Auguri di Pasqua


La nostra società civile affronta quotidianamente momenti difficili. 

Papa Francesco ci ha dato spunti di riflessione, ha pregato Cristo di farci vedere nella sua morte in croce tutte le croci del mondo: la croce dei migranti che trovano le porte chiuse a causa della paura e dei cuori blindati dai calcoli politici, le croci delle persone sole, le croci di chi ha difficoltà a vedere con occhi di speranza il proprio futuro, il nostro futuro. Cristo ha vinto la morte lasciamo che la nostra esistenza sia conquistata e trasformata dalla Risurrezione non con parole, ma con gesti.
Buona Pasqua dai consiglieri di Ustica Domani.

Renato 
Tania 
Vittoria

Alcune precisazioni dei consiglieri comunali di minoranza in merito all’adesione al patto dei sindaci PAESC


Preme precisare quanto segue. Il termine ultimo per aderire al PAESC era il 13 marzo 2019 ore 12.00. La non adesione nei tempi corretti avrebbe provocato: la perdita degli 11.000 euro messi a disposizione per la redazione del PAESC con decreto assessoriale del 26 ottobre 2018; e cosa ancor più grave, la possibilità per il nostro comune di accedere a finanziamenti rivolti per mettere in pratica le buone politiche per la salvaguardia del nostro clima. Il comune aveva ricevuto lo schema di delibera il 28 dicembre 2018 eppure l’amministrazione attiva, dando colpe agli uffici, ha portato in consiglio comunale la proposta l’ultimo giorno utile ovvero il 12 marzo. Solo la presenza di NOI CONSIGLIERI DI MINORANZA né  ha garantito l’approvazione. Giova ricordare che il PIANO PAES, propedeutico al PAESC, è stato approvato, nella seduta del 28 gennaio 2015, soltanto d’allora maggioranza Ustica Democratica nella totale indifferenza di alcuni consiglieri del gruppo l’isola che oggi siedono nelle file dell’attuale maggioranza non solo assenti in quella seduta ma anche pronti a denigrare la scelta da noi compiuta sul web e non in sede consiliare. Non può che farci piacere notare come a distanza di 4 anni chi ha preferito rimanere assente nei luoghi istituzionali oggi si è Continue reading “Alcune precisazioni dei consiglieri comunali di minoranza in merito all’adesione al patto dei sindaci PAESC”

Richiesta docimentazione


 

Gruppo Consiliare di Minoranza

 

Alla Dott.ssa. Segretario Comunale
del Comune di Ustica

 

Ustica 25 Febbraio 2018

OGGETTO: Richiesta documentazione. ai sensi dell’art.18 comma 11 dello Statuto del Comune di Ustica.

Per le delibere di seguito riportate che hanno per oggetto la nomina di legali da parte dell’ente si richiede: 

gli schemi di parcella richiesti dall’ente e prodotti dai professionisti nominati;
gli atti difensivi e/o atti redatti dagli avvocati durante il loro mandato.
Delibera di giunta n. 53 del 21 giugno 2018;
Delibera di giunta n. 54 del 21 giugno 2018;
Delibera di giunta n.58 del 10 luglio 2018
Delibera di giunta n. 62 del 1 agosto 2018;
Delibera di giunta n. 65 del 8 agosto 2018.
Delibera di giunta n. 15 del 20 febbraio 2019

Si chiede immediato riscontro.

I consiglieri di minoranza

Mancuso Renato
Salerno Vittoria
Licciardi Tania

 

 

Auguri di Buoni Propositi per il Nuovo Anno da parte del Gruppo Consiliare di Minoranza di Ustica


Questo è il momento dell’anno in cui ognuno di noi si guarda indietro e si sofferma sui mesi già trascorsi, pensiamo a ciò che di bello o brutto è accaduto, cerchiamo di fare buoni propositi per l’anno che sta per arrivare. Noi, di Ustica Domani, vogliamo chiudere il 2018 prendendo in presto le parole di Antonio Gramsci scritte nel 1916:  “Voglio che ogni mattino sia per me un capodanno. Ogni giorno voglio fare i conti con me stesso, e rinnovarmi ogni giorno. Ogni ora della mia vita vorrei fosse nuova, pur riallacciandosi a quelle trascorse.” Questo perché la nostra comunità deve guardare con ottimismo al futuro e chi ha un ruolo istituzionale deve attuare buone pratiche di governo per dare una speranza di crescita. Il nostro proposito è questo spingere su questa strada. Di sicuro non è un momento facile, ma dobbiamo alzare la testa e andare avanti insieme giorno dopo giorno.

