Ustica, Primo Trofeo Maiorca – Concorso di fotografia subacquea


 

“Ustica Villaggio Letterario”, ecco i vincitori del 1° Trofeo Maiorca,
Il prossimo anno alla gara potranno partecipare tutti i diving delle isole minori

È stata una competizione amichevole, ma soprattutto una grande festa il 1° Trofeo Maiorca, il concorso fotografico che dal 27 giugno ha visto la partecipazione dei diving di Ustica, esperti di tutti i segreti e bellezze che il mare dell’isola offre.

Un modo per raccontare attraverso le immagini i magici fondali di Ustica e per ricordare Enzo Maiorca, il grande campione di apnea, che proprio in questo mare ha realizzato uno dei suoi record più significativi.

1° classificato è stato Maurilio Caricato di Altamarea Diving, 2° Alessandro Ruju di Mister Jump, 3° Giuseppe Di Leo del Blue Diving Ustica e al 4° posto si è piazzato Roberto Fedele del diving La Perla nera. I vincitori sono stai premiati da Alessandra de Caro (Sovrintendenza del Mare), dal direttore artistico di Ustica Villaggio Letterario Anna Russolillo, da Pippo Cappellano (giornalista e documentarista con all’attivo oltre trecento documentari Rai), da Marina Cappabianca (produttrice e documentarista) e da Anna e Settimio Cipriani, pluricampioni mondiali di fotografia subacquea.

Per l’edizione 2019, la possibilità di partecipare al Trofeo Enzo Maiorca – che è già un unico nel suo genere – sarà estesa a tutti i diving delle isole minori della Sicilia. In quella occasione, Anna e Settimio Cipriani terranno un corso preliminare di una settimana ai diving che vorranno partecipare alla seconda edizione del Trofeo.

L’iniziativa si è svolta nell’ambito della Rassegna “Ustica Villaggio Letterario” di Punta Spalmatore IV edizione in onore di Enzo Maiorca, in collaborazione con Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, la Soprintendenza del Mare della Regione Sicilia, il Comune di Ustica e l’Accademia Internazionale di Scienze e Tecniche Subacquee.

Ufficio stampa
Ustica Villaggio Letterario
Alberto Samonà
albertosamona1@gmail.com

Ustica, Pippo Cappellano rievoca il mitico record di 51 metri in apnea di Enzo Maiorca nel 1962


Era il 1962 quando ad Ustica Enzo Maiorca conquistò il suo primato mondiale di discesa in apnea fino a 51 metri di profondità. Più di mezzo secolo dopo, quello storico evento è stato ricordato nella piccola e affascinante isola di Palermo.

Tarda sera del 20 giugno 2018: la sala conferenze dell’Area Marina protetta, nella piazza del Paese, è straripante di giovani studenti provenienti da diverse parti di Italia e di anziani usticesi. E’ una festa del mare che unisce generazioni. Enzo Maiorca, cresciuto nel mare di Sicilia ed innamorato del mare, piaceva e piace come uomo e come campione di apnea. Le sue imprese sono parte imprescindibile dei racconti del mare che nessuno potrà mai dimenticare e che meritano di essere tramandati.

A rievocare il mitico record dei 51 metri tocca a Pippo Cappellano, vicario della Accademia Internazionale di Scienze e Tecniche subacquee, tridente d’oro, appassionato del mondo marino che, nell’occasione della 59ma Rassegna Internazionale di Scienze e Tecniche Subacque e della IV edizione di Ustica Villaggio Letterario in onore di Enzo Maiorca, è tornato a Ustica. Pippo Cappellano, giornalista-documentarista nel 1962 era ad Ustica e si trovava a far da sommozzatore di soccorso proprio durante lo storico record di Maiorca.

Mentre Pippo Cappellano consegna al pubblico le sue memorie, la sala dell’Area Marina Protetta è gremita di persone, molte in piedi. In prima fila l’Assessore ai Beni Culturali della Regione Siciliana Sebastiano Tusa, il biologo marino e dirigente di ricerca ISPRA Franco Andaloro, la produttrice Marina Cappabianca, il giornalista RAI Alessandro Filippini, il documentarista Riccardo Cingillo e poi Maurizio Brandaleone con Ciro Grillo e Alessandra De Caro della Soprintendenza del Mare, Anna Russolillo e Franco Foresta Martin ideatori di Ustica Villaggio Letterario. Immagini, ricordi, aneddoti e racconti. Un’ entusiasmante serata dedicata ad Enzo Maiorca e al suo legame con Ustica, grazie al suo mare cristallino. Un escursus significativo dai primordi dell’ apnea, alla tutela e alla salvaguardia dell’ecosistema marino. Pippo Cappellano e Sebastiano Tusa nelle vesti di vice presidente e presidente dell’Accademia Internazionale di Scienze e Tecniche Subacquee, il cui tridente d’oro è considerato il nobel della subacquea,  ci hanno donato con questo evento un grande ed emozionante tuffo nel passato, nel presente e nel futuro del mare, celebrando il mitico figlio del mare di Sicilia Enzo Maiorca.

