Premio Internazionale “Alessandro Scarlatti” alla compositrice Teresa Nicoletti


La compositrice Teresa Nicoletti (nella foto) è stata insignita del “Premio Internazionale Alessandro Scarlatti” che, il 29 luglio scorso, ha ritirato nella Sala Scarlatti del Conservatorio di Musica di Stato “Vincenzo Bellini” di Palermo.

Il Premio le è stato conferito per la Composizione Musicale e con la seguente motivazione: “Geniale creatrice di opere musicali scritte con stile innovativo e riconoscibile, autentico patrimonio immateriale dell’umanità”.

Nel corso della cerimonia di consegna del premio, presentata dal giornalista televisivo Salvatore Fazio, è stato eseguito, in versione per pianoforte solo, il brano musicale scritto dal Maestro Nicoletti dal titolo: “La mia città: Monreale”, divenuto nel 2015 Inno Ufficiale del Comune di Monreale ed eseguito all’estero all’Acropolium di Cartagine, in Tunisia, e negli Emirati Arabi Uniti, nella leggendaria location dell’Emirates Palace di Abu Dhabi.

Il Maestro Nicoletti ha composto diversi brani per orchestra, da camera strumentali e vocali, arie sacre e romanze.

Sue composizioni sono state eseguite in tutti i continenti della Terra e trasmesse dalla RAI e da Radiotelevisioni di Stato estere.

E’ l’unica compositrice al mondo ad Continue reading “Premio Internazionale “Alessandro Scarlatti” alla compositrice Teresa Nicoletti”

Il Presidente Sergio Mattarella ha insignito Teresa Nicoletti “Ufficiale della repubblica Italiana”

La compositrice Teresa Nicoletti è stata insignita dal Presidente Sergio Mattarella dell’onorificenza di Ufficiale dell’Ordine “al Merito della Repubblica italiana”.

Il titolo onorifico le è stato consegnato dal Prefetto di Palermo, dott.ssa Antonella De Miro, il 2 giugno, 71° anniversario della proclamazione della Repubblica.

L’artista, nel 2011, era già stata insignita dal Presidente Giorgio Napolitano dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine “al Merito della Repubblica italiana”, per alti meriti artistici.

A Teresa Nicoletti, compositrice e mezzosoprano di fama internazionale, medico specialista audiologo, l’onorificenza è stata concessa per ricompensare le benemerenze acquisite verso la Nazione avendo contribuito a tenere alto il nome dell’Italia all’estero attraverso la sua attività di musicista.

Le sue composizioni sono state eseguite in molti Paesi del mondo, in diverse lingue,

ottenendo numerosi riconoscimenti da parte della critica internazionale, e trasmesse da RAI Italia, da Radio RAI e da Radio di Stato estere. Ha scritto diversi brani per orchestra, da camera strumentali e vocali, arie sacre, romanze e l’Inno Ufficiale dell’Ordine dei Cavalieri Templari.

E’ l’unica ad avere composto quattro inni ufficiali istituzionali comunali (Monreale, Ustica, Isola delle Femmine e Torretta).

La Nicoletti ha cantato in tutti i continenti della Terra, dall’Europa all’Africa, dal Nord America al Sud America, dall’Asia all’Australia, riscuotendo sempre lusinghieri successi. Si è esibita nei teatri e nelle sale da concerto più prestigiose del mondo, interpretando alcuni dei più importanti ruoli del mezzosoprano lirico drammatico in produzioni operistiche firmate da grandi registi e sotto la bacchetta di direttori di fama.

Teresa Nicoletti ha composto il brano musicale “Mia Ustica”, Inno ufficiale istituzionale dell’Isola, e per questa ragione nel 2005 le è stata conferita la Cittadinanza d’Onore dell’Isola di Ustica.

Al neo “Ufficiale della Repubblica italiana” Teresa Nicoletti giungano le più fervide congratulazioni da parte della Redazione di Ustica sape.

 

 

La compositrice Teresa Nicoletti insignita del “Premio Arte Pentafoglio”


Nella Sala del Consiglio Comunale di Palermo, Palazzo delle Aquile, il Maestro Teresa Nicoletti, compositrice e mezzosoprano di fama internazionale, è stata insignita del “Premio Arte Pentafoglio” – Eccellenze 2017 – per la Composizione musicale. Il Premio, istituito dal critico dell’arte Paolo Battaglia La Terra Borgese, è stato consegnato dal Console di Austria dott.ssa Irene Sacher, alla presenza della stampa.

Teresa Nicoletti è stata investita “Cavaliere Templare”


Teresa Nicoletti è stata investita “Cavaliere Templare”Nel corso di solenne Capitolo Cerimoniale del Sovrano Ordine Militare dei Cavalieri del Tempio di Gerusalemme, tenutosi nella suggestiva chiesa barocca “Santa Maria La Nova” di  Palermo, S.E. il Gran Priore d’Italia Nob.mo Cav. dott. Paolo Nicola Corallini Garampi ha investito la dott.ssa e Maestro Teresa Nicoletti del grado di “Cavaliere Templare” del Gran Priorato d’Italia dell’Ordo Supremus Militaris Templi Hierosolymitani.

