Ancora un invito a partecipare ad un Festival Internazionale per Domenico Drago


Il Presidente di Artimage Cluj – Napoca, Eng. Mircea Albu, ha invitato il nostro Domenico Drago a partecipare alla 18esima Edizione de Festival Internazionale Slideshows AUDIA 2017, che si terrà in Romania dal 20 al 27 Ottobre.

Domenico sarà presente con la Multivisione: “Non sono un poeta”.

Domenico Drago ospite del Festival Internazionale “DIA SOTTO LE STELLE”


SONY DSC

Domenico Drago ospite del Festival Internazionale “DIA SOTTO LE STELLE”.
La Multivisione “NON SONO UN POETA” scritta da Domenico Drago e realizzata con Francesco Lopergolo, sarà proiettata Sabato 28 Ottobre alle ore 21,30.

 

Festival Palermo Classica – VII edizione 28 luglio | 2 settembre


Chiude Palermo Classica alla GAM
2 settembre: la pianista Dora Deliyska
con l’orchestra diretta da Dian Tchobanov

Chiude il cartellone estivo di Palermo Classica, il festival internazionale di musica classica che ormai da diversi anni occupa l’estate del capoluogo siciliano, dedicando un’ampia vetrina alle giovani promesse della musica europea e non. La sezione dedicata ai concerti da camera si è già completata, domani tocca all’ultimo concerto del cartellone principale: domani (2 settembre) alle 21,30 alla GAM, debutto di due artisti bulgari ormai lanciati sul panorama internazionale: si tratta della giovane pianista Dora Deliyska e del direttore  Dian Tchobanov alla guida della Palermo Classica Symphony Orchestra, che aprirà il concerto con il “Love Prelude” del siciliano Antonio Fortunato, padrone di uno stile ricco di raffinate soluzioni tecniche e armoniche. A seguire, la “Cuban Ouverture di George Gershwin, legata alla spettacolarità di Broadway e a moduli apparentemente tratti dal blues, da vecchie danze popolari e dal jazz, che conduce al gusto esotico del celebre “Bolero” di Ravel, seguito dal ritorno di Gershwin nel “Concerto per pianoforte e orchestra in Fa maggiore, interpretato da Dora Deliyska, pianista sotto l’occhio della critica soprattutto per le sue interpretazioni di Liszt e i cd premiati dai maggiori magazine di settore. Biglietti: 24/19/15 euro.

Palermo Classica saluta e dà appuntamento a dicembre: si sta infatti preparando il cartellone di concerti invernali di giovani pianisti che dedicheranno tutta la loro attenzione a Chopin, e non solo – come anticipa il direttore artistico Mimmo Salerno -; previsti molti ritorni di musicisti che si sono fatti apprezzare nelle ultime settimane, e diversi nomi nuovi che meraviglieranno il pubblico per il loro virtuosismo.

 

Ufficio stampa Palermo Classica
Simonetta Trovato | 333.5289457 | simonettatrovato@libero.it

IL PROGRAMMA di Palermo Classica

2 settembre, ore 21,30 | Chiostro Galleria d’Arte Moderna

  1. Fortunato, Love Prelude
  2. Gershwin, Cubana Ouverture
  3. Ravel, Bolero
  4. Gershwin, Concerto per piano e orchestra in FA

Dora Deliyska, piano
Dian Tchobanov, direttore

BIGLIETTI. Informazioni e prenotazioni: 091 7740969 | 968 – 389.6363777. Navetta gratuita a/r, per i concerti alla Galleria d’Arte Moderna, con partenza da piazza Croci e una fermata al Central Parking di via Mariano Stabile 10 dove è disponibile il parcheggio gratuito. Alla fine del concerto, la navetta seguirà il percorso opposto.