Buon 2019

Renato

Tania

Vittoria

Ustica, Auguri di un Santo Natale dal Gruppo Consiliare di Minoranza


COME GRUPPO CONSILIARE USTICA DOMANI PRENDIAMO IN PRESTITO LE PAROLE DI PAPA FRANCESCO PER AUGURARVI UN SANTO NATALE. CHE POSSIATE GIOIRE APPIENO. BUON NATALE

RENATO
TANIA
VITTORIA

“Puoi avere difetti, essere ansioso e perfino essere arrabbiato, ma non dimenticare che la tua vita è la più grande impresa del mondo. Solo tu puoi impedirne il fallimento. Molti ti apprezzano, ti ammirano e ti amano. Ricorda che essere felici non è avere un cielo senza tempesta, una strada senza incidenti, un lavoro senza fatica, relazioni senza delusioni. Essere felici significa trovare la forza nel perdono, la speranza nelle battaglie, la  sicurezza nella fase della paura, l’amore nella discordia. Non è solo godersi il sorriso, ma anche riflettere sulla tristezza. Non è solo celebrare i successi, ma imparare dai fallimenti. Non è solo sentirsi felici con gli applausi, ma essere felici nell’anonimato. Essere felici non è una fatalità del destino, ma un risultato per coloro che possono viaggiare dentro se stessi. Essere felici è smettere di sentirsi una vittima e diventare autore del proprio destino. È attraversare i deserti, ma essere in grado di trovare un’oasi nel profondo dell’anima. È ringraziare Dio ogni mattina per il miracolo della vita. Essere felici é non avere paura dei propri sentimenti ed essere in grado di parlare di te. Sta nel coraggio di sentire un “no” e ritrovare fiducia nei confronti delle critiche, anche quando sono ingiustificate. È baciare i tuoi figli, coccolare i tuoi genitori, vivere momenti poetici con gli amici, anche quando ci feriscono. Essere felici è lasciare vivere la creatura che vive in ognuno di noi, libera, gioiosa e semplice. È avere la maturità per poter dire: “Ho fatto degli errori”. È avere il coraggio di dire “Mi dispiace”. È avere la sensibilità di dire “Ho bisogno di te”. È avere la capacità di dire “Ti amo”. Possa la tua vita diventare un giardino di opportunità per la felicità … che in primavera possa essere un amante della gioia ed in inverno un amante della saggezza. E quando commetti un errore, ricomincia da capo. Perché solo allora sarai innamorato della vita. Scoprirai che essere felice non è avere una vita perfetta. Ma usa le lacrime per irrigare la tolleranza. Usa le tue sconfitte per addestrare la pazienza. Usa i tuoi errori con la serenità dello scultore. Usa il dolore per intonare il piacere. Usa gli ostacoli per aprire le finestre dell’intelligenza. Non mollare mai … Soprattutto non mollare mai le persone che ti amano. Non rinunciare mai alla felicità, perché la vita è uno spettacolo incredibile.”

 

Papa Francesco

Aforismi, Citazioni, Proverbi… del giorno


???????

Quando la maggioranza sostiene di avere sempre ragione e la minoranza non osa reagire, allora è in pericolo la democrazia.
(Umberto Eco)

Richiesta convocazione Consiglio Comunale


 

 

Il capo gruppo consiliare di minoranza ” L’Isola ”

 

 

Al signor Vice Presidente del Consiglio Comunale
al Consigliere anziano,

in data 27/5 u.s., da come si evince dall’email inviata via pec ed in calce riportata,  si è trasmessa al presidente del Consiglio e per conoscenza al segretario comunale formale istanza, a firma di 4  Consiglieri Comunali ( più di un quinto !),  di richiesta di convocazione di consiglio comunale, così come prevede espressamente l’art 25 dello Statuto Comunale.
Poichè ad oggi tale convocazione non è stata effettuata dal presidente in violazione delle norme previste dallo Statuto Comunale e per il quale ci riserviamo di chiedere, per la seconda volta, agli organi di competenza l’applicazione dell’art. 15 presentando una ulteriore mozione di revoca per reiterata ” violazione dei propri doveri istituzionali “, con la presente – sempre in ossequio all’art. 25 dello Statuto Comunale – si invita la S.V. o il Consigliere Anziano a provvedere a dare riscontro ed esecuzione alla richiesta di convocazione del Consiglio Comunale formulata in data 27/5/2017 nei termini di legge.
Si informa che in mancanza del rispetto dello Statuto Comunale e delle prerogative dei Consiglieri si avvieranno tutte quelle procedure a garanzia della democrazia partecipata.
Il capo gruppo consiliare di minoranza ” L’Isola ”
Felice Caminita.
—————-