Teresa Nicoletti, nel 2009, era già stata insignita dal precedente Gran Priore dell’onorificenza di “Cavaliere al Merito Templare” per aver composto l’ “Inno Templare”, inno ufficiale dell’Ordine dei Cavalieri Templari del Gran Priorato d’Italia, tradotto in 5 lingue ed eseguito in occasione di Capitoli nazionali ed internazionali dell’Ordine. Nel 2011 Teresa Nicoletti era stata insignita dal Gran Priore di Romania S.E. Nob.mo Cav. Ovidiu Panea dell’onorificenza di Membru de Onorae “Ad vitam” Ordinul Cavalerii Romaniei (O.S.M.T.H. – Knights Templar International), nel corso di un solenne Capitolo Cerimoniale internazionale tenutosi a Bucarest, alla presenza del Gran Commander Robert Disney e dei Gran Priori di Bulgaria, Italia, Stati Uniti e Croazia.

La Redazione di Usticasape esprime alla dottoressa e Maestro Teresa Nicoletti, Cittadina Onoraria di Ustica, Ambasciatrice di Ustica nel mondo ed autrice dell’Inno Ufficiale Comunale di Ustica, i più fervidi auguri per l’investitura cavalleresca templare.

 

 

 

 

 

Teresa Nicoletti nominata “Moschettiere” da Aymeri de Montesquiou d’Artagnan, Duca di Fezensac.


principaleAncora un prestigioso riconoscimento alla musicista Teresa Nicoletti che il 1 ottobre è stata Intronizzata “Moschettiere” della Compagnie des Mousquetaires d’Armagnac su decisione del Capitano dello Stato Maggiore Aymeri de Montesquiou d’Artagnan, Duca di Fezensac.

Teresa Nicoletti, compositrice, mezzosoprano lirico drammatico di fama mondiale, medico specialista in Audiologia, Cavaliere della Repubblica Italiana, Cittadina Onoraria di Lodi nel New Jersey (USA), Cittadina Onoraria di Torretta, Cavaliere Templare dell’Ordine al Merito del Gran Priorato d’Italia, Membru de Onorae “Ad vitam” Ordinul Cavalerii Romaniei (O.S.M.T.H. – Knights Templar International), insignita a Roma, in Campidoglio, del titolo di Accademico Onorario dell’Accademia Nazionale Giuseppe Gioachino Belli e di Ambasciatrice della Romanità, Cittadina Onoraria di Ustica ed Ambasciatrice di Ustica nel mondo, autrice dell’Inno Ufficiale Istituzionale dell’Isola di Ustica, “Mia Ustica”, eseguito in tutti i continenti del mondo e in diverse lingue (cinese, arabo, russo, inglese, etc.), quest’estate ha presentato il libro: “L’Isola di Ustica, il racconto della Bellezza attraverso le parole, le immagini e le note musicali”, di cui è co-autrice assieme a Vito Ailara, Sandro de Vita e Franco Foresta Martin e nel quale è stato pubblicato per la prima volta lo spartito musicale dell’Inno Ufficiale di Ustica con abbinato il cd audio dell’inno.

Intervistata dalla nostra Redazione Teresa Nicoletti racconta: “Lo scorso anno sono stata invitata a tenere un concerto di Arie d’Opera per la Cerimonia di Gala del “II Chapitre de l’Escadron Mediterranée de la Compagnie des Mousquetaires d’Armagnac”, nella splendida sala del Castello dei Principi Lanza Branciforte di Trabia. All’evento era presente una ristretta elitè di alte personalità della politica e della società italiana, francese, belga, maltese, turca e lussemburghese. Dopo un anno fui contattata dal Capitaine Lieutenant de l’Escadron Mediterranée che mi comunicò ufficialmente che lo Stato Maggiore della Compagnie des Mousquetaires aveva deciso di reclutarmi. Ricevere quest’onore mi emozionò ed accettai! Pochi giorni fa la cerimonia solenne di Intronizzazione di fronte a Moschettieri provenienti da molti paesi d’Europa. La pergamena che mi è stata consegnata porta la firma di Aymeri de Montesquiou d’Artagnan, Duca di Fezensac, diretto discendente di Charles de Batz- Castelmore d’Artagnan, nato intorno al 1611 in Guascogna, alla cui figura si ispirò lo scrittore Alexandre Dumas nel suo capolavoro “I tre moschettieri”.

La Compagnie des Mousquetaires nasce in Francia nei primi anni del 1600 su volere di Luigi XIII e ne troviamo traccia fino al 1815. Corpo militare entrato ormai nella leggenda è stato ricostituito nel secolo scorso ed è oggi diffuso in molti paesi del mondo. Di questa Compagnia esclusiva possono fregiasi di appartenere solo personalità rigorosamente selezionate, in virtù di grande rinomanza e qualità personali, dal Capitano dello Stato Maggiore Aymeri de Montesquiou d’Artagnan.

Alla fine della cena di gala, tutti i Moschettieri riuniti hanno alzato i calici riempiti con cognac d’Armagnac in un brindisi finale al grido: “Tous pour Un, Un pour Tous”.

