Ustica, lavori di ripristino banchina Cala Santa Maria


Ustica, foto Amici e alle spalle lavori in piazza


Ustica, Fato Amici e alle spalle lavori in piazza
Ustica, foto Amici e alle spalle lavori in piazza

Aforismi, Citazioni, Proverbi… del giorno


???????

Guai a chi lavora aspettando le lodi del mondo: il mondo è un cattivo pagatore e paga sempre con l’ingratitudine.

Don Bosco

(Inviato da Salvio Foglia ca Cosenza)

Aforismi, Citazioni, Proverbi… del giorno


 

Guai a chi lavora aspettando le lodi del mondo: il mondo è un cattivo pagatore e paga sempre con l’ingratitudine.

Don Bosco

(Inviato da Salvio Foglia ca Cosenza)

Bambole di pezza e lavori realizzati artigianalmente dalle detenute del Pagliarelli per restituire loro speranza


bambole detenute pagliarelli
Le bambole di pezza e lavori realizzati artigianalmente delle detenute del Pagliarelli per restituire loro speranza

Ustica, Lavori secondo cantiere (su tre previsti) per costruzione molo alternativo a Punta Spalmatore


Ustica,*Lavori secondo cantiere per costruzione molo alternativo a Punta Spalmatore
Ustica,*Lavori secondo cantiere per costruzione molo alternativo a Punta Spalmatore

Comune di Ustica – Nomina responsabili degli uffici e dei procedimenti del personale assegnato al V Settore_Servizi Tecnici


Download (PDF, 565KB)

Consiglio Comunale- “Sospensione dei lavori presso i plessi scolastici del comune di Ustica”.


Ho voluto assistere al Consiglio Comunale del 2 settembre scorso perché ritenevo di notevole importanza il punto inserito all’O.d.G. riguardante la “Sospensione dei lavori presso i plessi scolastici del comune di Ustica”.

Ustica plessi scolastici e1a-Il 2 settembre scorso il Consiglio Comunale di Ustica trattava un punto  all’O.d.G. di notevole importanza,  riguardante la “sospensione dei lavori presso i plessi scolastici del comune di Ustica”.
Più volte  da queste pagine  abbiamo criticato il finanziamento di  € 4.330.000 (2° progetto in Italia come cifra erogata) perché ci sembrava notevolmente esagerato per quella struttura, in considerazione dell’importo stimato dalla precedente amministrazione che era “contenuto” intorno alle 700.000 Euro. Puntuale, alle ore 21,30, ero già in Aula Consiliare con il mio taccuino, con l’intenzione di prendere appunti a futura memoria…
L’altro ieri, entrando nel sito del comune, ho letto il verbale stilato dal segretario comunale in merito a questo argomento. Sono rimasto basito nel leggere un verbale che non rispecchiava fedelmente quanto avvenuto e detto nell’ambito di quel Consiglio Comunale.
Ho avuto l’impressione che la “concisione eccessiva” volesse nascondere le reiterate e pesanti accuse che in quella sede sono state indirizzate all’allora Capo dell’Ufficio  Tecnico quale responsabile di quel “disastro”, dimenticando che, in quel periodo, i dirigenti non avevano le stesse proprietà decisionali, le stesse responsabilità  (che erano, invece, riservate ai politici). Responsabilità e concentrazione di poteri concessi dal 1997 in poi dalla legge Bassanini.
Il verbale dovrebbe essere un documento ufficiale steso al fine di conservare memoria di una riunione di più persone e riassumere “fedelmente” gli elementi essenziali, il contenuto di quanto detto.
Seguendo gli appunti cercherò di riepilogare, per quanto possibile, quanto è stato detto in Consiglio Comunale aiutando il segretario verbalizzatore- se lo ritiene opportuno- a ricordare…

Il Capo Uff. Tecnico, su richiesta del Continua a leggere “Consiglio Comunale- “Sospensione dei lavori presso i plessi scolastici del comune di Ustica”.”

Riceviamo e pubblichiamo – Ristrutturazione Scuole, Stato Avanzamento Lavori – “IMMOBILE”!…

Con determinazione del Responsabile del 5° Settore n° 83 del 03-05.2016 è stato deliberato di liquidare e pagare all’Impresa Spallina Lucio il 1° S.A.L (Stato Avanzamento Lavori) di complessivi € 278.346,82 (più di mezzo miliardo di vecchie lire) come “opere di rimozione e demolizione”, inerenti l’intervento di recupero e risanamento conservativo dei plessi scolastici del comune di Ustica.

