Un fiore nella bocca del cannone della Falconiera di Ustica


Così come nella mitica fontana di Trevi il turista getta una monetina come augurio di ritorno a Roma, anche nella bocca del cannone alla Falconiera bisogna infilare un fiore se si vuole costringere il destino a ritornare ad Ustica…

un fiore nella bocca del cannone di Ustica
un fiore nella bocca del cannone di Ustica

 

Ustica, faro Omo Morto con fiori spontanei


Ustica,  Faro Omo Morto con fiori spontanei
Ustica, Faro Omo Morto con fiori spontanei

Ustica, Faro con fiori spontanei sulla scogliera


Ustica, Faro con fiori spontanei sulla scogliera
Ustica, Faro con fiori spontanei sulla scogliera

Ustica, Fiori spontanei sulla scogliera

Fiori spontanei sulla scogliera


Dal terrazzo della posta, particolare angolo di Ustica

COMMENTO

Da Carpi Lorena Viperli

Come era bello questo Angolo… ma perché hanno voluto distruggerlo?

Caper bloom and wild Garlic (fiore di capperi e di aglio selvatico)


THIS IS SO BEAUTIFUL    MOLTO BELLO !!!!!!!!!!   my first Caper bloom !!

This caper plant is from seed sent to me from Utsica , wild caper from Ustica !! Seed sent by Pietro to Fred Laurice in California, then sent to
me in Ramona California,   millegrazie a Pietro e Fred !!!!!!!
Pietro sent also Wild Garlic

Marlene Robershaw, Manfre

———————

Questo è tanto  BELLO…  MOLTO BELLO !!!!!!!!!! il mio primo fiore di cappero !!

Questa pianta di capperi viene dal seme inviato a me da Ustica, capperi selvatici di Ustica !! Seme  inviato da Pietro  a Fred Lauricella in California, quindi inviato (da Fred)  a me a Ramona in California, millegrazie a Pietro e Fred !!!!!!!
Pietro ha mandato anche semi di aglio selvatico

Marlene Robershaw, Manfre

capers 001 garlic 001

Capperi con fiori


Capperi con fiori
Capperi con fiori

Arco di fiori allestito per onorare il pasaggio del Corpus Domini

Arco di fiori allestito per onorare il pasaggio del Corpus Domini
Arco di fiori allestito per onorare il pasaggio del Corpus Domini

Ustica, distesa di fiori spontanei in riva al mare


Distesa di fiori spontanei in riva al mare
Ustica, distesa di fiori spontanei in riva al mare

^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Dalla California Marlene Robershaw Manfrè

molto bella !!!! Come si chiamano i fiori ??

 

Ustica Spalmatore, fiori spontanei sulla scogliera


 Fiori spontanei sulla scogliera
Ustica Spalmatore, Fiori spontanei sulla scogliera

Ustica, fiori spontanei in riva al mare

Ustica, fiori spontanei in riva al mare
Ustica, fiori spontanei in riva al mare

Ustica, fiori spontanei sulla scogliera


0 Fiori spontanei sulla scogliera

Per non dimenticare!… incontro tra fiori e verde


incontro tra fiori e verde   (1)

Ustica: fiori spontanei in riva al mare


Ustica: fiori spontanei in riva al mare

Fiori per il sub morto ad Ustica “Michele resterà indimenticabile”


 

Il ricordo e gli aneddoti di chi conosceva Michele Talluto, l’istruttore sub che ha perso la vita domenica durante un’immersione nelle acque dell’isola. Nel frattempo la Procura di Palermo ha aperto un fascicolo per omicidio colposo a carico di ignoti: i familiari chiedono chiarezza su quello che è successo, l’attrezzatura è stata sequestrata.

Da Live Sicilia

Talluto-

 

PALERMO – “Quelle con Michele non erano soltanto immersioni subacquee, ma immersioni nel suo mondo. Arrivavi ad Ustica e andavi via con decine di nuovi numeri di telefono, perché univa le persone e non si limitava a fornire dei servizi, ma a dare a tutti un po’ di se stesso”. Chi conosceva Michele Talluto, l’istruttore sub nisseno che abitava a Palermo e ad Ustica trascorreva gran parte di ogni anno, parla di una persona dall’allegria contagiosa, il cui vuoto sarà difficile da colmare.

