I 50 luoghi da non perdere in Sicilia, da Palermo a Cefalù passando per Ustica


Secondo la tv Marcopolo in pole position c’è il capoluogo seguito a ruota da Ragusa e Taormina. Da visitare nel palermitano anche Monreale, San Giuseppe Jato e Gangi

Federica Virga 

Quali sono i cinquanta luoghi da non perdere assolutamente in Sicilia? A dirlo è la tv del digitale terrestre Marcopolo che, in un video di 5 minuti diventato virale sui social network, passa in rassegna i più bei tesori dell’Isola. In pole position c’è Palermo seguita a ruota da Ragusa e Taormina.

Il portale di viaggio sceglie la serpottiana chiesa del Carmine Maggiore a Ballarò e la sua magnifica cupola di maioliche come esempio di bellezza (lì la cooperativa Terradamare organizza visite guidate anche di notte). Da visitare nel palermitano ci sono anche Cefalù al quinto posto, San Giuseppe Jato al 23esimo, Monreale al 32esimo, l’isola di Ustica al 41esimo e Gangi, il borgo dei borghi nel 2014, all’ultimo posto.

Le province che hanno più tesori da scoprire, secondo Marcopolo, sono Trapani e Messina a pari merito. Nel trapanese da non perdere, oltre alla città, ci sono in ordine Salemi, Erice, San Vito Lo Capo, Marsala, la Riserva dello Zingaro e Scopello, Castellammare del Golfo, Mazara del Vallo e le belle isole delle Egadi (Favignana, Levanzo e Marettimo) insieme a Pantelleria. Nel messinese, invece, su tutti Taormina, seguita da Messina, Milazzo, Savoca, Montalbano Elicona, Castelmola, Tindari e le gole dell’Alcantara. Menzione a parte meritano le isole Eolie, in ordine, Lipari, Stromboli, Vulcano, Salina e Filicudi.

Esclusa dalla classifica soltanto Caltanissetta (e il suo hinteland) mentre la provincia di Enna conta solo un luogo (la città). Per la provincia che ospita la meravigliosa Valle dei Templi ci sono, oltre ad Agrigento appunto, anche la Scala dei turchi, l’isola di Lampedusa e Sciacca. In classifica anche Ragusa, Modica e Scicli per la terra del commissario Montalbano e Siracusa, Noto, Marzamemi e Avola per la patria delle tragedie greche.

L’elenco dei 50 luoghi da non perdere in Sicilia

  1.  Palermo
    2.    Ragusa
    3.    Taormina
    4.    Agrigento
    5.    Cefalù
    6.    Modica
    7.    Siracusa
    8.    Catania
    9.    Etna
    10.    Scala dei turchi
    11.    Lipari
    12.    Trapani
    13.    Enna
    14.    Stromboli
    15.    Salemi
    16.    Noto
    17.    Messina
    18.    Erice
    19.    Vulcano
    20.    San Vito Lo Capo
    21.    Marsala
    22.    Lampedusa
    23.    San Giuseppe Jato
    24.    Milazzo
    25.    Savoca
    26.    Salina
    27.    Favignana
    28.    Riserva dello Zingaro
    29.    Scopello
    30.    Montalbano Elicona
    31.    Scicli
    32.    Monreale
    33.    Castelmola
    34.    Castellammare del Golfo
    35.    Pantelleria
    36.    Acireale
    37.    Caltagirone
    38.    Sciacca
    39.    Filicudi
    40.    Mazara del Vallo
    41.    Ustica
    42.    Levanzo
    43.    Marzamemi
    44.    Marettimo
    45.    Tindari
    46.    Aci Castello
    47.    Avola
    48.    Le gole dell’alcantara
    49.    Acitrezza
    50.    Gangi
  2. Fonte Palermo Today

Aforisma, Citazione, Proverbio… del giorno


Chi non perde la testa quando, intorno a lui, tutti la perdono, o è un eroe o un incosciente.
(Roberto Gervaso)

Aforismi, Citazioni, Proverbi… del giorno


Il peggiore degli atteggiamenti è l’indifferenza, dire “io non posso niente, me ne infischio”.
Comportandovi così, perdete una delle componenti essenziali che ci fa essere uomini. Una delle componenti indispensabili:
la facoltà di indignazione e l’impegno che ne è la diretta conseguenza.