 

 

Festival Palermo Classica – VII edizione – il ritorno di Valentina Lisitsa


Domenica 6 agosto alla GAM: il ritorno di Valentina Lisitsa Interprete da 115 milioni di views su YouTube

I due concerti più attesi del festival internazionale di Palermo Classica: domani (domenica 6 agosto) e mercoledì (9 agosto) sempre alle 21,30, Valentina Lisitsa, straordinaria interprete ormai acclamata in tutto il mondo, si esibirà nel cortile della Galleria d’Arte moderna, a Palermo. Il primo appuntamento (domani sera) sarà un recital solistico al piano giocato sulle musiche di Bach, Beethoven, Chopin, Mussorgsky (biglietti: 25/15 euro), mentre nel secondo (mercoledì) la pianista ucraina si unirà alla Palermo Classica Symphony Orchestra diretta da Arman Tigranyan, per affrontare il “Piano Concerto No. 1 in B-flat minor, Op. 23 II parte” di Tchaikovsky e la “Symphony No. 1 in C minor, Op. 68” di Brahms. Biglietti: 29/19 euro.

Valentina Lisitsa è stata una delle primissime interpreti a credere nella potenza del web: era il 2007 e la sua carriera stentava a decollare. L’intuizione è geniale: Valentina investe quasi tutti i suoi risparmi per chiedere alla London Symphony Orchestra di accompagnarla nella registrazione dei quattro concerti di Rachmaninoff. E li pubblica su Youtube. Da allora il suo canale ha accumulato oltre 115 milioni di clic e conta più di 250 mila iscritti.

https://youtu.be/zucBfXpCA6s

Insomma, Valentina Lisitsa non è solo la prima “star di YouTube” della musica classica; ma più precisamente, è la prima artista di musica classica ad aver convertito il suo successo su internet in una carriera mondiale in Europa, Stati Uniti, Sud America e Asia.

Per il Washington Post, “è una pianista delicata, sensibile e fluida che può dolcemente increspare le chiavi con l’instabile smussatura dell’olio”.

Nata in Ucraina, Valentina studia al Lysenko Music School per bambini di grande talento, a Kiev, per iscriversi poi al Conservatorio. Indecisa tra due carriere – pianista e giocatrice di scacchi – decide per la prima al suo arrivo negli Stati Uniti, dove emigra con la famiglia. Qui conosce il marito, il pianista ucraino Alexei Kuznetsoff, con cui suona spesso in duo. Nel 2011 debutta con la Orchestra Sinfonica Brasileira dopo aver suonato, tra le tante, con la Chicago Symphony, WDR Symphony Orchestra Cologne, Seoul Philharmonic, San Francisco Symphony and Pittsburgh Symphony. Uno spettacolare recital a Londra nella Royal Albert Hall nel giugno 2012, davanti ad 8000 spettatori, segna definitivamente il suo debutto internazionale. Diventerà un dvd live in esclusiva per la Decca. Recentemente si è esibita con la Seoul Philharmonic Orchestra, London Symphony Orchestra, BBC Concert Orchestra, Bournemouth Symphony Orchestra, MDR Symphony Orchestra Leipzig, Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, Orchestre National de Radio France, Strasbourg Philarmonic,  Tchaikovsky Symphony Orchestra, Royal Stockholm Philharmonic Orchestra, Norrköpings Symphony Orchestra, Helsinki Symphony Orchestra, Cincinnati Symphony Orchestra, Baltimore Symphony, and Prague Symphony Orchestra.

Valentina Lisitsa ha collaborato con direttori come:  Paavo Järvi, Kristjan Järvi, Vasily Petrenko, Manfred Honeck, Yannick Nézet-Séguin, Vladimir Fedoseyev, Dmitrij Kitajenko, Jukka- Pekka Saraste, Michael Francis, Thomas Sanderling, e Lorin Maazel. Il suo ultimo CD “Love Story – Piano Themes from the Cinema’s Golden Age”, registrato per la DECCA Classics, è dell’agosto 2016.

 

Ufficio stampa Palermo Classica

Simonetta Trovato | 333.5289457 | simonettatrovato@libero.it

 

BIGLIETTI tra 11 e 35 euro, per la GAM, a seconda del concerto e della tipologia di posto. Biglietti per lo Steri: 12,50 euro. Informazioni, prenotazioni e abbonamenti: 091 7740969 | 968 – 389.6363777

NAVETTA: anche quest’anno Palermo Classica mette a disposizione degli abbonati una navetta gratuita a/r, per i soli concerti alla Galleria d’Arte Moderna, con partenza da piazza Croci e una fermata al Central Parking di via Mariano Stabile 10 dove è disponibile il parcheggio gratuito. Per chi acquista un singolo biglietto, il parcheggio costerà 2,50 euro, senza limiti di orario per la sola notte del concerto. Alla fine dello spettacolo, la navetta farà il percorso opposto.

