Aforisma, Citazione, Proverbio… del giorno


La legge è ordine, e una buona legge significa un ordine giusto.
(Aristotele)

Aforismi, Citazioni, Proverbi… del giorno


???????

Legge elettorale. Le regole si scrivono tutti insieme, se possibile. Farle a colpi di maggioranza è uno stile che abbiamo sempre contestato.

Matteo Renzi

Aforismi, Citazioni, Proverbi… del giorno


 

???????
???????

Democrazia non vuol dire individualismo senza freni, ma livellamento e comunanza nel rispetto della legge, ripartizione del lavoro, ordine”.

Gustave Flaubert

 

Impegno Presidente ARS – On. Giovanni Ardizzone: Legge seria per le isole minori

Sindaco,
invece di cercare sempre scuse per difendere l’indifendibile, invece di fare solo sterili atti propagandistici, invece di chiedere la “partecipazione massiccia all’assemblea per decidere le forme di protesta necessarie a sbloccare questa assurda situazione…”  perché non vai dal tuo “referente politico” Presidente dell’ARS On. Giovanni Ardizzone,  per ricordargli di onorare gli impegni presi il 10 Agosto 2013  con la comunità usticese, che non si stancava di applaudire ad ogni sua promessa?
La nostra gente è in sofferenza, è stanca e ora ti chiede FATTI e non CHIACCHIERE…
Vai  e facci sapere quale soluzione avete trovato per risolvere la problematica trasporti – vitali per l’economia dell’Isola – e se non ritorni con una soluzione positiva abbi il coraggio di  DIMETTERTI  per “manifesta incompetenza” e lascia che i cittadini decidano, da soli, il da farsi!
Purtroppo molti hanno dimenticando il passato o soffrono della  “SINDROME DI STOCCOLMA( “Il soggetto affetto dalla Sindrome di Stoccolma, durante i maltrattamenti subiti, prova un sentimento positivo nei confronti del proprio aggressore che può spingersi fino all’amore e alla totale sottomissione volontaria, instaurando in questo modo una sorta di alleanza e solidarietà tra vittima e carnefice”.)
Di seguito il testo parlato e scritto

…“Prendo un impegno! Dobbiamo finalmente fare una legge seria per le isole minori. Si sta lavorando, ci sono degli incontri… dobbiamo ancora metabolizzarla sino in fondo . La legge non è solo trasferimento di risorse…. Sarebbe semplicistico dire trasferiamo le risorse ai comuni

Bisogna mettere i comuni nelle condizioni di fare turismo, di fare cultura… Questo è il nostro impegno . Siamo in fase avanzata, ci sono stati degli incontri in commissione…  ci sono diversi disegni di legge.  Non aspettiamo , non sto polemizzando con il governo, non aspetteremo certamente che sia solo il governo a portare avanti quelle iniziative, Perchè le iniziative legislative  appartengono ai singoli parlamentari e al parlamento nel suo complesso. Su questo ci possiamo impegnare, mi posso impegnare sino in fondo. Quindi questo è l’avvio di una profonda collaborazione con una grande realtà della nostra bella Isola che è Ustica”…

Ora Sindaco, alla luce di questo ulteriore conclamato fallimento della tua amministrazione arrogante, sprovveduta, irresponsabile e incompetente è nostra convinzione che chi ha provocato tanto danno alla nostra comunità non può e non deve gestire l’emergenza conseguente al “riequilibrio finanziario pluriennale” (leggi: dissesto finanziario…) .

Le dimissioni di tutta l’amministrazione  sono il logico epilogo di questa brutta esperienza amministrativa che graverà molto sulle spalle dei cittadini usticesi.

P.B.

 

Aforismi, Citazioni, Proverbi… del giorno


 

???????
???????

Democrazia non vuol dire individualismo senza freni, ma livellamento e comunanza nel rispetto della legge, ripartizione del lavoro, ordine”.

