Lillo Maggiore eletto Sindaco di Ustica, festeggiamenti


Lillo Maggiore eletto Sindaco di Ustica, festeggiamenti

Festeggiamenti elezione Sindaco di Ustica, balli in piazza


Riceviamo e pubblichiamo – Ringraziamento per l’elezione di Lorenzo Romano al Consiglio dell’ VIII Circoscrizione


Domani 27 luglio, alle ore 10, il presidente Pasqualino Monti presenterà la nuova Autorità di Sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale                Porti di Palermo, Termini Imerese, Trapani, Porto Empedocle

Interverranno il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, il sindaco di Termini Imerese Francesco Giunta, il sindaco di Porto Empedocle Ida Carmina, e il C.A. (CP), comandante della Capitaneria di porto di Palermo – Direttore marittimo della Sicilia occidentale, Gaetano Martinez

AdSP del Mare di Sicilia occidentale
Sala riunioni – p. I
Via Piano dell’Ucciardone, 4 Palermo

Grazie della collaborazione
L’ufficio stampa
Antonella Filippi
339.4242177

 

Ustica, elezione miss faraglione


 elezione miss faraglione
Ustica, elezione miss faraglione

Festeggiamenti elezione sindaco


 Festeggiamenti elezione sindaco

Ustica, elezione “Reginetta”


 Elezione reginetta

elezione Miss Ustica 1964

 Miss Ustica 1964

Consiglio Comunale del 30 Giugno 2013


Interventi prima della votazione del presidente e del vice presidente del consiglio

[ id=18227 w=320 h=240 float=left]Consigliere Francesco D’Arca – “ Noi come gruppo di minoranza desideravamo sapere quale era l’indirizzo che la maggioranza intendeva adottare in merito all’elezione del presidente e del vice presidente del consiglio.

Considerato che il presidente ed il vice presidente sono due ruoli di garanzia e di equilibrio per il consiglio e che il risultato elettorale non è stato plebiscitario ma ha visto una divisione, non dico equanime, ma prossima all’equilibrio tra le due liste che si sono presentate. Nonostante questo prendiamo atto che la legge, con il premio di maggioranza, dà a chi ha vinto le elezioni una maggioranza tale che gli consente di governare, pensavamo/ritenevamo che una delle due cariche, se non quella di presidente che è una carica di garanzia, almeno quella di vice presidente potesse essere riservata alla minoranza. Se la maggioranza invece è determinata nel pensare che, in virtù del risultato elettorale, non pensa di governare ma pensa di regnare, ne prendiamo atto e naturalmente ci determineremo per votare un nostro candidato.

Consigliere Giuseppe Mancuso – Fermo restando che questa amministrazione non vuole regnare ma amministrare con il coinvolgimento di tutti i consiglieri eletti e non eletti, ma soprattutto con la cittadinanza.
Regnare, quindi, è un termine pesante ed improprio che poteva anche risparmiare.
Abbiamo detto in campagna elettorale che questa amministrazione voleva dotarsi di un ufficio di presidenza che prevedeva un presidente e due vice presidenti in modo tale da dare una apertura al gruppo di minoranza di eleggere un loro vice presidente ed avere un loro rappresentante nell’ufficio di presidenza. Ora possiamo proseguire nella votazione e successivamente modificare statuto e regolamenti che ci daranno la possibilità di individuare la figura del secondo vice presidente. Mi pare che come apertura sia massima. Non vogliamo regnare e sfrutto ancora questa opportunità che mi si presenta per chiedere l’appoggio e la collaborazione, durante questi cinque anni di amministrazione che si prospettano abbastanza ricchi, impegnativi e con una prospettiva serena e proficua per noi e per la cittadinanza .