 

Ancora un prestigioso riconoscimento al nostro “poeta”/fotografo Domenico Drago


37e FESTIVAL DE L’IMAGE PROJETEE
CHELLES/PARIS  MULTIPHOT
10/11 Marzo 2017

Nell’elegante  e confortevole Auditorium de la Mediathèque Jean Pierre Vernant, si è svolta la superba manifestazione Audiovisiva di Chelles/Paris, organizzata da Guillaume Bily e dal suo Staff.

Il Festival Internazionale de L’Image Projetée, che ha 37 anni di esperienza, è dedicato esclusivamente alle Multivisioni che in Francia vengono denominati anche con il termine Diaporama.

La partecipazione è libera, ma la Giuria esegue una attenta e scrupolosa selezione, prima di stilare il programma dettagliato, in cui inserire i lavori scelti.

I Diaporami che superano il giudizio della giuria vengono proiettati, con tutti gli onori, come sanno fare bene in Francia, durante tre incontri in due giornate consecutive.

Il Festival è così articolato: I Diaporami sono divisi in due Categorie:

  • Grandeur Nature – En Quete d’Un Monde Sauvage.
  • Projections – Les Rencontres de l’Image Projetee.

Alla prima Categoria afferiscono i Continue reading “Ancora un prestigioso riconoscimento al nostro “poeta”/fotografo Domenico Drago”

Intervista al pianista Alberto Chines: – La musica, i ricordi e un nuovo Festival Internazionale ad Ustica.


Fra gli ideatori del programma “Ustica Villaggio Letterario” edizione 2017 si registra la prestigiosa “new entry” del pianista classico palermitano Alberto Chines che, ancor molto giovane, vanta già al proprio attivo numerosi quanto importanti premi e riconoscimenti alla sua attività musicale anche ben oltre i confini nazionali. Ovunque si sia esibito non c’è stata platea che non gli abbia tributato scroscianti applausi, non c’è stata stampa specializzata che non gli abbia concordemente rivolto critiche favorevoli. Sia pure in forma virtuale, mi sono procurato il piacere di incontrarlo;  è nata questa simpatica “chiacchierata”: …

Alberto, leggo di un tuo debutto al Teatro Massimo di Palermo a soli quindici anni; nel caso puoi ben dire che nel tuo “cosa farò da grande” non ci sia stata altra veduta se non per la carriera musicale; pianista quindi nato, non diventato? …

 “Cominciare presto, da bambini, è cosa del  tutto comune nel nostro ambiente. Per molti, come nel mio caso, all’inizio non è che un gioco. Ho sempre avuto un pianoforte a casa, amavo strimpellarci (spesso di nascosto), il mio primo insegnante era un caro amico dei miei genitori, quindi è stato tutto molto naturale. Potrei anche aggiungere che non solo il mio, ma quasi tutti i percorsi artistici sono fatti di piccoli passi, susseguirsi di esperienze, fatiche, gioie e delusioni. Niente arriva dal nulla, c’è una base indispensabile di talento, certo, ma c’è anche una serie interminabile di piccole e grandi scelte e, soprattutto, un lavoro immane. Quindi direi nato con una certa attitudine, forse, ma tutto il resto è il risultato di anni e anni di sviluppo artistico e personale.”    Continue reading “Intervista al pianista Alberto Chines: – La musica, i ricordi e un nuovo Festival Internazionale ad Ustica.”


