Ustica, comune, villino Longo, altro


Ustica, comune, villino Longo, altro
Ustica, comune, villino Longo, altroL

Lutto


Questo primo pomeriggio a Palermo è passata ad altra vita, all’età di 93 anni, Maria sentite

sentite condoglianze tanino e famiglia.

sentite condoglianze tanino e famiglicondoglianze tanino e famigli(Mariuccia)Longo.

Ai figli, al fratello, ai nipoti le più sentite condoglianze

Il rito funebre si svolgerà domani, direttamente al Cimitero di Ustica, dopo l’arrivo della nave 

^^^^^^^

CONDOGLIANZE

Da Firenze Massimo Caserta

Condoglianze con affetto a tutti i carissimi amici della famiglia Natale.

^^^^^^^^^^^^^^

Da New Orleans Maria Bertucci Compagno

Vi sono particolarmente vicino nel dolore. Sentite condoglianze ai figli, al fratello e ai nipoti.

^^^^^^^^^^^^

da Cerignola Rosalba Longo Mazzarella

Alla famiglia Longo – Natale inviamo le nostre più sentite condoglianze . Pina ,Rosalba Longo e famiglia

^^^^^^^^^^

Da Beniamino Natale

Anche la Cara zia Mariuccia ci ha lasciati.
Sono coinvolto in prima persona al dolore ed esprimo solidarietà e condoglianze a chi in famiglia soffrirà più di me.
Addio e arrivederci zia … arrivino a te le lacrime che mi lacerano il cuore.

^^^^^^^^^^

Da verona Gaetano Famularo

sentite condoglianze Tanino e famiglia.

^^^^^^^^^^^^^^^
Da Ustica Giovanni Martuccis

Le mie più sentite condoglianze alle famiglie Longo/Natale, unitamente a quelle di Giulia e Pina.

^^^^^^^^^^^^

Da Milano Costantino Tranchina

Sentite condoglianze

Costantino Tranchina e famiglia tutta

^^^^^^^^^^^^^

Da Ustica Enzo Vocino

Sentite condoglianze.
Famiglia Vocino

^^^^^^^^^^^^

Dalla California Agostino Caserta

Un saluto alla nostra Grande Mariuccia Longo pilastro storico del Mulino, lavoratrice senza sosta ma sempre con il sorriso sulle labbra. Un abbraccio ai familiari.

Ustica, Villini Longo


Ustica, Villini Longo
Ustica, Villini Longo

Ustica, Piazza Capitano Vito Longo dopo la costruzione del soppalco davanti la chiesa


 Ustica Piazza Capitano Vito  Longo dopo la costruzione del soppalco davanti la chiesa
Ustica Piazza Capitano Vito Longo dopo la costruzione del soppalco davanti la chiesa

Margherita Longo e Gaetano Di Mauro


 Margherita Longo e Gaetano Di Mauro
Margherita Longo e Gaetano Di Mauro

^^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Dalla California Marlene Robershaw Manfrè

Wow !!!!!!!!!!! this couple could be Movie Stars !!!Molto Bella. Marlene Robershaw, Manfre

^^^^^^^^
Sono i i genitori di Marcello Di Mauro

 

Buon Compleanno a Gianna Longo


 

COM’ERA BELLO PASSEGGIARE CON TE A VILLA GIULIA!
Tanti affettuosi auguri alla Zia Gianna con una foto…d’epoca.
Nella foto: la Zia Gianna (a destra) e la Zia Matilde portano a spasso, alla Villa Giulia, Vincenzo (a destra) e Franco Foresta Martin, nel 1947.

Auguri Gianna Lomgo
Gianna Longo

Cycas di casa Angelo Longo


Cycas casa Angelo Longo

Margherita Longo e la piccola Gemma


Margherita Longo e la piccola Gemma F.C.4473a Margherita Longo con la piccola Gemma

Ex Casetta di Vito Longo


[ id=20616 w=320 h=240 float=center]

^^^^^^^^^^

COMMENTO

(ndr) Marlene, molte di queste case sono state già ristrutturate (come questa) e rese abitabili

^^^^^^^^^^^

Dalla California Marlene Robershaw Manfrè

Is possible for old houses like this one to be repaired and livable ?

È possibile ristrutturare queste vecchie case e abitare??
Marlene Robershaw, Manfre

 

Via Capitano Vito Longo


[ id=18150 w=320 h=240 float=center]

Matrimonio Longo Bertucci


[ id=17378 w=320 h=240 float=center]

Casa Longo


[ id=15299 w=320 h=240 float=center]

Piazza Capitano Vito Longo “prima della cura”


[ id=11557 w=320 h=240 float=center]

Vituzzo Longo


[ id=11468 w=320 h=240 float=left][ id=11469 w=320 h=240 float=]

Piazza – Vito Longo


[ id=11336 w=320 h=240 float=center]

Compleanno


[ id=11322 w=320 h=240 float=center]

Foto ricordo – Villino Longo


[ id=10967 w=320 h=240 float=center]

^^^^^^^^^^^

COMMENTO:

Da Palermo Giovanni Martucci

Questa bellissima foto ci riporta con la memoria indietro di sessant’anni. Infatti é stata scattata sui gradini del viale che porta alla villa Longo (sullo sfondo) in via Petriera, all’inizio degli anni cinquanta e raffigura da sinistra a destra, nella riga superiore: mio nonno Ignazio Bertucci, mia bisnonna Giuseppa Basile e sua figlia, nonché mia nonna Rosa Basile. Nella riga più bassa: una carissima amica di famiglia Franca Brullo, a quel tempo ostetrica di Ustica, il sottoscritto con ai piedi mio fratello Ignazio, mia madre Bertucci Carolina e mio padre Tommaso Martucci.