Dal Gruppo Consiliare di Minoranza

Al  Presidente del Consiglio del Comune di Ustica
Al Segretario Generale del Comune di Ustica

 Oggetto: Richiesta convocazione Consiglio Comunale.

I sottoscritti Consiglieri Comunali, Caserta Carmela, Felice Caminita, Mario Bellavista e D’Arca Francesco,  ai sensi dell’art. 18 comma 9, art. 25 comma 2 punto 1) dello Statuto Comunale ( art. 14  p. 5 e 6 del Regolamento Consiliare),

C H I E D O N O

Che venga convocato un Consiglio Comunale con il seguente ordine del giorno:

  1. a) Relazione finale della Commissione d’indagine “Scuola”.

Ustica, lì  27.05.2017

Il Consiglieri Comunali del Gruppo di minoranza “ L’Isola “

Firmato F.sco D’Arca
Firmato Caminita Felice
Firmato Caserta Carmela
Firmato Mario Bellavista

 

Richiesta convocazione Consiglio Comunale


 

Gruppo Consiliare di Minoranza

Al  Presidente del Consiglio del Comune di Ustica
Al Segretario Generale del Comune di Ustica

 

 Oggetto: Richiesta convocazione Consiglio Comunale.

I sottoscritti Consiglieri Comunali, Caserta Carmela, Felice Caminita, Mario Bellavista e D’Arca Francesco,  ai sensi dell’art. 18 comma 9, art. 25 comma 2 punto 1) dello Statuto Comunale ( art. 14  p. 5 e 6 del Regolamento Consiliare),

C H I E D O N O

Che venga convocato un Consiglio Comunale con il seguente ordine del giorno:

  1. a) Relazione finale della Commissione d’indagine “Scuola”.

Ustica, lì  27.05.2017

Il Consiglieri Comunali del Gruppo di minoranza “ L’Isola “

Firmato F.sco D’Arca
Firmato Caminita Felice
Firmato Caserta Carmela
Firmato Mario Bellavista

 

Ecco la Soluzione che la minoranza propone al vaglio degli amministratori e dei cittanini


 

 

 

 

Gruppo Consiliare di Minoranza

 

Come di solito la Cittadinanza non conta nulla. Era stato detto a gran voce, ieri, che i nuovi orari proposti sarebbero andati al vaglio dei Cittadini.

Anche questa volta non è andata così.

Sono stati proposti degli orari con i quali l’aliscafo cammina ad “acqua di mare”.

Come gruppo di minoranza proponiamo una soluzione sulla base di quello che oramai resta dei trasporti per far coincidere il “bisogno sociale” ( arrivo presto ad Ustica) ed il ritorno pomeridiano in questo periodo.

Questa nostra proposta la invieremo, oltre che al Comune,  anche all’assessorato trasporti e alla società Libertylines.

Non avendo il tempo di riunire gli operatori turistici e per non perdere altro tempo ed arrecare ulteriore danno, la Cittadinanza è inviata a dare un proprio parere, su facebook, tramite usticasape o qualsiasi altro modo,  su quanto stiamo proponendo, fermo restando che domani tardo pomeriggio cercheremo di avere un locale per incontrarci.

Ecco la nostra proposta, sulla base di ciò che è al momento in atto, e che può essere adattata ad altri periodi:

Download (PDF, 298KB)

^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Dalla Svizzera Giuseppe Badagliacco

A mio parere (come dicono alcuni “non avente diritto” ) sono degli orari giusti

Richiesta convocazione Consiglio Comunale in seduta aperta straordinaria ed urgente


 

Gruppo Consiliare di Minoranza

Al  Presidente del Consiglio del Comune di Ustica
Al Segretario Generale del Comune di Ustica

 

Oggetto: Richiesta convocazione Consiglio Comunale in seduta aperta straordinaria ed urgente

I sottoscritti Consiglieri Comunali, Caserta Carmela, Felice Caminita, Bellavista Mario e D’Arca Francesco,  ai sensi dell’art. 18 comma 9 dello Statuto Comunale ( art. 14  p. 6 del Regolamento Consiliare),

  • vista la deliberazione n. 16 del 03/03/2017 della G.M.