Users who have LIKED this post:

  • avatar

Una storia di pupi, carretti e altre arti & English Film Club


  • copertina-chivalric-folk-traditions-in-sicilyMERCOLEDì  16 NOV ore 17.30 | (presentazione libro e  proiezione) | THE CHIVALRIC FOLK TRADITION IN SICILY  Una storia di contastorie, pupi, carretti e altre arti di Marcella Croce | Museo delle Marionette | sarà presente il puparo Franco Cuticchio | nell’ambito del Festival di Morgana 2016
  • MARTEDì 22 NOV ore 20.30 happy hour opzionale (8 euro PAX) | ore 21.15 (proiezione) INDONESIA di Filippo Occhipinti | Hotel Conchiglia D’Oro Via Cloe 9 Mondello

 

 

Tutta Palermo aperta per il decennale del Festival “Le Vie dei Tesori

 marchio_nero-e1436807176957

Al via sabato i percorsi nei 92 luoghi e le passeggiate urbane

Chiese sconosciute, cripte e oratori, musei ed ex conventi, rifugi e palazzi nobiliari
Un’app in inglese e in francese descriverà i siti ai turisti; in sei luoghi accoglienza per bambinPer chi non vuole acquisire i coupon sul web, allestiti otto luoghi dove si vendono i coupon cartacei

PALERMO. Novantadue luoghi della città, aperti a curiosi e appassionati, cittadini e turisti. Per il suo decennale Le Vie dei Tesori apre di fatto l’intera città. E il pubblico attende trepidante: lo dimostrano le migliaia di condivisioni del promo video, diventato subito virale sui social con oltre 120 mila visualizzazioni in una settimana; le prenotazioni e l’acquisto dei coupon, le richieste di informazioni, di materiali e guide, i 400 ragazzi che lavorano per mostrare la città. Palermo si riappropria della sua anima culturale, racconta la sua storia che passa attraverso stili, abitudini, elementi architettonici diversi, il barocco convive con il liberty, lo stucco con le volute: una marea di gente si riverserà su 90 tra palazzi aristocratici, ville, chiese, oratori, cripte, teatri; e nelle due chiese, Santa Caterina e la Pinta, chiuse da anni e aggiunte in corsa: cinque weekend di ottobre per visitare i siti, con un contributo che va da 1 a 2 euro. Ma anche 120 passeggiate urbane e naturalistiche condotte da storici, botanici, giornalisti; 65 attività per bambini che questa domenica avranno 6 luoghi “a loro misura”, eventi e, nell’ultimo fine settimana, la Notte bianca nei luoghi dell’Unesco. Coinvolti cinquanta partner tra istituzioni e associazioni tra cui la Curia, l’Unesco, la Regione Siciliana, il Comune e l’Università, e una rete di imprese, tra cui Il Gioco del Lotto, Amg Energia, Unicredit, Gesap, Volotea, Sicily by car.

I luoghi inediti sono trenta. Il viaggio potrebbe dunque partire proprio dall’itinerario liberty: aprono infatti le porte i tre “villini” disegnati dai Basile: Villino Florio all’Olivuzza, quintessenza di volute e intagli floreali, distrutto da un incendio doloso nel 1962 e oggi restaurato, sale e arredi; Villino Favaloro, con la sua torretta e legante e il giardino d’inverno, che un domani ospiterà il Museo della fotografia intitolato a Enzo Sellerio. E infine il più sconosciuto, Villino Ida che Ernesto Basile fece costruire per l’adorata moglie: elegante, poco appariscente, nasconde soffitti delicatamente affrescati, lo Continue reading “Tutta Palermo aperta per il decennale del Festival “Le Vie dei Tesori”

My Way Festival – 2016A Lercara Friddi (Sicilia) si celebrano le origini di “Frank Sinatra”.

INCONTRI CON MUSICOLOGI E ARTISTI PER RACCONTARE IL MITO AMERICANO – CONCORSO VOCALE – CONCERTI OMAGGIO A FRANK SINATRA

locandina ufficiale 2Il My Way Festival mette in scena musica, mostre, un concorso musicale, workshop, conferenze, ma anche trekking naturalistici, “bike sharing” e occasioni per degustare le bontà e le eccellenze enogastronomiche del territorio.