Matrimonio


[ id=10906 w=320 h=240 float=center]

Attestato di Benemerenza – riceviamo e pubblichiamo

Al Sindaco di Ustica
Dr Aldo Messina

 

OGGETTO: Attestato di Benemerenza

Signor Sindaco,

sono lieto informarLA che, come già avvenuto due anni orsono con il comune di Arona, anche il comune di Borgomanero ha deciso di conferirmi un attestato di benemerenza per il mio

impegno in circa 3 lustri di attività presso le Scuole di Borgomanero, dove ho proposto e realizzato decine di corsi di attività sportive, privilegiando spesso ampie fasce di immigrati e Classi sociali meno abbienti.

Volendo, in questa occasione, fare opera di sponsorizzazione della nostra Isola attraverso l’Area Marina Protetta, ho creduto opportuno farmi affiancare da due ex guide, assunti precipuamente per questo ruolo. Ho trovato disponibilità, dopo averli contattato tutti personalmente, nei dipendenti Daniela Bilello e Tonino Licciardi. L’obiettivo è quello di promuovere USTICA e la sua AMP, presso tutto il circondario Novarese con l’impegno di relazionare dettagliatamente quanto elaborato e realizzato.

Chiedo pertanto la disponibilità delle due unità Bilello e Licciardi.

Seguiranno, a stretto giro, maggiori dettagli qualora la richiesta venisse accolta, per definire il “Patrocinio” e la possibilità di qualche “gagliardetto” da donare ai sindaci che incontreremo durante la nostra “attività promozionale”

Prof Angelo Longo

 

Chi semina vento raccoglie tempesta


[ id=8647 w=320 h=240 float=left] Un vecchio adagio recita: chi semina vento raccoglie…tempesta!

Prima di tutto sento il dovere di condannare l’inqualificabile gesto e, in questa occasione, manifestiamo tutta la nostra solidarietà alla Capitaneria di Porto locale. Quanto accaduto, certamente è un campanello d’allarme che sarebbe irresponsabile minimizzare.

Purtroppo questo succede oggi ad Ustica. I meravigliosi rapporti tenuti dall’Amministrazione Comunale con la Capitaneria di Porto non esistono più rispetto ai tempi in cui lo scrivente era responsabile dell’AMP (allora Riserva Marina) e si lavorava in sinergia. Mi piace ricordare personaggi come l’Ammiraglio CERVONE, il Comandante LAVAGGI,L’Amm. PETRALIA, autentico supporto per il Comune nella GESTIONE dell’AMP. Mi scuso se dimentico qualcuno ma e’ solo problema di memoria. Oggi si legge che addirittura l’Amministrazione Comunale si e’ rifiutata di partecipare all’incontro ove si doveva discutere di una importante ordinanza per la disciplina delle attività marine. Se ad oggi l’AMP NON E’ ANCORA TORNATA AL COMUNE la responsabilità e’ ascrivibile a “qualcuno”… Nel lontano 2006, quando sollecitati dal Ministero Ambiente, si incontrarono a Palermo il giorno 6 Marzo 2006 il Sindaco di Ustica Aldo Messina e il rappresentante la CP di Palemo Vincenzo Pace per sottoscrivere un inutile quanto sterile verbale PRODROMICO, DI UNA FUTURA CONSEGNA che MAI SAREBBE AVVENUTA.

Bisognava fare un verbale di consegna di un patrimonio di beni ormai inesistenti (!), chi glielo “faceva fare” ai Nostri? Quando poi si legge, in una dichiarazione del sindaco, che un tipo di pesce protetto e non commerciabile, veniva trasportato da taluni per essere destinato ai bisognosi è conseguente il sentimento di ostilità nei confronti della Capitaneria di porto che aveva effettuato il sequestro. Be’… allora non ci si può stupire se avvengono episodi malavitosi e condannabili come il danneggiamento dell’auto della Capitaneria.

Io penso che, forse, e’ più importante “ANCORARE” l’isola che mi pare , ognor più “nave senza nocchier in gran tempesta.”……..!

Non v’e’ dubbio tuttavia che anche i “problemini” posti dagli ospiti abituali dell’isola, dei turisti e di chiunque approdi ad Ustica siano altrettanto importanti. Proviamo a dimostrare per una volta che a USTICA di legale non c’e’ solo l’ora.

Al momento lasciamo da parte i DIVERSIVI, QUALI DECIBEL O POLVERI VULCANICHE!

Piuttosto preoccupiamoci di sapere quali disturbi dette “polveri” causano agli OSPITI, visto che i nativi dovrebbero essere immunizzati.

Angelo Longo