 

 

Ustica Punta Spalmatore, mostra dedicata a Maiorca tra foto, ricordi e giornali


Ieri sera grande successo di pubblico con il programma in sinergia tra l’Accademia Internazionale di Scienze e Tecniche Subacquee, Ustica Villaggio Letterario di Punta Spalmatore e le Istituzioni locali e regionali. Alle 21.30 la serata si apre con il vernissage “Maiorca tra foto, ricordi e giornali”, la prestigiosa ed interessante mostra fotografica  rimarrà aperta al pubblico fino al 30 agosto al Villaggio Punta Spalmatore. Alle 22.00 presentazione della 59ma Rassegna Internazionale di Scienze e Tecnica Subacquea a cura dell’Accademia seguita da un buffet di dolci e Brindisi . Alle 22.30 la conclusione del ciclo di tre serate sul “Cinema Subacqueo e la salvaguardia del Mare”. Una serata a cura di Pippo Cappellano e di Marina Cappabianca sponsorizzata dal Villaggio Punta Spalmatore di Ustica. Taglia il nastro il Sindaco di Ustica Salvatore Militello che ringrazia l’organizzatrice e padron Anna Russolillo, presenti all’inaugurazione  l’Ammiraglio Andrea Mucedola, il Direttore Tata Livreri dell’Area Marina Protetta di Ustica,  il Direttore del Laboratorio Museo isola di Ustica Franco Foresta Martin, alcuni centri diving dell’isola tra cui La Perla Nera di Roberto Fedele, Mister Jump di Alessandro Ruju , Diving Ustica Jonathan Cecchinel e tanti appassionati del mondo marino . Dopo il taglio del nastro il neo Sindaco di Ustica Salvatore Militello ha salutato e ringraziato gli intervenuti, proferendo parole di speranza per un’isola con tante specificità marine e terrestri, dagli anni felici e ricchi , agli anni in cui è stata lasciata a se stessa ed ha concluso il suo discorso spostando l’ appuntamento della consegna dei Tridenti dalla sede dell’ Area Marina Protetta alla Piazza di Ustica, lanciando così il messaggio preciso agli usticesi e a coloro che pur non essendo isolani amano Ustica. Dunque un occhio agli anni d’oro dell’isola dove le attività sociali, culturali e ludiche venivano svolte in piazza ma con un occhio al presente per una fattiva collaborazione tra le istituzioni, le diverse associazioni culturali e le attività turistiche ricettive. L’isola tutta sarà una piazza senza barriere e senza muraglie, l’isola risorgerà con l’aiuto di tutti coloro che l’amano. Brevi gli interventi di Tata Livreri, di Pippo Cappellano, di Anna Russolillo e di Franco Foresta Martin, nelle cui parole si sente l’amore e la passione per Ustica che deve ritornare , con gli sforzi di tutti, ad essere la Vera Capitale della Subacquea Mondiale.

 

 

Rassegna eventi di Ustica Villaggio Letterario – IV ediz. 2018 in onore di Enzo Maiorca. Buona visione

Palermo – Conferenza Stampa di Ustica Villaggio Letterario IV ed. in onore di Enzo Maiorca – INVITO


Ustica, “Camillone” e Maiorca nel libro “il piccolo signore degli abissi”


Posti in piedi alla presentazione del libro a Villa Niscemi  “il piccolo signore degli abissi” di Lucia Vincenti  organizzato con il Rotary  Monreale e con le associazioni di Ustica Villaggio letterario.

Efficace l’introduzione del  presidente del Rotary Roberto Vadalà, molto puntuale ed interessante l’intervento del neo Assessore ai Beni Culturali della Identità Culturale della Regione Sicilia Sebastiano Tusa che ha sottolineato Il leitmotiv del volume dedicato agli abissi dell’isola di Ustica che ritorna ad essere, in questi anni,  la capitale mondiale della subacquea. Il neo Assessore  sottolinea che il libro è ispirato al grande campione di Apnea Enzo Maiorca e al cittadino usticese Camillo Padovani. La contrapposizione di due uomini che hanno dedicato la loro vita al mare, Maiorca un uomo famoso, un recordman mondiale nella apnea e fautore di battaglie legate alla salvaguardia del mondo marino e l’usticese “Camillone” uomo di mare che ha accolto tutti i subacquei che hanno frequentato l’isola negli ultimi 60 anni. Preciso è stato l’intervento del Consigliere Comunale Giulio Cusumano che ha sottolineato la straordinaria eleganza del libro fiaba che sia i piccoli che i grandi possono leggere.