Lercara Friddi. Dopo un venerdì sotto il segno del grande Jazz, il cuore del My Way Festival 2016 continuerà a battere ancora più forte fino a domenica notte, grazie ad un carnet ricco di appuntamenti culturali, artistici, enogastronomici, sportivi previsti per l’edizione numero otto. Il festival 2016, dedicato al grande Frank Sinatra, figlio illustre di Lercara Friddi, entra nel vivo nelle ultime due giornate. Sul palco del My Way Festival che Lercara Friddi dedica a “The Voice”, stasera saliranno ancora ospiti illustri e “pezzi da 90” del jazz italiano. Giunta alla VIII edizione, la manifestazione organizzata dall’Associazione Culturale “Life And Art Promotion”,  oggi (Sabato 23 luglio) entra nel clou con il cuore di Piazza Abate Romano che batterà al ritmo del “FRANK SINATRA DAY” animato da Riccardo Randisi (pianoforte), Giuseppe Costa (contrabbasso)  e Fabrizio Pezzino (batteria), la My Way Festival Band 2016 che accompagnerà i giovani artisti emergenti della VI edizione del concorso vocale “The Voice”. Ospite della serata GAETANO CASTIGLIA. In premio la  partecipazione alla Continue reading “My Way Festival – 2016A Lercara Friddi (Sicilia) si celebrano le origini di “Frank Sinatra”.”

Ad Ustica la prima edizione del “Sicily Web Festival”


 

sicily web festLa prima edizione del Sicily Web Festival si terrà nella splendida isola di Ustica dal 28 al 30 agosto. Il neo festival, organizzato dalla Cinnamon Production vanta partner internazionali e si preannuncia come una nuova tappa fondamentale per gli appassionati di serie. Inserito tra i festival più importanti al mondo, grazie all’esperienza e al successo raggiunto dagli organizzatori e soprattutto grazie alle Partnership con vari e noti festival internazionali, che lo promuoveranno nel tempo, come il Bilbao Web Fest, Rio Web Fest, Rome Web Awards, Kwebfest, Webfest Berlin e Miami Web Fest. In una cornice suggestiva si potranno ammirare opere di respiro internazionale, conoscere nuovi talenti e discutere di cinema. Scopo del festival è di fatto valorizzare la cultura e l’arte cinematografica, favorire e promuovere giovani talenti, ma soprattutto dimostrare come la Sicilia sia un territorio attivo e interessato all’evoluzione artistica, riportando in vita  un connubio atavico tra arte, cultura e territorio. Come sopra detto, la prima edizione si svolgerà ad Ustica e per tre giorni vedrà le luci del web puntate su di se. Sono previste proiezioni e tavole rotonde, spettacoli teatrali e musicali, degustazioni con prodotti tipici. L’isola e le sue meraviglie sono parte fondamentale di questo evento che ha tra i vari obiettivi quello di far conoscere le bellezze di questa terra nel mondo. Proprio per questo è possibile e vantaggioso diventare sponsor del festival, che si impegnerà a promuovere il loro marchio commerciale attraverso spot pubblicitari, diffondendolo anche attraverso manifesti, T-shirt, depliant, siti web del festival durante e dopo l’evento. Si può divenire sponsor anche mettendo a disposizione un premio da consegnare ai vincitori. Le varie modalità naturalmente, verranno scelte attraverso un accordo tra le parti. Il Sicily Web Fest è stato presentato ufficialmente il 3 aprile all’Hilton Universal City di Hollywood a Los Angeles, in occasione del LA Web Fest (primo festival al mondo dedicato esclusivamente alle serie web).Riccardo Cannella a Los Angeles Lo stesso Michael Ajakwe, fondatore del festival di Los Angeles ha espressamente invitato Riccardo Cannella, direttore artistico del nuovo festival siciliano, a prenderne parte ponendo il SWF all’attenzione nel panorama mondiale della serialità online. Il 28 Luglio 2015 Riccardo Cannella è stato invitato a presentare Il Sicily Web Fest anche in Corea dimostrando quanto grande sia l’interesse internazionale su questo nuovo campo dell’arte cinematografica. Tra tante opportunità è stata scelta Ustica per l’apertura di questo festival perché in questo luogo magico Riccardo ha realizzato le sue opere ricevendo numerosissimi riconoscimenti e promuovendo nel mondo quella che è la sua isola e musa ispiratrice. Le tre giornate di incontri, danze, e degustazioni si concluderanno il 30 agosto serata in cui vedremo premiate da una giuria di eccezione la serie vincitrice nonché le varie categorie professionali.

 

 


Users who have LIKED this post:

  • avatar

Domenico Drago vince il Plongeur d’Or alla 41esima Edizione del Festival Mondial de l’Image Sous-Marine.