(Stéphane Hessel)

Ustica: 10 cose da non perdere e le spiagge più belle


https://www.greenme.it/viaggiare/europa/italia/sicilia/28247-ustica-cosa-vedere-spiagge

Aforismi, Citazioni, Proverbi… del giorno


???????

Se per vincere a tutti i costi si ricorre all’imbroglio, si è peggio che perdenti, si è al tempo stesso sconfitti e indegni.

Yamamoto Tsunetomo

Aforismi, Citazioni, Proverbi… del giorno


???????

Strappa all’uomo medio le illusioni di cui vive, e con lo stesso colpo gli strappi la felicità.
(Henrik Ibsen)

Una meravigliosa occasione sportiva per l’isola di Ustica … da non perdere!


L’Associazione Sportiva “Patroclo” di Palermo ha rappresentato la propria disponibilità ad organizzare ad Ustica un torneo giovanile di calcio,  categorie pulcini, esordienti, giovanissimi e allievi, dai 9 ai 16 anni, siciliani e nazionali, dal 12 Giugno al 9 Luglio p.v.. Trecento piccoli calciatori ogni sette giorni per un periodo di quattro settimane, a rotazione, daranno vita ad un fitto calendario di partite per categoria, formula a girone con semifinali e finali che vedrà a conclusione la sfilata in paese delle singole squadre con gagliardetto e premiazione finale in piazza. Riassunto in uno slogan: <divertire coinvolgendo, coinvolgere divertendo>. Ne hanno parlato gli organizzatori Nicola Ferrante e Giuseppe Arasi, note figure nel campo della promozione delle attività calcistiche giovanili siciliane, alle massime autorità comunali nel corso di un incontro-confronto svoltosi mercoledì mattina nell’Aula Consiliare del Comune e agli operatori nel settore della ricettività alberghiera e ristorativa rappresentati da: Felice Giardino (Bar Sabrina), Giulia Baldo (Ristorante Giulia), Vincenzo Padovani (Residence Le Terrazze), Carmela Caserta ( B&B Caserta), Patrizia Giardina (Case Caserta), Fabio e Clelia Ailara (Hotel Clelia), Girolamo Tranchina (Ustica Tour), Elsa Zangla (Ristorante Schiticchio), Vittorio Arnò e Angelo Russo (Cooperativa Ciprea), Carmela Tranchina (Case per vacanze) e Anna Russolillo (Hotel Ustica Punta Spalmatore). Rivolto anche al pubblico presente il Continue reading “Una meravigliosa occasione sportiva per l’isola di Ustica … da non perdere!”

Ustica, isola a perdere tra cementificazioni e collegamenti disastrosi


 

Ustica IsolaNella splendida isola di Ustica monta la protesta degli abitanti. Un luogo turistico servito da aliscafi e da una nave del tempo che fu. Una denuncia alla magistratura. E la richiesta di dimissioni al sindaco Attilio Licciardi (PD). L’incredibile storia di una cementificazione: strane gondole in cemento al posto di Ibiscus e Oleandri

L’estate è già iniziata. A Ustica, bellissima isola di origine vulcanica nel cuore del Tirreno a poco meno di 70 chilometri a nord ovest di Palermo i circa mille e 400 abitanti non sembrano molto felici. A Ustica i trasporti vengono assicurati via mare. E il problema è proprio questo: i mezzi di trasporto, perché sia la nave, sia l’aliscafo lasciano molto a desiderare. Anzi, se proprio la vogliamo dire tutta, sono un mezzo delirio, a giudicare dalle lamentele degli abitanti di Ustica. Imbarcazioni vecchie che andrebbero cambiate. Commenta Gabriella Bertacci, un’usticese protagonista, su facebook, di un gruppo agguerrito (Ustica: disagi e disservizi! Cosa non funziona’): “Siamo tornati 40 anni indietro. Aspettando il domani. Era una vecchia telenovela”.

Insomma per un’isola che vive di Continue reading “Ustica, isola a perdere tra cementificazioni e collegamenti disastrosi”