Cambio della guardia al comando della Stazione Carabinieri di Ustica.


Users who have LIKED this post:

  • avatar

Dal 13 Febbraio si è insediato il maresciallo Gennaro Matuozzo, subentrando al Maresciallo Gennaro Imbimbo trasferito ad altra sede a Roma con un prestigioso incarico.

Laureato in Scienze Giuridiche, Gennaro Matuozzo, 26 anni. Maresciallo dal 2014,  dopo aver prestato servizio a Palermo Falde, arriva ad Ustica prima con il ruolo di vice Comandante e ora da Comandante la Stazione Carabinieri.

Usticasape, nel dare il benvenuto al nuovo Comandante, augura  buon lavoro certo che  il Suo comando sarà un punto di collegamento/riferimento  insostituibile tra istituzioni e cittadini.

PB

Ustica, panorama dal Monte Guardia dei Turchi


Panorama dal Monte guardia dei turch
Ustica, Panorama dal Monte guardia dei turchi

Ustica, panorama visto da Monte Guardia dei Turchi


Panorama da M.Guardia dei Turchi
Panorama visto da Monte Guardia dei Turchi

Discarica zona mattatoio, gatti a guardia di lastre di eternit

gatti a guardia di lastre di  eternit
discarica, gatti a guardia di lastre di eternit

Riceviamo e pubblichiamo – Interrogazione al Ministro dell’economia e delle finanze – Caserma Guardia di Finanza Ustica


 

Senato della Repubblica
Legislatura 17 Atto di Sindacato Ispettivo n° 4-02830

Pubblicato il 14 ottobre 2014, nella seduta n. 330. 4-02
CAMPANELLA , BOCCHINO – Al Ministro dell’economia e delle finanze. –

Caserma Guardia di FinanzaPremesso che:

a far data dal 1° ottobre 2013, in attuazione della spending review, è stato totalmente dismesso il presidio della Guardia di finanza di Ustica (Palermo);

l’isola di Ustica è zona di confine marittimo della Repubblica italiana e dista 36 miglia marine da Palermo;

il presidio era, per la distanza e la difficoltà dei collegamenti con la Sicilia ed il porto di Palermo, assolutamente indispensabile sia per il rispetto delle norme valutarie e finanziarie sia per il controllo dei confini che del territorio stesso;

su proposta dell’opposizione, il Consiglio comunale, all’unanimità, con delibera n. 34 del 24 luglio 2014, ha chiesto il ripristino del servizio,

si chiede di sapere se il Ministro in indirizzo intenda rivedere la propria determinazione, tenendo conto della essenzialità del servizio cessato, eventualmente limitando il servizio alle ore diurne e riducendo del 50 per cento il personale in precedenza impegnato, in modo da realizzare il voluto risparmio, mantenendo comunque il presidio a tutela di una piccola comunità e dei confini del Paese.

 

Cacciatore e guardia caccia


Cacciatore e guardia caccia

Chiusura Brigata Guardia di Finanza

Il Consiglio Comunale di Ustica in data 24-07-2014  ha discusso, condividendolo e approvandolo all’unanimità, un documento presentato dal Gruppo Consiliare di Minoranza, relativamente alla chiusura della Caserma della Guardia di Finanza, che riportiamo a seguire ed è sttao dato mandato al sindaco Licciardi di proseguire il percorso richiesto dal documenti, appunto, a far ritornare ad Ustica la Guardia di Finanza.

——————–

L'Isola (2)

 

Gruppo Consiliare di Minoranza

 

 

Il 1° ottobre dello scorso anno la Brigata della Guardia di Finanza ad Ustica è stata chiusa a seguito della mannaia dello spending review.

È stato cancellato un importante ed essenziale servizio, in un’area depressa il cui punto più vicino è Palermo, che dista 36 miglia da Ustica. .
È stato effettuato un taglio lineare, forse,  in funzione del numero degli abitanti, senza guardare  la cartina geografica, senza rendersi conto del vuoto incolmabile che si è venuto  a  creare, cancellando la storia, quasi centenaria, della Brigata e non tenendo neanche conto delle somme spese per costruire nel 1993 una nuova caserma (non ci sono spese aggiuntive di affitto in quanto lo stabile è demaniale).
E’ stata presa una decisione discutibile, in primis sul piano operativo, senza considerare che spesso Ustica rimane isolata per lungo tempo a causa di condizioni meteo avverse.

Lo Stato ci ha nuovamente abbandonati, lasciandoci al nostro destino,  non riuscendo a capire i disagi e le problematiche che vivono gli abitanti di un’Isola.

La Guardia di Finanza ad Ustica non curava solamente la ricerca e denunzia delle violazioni finanziarie, ma assumeva un lavoro determinante nella sicurezza dei cittadini, compresa la vicinanza ai nostri giovani, specie in alcuni momenti “critici” dell’anno…

Oggi quel lavoro “amministrativo” è demandato, con notevoli sforzi ed impegno, ai Carabinieri ai quali si chiede, inspiegabilmente, sempre di più.