Da ultimo l’autrice Lucia Vincenti ha narrato come è nata l’ispirazione del volume ambientata ad Ustica Isola del Tirreno e delle particolari coincidenze tra l’immaginazione e la vita di Maiorca. La chiusura della presentazione della fiaba ha visto la lettura di alcuni brani e il coinvolgimento estemporaneo dell’attore seduto in sala Sergio Vespertino e che vedremo il 26 aprile sugli schermi Rai nella fiction “la mafia uccide solo d’estate” . Una bella discussione tra i  relatori che ha toccato temi dal mare alla sua salvaguardia e conservazione e che ha appassionato sia i grandi che i piccoli.

Anna Russolillo

 

A Ustica dal 28 giugno al 1 luglio il primo Trofeo di fotografia subacquea dedicato ad Enzo Maiorca.


Inserita tra gli eventi più prestigiosi del programma del Villaggio Letterario, stagione 2018, si svolgerà a Ustica dal 28/6 al 1/7 la prima edizione del “TROFEO ENZO MAIORCA”,  concorso e mostra fotografica dal tema ” ECOSISTEMA MARINO USTICA “ . Enzo Maiorca, il  “signore degli abissi” più volte detentore del record mondiale di immersione in Apnea  ha dedicato tutta la sua vita al mare e alla sua salvaguardia.  Il Primo Trofeo Maiorca 2018 è istituito per ricordarne la memoria e la sua battaglia per la difesa del Mediterraneo. Il Trofeo riunirà specialisti di fotografia subacquea nella Prima Riserva Marina nel 1986 in Italia ed il Tema del concorso è proprio il suo ecosistema a distanza di oltre trent’anni dalla istituzione della stessa.  Le foto dovranno essere effettuate ad Ustica dal 28 giugno al 1 luglio e dovranno avere i seguenti temi:
2  FOTO A TEMA “LA SALVAGUARDIA DELL’ ECOSISTEMA”: dovranno rappresentare l’ambiente subacqueo o singoli organismi con la presenza di un oggetto non naturale (carta, corda, ancore, ….) e lo stesso ambiente subacqueo o singoli organismi senza l’oggetto non naturale.  Due foto che rappresentino il mare “pulito”  ed il mare “sporco”.   Si raccomanda il pieno rispetto dell’ambiente sottomarino e l’utilizzo di elementi non inquinanti.
1 FOTO “AMBIENTE”: dovrà rappresentare liberamente l’ambiente del campo di gara ripreso con obiettivo grandangolare ed è ammessa la presenza dell’elemento umano (modella/o), sia come centro di interesse, così come elemento complementare dell’immagine;
1 FOTO “PESCE”: dovrà rappresentare, come soggetto principale, l’immagine di uno o più pesci, ripresi con qualsiasi tipo di ottica, purché i caratteri distintivi della specie siano riconoscibili;
1 FOTO “MACRO”: dovrà rappresentare, come soggetto principale, l’immagine ravvicinata di un organismo sommerso o di un suo particolare (pesce compreso).
I concorrenti saranno divisi in due categoria <Reflex> e <Compatte> a seconda dell’utilizzo, con obiettivo intercambiabile o non, di fotocamere digitali; il tema “ambiente” sarà il punto focale dell’intero Trofeo; massima libertà sarà loro concessa nella rappresentazione dell’ambiente subacqueo in cui operano; tutti avranno come riferimento il Regolamento Nazionale Gare di Fotografia subacquea.  Prestigiosa per riconosciute competenze, la giuria sarà composta dal Presidente Alberto Romeo (Tridente d’Oro per la fotografia subacquea, giornalista e scrittore), da Alessandra De Caro (dirigente della Soprintendenza del Mare), da Giovanni Ombrello(fotografo subacqueo e docente Palermo Foto) e da Santo Tirnetta (istruttore subacqueo e campione italiano di Foto Safari cat. ARA Master). Al 1° classificato andrà un premio di 1.000,00  €uro, al 2° di 200,00  €uro ed al 3° un Voucher Viaggio; in più ai tre sarà donato un libro sul Mare.  L’organizzazione farà stampare in formato minimo 30*40 o 30*45 tutte le foto vincitrici ed almeno una di ogni partecipante non premiato che saranno esposte in mostra al Club del Villaggio Punta Spalmatore di Ustica dal 20 luglio al 15 settembre ed in seguito dal 15 novembre al 30 dicembre all’Arsenale della Regia Marina a Palermo. Le immersioni saranno seguite dal <Diving Blue Shark> di Alfonso Santoro e dal <Diving La Perla Nera> di Roberto Fedele. Il Progetto ed il coordinamento è a cura dell’arch. Anna Russolillo, event manager Ustica Villaggio Letterario e direttore HUPS (per informazioni: info@villaggiopuntapalmatore.com – villaggioletterario@gmail.com) e di Alfonso Santoro, istruttore subacqueo e titolare del diving Blue Shark che compie immersioni ad Ustica da oltre trent’anni. La manifestazione avrà l’onore di ospitare nella graditissima veste di “madrina” Patrizia Maiorca, figlia di Enzo, mai dimenticato “re” delle profondità marine e della sua salvaguardia. 