Gustave Flaubert

 

Aforismi, Citazioni, Proverbi… del giorno


Sindaco 2 (3)

Democrazia non vuol dire individualismo senza freni,
ma livellamento e comunanza nel rispetto della legge,
ripartizione del lavoro,
ordine”.

Gustave Flaubert

 

Impegno Presidente ARS – On. Giovanni Ardizzone: Legge seria per le isole minori

Sindaco,
invece di cercare sempre una scusa per difendere l’indifendibile, invece di fare solo sterili atti propagandistici  perchè non ricordi al Presidente dell’ARS On. Giovanni Ardizzone l’impegno che aveva preso il 10 Agosto del 2013 con la comunità usticese?  La nostra gente è in sofferenza, è stanca e ora ti chiede FATTI e non CHIACCHIERE…
Purtroppo molti di noi, dimenticando il passato, soffriamo della  “SINDROME DI STOCCOLMA”…

Di seguito il testo

“Prendo un impegno! Dobbiamo finalmente fare una legge seria per le isole minori. Si sta lavorando, ci sono degli incontri… dobbiamo ancora metabolizzarla sino in fondo . La legge non è solo trasferimento di risorse…. Sarebbe semplicistico dire trasferiamo le risorse ai comuni

Bisogna mettere i comuni nelle condizioni di fare turismo, di fare cultura… Questo è il nostro impegno . Siamo in fase avanzata, ci sono stati degli incontri in commissione…  ci sono diversi disegni di legge.  Non aspettiamo , non sto polemizzando con il governo, non aspetteremo certamente che sia solo il governo a portare avanti quelle iniziative, Perchè le iniziative legislative  appartengono ai singoli parlamentari e al parlamento nel suo complesso. Su questo ci possiamo impegnare, mi posso impegnare sino in fondo. Quindi questo è l’avvio di una profonda collaborazione con una grande realtà della nostra bella Isola che è Ustica”.

Impegno del Presidente dell’ARS Giovanni Ardizzone in data 10-08-2013


 

 Promessa Ardizzone“Prendo un impegno! Dobbiamo finalmente fare una legge seria per le isole minori. Si sta lavorando, ci sono degli incontri… dobbiamo ancora metabolizzarla sino in fondo . La legge non è solo trasferimento di risorse…. Sarebbe semplicistico dire trasferiamo le risorse ai comuni

Bisogna mettere i comuni nelle condizioni di fare turismo, di fare cultura… Questo è il nostro impegno . Siamo in fase avanzata, ci sono stati degli incontri in commissione…  ci sono diversi disegni di legge.  Non aspettiamo , non sto polemizzando con il governo, non aspetteremo certamente che sia solo il governo a portare avanti quelle iniziative, Perchè le iniziative legislative  appartengono ai singoli parlamentari e al parlamento nel suo complesso. Su questo ci possiamo impegnare, mi posso impegnare sino in fondo. Quindi questo è l’avvio di una profonda collaborazione con una grande realtà della nostra bella Isola che è Ustica”.

10 Agosto 2013

—————

NOTA: Presidente a che punto è la Legge seria per le isole minori?…
Sono compresi anche i collegamenti marittimi e quindi la continuità territoriale per le isole minori?

La signora Manfrè legge il vangelo


 La signora Manfrè legge il Vangelo

Cucciolo ringrazia e legge le lodi a San Francesco


[ id=19819 w=320 h=240 float=center]

Impegno Presidente ARS – On. Giovanni Ardizzone: Legge seria per le isole minori

Aforismi, Citazioni, Proverbi… del giorno


Sindaco 2 (3)

Democrazia non vuol dire individualismo senza freni,
ma livellamento e comunanza nel rispetto della legge,
ripartizione del lavoro,
ordine”.