^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Dalla California Marlene Robershaw Manfrè

Brava a Teresa Nicoletti !!!! wow, what a woman !!!!!  I noticed that she is an honorary citizen of Lodi, New Jersey in the U.S.  Interesting,  my great grandpa, Placido Marchese lived in Lodi after coming to America. He had a vegetable and fruit stand on the main street in Lodi, and he is buried in the old cemetery there.

Years ago I went there and found his grave. With no stone marker. So I had the family all help buy a marker. On the marker I have   “Born in Palermo.” Placido Marchese born 1838, died 1909.   Many Italians in Lodi !!!!!!

Dio ti benedica,  Marilena

dsc_0759dsc_0787dsc_0876dsc_0772dsc_0753dsc_0866dsc_0907

 

Straordinario successo di Teresa Nicoletti con il Concerto di Natale alla Cappella Palatina


IMG_5148 Teresa MicolettoIn un blindatissimo Palazzo Reale, a Palermo, martedì 5 gennaio alle ore 18,00, è iniziato il “Concerto di Natale in Cappella Palatina con la compositrice e mezzosoprano Teresa Nicoletti”, evento clou del cartellone degli spettacoli natalizi dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Palermo. Qualche ora prima dell’ingresso del pubblico la squadra degli artificieri ha proceduto, per decisione della Prefettura, ad un’azione di bonifica della Cappella. La lunga fila di spettatori, e tra questi anche turisti stranieri, raccoltasi all’esterno del Palazzo in attesa di entrare, ben oltre un’ora e mezza prima dell’inizio del concerto, è sfilata lentamente sotto lo sguardo vigile dei Carabinieri e di un cordone della Polizia di Stato. All’interno poi ogni spettatore è stato sottoposto ad un accurato controllo attraverso il metal detector.

La  Cappella Palatina, magistrale sintesi del mondo islamico, bizantino e latino, pochi mesi fa, è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità ed inserita tra i beni protetti dall’Unesco. Ed è tra i meravigliosi mosaici di questo luogo unico al mondo che ha avuto luogo lo straordinario concerto della compositrice e mezzosoprano di fama mondiale Teresa Nicoletti, che ha incantato gli spettatori per la bellezza del colore e del timbro della sua voce e per l’indiscussa personalità scenica.

Il pubblico che affollava la sala, colma fino al massimo consentito dalle regole della sicurezza (alcuni spettatori non sono riusciti ad entrare per il pienone), ha applaudito, in alcuni brani anche commovendosi, la Nicoletti che ha interpretato Caccini, Franck, Berlin, Gruber, de Liguori, canti della tradizione natalizia e due proprie composizioni: “Maestosa e sublime” e “Sempre più in là”, scritto per Santo Papa Giovanni Paolo II, su testo di Giuseppina Onorato. Questo brano sacro, in particolare, ha suscitato un lunghissimo ed appassionato applauso.

La Nicoletti si è esibita con i maestri: Vito Mandina all’organo, Mirko D’Anna al violino e Roberto Crivello alla tromba.

Il concerto, presentato dal giornalista Pino Grasso, si è concluso con insistenti richieste di bis, accolte dalla compositrice e mezzosoprano.

In rappresentanza del Comune era presente il Consigliere Rosario Filoramo, capogruppo del PD e Vice-Presidente della Commissione Consiliare Urbanistica, il quale complimentandosi con Teresa Nicoletti le ha offerto un mazzo di fiori.

L’artista si è poi trattenuta in sala a lungo con il pubblico per gli autografi e per le foto.

Foto di Franco Lannino.
Riprese video di Marco Arciello

IMG_5165IMG_5190IMG_5263IMG_5290IMG_5414IMG_5418IMG_5431IMG_5446IMG_5457IMG_5479IMG_5499IMG_5519IMG_5543IMG_5570

Concerto di Natale alla Cappella Palatina con la compositrice e mezzosoprano Teresa Nicoletti


Concerto di Natale alla Cappella Palatina con la compositrice e mezzosoprano Teresa NicolettiPer gli eventi dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Palermo, “Concerto di Natale in Cappella Palatina con la compositrice e mezzosoprano Teresa Nicoletti”,  martedì 5 gennaio, ore 18,00.  Presenta Pino Grasso.

Nella splendida Cappella Palatina di stile normanno-bizantino, dichiarata Patrimonio dell’Umanità ed inserita tra i beni protetti dall’Unesco, la compositrice e mezzosoprano di fama mondiale si esibirà con Vito Mandina all’organo, Mirko D’Anna al violino e Roberto Crivello alla tromba.

Teresa Nicoletti è stata di recente reduce dai grandissimi successi riscossi per il concerto della 55° “Settimana di Musica Sacra di Monreale – Rassegna Internazionale di Musiche Sacre, Liturgiche e Spirituali”, per il concerto a Piedimonte Etneo nell’ambito della “Borsa del Turismo delle Religioni” ed infine per il concerto di inaugurazione dell’organo settecentesco del Santuario Giubilare Maria SS. delle Grazie di Torretta, restaurato dall’Assessorato dei Beni Culturali della Regione Sicilia e dalla C.E.I.