C H I E D O N O

Che venga convocato un Consiglio Comunale, straordinario ed urgente, in seduta aperta (art. 27 p. 3 dello Statuto) con il seguente ordine del giorno:

  1. a) Atti consequenziali richiesta procedura di “riequilibrio finanziario pluriennale”;

Ustica, lì  13/03/2017

Firmato:
Caminita Felice, Caserta Carmela, Mario Bellavista, F.sco D’Arca
Prot. N: 1201 13/3/2017

Ustica, la minoranza ritira l’adesione al documento di sostegno relativamente al recupero dei plessi scolastici


Download (PDF, 142KB)

Ustica, L’Avv. Mario Bellavista nuovo consigliere di Minoranza


 

Mario Bellavista
Avv. Mario Bellavista

A nome dei visitatori di usticasape e mio personale formulo i migliori Auguri di buon lavoro  al neo consigliere  comunale  avv. Mario Bellavista che ieri sera  è subentrato, nella lista di minoranza l”ISOLA”, alla dimissionaria Silvia Basile, che ringraziamo per l’operato svolto.

Il Consigliere Bellavista certamente subentra nel momento più difficile che la nostra Isola abbia mai attraversato, ma la Sua capacità e la Sua competenza  saranno, se lo vorranno, sicuramente di arricchimento  alla dialettica consiliare e daranno un qualificato e prezioso contributo volto all’assunzione di decisioni trasparenti, ponderate e condivise,  non solo all’interno del Gruppo di Minoranza, ma all’intera amministrazione.

PB

^^^^^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Palermo Mario Oddo

All’Avv. Mario Bellavista AUGURI di buon lavoro con il mio personale auspicio che il suo contributo, sicuramente orientato in direzione dell’interesse della Comunità usticese tutta, possa trovare apprezzamento anche oltre il Gruppo che rappresenta

Siamo alla solite calimero !


 

Richiesta incontro urgente

 

 

Gruppo Consiliare di Minoranza

 

Siamo alla solite calimero !

E si!, è proprio il caso di dirlo: “siamo alle solite calimero”. In quasi due anni di attività abbiamo cercato, sia attraverso interventi in aula consiliare che attraverso scritti che facilmente possono essere riletti, di fare comprendere alla maggioranza rappresentata dal Presidente del Consiglio, che non riteniamo la funzione di Consigliere Comunale assimilabile a quella di un semplice notificatore di decisioni, assunte e formalizzate altrove, almeno per quanto riguarda noi Consiglieri del gruppo di minoranza. Abbiamo, inutilmente, cercato di spiegare che le decisioni che hanno una ricaduta importante sulla vita dei cittadini devono trovare la loro composizione all’interno degli organi costituzionalmente previsti secondo le modalità che la corretta prassi democratica indica.

Ma come ben si sa a lavare la testa all’asino si spreca l’acqua ed il sapone.

Naturalmente non intendiamo fare marcia indietro, davanti all’ostinazione, anzi faremo sempre di tutto per evidenziare i vuoti di democrazia partecipativa che caratterizzano l’azione di questa amministrazione, peraltro, ampiamente denunciati da importanti esponenti della allegra cordata che, ha per poco vinto le elezioni e che oggi non è più maggioranza tra i cittadini di Ustica.

Abbiamo più volte dichiarato che il Presidente del Consiglio Comunale è inadeguato a svolgere quella funzione ed oggi ancora di più ci convinciamo di non sbagliare poiché, accreditare una assemblea cittadina come un passaggio istituzionale che legittima l’argomento discusso, tagliando fuori chi non ritiene di partecipare, ha il sapore di un populismo di tipo “Berlusconiano” che a parole viene stigmatizzato ma nei fatti perseguito con il duplice scopo di inibire la partecipazione alle decisioni di quella parte di cittadini che hanno delegato i propri consiglieri eletti a rappresentarli in Consiglio Comunale e di imporre le proprie scelte attraverso una ritualità che non ci vedrà mai partecipare da utili idioti.