Gustave Flaubert

 

Legge in difesa dei piccoli comuni


Una legge a favore dei piccoli comuni è stata depositata stamani, come primo e secondo firmatario, dai deputati Ermete Realacci, presidente della commissione ambiente territorio e lavori pubblici della Camera, ed Enrico Borghi. Il testo è stato sottoscritto da oltre 70 parlamentari appartenenti a gruppi diversi e riguarderà 5.698 comuni, nei quali vivono oltre 10 milioni di cittadini, pari al 17,3% della popolazione nazionale. “È una legge che ha già impegnato il Parlamento nelle passate legislature e che, purtroppo, nonostante l’approvazione a larghissima maggioranza alla Camera, si è poi arenata al Senato – spiega Realacci -. Ora il suo iter parlamentare riprende e c’è da sperare che questa sia la volta buona. Questa, infatti, è una normativa molto attesa, non perché da sola possa essere risolutiva dei problemi aperti, ma perché indica con chiarezza una direzione ed una politica: considerare i piccoli comuni non un peso per il nostro paese, un’eredità del passato, ma una straordinaria occasione per difendere la nostra identità, le nostre qualità e costruire il futuro. Ci auguriamo – conclude il deputato – la Camera proceda rapidamente con l’iter di approvazione e che altrettanto si faccia al Senato perché questa legge potrà essere uno strumento importante per un processo di valorizzazione della piccola grande Italia”.

Ad applaudire l’iniziativa dei due parlamentari, il sindaco di Fabbriche di Vallico e presidente di Uncem Toscana Oreste Giurlani che commenta:“Accolgo con grande favore e un particolare riconoscimento la riproposizione della legge a favore dei piccoli comuni. Ermete Realacci, presidente della commissione ambiente territorio e lavori pubblici della Camera, ed Enrico Borghi, capogruppo del Partito Democratico della stessa Commissione – prosegue Giurlani – sono due colleghi con i quali ho condiviso tante battaglie in difesa dei territori rurali e montani. Questo è un nuovo fronte sul quale, ne sono sicuro, si batteranno strenuamente per riuscire ad ottenere oggi quello che non si è riusciti ad ottenere in passato”.

Le misure previste dalla legge sono molte, dalla promozione della cablatura e della banda larga nei piccoli comuni all’incentivazione della residenza nei piccoli comuni; dall’assicurare la qualità e la presenza dei servizi indispensabili come sanità, trasporti, istruzione, servizi postali, risparmio, agli interventi per il recupero dei centri storici alla tutela del patrimonio ambientale. Per celebrare questa piccola grande Italia, inoltre, domenica 2 giugno tornerà in centinaia di borghi per tutto il Paese Voler Bene all’Italia, la Festa Nazionale dei Piccoli Comuni promossa da Legambiente, che proprio quest’anno è arrivata alla decima edizione.

Fonte: Gazzetta del Serchio
di andrea cosimini

 

 

Aforismi, Citazioni, Proverbi… del giorno


Il rispetto della parola è il fondamento della legge.
Faremo perciò le battaglie che abbiamo sempre fatto in difesa dell’onestà,
la trasparenza e la povertà che abbiamo sempre praticato
contro l’arroganza dei troppo ricchi e dei padroni

Marco Pannella

Sicilia: Crocetta fa sul serio e approva la legge anti-parentopoli


Detto e fatto. La giunta siciliana guidata da Rosario Crocetta ha approvato un disegno di legge anti-parentopoli che prevede l’incompatibilità per i politici e i loro parenti nei vari enti. Nel mirino i deputati che hanno parenti negli enti di formazione ma anche i rapporti tra società private e enti partecipati da Palazzo d’Orleans. E’ stata così approvata la norma che Crocetta stesso ha definito “manifesto di questa nuova Ars“. In particolare la norma approvata dalla giunta nella tarda serata di ieri, che adesso dovrà passare al vaglio del parlamento regionale, recita: “E’ incompatibile con la carica di deputato regionale chi ha ascendenti o discendenti, ovvero parenti o affini fino al secondo grado, che ha in essere con l’amministrazione regionale contratti di appalti o concessioni di lavori, forniture o servizi, oppure che goda di contributi, sussidi o garanzie a qualsiasi titolo da parte della Regione, fatti salvi contributi, sussidi o garanzie che discendano da leggi di tutela della persona e della famiglia“.