Alla Cappella Palatina, in programma brani di: Caccini, Franck, Berlin, Gruber, de Liguori, Adam, Purcell, Charpentier e due composizioni della stessa Nicoletti: “Maestosa e sublime” e “Sempre più in là”, scritto per Santo Papa Giovanni Paolo II.

Ingresso gratuito e libero (da Piazza indipendenza) dalle ore 17,00 alle ore 18,00, fino ad esaurimento posti.

Per informazioni : 330 846066

 

Concerto di Natale in Cappella Palatina: canta il mezzosoprano Teresa Nicoletti.


Teresa Nicoletti (1)Concerto di Natale in Cappella Palatina
Il mezzosoprano Teresa Nicoletti interpreta pezzi della tradizione sacra, brani natalizi e due sue composizioni
martedì 5 gennaio, ore 18

 Proposto nel cartellone natalizio dell’assessorato comunale alla Cultura, un concerto che si srotolerà sotto i mosaici della Cappella Palatina. Note e arie in nome dell’integrazione e dell’unione, che guarda al lavoro comune di artigiani provenienti da tutto il Mediterraneo. Martedì (5 gennaio) alle 18, la compositrice e mezzosoprano Teresa Nicoletti si esibirà accompagnata da Vito Mandina all’organo, Mirko D’Anna al violino e Roberto Crivello alla tromba. Tra i pezzi proposti, brani di Caccini, Purcell, Franck, Charpentier, Adam; pezzi della tradizione natalizia, e due composizioni della stessa Teresa Nicoletti: “Maestosa e sublime” e “Sempre più in là”, brano scritto per Papa Giovanni Paolo II. Presenta Pino Grasso.

Ingresso gratuito da piazza Indipendenza, dalle 17 alle 18, fino ad esaurimento posti.

Info: 333.5289457

Gli auguri di Teresa Nicoletti a tutti gli usticesi del mondo


 

“Esprimo a tutti gli usticesi, sull’isola e nel mondo, i miei più fervidi auguri di un 2016 ricco di felicità !”.
           

Gli auguri di Teresa Nicoletti a tutti gli usticesi del mondo  Teresa Nicoletti compositrice e mezzosoprano, medico audiologo, Cittadina d’Onore dell’Isola di Ustica, Ambasciatrice di Ustica nel mondo ed autrice del brano lirico “Mia Ustica”, Inno Ufficiale dell’Isola di Ustica. 

      

 

A Teresa Nicoletti il “Premio Filangeri” per la Composizione


 

La compositrice Teresa Nicoletti
La compositrice Teresa Nicoletti

Assegnato il “Premio Filangeri” per la Composizione a Teresa Nicoletti con una solenne cerimonia, presentata dalla giornalista Licia Raimondi (a destra nella foto), che si è svolta al Parco Archeologico di Solunto e Antiquarium, a conclusione della rassegna “Soluntum Art Festival” (direzione artistica Giuseppe Di Franco), che ha registrato oltre 2.500 spettatori.

Alla compositrice e mezzosoprano di fama mondiale il premio è stato conferito per la pluriennale attività durante la quale ha scritto musica sacra e strumentale, romanze ed inni ufficiali che sono stati eseguiti in molti paesi del mondo : Olanda, Romania, Ucraina, Bulgaria, Italia, Polonia, Russia, Tunisia, Algeria, Giappone, Cina, Stati Uniti, Brasile, Perù, Emirati Arabi Uniti ed Australia, ottenendo numerosi riconoscimenti da parte della critica internazionale.

Cavaliere della Repubblica Italiana, Cavaliere d’Onore dei Templari del Gran Priorato d’Italia, Membru de Onore “Ad vitam” Ordinul Cavalerii Romaniei – Knights Templar International, Premio della Presidenza del Senato della Repubblica Italiana, Premio della Presidenza della Camera dei Deputati della Repubblica Italiana, Benemerenza Civica della Provincia Regionale di Palermo, Cittadina Onoraria dell’Isola di Ustica ed Ambasciatrice di Ustica nel mondo, Cittadinanza Onoraria e Chiave della Città di Lodi nel New Jersey (USA), premiata a Roma in Campidoglio Accademica Onoraria dell’Accademia Giuseppe Gioachino Belli e nominata Ambasciatrice della romanità nel mondo, medico specialista in Audiologia, insignita di svariate onorificenze internazionali, di recente ha ricevuto la Cittadinanza Onoraria di Torretta assieme al divo di Hollywood, l’attore e regista americano Robert Davi, per avere composto la musica dell’Inno Ufficiale Comunale.

Alla compositrice Teresa Nicoletti, nostra Cittadina d’Onore, le più fervide felicitazioni da parte della redazione di Usticasape.

Trionfa in Giappone il mezzosoprano e compositrice Teresa Nicoletti


 

Copertina Nicoletti, GiapponeEseguita “Mia Ustica”, Inno Ufficiale dell’isola, in prima assoluta nel Paese del Sol Levante.

Straordinario successo per il mezzosoprano e compositrice di fama mondiale Teresa Nicoletti che accompagnata al pianoforte da Hiroko Morishita ha cantato il 19 dicembre ad Osaka ed il 21 dicembre a Nara.