L’impegno delle Fiamme Gialle ad Ustica, in particolar modo per i nostri giovani, è stato sempre un riferimento fisico e psicologico, costante ed importante,  la cui mancanza, in questi ultimi mesi, è stata notata…

È stata una decisione inaccettabile, assunta con pressappochismo, frutto di una politica lontana dalla gente e che provoca nei cittadini disaffezione alla cosa pubblica.

Se il problema era solo di spending review, finanziario, di limitazione dei costi, noi crediamo di avere una soluzione alternativa, quella della riduzione del personale sino al 50% rendendo il posto “citofonico” dopo una certa ora.

Si sperava che in regime di revisione delle spese tagliassero qualche ramo … invece, come nel nostro caso,  hanno tagliato l’intero l’albero.

Noi, come gruppo di minoranza proponente, siamo indignati di fronte all’ennesima umiliazione, ma abbiamo la speranza che dagli scranni di questa civica assemblea si leveranno alte e compatte le voci di sdegno,  ma anche e soprattutto la voglia di fare fronte comune  contro la ingiusta chiusura della Brigata della Guardia di Finanza, formulando un documento comune da inviare a tutti gli organi competenti affinché venga ripristinato tale servizio alla Comunità.

F.to
Gruppo Consiliare di Minoranza

 

Ustica: Caserma Guardia di Finanza chiusa perchè “vittima” dello Spending review


[ id=21438 w=320 h=240 float=center]

Saluto alla Brigata di Ustica della Guardia di Finanza


[ id=19748 w=320 h=240 float=left]Oggi, lunedì 30 Settembre, intorno alle 11,30 presso i locali della caserma dalla Guardia di Finanza si è concluso il felice epilogo di sei fra i militari presenti sull’Isola più autorevoli ed amati – M.llo Capo Paolo Forlenza. M.llo O. Carmelo Caltabiano, App. Sc Antonio De Renzo, App. Gianluca Resta, App. Francesco Sibilla, Fin.Sc. Domenico Adorato -.

Tutti coloro che potevano avere voce in capitolo, come il sindaco Attilio Licciardi ha sottolineato, si sono messi in gioco per far sì che l’Isola non perdesse un legame così prezioso con lo Stato, ma è stato impossibile fermare la mannaia della famigerata SPENDING REVIEW.

L’umanità e la discrezione di ogni militare presente in questa brigata lascerà un vuoto nel cuore degli Usticesi che gli riserveranno sempre l’accoglienza che si riserba agli amici.

Uno Stato che “abbandona” un pezzo del proprio territorio, purtroppo, è sintomo di una debolezza che a tratti appare irrimediabile, ma gli abitanti di un’isola minuscola, come questa, hanno imparato che i rappresentanti di questo Paese spesso sono forti come leoni, diventando veri punti di riferimento per l’intera popolazione. Questo è il nostro riconoscimento per ogni militare di questa brigata che negli ultimi anni ha saputo riconoscere negli Usticesi, autentici cittadini capaci di rappresentare tutto il territorio italiano con onestà e rigore.

Auguriamo, pertanto, numerosi momenti di felicità a voi ed alle vostre famiglie, certi di rivedervi almeno come turisti.

Maria Luisa Renda

[nggallery id=798]
[nggallery id=797]

Guardia Costiera – il fascino della divisa


[ id=19672 w=320 h=240 float=center]

Attestato di benemerenza alla Brigata Guardia di Finanza di Ustica – 1973


[ id=14858 w=320 h=240 float=center]

 

In considerazione dell’opera umanitaria svolta, il Centro
Italiano Radio Medico (C.I.R.M.) ha rilasciato alla Sezione Aerea di Palermo, un attestato di
benemerenza, mentre analogo riconoscimento è stato concesso
dal Comune di Ustica alla Brigata, per attestare la riconoscenza della
popolazione per l’assistenza ricevuta (nella foto la
cerimonia 1973).
A seguito del riordino territoriale della Legione, venne
istituito il II Gruppo Palermo che inglobò internamente il
Centro Operativo, la Sezione Aerea, la Stazione Navale e la 3a
Compagnia. Ciò allo scopo di omogeneizzare l’intera attività
logistico-operativa che si svolgeva nell’ambito della 13a
Legione, con univocità di direzione e coordinamento del servizio.”  

Vanno ricordati, oltre ai numerosi e significativi risultati
di servizio, gli
interventi di
soccorso, a favore
della popolazione residente ad Ustica – per il
trasporto di ammalati bisognosi di ricovero urgente,
partorienti, infortunati, ecc.

 [ id=14857 w=320 h=240 float=center]

Visita nave – Guardia Costiera


[ id=14619 w=320 h=240 float=left]

Attestato di benemerenza al personale della Brigata Guardia di Finanza Ustica – 1973


[ id=13202 w=320 h=240 float=left]  In considerazione dell’opera umanitaria svolta, il Centro Italiano Radio Medico (C.I.R.M.) ha rilasciato alla Sezione Aerea di Palermo, un attestato di benemerenza, mentre analogo riconoscimento è stato concesso dal Comune di Ustica alla Brigata, per attestare la riconoscenza della popolazione per l’assistenza ricevuta (nella foto la cerimonia 1973).