 

Mimmo 2Si è svolto a Marsiglia dal 30 Ottobre al 2 Novembre 2014 la 41esima Edizione del Festival Mondial de l’Image Sous Marine.

Il Festival di Marsiglia ogni anno riunisce i Fotografi ed i Cineoperatori Subacquei di tutti il Mondo che si contendono le immagini più belle e significative del mondo sottomarino per vincere l’agognato Plongeur.

Domenico Drago, biologo marino palermitano e fotografo subacqueo di rilievo internazionale, unico vincitore al mondo di dieci Plongeur, anche quest’anno nella Categoria Montages Audiovisuels, ha vinto il Primo Premio portando a casa l’ambito Plongeur d’Or, che è il suo undicesimo.

L’autore siciliano ha partecipato con la Multivisione dalla durata di 7’ e 50”, dal titolo “Simphonie”, liberamente tratta dal libro “La Mer” di Jules Michelet pubblicato per la prima volta a Parigi nel 1861.

La colonna sonora è di Gustav Mahler, Symphonie n.5, Adagietto.
Il testo è stato tradotto dal francese in italiano da Maria Enriquez, docente di Letteratura all’Università di Poitiers.
Il montaggio è stato curato da Francesco Lopergolo a Padova.
La voce narrante è dell’attore francese di teatro Laurent Panard.
La produzione è dell’Associazione Culturale Multi visione Mare, consociata con la Blue International Academy of Multi Image, fondate entrambe dallo stesso autore.

Presidente di Giuria era Amos Nachoum fotografo subacqueo di origine israeliane, che vive in California e che collabora assiduamente con National Geographic, Time, Life, The New York Times.

Il Montaggio Audiovisivo Simphonie racconta con  250 immagini realizzate in Oceano Indiano, Oceano Pacifico, Mar Rosso e Ustica il legame interiore ed infinito dell’uomo nei confronti del mare rappresentando, con quel profondo simbolismo di vita vegetale ed animale, “l’intimità di un’anima prigioniera ed il suo timido brancolare verso la luce promessa. E’ per questo che non ci si può distaccare agevolmente da questo mondo dove si ritorna e ci si ferma, credendo di capire.” (Jules Michelet, La Mer, 1861).

La Multivisione si conclude con la riflessione di Charles Baudelaire che recita: “Spesso è il mare, la musica, che mi prende ogni senso.”

^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Ustica  Giuseppe Caminita

Auguroni carissimo Mimmo e complimenti di cuore ! Sei un mago con la macchina fotografica ! Un abbraccio affettuoso.”

^^^^^^^^^^

Da New York Giovanni Caminita

“Auguri Mimmo sono contento per i tuoi grandi successi, eri già forte negli anni ottanta quando si andava a mare insieme. Tanti Auguri……”

Domenico Drago a lavoroElphiston_018Indonesia Sub_2_106Mediterraneo _1-052foto 2Mediterraneo_3_162

Festival della Scienza di Genova – Invito di Franco Foresta Martin


Cari Amici, se vi trovate al Festival della Scienza di Genova, siete invitati oggi pomeriggio, mercoledì 29 ottobre 2014, ore 17,50, alla mia conferenza: “Storie di clima che cambia”, che apre una serie d’incontri sul tema “Che brutto tempo che fa”, presso la sede dell’Acquario. Nella locandina allegata i particolari. A più tardi!

Franco Foresta MartFranco Foresta Martin Auditorium acquario Genovain

La mostra “Il viaggio dello Sciamano” inaugurerà il “Festival del Viaggio Palermo 2014”

Locandina il viaggio dello Sciamano

Il Centro Studi Avventure nel Mondo di Palermo, la Società Italiana dei Viaggiatori e il Festival del Viaggio, presentano IL VIAGGIO DELLO SCIAMANO che inaugurerà il Festival sabato 14 giugno ORE 17.30 a Villa Niscemi Palermo.

Una mostra fotografica unica che per la prima volta mette assieme alcune immagini di riti sciamanici che si praticano ancora in varie parti del
Mondo. Un viaggio nelle culture altre, ancora legate a un universo spirituale vitale e comunitario, non incardinato in regole di diritto o società complesse.