a cura di Mario Oddo odmar@libero.it

 

USTICA CON IL SUO VILLAGGIO LETTERARIO  RICORDA ENZO MAIORCA


13 novembre 2017

“Ustica Villaggio Letterario”, l’edizione 2018 sarà dedicata al pluri campione di immersione in apnea Enzo Maiorca. Iniziative non soltanto nell’isola, ma anche a Siracusa e in altre città

Sarà dedicata all’indimenticabile Enzo Maiorca la quarta edizione di “Ustica Villaggio Letterario”, in programma dal 1° giugno al 1° settembre 2018, nella tradizionale cornice di Punta Spalmatore, ad Ustica.

Enzo Maiorca, di cui il 13 novembre ricorre un anno dalla scomparsa, è stato il più grande rappresentante delle attività subacquee, una vera e propria leggenda del mare che ha battuto ogni record di immersioni in apnea. Il “Villaggio letterario” dedicandogli la quarta edizione della Rassegna vuole ricordare il suo rapporto con Ustica, iniziato con il record mondiale nel 1961 e continuato per tutta vita. Ed è proprio ad Ustica  che l’apneista fece  registrare il record mondiale taccando il cartellino a 51 metri, che meravigliò gli scienziati che avevano sentenziato che, oltre i 50 metri, l’uomo sarebbe rimasto schiacciato dalla pressione del mare.  Ad Ustica nel 1964 Enzo Maiorca riceve il nobel del mare “il Tridente d’oro” dall’Accademia Internazionale di scienze  e tecniche subacquee, oggi diretta dal prof. Sebastiano Tusa ( Soprintendente del mare) ed è ad Ustica che nel 1988 registra il suo ultimo record di 101 metri prima del suo  ritiro dalle gare.

Una dedica, che,  grazie alla figlia Patrizia Maiorca, anch’essa pluricampionessa di apnea ed affezionata ad Ustica, suggella anche l’inizio di una collaborazione fra “Ustica Villaggio Letterario” ed Ortigia, città natale del grande campione. Proprio a Siracusa, grazie alla collaborazione con l’assessorato alla cultura del Comune aretuseo, si svolgeranno diverse iniziative del Villaggio Letterario, già a partire dai primi mesi del 2018, sempre nel nome del leggendario recordman.

Questa non è, però, l’unica novità del prossimo Villaggio Letterario, che dall’edizione 2018 vedrà il suo comitato scientifico arricchirsi della presenza di due nomi d’eccezione. Si tratta di Franco Andaloro, noto biologo marino, dirigente ISPRA a capo del Dipartimento Uso Sostenibile delle risorse, responsabile della Sede Siciliana dell’Istituto, siede nel consiglio scientifico di Marevivo, Slowfish, Mareamico e WWF di cui è anche il Delegato per la Sicilia  e “Tridente d’oro 2017”, e di Giacomo Rizzo, scultore palermitano, professore all’Accademia di Belle Arti  di Palermo, invitato come Guest artist dalla direttrice Valeria Livigni del Polo Museale di Arte Moderna e Contemporanea e dalla curatrice da Chiara Modìca Donà Delle Rose alla “ Residenza d’artista” tenuta l’anno scorso al Punta Spalmatore di Ustica.

Insieme alle due “new entry”, ideatori della quarta edizione sono l’architetto Anna Russolillo, event manager,  la scrittrice Lucia Vincenti, l’attore Sergio Vespertino, il giornalista scientifico Francesco Foresta Martin, l’architetto Alessandra De Caro e Anna Paparone per la sezione moda.

Oltre ai circa 160 eventi in preparazione per la prossima estate usticese, inoltre, sono in programma eventi a Padova, Siracusa, Bologna, Napoli, Ortigia, Alcamo, Trapani, Marsala.

 “Ustica Villaggio Letterario” ha la collaborazione della Soprintendenza del Mare, il patrocinio dell’Assessorato Regionale dei Beni culturali e dell’identità siciliana, dell’Assessorato Sport e Turismo della Regione Siciliana, del Laboratorio-Museo di Scienza  della terra di Ustica,  del Centro studi e Documentazione di Ustica, del Museo di Arte Moderna e Contemporanea della Regione Siciliana e  della Federalberghi.

Anna Russolillo

 

Linea Blu – Ustica – (Fonte RAI)

Maiorca da Ustica: … il valore del mare


[ id=8527 w=320 h=240 float=center]