La norma approvata dalla giunta Crocetta prevede inoltre che “l’incompatibilita’ opera anche nel caso in cui l’ascendente o il discendente, ovvero il parente o affine fino al secondo grado, ricopra all’interno della societa’ o ente privato che ha in essere con l’amministrazione regionale contratti di appalti o concessioni di lavori. La causa di incompatibilita’ opera anche in relazione al socio occulto“. L’incompatibilita’ “opera anche nei confronti dei componenti della giunta regionale“. Di fatto, la norma approvata ieri della giunta e’ di cui e’ in possesso l’Adnkronos prevede il “divieto all’amministrazione regionale di affidare appalti, concessioni di lavori, forniture di beni e servizi o stipulare convenzioni, o erogare contributi, sussidi o garanzie a qualsiasi titolo, fatti salvi contributi, sussidi o garanzie che discendono da leggi di tutela della persona e della famiglia in favore di ascendenti o discendenti ovvero parenti o affini fino al secondo grado, di deputati regionali, di componenti della giunta regionale o di dirigenti generali dell’amministrazione regionale“. Inoltre, “e’ fatto divieto all’amministrazione regionale di affidare appalti, concessioni di lavoro o erogare contributi e sussidi in favore di societa’, azienda o ente in cui gli ascendenti o discendenti di deputati regionali, componenti della giunta regionale o di amministratori, ricoprano la carica di rappresentanti legali, amministratori o dirigenti“. In caso di violazione delle disposizioni la norma prevede che “gli atti posti in essere sono nulli“. Crocetta gia’ ieri aveva annunciato un cambio di rotta della Regione per le incompatibilita’ parlando di “lobby che hanno fatto affari con la Regione“. Nel mirino di Crocetta non solo i deputati che hanno parenti negli enti di formazione ma anche i rapporti tra alcune societa’ private ed enti partecipati da Palazzo d’Orleans. Gia’ ieri aveva annunciato una task force che indaghi “su chi riceve soldi dalla Regione“. E nel Pd, principale partito che sostiene Crocetta e di cui lo stesso governatore fa parte, la situazione è di grande caos.

Due tra i principali esponenti del Partito Democratico, Franco Rinaldi e Francantonio Genovese (ex sindaco peloritano), entrambi messinesi, si sentono colpiti dal provvedimento diCrocetta. Non a caso. La Lumen, come scrive LiveSicilia, è una società che quest’anno riceverà un milione di euro per i corsi di formazione, ed è presieduta da Elena Schirò. Moglie di Rinaldi. Un’altra società che organizza corsi e che quest’anno riceverà quasi 400.000 euro per le sue attività è la “Training Service”, costituita dalla Geimm e dalla Gefin, di cui sono soci rispettivamente Rinaldi e Genovese. Un’altra società nel mirino di Crocetta è l’Esofop, guidata daGiovanna Schirò (cognata di Rinaldi) con Chiara Schirònel consiglio di amministrazione. Chiara Schirò è la moglie di Genovese. Genovese e Rinaldi, di fatto, sono cognati e un loro nipote guida la “Nt soft”, un’altra società dedita a questo tipo di attività, sempre secondo quanto riportato da LiveSicilia. Ecco perchè il sostegno del Pd a Crocetta inizia a vacillare, mentre nell’opinione pubblica il neo-presidente dell’Ars è sempre più apprezzato e in molti, anche tra coloro che non l’avevano votato, oggi dicono che lo sostengono e che alla luce di queste scelte, con il senno di poi, avrebbero sicuramente votato per lui.

In tutto questo, Messina – per la prima volta – è sempre più importante nelle logiche politiche regionali. Sull’asse retto da Ardizzone al Consiglio Regionale e da Rinaldi-Genovese all’interno del Pd si gioca il futuro della legislatura.