 Ristrutturazione Scuole

SAL

Download (PDF, 171KB)

 

Ustica, lavori in campagna


Ustica, lavori in campagna
Ustica, lavori in campagna

Sostituzione RUP lavori “Progetto Area Mercatale” Ustica


Download (PDF, 52KB)

Piazza “lumaca”, avanzamento lavori – posizionata rastrelliera per futuro rampicante…

COMMENTO

Da Giuseppe

Al peggio non c’è mai fine…

Piazza lumaca, avanzamento lavori posizionata rastrelliera per futuro rampicante
Piazza “lumaca”

Ustica, riqualificazione (sic!) centro storico – Piazza dell’Ulivo avanzamento lavori…

L’ulivo resterà?… o come abbiamo appreso da fonte bene informata, alla quale erano state date puntuali rassicurazioni da chi di competenza, verrà estirpato e sostituito da altro alberello?… e a quel punto come si chiamerà la piazzetta?…

Piazza dell'ulivoPiazza dell'ulivo 2Piazza dell'ulivo 3

Lettera….. a Pietro


Caro Pietro,

mi ero ripromesso più volte di dire la mia modesta opinione sulla sconcertante interpretazione che le ultime Amministrazioni comunali hanno dato al concetto di riqualificazione di alcuni siti del centro storico. Altrettante volte, però, ho evitato di farlo ritenendo necessario e corretto attendere una giustificazione motivata che chiarisse il perché si siano dovute stravolgere le naturali e semplici bellezze di due angoli di Ustica per offrire un sacrificio al velleitarismo architettonico e di amministrazioni acriticamente pronte a seguirne gli eccessi creativi.
Piazza ArmeriaLe foto da te pubblicate che sono la puntuale documentazione dello scempio “in progress” di piazza Armeria mi sollecitano, però, a non far più finta di niente e ad aggiungere le mie considerazioni sull’argomento che, come anticipato, sono negative ma non il frutto di volontà di contrapposizione fine a se stessa quanto di ansia di partecipazione all’impegno di tutti e di pungolo costruttivo alle Amministrazioni di ogni colore politico. Piazza Armeria Tu hai definito quel luogo un cimiteriale “sarcofago”; oggi io ne ravviso più l’aspetto di una “friggitoria” in allestimento con i suoi bei banchetti in acciaio inox in attesa di ammannire ad accaldati avventori le squisitezze della gastronomia di strada; sempre, si badi bene, nel rispetto della memoria dei fiori, degli alberi che furono e della tutela ambientale raccomandata dalle normative che sono state applicate. Che dire, poi, del lumacone blu e delle sfere multicolori sull’improbabile stella marina arancione che hanno corredato l’altro capolavoro ad appena venti metri di distanza: non voglio attribuire altre aggettivazioni per definire anche quel “complesso architettonico” multicolore che ha sostituito anonimi quanto ambientalmente inadatti ibiscus.piazza mareblu lumaca C’è solo da augurarsi che un bimbo ancora sconsideratamente fiducioso nell’intelligenza umana, attirato da quei palloncini colorati poggiati “architettonicamente” sulla citata stella, non provi a dar loro un calcione ritenendoli un morbido ed innocuo giocattolo. Fuori da facili battute, se questa era l’intenzione che ha guidato il braccio, ripeto che è stato velleitario affidare a questi eccentrici spot una ipotesi di messaggio del cambiamento in corso e del rilancio di un’isola che, oggi, non riesce a superare il gap che la separa da tante altre fortunate isole minori, limitandoci al  Tirreno meridionale. Servirebbero, infatti, ben altre attenzioni e ben altri interventi pubblici – intendiamoci, complessi e costosi – per avviare e supportare il rilancio; dai trasporti e dalla esosità dei loro costi per continuare con il prezzo dei carburanti per uso privato e professionale; dalla mancanza di un decente porticciolo turistico per finire con l’assenza di taluni servizi utili alla comunità. E’ per curiosità personale, infatti, da assiduo frequentatore dell’isola dove ho casa da sempre, che tante volte mi sono chiesto cosa osti al posizionamento sul punto di attracco dell’aliscafo di una semplice tettoia che protegga dal sole cocente estivo o dalla pioggia battente in inverno turisti e popolazione locale in attesa dell’imbarco. Nulla di eccezionale. come eravamo   (2) Soltanto un elementare atto di buona volontà amministrativa che credo servirebbe a dimostrare un minimale senso dell’ospitalità e del rispetto nei confronti di chi sull’isola, per un motivo o l’altro, vive e merita una diversa attenzione. Una struttura precaria non penso che incontrerebbe l’ostilità dell’autorità portuale e avrebbe costi contenutissimi. Non oso pensare a quante tettoie si sarebbero potute collocare sulla banchina con una minima parte dei mezzi finanziari dedicati alla “friggitoria”, al “lumacone blu” o alla “stella marina…con le palle colorate”. Probabilmente servirebbe anche o soprattutto il superamento di una certa visione corporativa dei problemi e delle loro soluzioni e la sostituzione con altra che sfugga alla logica perversa delle influenze di parte tipica delle piccole comunità per privilegiare esclusivamente l’interesse generale della collettività. Servirebbe, forse, anche una maggiore disponibilità all’ascolto delle critiche di qualsivoglia provenienza purchè costruttive. Caro Pietro, è con speranza, per quanto sempre più affievolita, che auspico che le notevoli potenzialità di Ustica  possano trovare un giorno lo sviluppo adeguato ai suoi meriti.