Nel concerto ad Osaka, la Nicoletti si è esibita in un complesso programma di arie d’opera, da “Cavalleria rusticana” di Pietro Mascagni e “Norma” di Vincenzo Bellini, e di proprie composizioni originali, “Mia Ustica”, l’Inno Ufficiale dell’isola, eseguito per la prima volta in Giappone, e “Quando appare Torretta”, testo di Giuseppe Vitale, proclamato solo un mese fa dal Consiglio Comunale “Inno Ufficiale della Città di Torretta”, in prima esecuzione assoluta mondiale.

I due Inni Ufficiali sono stati preceduti dai saluti tradotti in giapponese dei rispettivi sindaci, il dott. Attilio Licciardi ed il dott. Salvatore Gambino.

Il pubblico, presenti noti musicologi e direttori artistici di teatro, ha seguito con attenzione il concerto mostrando di apprezzare sia la bellissima voce di mezzosoprano lirico drammatico che la genialità della compositrice tributando alla Nicoletti lunghi e calorosissimi applausi, grida di “bravo” e richieste di bis, esaudite con “Cantu d’amuri”, musica scritta da Teresa Nicoletti su testo di Mariano Scalisi.

Alla fine del concerto il pubblico entusiasta si è fermato per complimentarsi con il mezzosoprano, per scattare foto e per richiedere l’autografo.

Nell’antica città di Continue reading “Trionfa in Giappone il mezzosoprano e compositrice Teresa Nicoletti”

Concerto di Teresa Nicoletti per la “Missione” di Biagio Conte


 

Teresa Nicoletti“Un Trattore per la Missione di Speranza e Carità di fratel Biagio Conte” è il titolo del “Concerto di Solidarietà” che il mezzosoprano e compositrice di fama mondiale Teresa Nicoletti terrà oggi, venerdì 31 Ottobre, alle ore 19,00, presso la Basilica la Magione, in Via La Magione 44, a Palermo.

Il concerto è organizzato dal “Rotary International – Distretto 2010 Sicilia e Malta” con quattro dei suoi club : “Palermo” (Presidente : prof. Mario Barbagallo), “Palermo Est” (Presidente : avv. Giuseppe Gerbino), “Palermo Sud” (Presidente : dott. Nicolò Pavone) e “Palermo Agorà” (Presidente : avv. Domenico Cuccia).

Biagio Conte, il missionario laico fondatore della “Missione di Speranza e Carità”, che a Palermo ospita circa mille persone senzatetto, immigrati e donne sole, è balzato agli onori della cronaca qualche mese fa quando, portando sulle spalle una grande croce, ha pellegrinato tra le montagne del palermitano riuscendo a sollecitare gli amministratori pubblici ad interventi in favore della “Missione”.

Il cinema ha voluto, di recente, dare un tributo all’opera del missionario con il film “Biagio”, del regista Pasquale Scimeca, in concorso al Festival Internazionale del Film di Roma, conclusosi da qualche giorno.

Al Rotary l’idea di acquistare un trattore da donare alla missione nasce dall’avvenuta concessione a quest’ultima, da parte dello Stato attraverso l’Agenzia delle Entrate, di una vasta area di terreno confiscato alla mafia in località Corleone e di un altro terreno, donato dalla Curia Arcivescovile di Palermo, in zona Via dei Cantieri a Palermo.

Un trattore consentirà la coltivazione di questi terreni che potranno così fornire prodotti agricoli per il sostentamento degli ospiti del centro.

“Ho accolto con gioia – dice la Nicoletti – l’invito a sostenere il progetto che mi è stato rivolto dal Presidente del Rotary Club Palermo Sud, dott. Nicolò Pavone. E’ per me un dovere morale aiutare la Missione di Speranza e Carità di Biagio Conte, che da anni si occupa di dare un tetto a chi non ce l’ha e di nutrire chi è affamato.

Quella di Biagio è una vita dedicata ai più poveri, un esempio di come dovrebbe essere l’esistenza di ciascuno di noi, non finalizzata ai soldi ed al potere, ma al contrario dedicata agli ultimi della terra. Il suo esempio è una lezione d’amore che dovremmo imparare e trasmettere ai giovani, affinché domani si possa avere una società migliore, basata su valori di solidarietà e carità, valori che ripagano chi fa il bene con la felicità.

Ho avuto la fortuna di essere una musicista ed il privilegio di un dono, quello del canto e della creazione musicale. Voglio mettere la mia Arte al servizio di chi non ha nulla, come ho sempre fatto tutte le volte che mi è stato chiesto e come farò sempre”.

Teresa Nicoletti per il “Concerto di Solidarietà” ha chiamato attorno a sé alcuni artisti che hanno accettato di esibirsi a titolo gratuito : il Coro “Sancte Joseph” ed il Coro “Sant’Ignazio di Loyola”, in totale 60 coristi, diretti dal Maestro Mauro Visconti, il trombettista Maestro Nicolò Genualdi, il violinista Maestro Davide Rizzuto e l’organista Maestro Vito Mandina.

In programma musiche di Caccini, Charpentier, Nicoletti, Bach, Händel, Franck, Visconti, Saint-Saëns, Betta, Miserachs, Bartolucci ed Elgar.