Consigliere Renato Mancuso – Ho sempre ritenuto che il consiglio comunale è l’espressione più alta dell’Istituzione locale, quindi il sindaco e la giunta che è il governo del paese che tutti i giorni operano. Il consigliere D’Arca, che conosce il nostro ambiente perché vive ad Ustica da diversi anni, poteva evitare di scivolare nel dire “regnare”. Noi durante la campagna elettorale abbiamo dato atto, non solo alla comunità usticese ma anche all’esterno, come si doveva operare in questo passaggio molto delicato per la nostra isola, come dire vuoto istituzionale, conseguenza anche nostra che abbiamo lasciato scivolare troppo… Per mia scelta ho lasciato… non mi sono mai prodigato a vessare come tanti fanno, giustamente o ingiustamente, la vita amministrativa che già e farraginosa e molto difficile. Poco fa Giovanni Tranchina diceva che fondi ce ne sono pochi. Caro Giovanni nelle famiglie anche quando non ci sono soldi si deve andare avanti … e questa comunità deve continuare a vivere anche senza soldi, stringendo la cinghia e cercando di evitare di fare quanto in altre occasioni si è potuto fare.
Per quanto riguarda quello che suggeriva il consigliere D’Arca in merito alla Presidenza e vice presidenza del consiglio, ricordo che l’amministrazione Attilio Licciardi ha vinto le elezioni, non ha avuto il premio di maggioranza. Quando l’amministrazione Taormina (ora non più tra noi) ha vinto le elezioni per due o tre voti non ci siamo creati nessun scrupolo nel senso che: Chi vince governa e chi perde fa l’opposizione dignitosamente nel rispetto delle normative in vigore.
Consigliere D’Arca le voglio suggerire che siamo in una famiglia, si può discutere sul problema, su come arrivare alla fine del mese, alla fine della stagione, ma alla fine dobbiamo quagliare!.
Io capisco che ancora si è un po’ amareggiati, ma le votazioni sono finite ed ora dobbiamo lavorare…

Consigliere Clelia Ailara – Il Dott. D’arca prima ci chiedeva chi sono i nostri candidati a presidente e a vice presidente del consiglio. Noi parlando, discutendo, confrontandoci abbiamo deciso di proporre Giuseppe Mancuso come presidente e Vittoria Salerno come vice presidente. Non appena potremo mettere mano nello statuto comunale faremo delle modifiche che ci consentiranno di avere un secondo vice presidente.[ id=18228 w=320 h=240 float=right]

Consigliere Francesco D’Arca – Prediamo atto di quello che dice, ci saremmo aspettati che questa discussione fosse avvenuta in un momento d’incontro, di confronto tra i due gruppi. Prendiamo atto in questo momento, ma sino ad un secondo fa noi non sapevamo nemmeno chi erano né il presidente né il vice presidente designati. Il luogo istituzionale dove si decidono determinate cose è l’aula del consiglio, non è né il Web né la piazza. Ci sono dei posti dove le cose si discutono e si decidono perché hanno una loro rilevanza. Il presidente del consiglio comunale è una carica istituzionale e la sua elezione va discussa e va decisa nella sede appropriata. Io volevo solamente sapere come la maggioranza si era determinata in merito all’elezione del presidente e del vice presidente del consiglio. Non ci si può chiamare ad un atto di collaborazione da una parte e poi fare una occupazione di tutti quelli che sono i ruoli istituzionale, e non sto parlando del governo dell’Isola.
La mia era solamente una presa d’atto anche per informare la cittadinanza rispetto a determinate scelte e determinati modi di operare.
Ora, per quanto attiene al nostro gruppo possiamo procedere alla votazione.

Sindaco Attilio Licciardi – Ci sono le norme e c’è la prassi. La prospettiva di costituire un ufficio di presidenza a tre è una novità assoluta per Ustica, dove nella presidenza del consiglio siano presenti esponenti della minoranza.
Volevo ricordare a tutti che è successo molte volte che si è arrivati all’elezione del presidente e del vice presidente del consiglio, proprio in questa aula, semplicemente annunciando l’elezione e si è votato. Nessuno sapeva per chi avrebbe votato e l’abbiamo saputo aprendo i foglietti.
Questo mi sembra il clima migliore…
Noi addirittura vogliamo andare alla modifica dello statuto, proponiamo un atto molto pesante, per inserire la figura del secondo vice presidente.
Con la costituzione dei gruppi e con l’avvio operativo, da questa sera, del consiglio comunale credo che avremo cinque anni per poterci confrontare e fare tutto quello che è il bello della democrazia.
Sono quindi compiaciuto che è stato annunciato prima della votazione il nome del presidente e del vice presidente del consiglio, cosa che ,non sempre, in quest’aula è stata fatta.

Si è passato quindi alla votazione delle due cariche istituzionali e, come già riportato ieri, è stato eletto presidente del consiglio. – Giuseppe Mancuso e vice presidente Vittoria Salerno

Pietro Bertucci

Elezione Miss Faraglione


[ id=16275 w=320 h=240 float=]

COMMENTO

Da Cerignola Gianfranco di Noia

Mariella Barraco: probabilmente 1969

Elezione Miss Ustica


[ id=6926 w=320 h=240 float=center]

Elezione Miss Ustica


[ id=5846 w=320 h=240 float=center]