“Di tanto in tanto qualche sciamano, cadendo in trance, si lanciava nel fuoco dei falò, oppure si dirigeva verso il buio della notte o si stendeva sulla sabbia, privo di ogni legame con la realtà. In quegli attimi altre persone del villaggio gli si buttavano subito addosso in loro aiuto, gli strofinavano sul corpo il sudore del proprio corpo perridargli in tal modo l’energia perduta e farli tornare alla vita. Mi è difficile esprimere il senso profondo, l’energia di quel che ho visto, ma mi è bastato per farmi risvegliare”. Sergej Yastrzhembskiy  Sergej Yastrzhembskiy è nato a Mosca e da qualche anno vive in Toscana.

Esperto di comunicazione e portavoce di Boris Eltsin, ha lavorato ad alti livelli nel settore diplomatico per il governo della Federazione Russa. Da oltre trenta anni viaggia in tutto il Mondo filmando   e fotografando le popolazioni che stanno scomparendo.
Società Italiana dei Viaggiatori
www.societadeiviaggiatori.org
via dell’Ulivo 6
50122 Firenze – Italia

 

La mostra “Il viaggio dello Sciamano” inaugurerà il “Festival del Viaggio Palermo 2014”

Locandina il viaggio dello Sciamano

Il Centro Studi Avventure nel Mondo di Palermo, la Società Italiana dei Viaggiatori e il Festival del Viaggio, presentano IL VIAGGIO DELLO SCIAMANO che inaugurerà il Festival sabato 14 giugno ORE 17.30 a Villa Niscemi Palermo.

Una mostra fotografica unica che per la prima volta mette assieme alcune immagini di riti sciamanici che si praticano ancora in varie parti del
Mondo. Un viaggio nelle culture altre, ancora legate a un universo spirituale vitale e comunitario, non incardinato in regole di diritto o società complesse.

“Di tanto in tanto qualche sciamano, cadendo in trance, si lanciava nel fuoco dei falò, oppure si dirigeva verso il buio della notte o si stendeva sulla sabbia, privo di ogni legame con la realtà. In quegli attimi altre persone del villaggio gli si buttavano subito addosso in loro aiuto, gli strofinavano sul corpo il sudore del proprio corpo perridargli in tal modo l’energia perduta e farli tornare alla vita. Mi è difficile esprimere il senso profondo, l’energia di quel che ho visto, ma mi è bastato per farmi risvegliare”. Sergej Yastrzhembskiy  Sergej Yastrzhembskiy è nato a Mosca e da qualche anno vive in Toscana.

Esperto di comunicazione e portavoce di Boris Eltsin, ha lavorato ad alti livelli nel settore diplomatico per il governo della Federazione Russa. Da oltre trenta anni viaggia in tutto il Mondo filmando   e fotografando le popolazioni che stanno scomparendo.
Società Italiana dei Viaggiatori
www.societadeiviaggiatori.org
via dell’Ulivo 6
50122 Firenze – Italia

 

HOMELESS ROCK FESTIVAL – NIGHT


[ id=21161 w=320 h=240 float=left] Sabato prossimo 15 Febbraio la birreria del borgo rafforzerà la collaborazione con l’Homeless Rock Fest, organizzando una serata interamente dedicata al Festical, ospitando i vincitori del concorso, i fabrianesi SuperPusher insieme alla Spirale band che dopo aver suonato all’homeless ha registrato con la produzione di Gionata Mirai del Teatro degli Orrori di Torino!!
Un componente della Band Spirale è Loris, figlio della nostra concittadina Mariangela Militello

Vi aspettiamo!

Viva la musica e chi la fa vivere e sopravvivere!

[nggallery id=838]

 

Riccardo Cannella, nostro giovane Regista, con “Run Awai” sbarca al festival di Roma


[ id=20491 w=320 h=240 float=left]

I migliori Auguri, di una carriera strepitosa ed avvincente, arrivano dalla Sua Ustica e da tutti gli usticesi sparsi nel mondo

PB

^^^^^^^^^^

COMMENTO

congratulations RicCardo !!! You are sure getting famous !!! I will have to tell people, “he slept here ” in my house !!! Marlene Robershaw, Manfre

Complimenti RicCardo!!! Sicuramente diventerai famoso!!! Dirò alle gente, “ha dormito qui” a casa mia!!! Marlene Robershaw, Manfre

 

Riccardo Cannella all’Ariano International Film Festival sale due volte sul palco


[ id=19006 w=320 h=240 float=left] Il nostro giovane Riccardo Cannella al festival internazionale del cinema di Ariano con Run Away The Series è stato chiamato due volte sul palco per ritirare due meritati premi:

– Il 1° premio della giuria popolare e il 3° premio della sezione Seria Web.

