Riceviamo e pubblichiamo – Orsa Marittimi. I motivi dello sciopero del personale Liberty Lines del 28 e 29 marzo


21-03-2019 Avviso Sindacale

  1. I corsi,tirocini devono essere a carico della società incluse le spese viaggi, vitto e alloggio.
    2. Non vengono rispettati gli orari di linea per la compilazione della Legge 271 .
    3. Riconoscimento liste stagionali SNS cosi come di accordo del 7 febbraio questi marittimi hanno diritto alle linee statali perchè polivalenti di ex Siremar
    4. Servizio di guardia deve essere espletato dal personale del luogo .
    5. Riconoscimento di missione, trasferta per il personale, l’impossibilità a raggiungere il porto di inizio linea con i mezzi pubblici,ugual problema per coloro che prestano
    6. servizio con base a Rinella avendo la residenza a Salina.
    7. Riconoscimento delle quote rizzaggio bagagli a 50 centesimi a pezzo. Chiarimenti sul carteggio riposi e ferie .
    8. Lo statino paga continua ad essere poco trasparente Rispetto turnistica.

 

Problemi cimiteriali: i motivi per cui la minoranza ha votato contro


[ id=20016 w=320 h=240 float=] Quale miglior occasione nella ricorrenza della giornata dei Defunti, ricordare i disagi che sta vivendo la nostra Comunità Usticese.

Nell’ultimo Consiglio Comunale, indetto in seduta straordinaria, per risolvere le problematiche cimiteriali, ben poco si è concluso, se non dare mandato al Sig. Sindaco di requisire i loculi delle cappelle Gentilizie delle famiglie Usticesi, appellandosi al buon senso e alla solidarietà della Comunità stessa, solidarietà che riesce a ledere la privacy di quelle famiglie che si vedono costrette a concedere i propri loculi per sopperire alla mancanza, nell’attesa di progettare, abbattere, e ricostruire in quella zona del Cimitero più antica e datata .

In quel Consiglio Comunale in seduta straordinaria tenutosi Martedì scorso, si doveva discutere ed indicare una soluzione “imminente” al problema, alla fine si è “regnato” senza democrazia e il gruppo della maggioranza ha votato all’unanimità il documento che permetteva la requisizione.

Il gruppo dei Consiglieri di minoranza aveva proposto come soluzione “imminente” l’estumulazione delle salme poste nei loculi di più recente costruzione, ma con più di 30 anni di sepoltura, che non avrebbero avuto necessità di alcun intervento di manutenzione, e quindi sopperire alla necessità immediata , avvalendosi anche delle circa 108 nuove cellette denominate “ossaia” , progettate e costruite dall’amministrazione Messina, nell’attesa di queste nuove costruzioni di loculi che avverranno fra circa 2 anni, se tutto procede senza intoppi burocratici.

Della proposta del gruppo di minoranza non solo non si è tenuta in considerazione ma è stata anche beffeggiata… La maggioranza ha voluto approvare “democraticamente” quanto da loro preparato precedentemente e senza chiedere il parere della commissione cimiteriale.

Questo è il motivo per cui il gruppo di minoranza ha votato contro alla “requisizione dei loculi delle cappelle gentilizie”.

Fra 2 anni quindi il Cimitero di Ustica si troverà nelle stesse condizioni e nell’incertezza di poter usufruire di nuovi loculi, le Cappelle Gentilizie occupate nel frattempo da salme che poi verranno estumulate e ri-tumulate nei nuovi loculi, alla fine facendo un calcolo matematico da questi nuovi loculi, sottraendo il totale di quelli che saranno già impegnati dalle ri-tumulazioni, ben poco rimarrà….

Sono anni che sentiamo parlare di ampliamento cimiteriale, ma ad oggi ancor nulla è stato fatto né tanto meno deciso…

Sarà questa la volta buona che l’Amministrazione riuscirà a prendere seri provvedimenti?…

Carmela Caserta
Consigliere comunale di minoranza

 

Aliscafo ancora fermo a Palermo


Anche oggi l’aliscafo della Siremar non effettuerà la corsa pomeridiana, per i noti “motivi Tecnici”