 

 

Lirica, “Concerto di Natale” con la partecipazione straordinaria del mezzosoprano e compositrice Teresa Nicoletti


[ id=20920 w=320 h=240 float=left] Dopo impegni internazionali, ritorna ad esibirsi nella sua città, a Palermo, il mezzosoprano e compositrice di fama mondiale Teresa Nicoletti con il “Concerto di Natale”, inserito nel cartellone degli spettacoli dell’Assessorato alla Cultura del Comune.

Sabato 4 gennaio, alle ore 18,45, presso la Chiesa Santa Maria la Nova, Piazza San Giacomo La Marina, Teresa Nicoletti si presenterà al suo pubblico con grande concerto accompagnata dal violinista Fabio Catalano e dall’organista Vito Mandina. In programma brani sacri e della tradizione natalizia, Voluntary in C Major di Henry Purcell, De toutes flours di Guillaume de Machault, O Tannenbaum, Ave Maria di Charles Gounod, Auld lang syne di Davide Rizzio, Veni, Veni, Emmanuel, O holy night di Adolphe-Charles Adam, Panis Angelicus di César Auguste Franck, Ave Maria di Giulio Caccini, White Christmas di Irvin Berlin, Tu scendi dalle stelle di Sant’ Alfonso Maria de’Liguori, Adeste fideles, Stille Nacht di Franz Xaver Gruber, e due composizioni originali della Nicoletti, Maestosa e sublime e Sempre più in là, su testo di Giuseppina Onorato, scritta in onore di Papa Giovanni Paolo II ed eseguito in prima assoluta a Palermo, in occasione dell’intitolazione di una piazza (ex Piazza Alcide De Gasperi), alla presenza del Cardinale Paolo Romeo e dell’allora sindaco Diego Cammarata, e per la quale è stata premiata con l’Oscar del Mediterraneo per la Composizione musicale. Ingresso fino ad esaurimento posti.

 

 

 

 

Il mezzosoprano e compositrice Teresa Nicoletti al “Festival Organistico” di San Martino delle Scale.


[ id=18783 w=320 h=240 float=left]  Il mezzosoprano e compositrice Teresa Nicoletti incanta il pubblico del XXVI “Festival Organistico” di San Martino delle Scale.

Successo per l’aria “San Bartolomeo” composta dalla Nicoletti.

Straordinario successo del mezzosoprano e compositrice Teresa Nicoletti, domenica 28 luglio scorso, nell’ambito della XXVI edizione del “Festival Organistico” di San Martino delle Scale, Monreale, presso la Basilica Abbaziale, con un concerto di arie sacre, accompagnata all’organo dal maestro Matteo Francesco Golizio.

Il mezzosoprano ha eseguito Ave Maria di G. Gounod, Ave Maria di G. Caccini, Agnus Dei di G. Bizet, Panis Angelicus di C.A. Franck, Ombra mai fù di G. F. Händel e, come bis, un’aria sacra da lei scritta e composta, dal titolo “San Bartolomeo”, dedicata al santo protettore di Ustica, che ha suscitato grande commozione.

La Basilica era stracolma con pubblico che, non avendo più trovato posto a sedere, nonostante fossero state aggiunte sedie nelle navate laterali, ha seguito tutto il concerto in piedi.

La particolare aura ieratica che si respirava durante il concerto, effetto della splendida voce della Nicoletti, unitamente al soffio del maestoso organo monumentale, ha creato un’ alchimia nell’anima dello spettatore, nel quale rimarrà il ricordo indelebile di un evento irripetibile.

Dopo il bis, standing ovation e tanti fiori per Teresa Nicoletti che dopo il concerto si è intrattenuta con gli ammiratori.

Felicitazioni e congratulazioni per l’eccezionale successo riscosso sono giunte alla Nicoletti dal Direttore artistico del Festival, il maestro Giovan Battista Vaglica.

[nggallery id=765]

Gli Auguri di Teresa Nicoletti a tutti gli usticesi nel mondo


[ id=15599 w=320 h=240 float=left] Messaggio di auguri di Teresa Nicoletti, mezzosoprano, compositrice e medico, Cittadina d’Onore ed Ambasciatrice dell’Isola di Ustica nel mondo, autrice di “Mia Ustica”, l’inno ufficiale dell’isola, che ha cantato durante i concerti in tutti i continenti della Terra.

“In questi anni ho cantato in Europa, Asia, Africa, Australia, Nord America e Sudamerica ed in occasione dei miei concerti ho avuto la possibilità di conoscere molti usticesi. A loro, attraverso le note dell’inno “Mia Ustica”, da me creato, ho portato il ricordo ed il profumo della “nostra” isola. Attraverso il mio canto sono riusciti a sentire i suoni del mare e del vento di Ustica.

L’incontro con gli usticesi all’estero è sempre un momento toccante.

Nei loro occhi traspare una profonda nostalgia per l’isola ed in me, in quel momento, vedono Ustica, e quasi non vorrebbero che andassi via, staccarsi da me…

Ricordo in Australia, a Melbourne, in modo particolare la famiglia Manfrè, partita da Ustica alcuni decenni fa, venuta apposta per incontrarmi al concerto che ho tenuto alla Melba Hall. A loro ho regalato il cd dell’inno ed i ricordi più forti si sono accesi nei loro occhi…ci siamo abbracciati…una lacrima…è stato molto commovente.