Riccardo ha ritenuto doveroso  ringraziare  tutti gli attori, la troupe e i sostenitori di Run Away The Series!!!

I premi sono stati consegnati da Anna Falchi

[ id=19005 w=320 h=240 float=left]

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Dalla California Marlene Robershaw Manfrè

Riccardo, congratulations !!!! you have worked hard for this, over 1 year !! I remember you starting your work while visiting at our house in San Diego. You have set your mind and heart on your goal, and achieved !!! May you always seek God’s plan in your life.

Riccardo, complimenti!!! Hai lavorato duramente per questo, oltre 1 anno!! Mi ricordo che hai iniziato il lavoro durante mentre eri a casa nostra a San Diego. Tu hai messo il cuore e la mente sull’obiettivo e l’hai raggiunto!!! Possa tu sempre ricercare il progetto di Dio nella tua vita.

 

 

New Orleans: 5th Annual Oak Street Po-Boy Festival


[ id=10609 w=320 h=240 float=left]Domani 20 Novembre 2011, dalle 10,00 alle 19,00, nel quartiere storico della città Carrolton , in Via della Quercia (Oak Street) – New Orleans – si celebrerà la 5^ edizione del Po-Boy (sandwiches) Festival .

Questi gustosissimi panini, “icona” di New Orleans, possono essere imbottiti con ostriche, fritto di aragosta, gamberetti fritti, pesce gatto, granchio dal guscio molle, roast beef, arrosti di maiale, hamburger, salsiccia di alligatore e altro ancora… e, possono essere ordinati “vestiti”, con l’aggiunta di lattuga, pomodori, cipolle e maionese o “nudi” senza i condimenti.

Oltre al Po-Boys il Festival è caratterizzato anche da musica dal vivo, da arti e mestieri e da spazi dedicati ai bambini con giochi e premi.

Il Po-Boy Festival parlerà anche “usticese”.[ id=10610 w=320 h=240 float=right]

Ospite d’onore sarà infatti una nostra concittadina – Maria Compagno Bertucci – che presenterà il suo libro Sicilian – Style Cooking.

Il libro oltre a raccontare la storia delle famiglie Compagno e Bertucci emigrati in America e del molto conosciuto e apprezzato “Compagno’s Restaurant” (1929 – 1998) – Via San Charles – contiene anche molte ricette tipiche della nostra cucina usticese.

Grazie Maria che contribuisci a portare sempre più in alto il nome della nostra Amata Isola

PB

^^^^^^^^^

Dalla California Agostino Caserta

Maria, di nuovo complimenti ! e a Tom ( famiglia Manfre’ e Marchese ) faccio i complimenti perche’ sta imparando la lingua italiana abbastanza bene. Tom con la famiglia ritornera’ ad Ustica in Maggio-Giugno, gioca al calcio e’ tifoso del Napoli ( perche’ il Palermo dopo le varie vendite non e’ piu’ competitivo ) e tifoso della squadra di Calcio Ustica, di cui l’anno scorso seguiva i commenti settimanali su questo sito e segui’ qualche partita in diretta da Ustica, via Skype, con la macchina speciale fornita da Pietro Bertucci.

^^^^^^^^^^^^

Dalla California Tom Robershaw Marchese Manfrè

Maria, vorrei tanto essere là. Quei panini suono squisiti.

18° Sicilian Festival in San Diego


Pictures of the San Diego California Festa Siciliana !! It was on May 22nd. Thousands of people !!! Music, food and Italian clothes and goods and Giovanni Pavone, his father is from Misilmeri, Palermo. They are friends of Ron and Marlene. He is eating his first Italian cookie, mangia !!

[nggallery id=328]