solo nell’area di New Orleans. Altre migliaia vivono nei diversi Stati degli Usa, con maggiore concentrazione in Louisiana, ma con presenze rilevanti anche in California, nel Mississippi, nell’Alabama e nel Texas. Ancora altre migliaia di Usticesi risiedono in Australia, in Francia ed in altri paesi europei e in nord Italia.[ id=13957 w=320 h=240 float=right]

Se si pensa che, oggi, la piccola comunità dei residenti a Ustica conta circa 1.200 abitanti è legittimo chiedersi quando e come si sia potuta produrre la massiccia diffusione degli Usticesi nel mondo. Essa è senza dubbio la conseguenza di quel grande fenomeno migratorio che, a partire dalla metà dell’Ottocento, ha indotto milioni di Italiani a cercare benessere e fortuna all’estero.

Come succede ancora oggi, i flussi migratori sono stati regolati dalla consuetudine delle “cordate”, per cui i primi emigrati in una regione dove sussistono condizioni di Continua a leggere “Lungo la scia di un’elica – L’emigrazione usticese dal 1801”

Rappresentanza di cittadini ricevuti dal sindaco


[ id=10737 w=320 h=240 float=center]

Dal “Cilindro” il nuovo Assessore comunale


Il Sindaco Aldo Messina informa che: “Felice Giardino, nato ad Ustica il 09.09.967 è il nuovo assessore comunale di Ustica, con le stesse deleghe dell’assessore Porretto.

^^^^^^^^^^^

PROVVEDIMENTI DI GIUNTA

Approvazione in linea amministrativa del progetto definitivo generale per il recupero dell’edificio della scuola materna

^^^^^^

Approvazione in linea amministrativa del progetto definitivo generale e Del 1 lotto funzionale per il recupero dell’edificio ex Hotel san Bartolomeo

Entrambi i progetti rientrano nella linea di finanziamento PIST (Palermo, Villabate, Ustica) a scadenza 30.09.11.)

^^^^^^^^^^^^

COMMENTI:

Da Ustica Giancarlo Caserta

Il 16 novembre del 1974 alle 13:13 dal telescopio di Arecibo (Portorico) fu trasmesso dagli scienzati un radio messaggio in codice matematico affinche’ le eventuali forme di vita dell’universo rispondessero, manifestando cosi’ la loro esistenza/presenza. Oggi anche io voglio fare la stessa cosa (scusandomi naturalmente con quelle menti illuminate per il paragone) dicendo semplicemente e senza nessun tipo di codice cifrato AIUTO!!!!!

 

 

 

Paese Visto dal Calvario


[ id=9811 w=320 h=240 float=center]

Tramonto visto dal faro punta Spalmatore


[ id=9736 w=320 h=240 float=center]

Panoramica sul porto vista dal “fosso”


[ id=9496 w=320 h=240 float=center]

Paese visto dal porticciolo


[ id=9391 w=320 h=240 float=center]

Salvato dal Pronto intervento dei Vigili del Fuoco


[ id=9381 w=320 h=240 float=left] – Ha rischiato di morire annegato il 52enne N.B. che questa mattina, nella caletta dell’acquario, nonostante il mare mosso, ha voluto, con maschera e pinne, fare il bagno.

Il mare mosso e la forte corrente lo hanno trascinato al largo, impedendogli di raggiungere la riva o aggrapparsi a qualche scoglio.

Fortunatamente il pronto intervento dei Vigili del Fuoco, con l’aiuto di una corda lanciata dall’Assistente di P.M. Pietro Ventrice , è riuscito a scongiurare il peggio. Era presente sul posto anche la Capitaneria di Porto.

Trasportato al pronto soccorso, la guardia medica, dopo aver prestato le prime cure necessarie, ha richiesto, per motivi precauzionali, intervento dell’elisoccorso che è arrivato alle ore 12,00

Chiacchiere da pensionati dal giornalaio “Punto e Virgola”


[ id=9213 w=320 h=240 float=center]

Vista dal porticciolo


[ id=8633 w=320 h=240 float=center]

COMMENTO:

Sig. Bertucci, vedendo questa foto, mi sorge spontanea una domanda: Come mai non si vedono le bandiere nella terrazza del “Resident Stella Marina?… Quest’anno la 51esima edizione della Rassegna internazionale di attività subacquee è stata organizza in maniera vergognosa visto dove e come sono state organizzate tutte le attività e gli stage. Forse la PIAZZA era scomoda per qualcuno?… USTICESIIII SVEGLIATEVIIII…

Jonny La Piana

Tramontana vista dal Castello Saraceno


[ id=8419 w=320 h=240 float=center]

Dal Sindaco Aldo Messina Riceviamo e Comunichiamo


Sarà mia cura emettere un comunicato relativamente alle polemiche sull’ordinanza 44 della Capitaneria di porto di Palermo solo dopo che avrò concluso una serie di incontri già iniziati ieri pomeriggio con un incontro con il comandante Diego Baiata della delegazione di spiaggia di Ustica e con il capitano Calogero Casilli della Sun Dream s.r.l. e che proseguiranno oggi con il previsto appuntamento con l’Ammirtaglio Francesco Carpinteri della Capitaneria di Porto di Palermo.

Questa mia precisazione è legata al fatto che leggo troppe imprecisioni sia giuridiche che d’indirizzo politico, che temo servano solo ad aizzare malcontento ed a diffondere una cattiva immagine dell’isola.

Intendo seguire con il massimo interesse la vicenda e difendere sia il lavoro di pescatori e barcaioli che la difesa di usanze e tradizioni di ospitalità ( leggasi ” varchiata”), pur ritenendo prioritario l’obiettivo del rispetto delle norme che regolano la sicurezza sia dei bagnanti che dei diportisti.

 

Paese visto dal Calvario


[ id=8326 w=320 h=240 float=center]

Vista Faraglioni dal Castello Saraceno


[ id=8128 w=320 h=240 float=center]

Vista paese dal Calvario


[ id=7853 w=320 h=240 float=center]

Porticciolo visto dal Carpe Diem


[ id=7632 w=320 h=240 float=center]

^^^^^^^^^^^^

COMMENTO:

una tra le vedute piu’ belle di Ustica, oscurata e occultata dagli inutili alberi, finalmente venuta alla luce.

Francesco Rossi

Aforismi, Citazioni, Proverbi… del giorno


La cultura non sostenuta dal buon senso è raddoppiata follia.

Baltasar Gracián

Zona torre Santa Maria vista dal calvario


[ id=7338 w=320 h=240 float=center]

Paese visto dal boschetto


[ id=5827 w=320 h=240 float=center]

Tramontana dal Boschetto


[ id=5789 w=320 h=240 float=center]