Fonte:   Strettoweb
Pubblicato da Peppe Caridi

Le disposizioni per gli Enti Locali contenute nel Decreto Legge 10 ottobre 2012 n. 174

_______________________

di Carlo Rapicavoli – E’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 10 ottobre il Decreto Legge 10 ottobre 2012 n. 174 “Disposizioni in materia di finanza e di funzionamento degli Enti territoriali”.

Gli articoli 1 e 2 dettano disposizioni in materia di rafforzamento della partecipazione della Corte dei conti al controllo sulla gestione finanziaria deglienti territoriali e di riduzione dei costi della politica nelle Regioni.

L’art. 3 del D. L. 174/2012 introduce rilevanti modifiche al Testo Unico degli EntiLocali.

Di seguito le principali disposizioni di interesse per gli enti Locali.

CONTROLLI INTERNI

Il decreto Legge rafforza ed integra il sistema dei controlli interni che l’Amministrazione deve disciplinare, nella propria autonomia normativa ed organizzativa, tenendo conto dei Continue reading “Le disposizioni per gli Enti Locali contenute nel Decreto Legge 10 ottobre 2012 n. 174”

LEGGE IN MATERIA DI CASE VACANZA

Download (DOC, 42KB)

Legge Isole Minori Siciliane: Proposte da presentare al Presidente della Regione


Il Presidente della Regione, on. Raffaele Lombardo, intende completare l’iter per l’approvazione della legge sulle isole Minori Siciliane ed ha invitato i sindaci a presentare delle proposte entro la fine di quest’anno.

E’ quanto è stato comunicato oggi ai sindaci dell’arcipelago siciliano, presente anche il sindaco di Ustica, dal dirigente regionale, dottoressa Di Liberti.

“Ritengo pertanto importante attivare i mezzi web d’informazione e chiedere al presidente di inserire il punto all’ODG del Consiglio, affinché tutti possano partecipare a questa iniziativa. Le note potranno essere inviate all’ufficio di gabinetto del sindaco”

^^^^^^^^^^^^

COMMENTO:

Dalla California Agostino Caserta

La condizione di insularità comporta l’esistenza di severi svantaggi strutturali, che danno luogo a situazioni di forte divario socioeconomico rispetto alla media delle regioni comunitarie. Lo stabilisce la Regione Siciliana che ha creato la “Legge sulle isole minori siciliane.”
Bisogna trarne vantaggio e presentare al Sindaco le richieste dei cittadini che saranno inoltrate alla Regione.

1)Il problema di base che afflige l’isola attualmente e’ il problema dei collegamenti, della Messa in sicurezza Cala S. Maria e approvazione lavori Molo Spalmatore come attracco alternativo per garantire ad Ustica i collegamenti quasi al 100%. Questo problema fino a quando non si risolve e’ la palla di piombo al piede dell’economia usticese del turismo e intacca anche la pubblica istruzione perche’ gli insegnanti sono pendolari, la salute e incolumita’ pubblica e la psiche degli isolani.

2)Il lavoro e’ un problema specie per i giovani. Una fabbrica di ceramica ad Ustica con insegnanti finanziati dalla Regione in breve tempo potrebbe creare molti posti di lavoro fisso. Ma sono sicuro che altri usticesi hanno altre idee allora dovrebbe presentarle anche attraverso usticasape al Sindaco.