Nessuna meraviglia quindi se non abbiamo partecipato alla seduta dell’ultimo Consiglio Comunale perché non siamo disponibili a legittimare con la nostra presenza percorsi decisionali che potremmo definire ad essere moderati “irrituali” soprattutto se profondamente contrari a quanto si vuole realizzare, a tutti i costi e costi quel che costi.

Questa volta non sarà così semplice, il territorio di Ustica non farà la stessa fine di piazza Armeria dove, il risultato è sotto gli occhi di tutti e, gli unici a guadagnarci sono stati progettisti e direttori di lavori. Il territorio della nostra isola non sarà devastato da pale eoliche alte 6 metri appoggiate su basi di cemento armato collocate magari in zone dove da privato cittadino non puoi nemmeno raccogliere la verdura. E non ci saranno assemblee, partecipate dai soliti noti, che potranno legittimare tali scelte.

I Consiglieri di minoranza “ L’Isola “

 

Richiesta incontro problematica trasporto marittimo con unità veloci da Palermo/Ustica e viceversa


 

L'isola 1

 

Gruppo Consiliare di Minoranza

 

Ustica, lì 19 dicembre 2014

 

All’Assessore Dott. Giovanni Pizzo
Assessorato Regionale delle Infrastrutture e  della Mobilità
Regione Siciliana – Via Leonardo da Vinci, 161 – PALERMO

A S.E.    Dott.ssa Francesca Rita Maria Cannizzo  – Prefetto di Palermo
Prefettura di Palermo – Via Cavour, 6

Oggetto: Trasporto marittimo con unità veloci da Palermo/Ustica e viceversa – RICHIESTA INCONTRO.

A seguito della interruzione per scadenza contrattuale del collegamento marittimo integrativo Palermo/Ustica e viceversa svolto da unità veloci, i sottoscritti Consiglieri Comunali del gruppo di minoranza “ L’ Isola “

CH I E D O N O

Un incontro urgente alfine di definire procedure e modalità per la ripresa del servizio di cui all’oggetto.

In attesa di un sollecito riscontro colgono l’occasione per porgere i più cordiali saluti.

Il Capo Gruppo Consiliare
( Felice Caminita)

Si trascrive il nostro riferimento telefonico ed email:
Consigliere D’arca Francesco : 3385748343
Consigliere Caserta Carmela : cons.casertac@pec.comune.ustica.pa.it

 

Interrogazione assegnazione locali al gruppo consiliare di minoranza


L'IsolaAl Sig. Presidente del Consiglio Comunale di Ustica
Al Sig. Segretario Comunale del Comune di Ustica

e. p. c. Ass.to Regionale delle Autonomie Locali e Funzione Pubblica Palermo

Oggetto: Interrogazione ai sensi dell’art.18 comma 3 dello Statuto del Comune di Ustica riguardante l’assegnazione di locali al gruppo di minoranza “L’Isola”

PREMESSO

Che l’art. 20 dello Statuto al comma 3 recita: “ Ai gruppi consiliari, tenendo presente le esigenze comuni a ciascun gruppo, sono forniti: a) locali idonei presso la sede comunale, tenuto conto del numero dei loro componenti; b) attrezzature informatiche, d’ufficio e di supporto; c) assistenza giuridica e tecnica da parte del segretario comunale, dei funzionari e dirigenti.”

Che il gruppo consiliare di opposizione “L’Isola” già in data 02 luglio 2013 aveva formalmente rivolto istanza per avere assegnato i locali nonché, le attrezzature informatiche e d’ufficio di supporto.

Che ad oggi, trascorsi più di sei mesi dall’insediamento del nuovo consiglio, non è stato dato alcun riscontro a quanto richiesto.

Che il gruppo consiliare di minoranza “L’isola” non può svolgere il ruolo e le funzioni che gli elettori gli hanno consegnato sottraendo agli stessi il diritto di partecipazione, attraverso i propri rappresentanti, alla attività democratica amministrativa.

Che tutto quanto in premessa costituisce grave violazione di norma e regola dello Statuto Comunale in quanto incide sullo svolgimento della attività democratica del Comune di Ustica.

Tutto ciò premesso si chiede al Presidente del Consiglio di informare il gruppo consiliare di opposizione “L’Isola” circa le intenzioni in merito a quanto evidenziato nella interrogazione.

Si richiedono risposta scritta ed orale nella prossima seduta di Consiglio Comunale.