Desidero con tutto il mio cuore esprimere gli auguri più affettuosi e sinceri a tutti gli usticesi nel mondo ed alle loro famiglie, dovunque essi si trovino.

Vi abbraccio tutti !”

Teresa Nicoletti

 

Il mezzosoprano e compositrice Teresa Nicoletti premiata in Campidoglio


[ id=15596 w=320 h=240 float=left]Dopo il recente successo riscosso negli Emirati Arabi, con il concerto presso la leggendaria location dell’Emirates Palace di Abu Dhabi, il mezzosoprano e compositrice di fama mondiale Teresa Nicoletti (nella foto) ha ricevuto a Roma, in Campidoglio, a firma del sindaco Gianni Alemanno, l’onorificenza di Ambasciatrice della Romanità ed il titolo di Accademico Onorario dell’Accademia Nazionale Giuseppe Gioachino Belli, Istituzione del Comune di Roma riconosciuta dalla Regione Lazio, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana.

Nel corso della cerimonia solenne sono state proiettate su schermo le immagini della Nicoletti in abiti di scena dei vari ruoli operistici interpretati da protagonista (Carmen, Amneris, Azucena, etc.) e nei concerti nei diversi teatri del mondo, dove ha eseguito anche sue composizioni originali, come “Mia Ustica”, l’inno ufficiale dell’isola, cantata anche in lingua araba e in cinese. Durante la carrellata delle emozionanti immagini il numeroso pubblico ha ascoltato estasiato ed attento la splendida voce del mezzosoprano nell’interpretazione dell’aria “Acerba voluttà” dall’opera Adriana Lecouvreur di Francesco Cilea. La sala gremita ha letteralmente subissato di applausi Teresa Nicoletti con molte grida di “bravo”.

All’artista è stata consegnata una Targa in Peltro ed Oro recante la qualifica del premio, un Diploma d’Onore contenete la motivazione ufficiale stilata dalla Giuria ed un collare con l’onorificenza.

Con Teresa Nicoletti premiati gli attori Enrico Montesano e Roberto Laganà e due medaglie d’oro per il fioretto a squadre delle Olimpiadi 2012 di Londra, Elisa Di Francisca e Ilaria Salvadori.

Alla cerimonia erano presenti varie Autorità della Politica, della Cultura, dell’Arte, dello Sport e del Giornalismo. In prima fila anche l’attrice Giuditta Saltarini, vedova di Renato Rascel, che è stato ricordato per il centenario dalla nascita.

Nell’Albo d’Oro degli Accademici Onorari, nel quale da oggi figura Teresa Nicoletti, i nomi prestigiosi di Alberto Sordi, Monica Vitti, Nino Manfredi, Luigi Proietti, Giorgio Albertazzi, Claudio Villa, Aldo Fabrizi, Renato Rascel, Antonello Venditti, Nicola Piovani, Antonio de Curtis in arte Totò, Oreste Lionello, Raoul Bova, Pasquale Festa Campanile, Carlo Verdone, Giancarlo Magalli, Michele Mirabella, Piero Angela, Vittorio Sgarbi, Alessandro Cecchi Paone, Corrado Augias, Mario Monicelli, Ennio Morricone e tante altre personalità dello spettacolo e della cultura.

 

 

Trionfo di Teresa Nicoletti negli Emirati Arabi Uniti.


[ id=15533 w=320 h=240 float=left]  “Mia Ustica” cantata in arabo nel leggendario Emirates Palace di Abu Dhabi

Trionfo negli Emirati Arabi Uniti per il mezzosoprano e compositrice di fama mondiale Teresa Nicoletti che, con il concerto “Opera Arias and Sicilian Songs”, accompagnata dalla pianista ucraina Viktoriya Solyana, si è esibita nella leggendaria location da mille e una notte dell’Emirates Palace di Abu Dhabi, dimora degli sceicchi del Golfo Persico. Tra pareti e cupole rivestite tutte d’oro puro, tra marmi di una bellezza straordinaria e mille lampadari di cristallo Swarovski, l’artista palermitana ha incantato il selezionato pubblico, stregato dal colore e dal timbro di una voce inconfondibile e dalle note delle musiche originali della compositrice palermitana.

Teresa Nicoletti è apparsa sulla scena elegantissima, con un lungo abito di seta celeste, tempestato di perle a motivo orientale.

Arie d’opera di Verdi, Mascagni, Bizet e Bellini nella prima parte del concerto e le composizioni della stessa Nicoletti, dedicate alla Sicilia, nella seconda parte sono state il fil rouge del successo straordinario dell’artista palermitana, acclamata dal numeroso pubblico intervenuto in occasione di un’imperdibile evento di portata internazionale.

Prima mondiale per “Pantelleria, la figlia del vento”, musica di Teresa Nicoletti e testo del poeta romano Fausto Desideri, applauditissima dalla stampa e dalla critica presente.