Ti saluto affettuosamente.

Sergio Fisco
Sergio Fisco

Sergio Fisco

Ustica: Lavori di riqualificazione Centro Urbano (Sic!) Piazza Armeria (ora piazza Sarcofago”… Stato avanzamento lavori – immobile!

COMMENTO

Dalla California Marlene Robershaw Manfrè

One year ago, Tom and Marlene see the piazza Sarcofago !!  Still not complete ??  sad, sad,

Un anno fa, Tom e Marlene hanno viso piazza Sarcofago !! Ancora non è statta completata?? triste, triste,

^^^^^^^^^^^^

Dalla California Agostino Caserta

Non solo il grande danno estetico ed ambientale di questi lavori cui tutti erano contrari, ma ora anche la beffa dei lavori abbandonati…..

^^^^^^^^

Da Cosenza Salvio Foglia

tutto quel bel verde che c’era prima…

Pietro, affianca una foto anteriore alla colata di cemento non ha coperto tutto!
il ricordo ha tante sfumature di colore!

^^^^^^^^^

Da Ustica Angelo Tranchina

Caro  ormai il danno è stato fatto e credo che la pubblicazione delle foto non può risolvere il problema. Ribadisco che questa pubblicazione, in questi termini, non ci porta niente di buono,ma cattiva propaganda per la nostra Isola che è già disastrata con percorso di non ritorno.

Piazza-Arneria-

Villette Avanzamento lavori 1Villette Avanzamento lavori

Ustica, lavori sul molo

 Lavori sul molo

Lavori nell’aia


 Lavori nell'aia

Approvazione verbale di procedura negoziata recupero plessi scolastici ed affidamento lavori alla ditta Spallina Lucio SRL

Download (PDF, 138KB)

Lavori di riqualificazione urbana (sic!) = Sperpero di denaro pubblico…

COMMENTO

Da Arnaldo Surolli

effettivamente i soldi si potevano impiegare in altro modo, ma sopratutto la mia domanda è: “ma come ti è venuto in mente?????…………” Un pessimo senso estetico, diciamo pure “un pugno in un occhio”…

^^^^^^^^^

Da Los Angeles Tom Robershaw

Sperpero di denaro è la descrizione perfetta, soprattutto nell’economia di oggi.

^^^^^^^^^^^

Da Ustica Angelo Tranchina
Guardando le due foto, è semplicemente vergognoso l’aver progettato nel nostro piccolo centro una schifezza del genere!!!!!!!!!!!!!

Piazzetta prima della curapiazzetta dopo la "cura"

Ustica: Estratto assemblea cittadina del 17/10/2014 – Lavori pubblici


 

Piazzetta mare bluIntervento ex V. Sindaco Giovanni Tranchina (tacco)

I lavori pubblici non erano di mia pertinenza,  te ne dovevi occupare tu Attilio…
A maggio  dopo la sospensione dei lavori nella piazzetta  (piazza mare blu)  da parte della ditta Martello abbiamo fatto una riunione dove era presente,  oltre il RUP, anche il progettista  Arch. Giostra . Bisognava trovare il modo di rendere parzialmente agibile la piazzetta per  evitare i disagi  che la sua chiusura  avrebbe dato ai cittadini e per permettere anche a Luca di lavorare…
Il tecnico si ostinava a dire che la piazzetta  non si poteva aprire per problemi di sicurezza…
E’ ovvio che non potevamo lasciare il posto, più importante dell’isola, in quelle condizioni per tutta l’estate…  Sono passate settimane per trovare il modo di risolvere questo problema di sicurezza che il tecnico aveva sollevato. Alla fine, in qualche modo, la piazzetta è stata parzialmente  aperta… In quel periodo, intanto, abbiamo  creato uno scontento e una situazione che ha danneggiato, ancora una volta, l’amministrazione.
Tu Attilio sai quanto disagi abbiamo avuto e quanti dispiaceri ci siamo presi per questa situazione…
Le responsabilità non erano nostre…
Tu non hai capito o non hai voluto capire i disagi che queste situazioni  mi procuravano. Tu non hai fatto mai capire al tuo interlocutore che il tuo vice sindaco aveva degli incarichi ben precisi.
Hai parlato di dare serenità al gruppo … Ma tu,  per dare serenità al gruppo,  volevi che io facessi un pupazzo?
Quando il tecnico nel 2014 ha preso tutte  quelle decisioni creando  quell’inferno,  quelle situazioni vergognose  tu non hai detto niente…
Oggi ci troviamo in una situazione dove il tecnico comunale ha più potere di un assessore, di un consigliere e questo te lo posso certificare.

PB

CONTINUA