Il Capo Gruppo Consiliare di Minoranza

 

Problemi cimiteriali: i motivi per cui la minoranza ha votato contro


[ id=20016 w=320 h=240 float=] Quale miglior occasione nella ricorrenza della giornata dei Defunti, ricordare i disagi che sta vivendo la nostra Comunità Usticese.

Nell’ultimo Consiglio Comunale, indetto in seduta straordinaria, per risolvere le problematiche cimiteriali, ben poco si è concluso, se non dare mandato al Sig. Sindaco di requisire i loculi delle cappelle Gentilizie delle famiglie Usticesi, appellandosi al buon senso e alla solidarietà della Comunità stessa, solidarietà che riesce a ledere la privacy di quelle famiglie che si vedono costrette a concedere i propri loculi per sopperire alla mancanza, nell’attesa di progettare, abbattere, e ricostruire in quella zona del Cimitero più antica e datata .

In quel Consiglio Comunale in seduta straordinaria tenutosi Martedì scorso, si doveva discutere ed indicare una soluzione “imminente” al problema, alla fine si è “regnato” senza democrazia e il gruppo della maggioranza ha votato all’unanimità il documento che permetteva la requisizione.

Il gruppo dei Consiglieri di minoranza aveva proposto come soluzione “imminente” l’estumulazione delle salme poste nei loculi di più recente costruzione, ma con più di 30 anni di sepoltura, che non avrebbero avuto necessità di alcun intervento di manutenzione, e quindi sopperire alla necessità immediata , avvalendosi anche delle circa 108 nuove cellette denominate “ossaia” , progettate e costruite dall’amministrazione Messina, nell’attesa di queste nuove costruzioni di loculi che avverranno fra circa 2 anni, se tutto procede senza intoppi burocratici.

Della proposta del gruppo di minoranza non solo non si è tenuta in considerazione ma è stata anche beffeggiata… La maggioranza ha voluto approvare “democraticamente” quanto da loro preparato precedentemente e senza chiedere il parere della commissione cimiteriale.

Questo è il motivo per cui il gruppo di minoranza ha votato contro alla “requisizione dei loculi delle cappelle gentilizie”.

Fra 2 anni quindi il Cimitero di Ustica si troverà nelle stesse condizioni e nell’incertezza di poter usufruire di nuovi loculi, le Cappelle Gentilizie occupate nel frattempo da salme che poi verranno estumulate e ri-tumulate nei nuovi loculi, alla fine facendo un calcolo matematico da questi nuovi loculi, sottraendo il totale di quelli che saranno già impegnati dalle ri-tumulazioni, ben poco rimarrà….

Sono anni che sentiamo parlare di ampliamento cimiteriale, ma ad oggi ancor nulla è stato fatto né tanto meno deciso…

Sarà questa la volta buona che l’Amministrazione riuscirà a prendere seri provvedimenti?…

Carmela Caserta
Consigliere comunale di minoranza

 

Interrogazione consiliare Gruppo Minoranza: Città Metropolitane


[ id=19662 w=320 h=240 float=left]
[ id=19663 w=320 h=240 float=left]

Io “starò con chi vorrà Ustica diversa”…


Signor Caserta,

La ringrazio per aver letto la mia lettera, e per aver confermato in veste di consigliere, quanto ho scritto in merito a quella sera in consiglio comunale.
Signor Caserta, starò  dalla parte di chi vorrà Ustica diversa!

Starò con chi sceglierà gente pronta a lavorare senza scopi personali, gente onesta, gente che non scende a compromessi, che vorrà lavorare per il bene di tutta la Comunità Usticese, gente matura, che sappia affrontare i problemi scegliendo con intelligenza e professionalità. Gente che lavori per gli altri, che inventi progetti, che stimoli la gente a collaborare. Starò dalla parte di chi vorrà pulire Ustica.

Non si sceglie una persona in base ai voti che porta, si sceglie in base alle capacità alla voglia di voler fare.

Signor Caserta, io starò con chi saprà scegliere. 

Meglio una minoranza di leoni, che una maggioranza di pecore.

Distinti Saluti

Gabriella Bertacci – Una voce libera

^^^^^^^^^

Da Gela Sebastiano Spampinato

Non stancarti mai di lottare per il bene del tuo paese. TI AUGURO TANTA FORZA E DETERMINAZIONE.