Tra le composizioni della Nicoletti, l’intenso e commovente “Cantu d’amuri”, testo in dialetto siciliano del regista teatrale dottor Mariano Scalisi.

“La mia città : Monreale”, debutto mondiale nel 2010 all’Acropolium di Cartagine, in Tunisia, su testo del poeta monrealese Salvatore Autovino e musica della Nicoletti, è riuscita attraverso le note a permeare con intensità e creare straordinari voli di acqua e di luce, trasportando lo spettatore in una dimensione immaginifica che proietta alla “maestosa Cattedrale” o nei “colonnati del silenzioso Chiostro”.

Infine “Mia Ustica”, il nostro inno ufficiale, eseguita per la terza volta in lingua araba, dopo essere stata cantata nel 2010 dalla stessa autrice in Algeria ed in Tunisia.

“Dopo le arie d’opera – dice Teresa Nicoletti – ho intonato ‘Mia Ustica’ ed il mio cuore ha battuto insieme a quello vostro per tutto il tempo della romanza. Le note riecheggiavano tra le pareti d’oro del Palazzo degli sceicchi e così raccontavo della bellissima Ustica, diamante incastonato nell’azzurro Mediterraneo”.

Teresa Nicoletti canta “Mia Ustica” in lingua araba negli Emirati


[ id=15335 w=320 h=240 float=left]  Continuano i debutti internazionali del mezzosoprano e compositrice di fama mondiale Teresa Nicoletti (nella foto), la quale il 27 novembre è attesissima dal pubblico e dalla stampa nella leggendaria location dell’Emirates Palace di Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti, per un concerto dal titolo “Opera Arias and New Compositions”, accompagnata al pianoforte dall’ucraina Viktoriya Solyana.

L’evento, di portata internazionale, è stato realizzato in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri italiano e con l’Ambasciata d’Italia negli Emirati Arabi.

Il mezzosoprano Nicoletti canterà nella prima parte del concerto alcune delle più famose arie d’opera : “Sgombra è la sacra selva” dalla Norma di Vincenzo Bellini, “Oh dischiuso è il firmamento!” dal Nabucco di Giuseppe Verdi, “Voi lo sapete, o mamma” dalla Cavalleria rusticana di Pietro Mascagni e “Habanera” dalla Carmen di Georges Bizet.

Nella seconda parte del concerto, il mezzosoprano canterà alcune romanze da lei composte, dedicate alla Sicilia. Innanzitutto “Mia Ustica”, l’inno ufficiale dell’isola, che verrà eseguita per la terza volta in lingua araba. Ricordiamo, infatti, che nel 2010 “Mia Ustica” fu cantata in arabo, con un enorme successo di pubblico, prima in Algeria, ad Annaba, al Teatro “Azzedine Medjoubi”, il più grande teatro dell’Africa, e poi in Tunisia, all’Acropolium di Cartagine, di fronte alla stampa internazionale. Alla fine di questi due concerti alla Nicoletti è stata tributata una lunga standing ovation con lancio di rose rosse. “Mia Ustica” è già stata eseguita in tutti i continenti della Terra : dal Nord America al Sudamerica, dall’Asia all’Australia, dall’Europa all’Africa.

In programma anche la composizione musicale di Teresa Nicoletti “Cantu d’amuri”, su testo in dialetto siciliano del regista teatrale dottor Mariano Scalisi. Il testo, per l’occasione, è stato tradotto in arabo e verrà messo a disposizione del pubblico durante l’esecuzione per una migliore fruizione dei contenuti.

In prima esecuzione assoluta mondiale un’altra composizione originale della Nicoletti “Pantelleria, la figlia del vento”, musicata su testo del poeta romano Fausto Desideri.

Infine “La mia città: Monreale”, su testo del poeta monrealese Salvatore Autovino, che ricordiamo è stata eseguita dalla pianista giapponese Toyoko Azaiez, in prima mondiale assoluta, all’Acropolium di Cartagine, in Tunisia, con uno straordinario successo di pubblico e di critica.

 

Teresa Nicoletti nominata Cavaliere d’Onore dell’Ordine dei Templari di Romania


[ id=14811 w=320 h=240 float=left]  Il mezzosoprano e compositrice palermitana di fama mondiale Teresa Nicoletti, Cittadina d’Onore di Ustica ed autrice dell’Inno Ufficiale dell’isola, “Mia Ustica”, ha ricevuto l’ennesimo riconoscimento internazionale ed è stata insignita dal Gran Priore di Romania Ovidiu Panea (nella foto con Teresa Nicoletti) dell’onorificenza di Cavaliere Templare d’Onore dell’Ordo Supremus Militaris Templi Hierosolymitani – Knights Templar International, nel corso di un solenne Capitolo Cerimoniale internazionale tenutosi a Bucarest, alla presenza del Gran Commander Robert Disney e dei Gran Priori di Bulgaria, Italia, Stati Uniti e Croazia.

Teresa Nicoletti di recente è stata insignita dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano dell’onorificenza di Cavaliere della Repubblica Italiana.

La Nicoletti è anche Cavaliere Templare d’Onore del Gran Priorato d’Italia dell’OSMTH – KTI.