A distanza di giorni dalla sua morte nelle acque della piccola isola, sono molti i punti interrogativi, i misteri che ruotano intorno ad un decesso su cui la Procura di Palermo ha aperto un fascicolo per omicidio colposo a carico di ignoti. L’obiettivo è quello di fare luce su cosa abbia provocato l’annegamento accertato dall’autopsia e stabilire se l’attrezzatura “Rebreather” utilizzata quel giorno – sequestrata insieme a quella degli altri due sub che si trovavano con lui – abbia avuto dei problemi. “Talluto aveva più di vent’anni di esperienza – spiega l’avvocato Gianluca Firrone – per questo la sua famiglia che si è rivolta a me e al collega Giuseppe Lacagnina vuole vederci chiaro e chiede verità. Le indagini si muovono al momento a 360 gradi, non si può escludere nulla perché la vicenda è molto delicata. Gli esiti dell’autopsia che arriveranno entro sessanta giorni potranno dirci molto di più”.

E mentre le indagini coordinate dal pm Renza Cescon proseguono, tra le decine di amici di Talluto – titolare dello Scubaland diving center – si accavallano ipotesi e domande. Tra queste si fanno spazio i ricordi che descrivono un uomo che spesso e volentieri diventava un vero e proprio protagonista di aneddoti all’insegna della spensieratezza. “Ma accanto ad essa – spiega Fulvio Longo, amico e collega dell’istruttore – camminava sempre una grande professionalità in mare. Michele conosceva esattamente il significato del “valore aggiunto”, ti lasciava sempre qualcosa nel cuore e nella mente. Un giorno ebbe l’idea, insieme all’amico ed istruttore Marcello Mica, di creare un gruppo su Facebook che raccogliesse aneddoti, foto e video delle vacanze che ognuno di noi avrebbe trascorso con lui ad Ustica. Il suo nome sarebbe stato, ironicamente, “Vittime di Michele Talluto”.

“Un’idea che ebbe talmente tanto successo da fargli decidere di farci una sorpresa. Quella sera – prosegue – in occasione del compleanno di due ragazzi conosciuti al suo diving, ci fece trovare un foglio con scritto “Benvenute vittime”. Poi andammo in un ristorante e la cena si concluse con qualcosa che non ci saremmo mai aspettati: una torta realizzata in pasta di zucchero su cui primeggiava la scritta “Vittime”. Esplosero risate infinite, eravamo felici”. “Ma la sua allegria vulcanica – sottolinea Celestina Joly – si trasformava in serietà ed affidabilità sott’acqua”.

Per ricordare l’istruttore sub che ad Ustica tutti conoscevano, nelle acque dell’isola gli amici di Talluto hanno lanciato dei fiori in mare. Su quello stesso specchio d’acqua in cui decine di persone si erano tuffate insieme a lui per un’esperienza indimenticabile, si sono ritrovati gli amici di una vita e i titolari dei diving concorrenti.

Un mondo parallelo quello dei fondali e Talluto aveva battuto palmo a palmo quelli di Ustica, ormai la sua casa da maggio a novembre di ogni anno: “Michele – prosegue Fulvio Longo – ti dava appuntamento alla banchina Barresi la mattina alle 9 e tra la prima e la seconda immersione del pomeriggio si sedeva a tavola brindando alle cose fantastiche viste in immersione. Poi ti accompagnava al secondo tuffo delle 15, ti dava appuntamento alle 19 per un aperitivo e dopo la cena ti portava a ballare sugli scalini del bar Sabrina a mezzanotte. Poi, una volta tornati a Palermo, tempestava i nostri telefoni con idee più o meno strampalate. Voleva organizzare il più grande raduno subacqueo che Ustica avesse mai visto, coinvolgendo bar, ristoranti, alberghi. Rendeva tutti partecipi delle sue idee, distribuiva sorrisi, amicizia, voglia di vivere, semplicità a tutti quelli che avevano l’onore di incrociare il suo sguardo. Tutti gli usticesi lo adoravano, nessuno potrà mai dimenticarlo”.

Fomte: Live Sicilia

^^^^^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Mimmo Drago

“Io torno al mare, avvolto dal cielo,
il silenzio tra un’onda e l’altra
stabilisce una pericolosa sospensione,
muore la vita si acquieta il sangue,
fino a che erompe il nuovo movimento
e risuona la voce dell’infinito.” (P.Neruda)
Ciao Michele, ti porterò sempre nei miei sogni.

Mimmo Drago.

Ustica Spalmatore – fiori spontanei in riva al mare


f-c-4395-spalmatore-fiori-spontanei-in-riva-al-mare

Fiori spontanei – scoglio del medico


f-c-4394-fiori-spontanei

Particolari “fiori” nei nostri fondali


[ id=21035 w=320 h=240 float=center]

Cancello con fiori


[ id=18383 w=320 h=240 float=center]

Bambina interessata ai fiori


[ id=15543 w=320 h=240 float=center]