A seguito del riordino territoriale della Legione, venne istituito il II Gruppo Palermo che inglobò internamente il Centro Operativo, la Sezione Aerea, la Stazione Navale e la 3^ Compagnia. Ciò allo scopo di omogeneizzare l’intera attività logistico-operativa che si svolgeva nell’ambito della 13^ Legione, con univocità di direzione e coordinamento del servizio.” . 

Vanno ricordati, oltre ai numerosi e significativi risultati di servizio, gli interventi di soccorso, a favore della popolazione residente ad Ustica – per il trasporto di ammalati bisognosi di ricovero urgente, partorienti, infortunati, ecc.

^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Ustica Gianluca Resta

Sempre a disposizione degli abitanti dell’isola,con incoraggiamento!!!

Guardia Costiera


[ id=9167 w=320 h=240 float=center]

Spettacolo in Mare delle Forze Armate


L’apprezzabile collaborazione della Capitaneria di Porto locale e la bella giornata hanno contribuito a rendere piacevole ed interessante lo spettacolo in mare delle Forze Armate, in onore del 150° dell’Unità d’Italia.

[nggallery id=345]

Corso aggiornamento prime manovre rianimatorie rivolto alla Guardia Medica


Avrà luogo a Palermo il prossimo 10 giugno il corso di aggiornamento sulle prime manovre rianimatorie rivolto ai medici di continuità assistenziale ( Guardia Medica) di Ustica.

Il corso avrà luogo all’Ospedale Ingrassia di Palermo e sarà coordinato dal dr Stefano La Spata. I sanitari che lo frequenteranno con successo saranno ammessi al corso avanzato di secondo livello che propone esperienze più difficili, quali ad esempio l’intubazione del paziente.

” Va avanti celermente il progetto di nuova sanità ad Ustica che avevamo proposto solo qualche mese fa. Domani sera- salvo complicazioni,- in una cena di lavoro, incontrerò il comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, Gaetano Vallefuoco, con il quale definieremo tempi e modi del corso di pronto soccorso rivolto ai nostri VVFF e dell’inizio dell’attività stagionale degli stessi. Potrebbe raggiungerci anche il direttore Sanitario dell’ASP 6, Anna Rita Mattaliano, che però si troverà a Trapani e non garantisce la sua presenza”

Aldo Messina

Esemplare adulto di cicogna nera ad Ustica


[ id=7416 w=320 h=240 float=center]

Visita Generale Guardia Finanza Domenico Achille


[ id=7027 w=320 h=240 float=left] Il Generale della Guardia di Finanza, Domenico Achille, giunto ad Ustica in visita, è stato ricevuto da tutte le autorità civili, militari e religiose.
L’alto ufficiale ha avuto parole di apprezzamento per il clima di collaborazione tra le istituzioni che ha trovato nell’Isola. Il sindaco, Aldo Messina, nel ringraziare il generale Domenico Achille, ha evidenziato il ruolo della Guardia di Finanza nel controllo del territorio e la fattiva collaborazione sempre prestata.

 

La guardia costiera soccorre e salva due sub


[ id=3813 w=320 h=240 float=left]Si erano immersi in una delle più belle zone di Ustica: la secca della Colombara. Sono stati salvati dagli uomini della Capitaneria di Porto che hanno dovuto fare per l’occasione anche i barellieri e gli operatori sanitari. Già perché l’ambulanza presente nell’isola era bloccata nei pressi della base dell’elisoccorso in attesa di politici e autorità che dovevano sbarcare. Così i due poveri sub che dovevano essere sottoposti ad un trattamento nella camera iperbarica devono la loro vita all’intervento tempestivo degli uomini della Capitaneria di Porto che hanno proseguito l’intervento di soccorso anche a terra. “un solo mezzo nell’isola è troppo poco – dicono dalla guardia medica -. Se come successo l’ambulanza è impegnata in altre zone per altre attività c’è chi rischia di lasciarci la pelle. Stavolta non è successo ma solo per la tempestività degli uomini della guardia costiera”. Le condizioni di uno dei sub soccorsi, una donna, erano davvero gravi. Solo il trattamento è riuscita a strapparla alla morte.

(dal Giornale di Sicilia del 22 Agosto 2010)

Palermo: Guardia Costiera sequestra 8 quintali di tonno rosso


[ id=2669 w=320 h=240 float=left] Palermo, 27 mag. – (Adnkronos) – Circa otto quintali di tonno rosso sono stati sequestrati dalla Capitaneria di porto di Palermo. Il pesce, catturato illegalmente, in violazione delle direttive europee e del piano dell’Iccat (International commission for the conservation of Atlantic tunas) che prevede una progressiva riduzione di catture di questa specie dal 2007 al 2011, si trovava a bordo di un motopesca della marineria di Porticello (Palermo). Gli uomini della Guardia costiera hanno elevato sanzioni per circa 2000 euro.

A Ustica, sempre nel palermitano, invece, sono stati posti i sigilli a un palangaro lungo circa 4 chilometri con oltre 100 ami. Il tonno, esaminato da un veterinario dell’Asp, e’ stato giudicato idoneo al consumo umano e sarà pertanto venduto all’asta.