Suggerisco altri soggetti importanti che possono dare lo spunto ad altri lettori locali, che hanno piu’ dimestichezza di me nell’entrare nei dettagli di ciascun soggetto, per suggerire richeste da inoltrare al Sindaco.

a) Territorio e Ambiente
b) Beni Culturali Ambientali e Pubblica istruzione
c) Agricoltura e Foreste
d) Tursismo, Comunicazioni e Trasporti

La Regione puo’ affrontare varie questioni fra cui quelle afferenti :

1) al demanio
2) alla protezione Civile
3) alla gestione dei rifiuti
4) ai piani e progetti promossi dal Consorzio Isole Minori

http://www.retepariopportunita.it/Rete_Pari_Opportunita/UserFiles/Regione_Sicilia/Progetti_Integrati_Territoriali/P.I.T.-Isole-Minori_Documento-versio.pdf  cliccare su questo collegamento qui su per capire meglio cio’ che la Regione puo’ e ha in progetto di fare per le isole minori.

I fondi per aiutare le isole ci sono, si deve stabilire cosa si vuole e inoltrare domanda.

Bisogna chiedere, e chiedere e’ la migliore maniera per ottenere, in questo caso quello che ci spetta di diritto per compensare lo stato di insularita’.

 

 

Legge Finanziaria: Consorzio tra comuni…


La nuova legge finanziaria prevede l’obbligo per i comuni entro quest’anno di attivare il consiglio tributario secondo le norme sotto riportate.

I Comuni sotto i 5000 abitanti possono consorziarsi ma, dice la legge, senza alcuno sborso economico. Orbene siccome non mi risulta che i consorzi non prevedano esborsi economici con vi propongo una soluzione diversa.

Intanto, anche informalmente, mi fate sapere cosa ne pensate se proponessi una associazione con i Comuni di Capaci ed Isola delle Femmine?

Aldo Messina

————–

N O R M E

Il DL 78/2010 ( manovra correttiva) prevede una serie di norme per il recupero dell’evasione fiscale , tra questi l’obbligo di costituzione dei Consigli Tributari che , mi sembra, non essendo stati definiti nei compiti e nella costituzione, dovranno essere disciplinati da apposito REGOLAMENTO ( quindi consiliare) .

I Comuni sotto i 5000 abitanti DEBBONO farlo in forma associata tramite consorzio. Pertanto i Consigli Comunali (se sotto i 5000 abitanti) entro 180 gg dal 27.11.10 (Sic!) devono ( leggasi dovevano) approvare Statuto e Convenzione del Consorzio. Successivamente i Consigli Tributari dovranno stipulare forme di collaborazione con l’agenzia del territorio.

Fatto importante e tragico è che secondo l’art 18 dello 122.10 i Consigli Tributari non devono gravare con ulteriori spese sui bilanci comunali, devono quindi essere costituiti da dipendenti comunali o persone che espletino la loro opera a titolo gratuito!!!

La norma prevede inoltre che il Comune espleti accertamenti dei redditi e l’accesso degli stessi alle banche dati dell’anagrafe tributaria.

^^^^^^^^^^^

COMMENTO:

Da Palermo Patrizia Lupo

Se non fosse per il fatto che so che sei una persona perbene, penserei che ci stai prendendo in giro. Ci chiedi un parere per una faccenda, che ti puoi benissimo prendere la responsabilità, mentre eludi le nostre richieste……scusami ma rimango senza parole

 

 

 

Personaggio



[ id=5436 w=320 h=240 float=center]

——————–

COMMENTO:

CON MOLTO PIACERE,VEDO IL ” GRANDE GENNARO”, SICURAMENTE STARA’ LEGGENDO DEL SUO GRANDE NAPOLI.MANDO UN CARO SALUTO A TUTTI, CON LA SPERANZA DI VEDERCI TUTTI A USTICA
GAETANO NAVA

—————–

Carissimo Pietro,
sono Adriana Gisonna,la figlia di Gennaro e Maria Bertucci. Solo da pochi giorni sono venuta a conoscenza dell’esistenza del tuo splendido sito e ti faccio i miei complimenti…. una bellissima iniziativa che consente a chi vive lontano da Ustica di partecipare agli avvenimenti della nostra magnifica Isola. Ti porgo affettuosi saluti da parte dei miei genitori , vorrebbero tanto essere ad Ustica…………!
ciao, a presto Adriana