Con fatica… ma anche il terzo piatto di pasta al forno sta per finire


 Con fatica ma anche il terzo piatto sta per finire
Con fatica ma anche il terzo piatto sta per finire

La chef Lina Castorina, l’armonia in un piatto di lenticchie


«Per esaltare i prodotti preziosi della nostra terra, il segreto sta nel riuscire a mettere nel piatto un’armonia di sapori e non importa se a volte si tratta di ingredienti in apparenza “poveri” come possono essere le lenticchie o l’aglio»: a parlare, a Taormina Gourmet, durante lo showcooking dedicato alle lenticchie di Ustica e ad altri tesori dei presídi Slow Food siciliani è stata Lina Castorina, cuoca dell’Osteria i 4 Archi di Milo in provincia di Catania.

Per l’occasione Lina, che fa parte dell’Alleanza dei cuochi, ha preparato uno dei cavalli di battaglia del suo locale: la zuppa di lenticchie. «I legumi di Ustica – spiega – coltivati vicino al mare e su una terra vulcanica hanno un gusto particolare e sono molto ricercati, anche perché la resa per ettaro di terreno rispetto alle lenticchie di altri luoghi è molto bassa. Nella mia zuppa uso anche prodotti di altri presidi, come la cipolla di Castrofilippo e l’aglio rosso di Nubia».

Per preparare la zuppa il primo passo è fare il soffritto: «Alla base c’è la cipolla cui si aggiungono gli altri ingredienti, un po’ di sedano, un po’ di carota, e anche un po’ di patata per dare cremosità al piatto. Poi uno spicchio di aglio che dà sapore e fa bene, quindi si aggiungono le lenticchie che si fanno cuocere per un’ora. In questa stagione si può arricchire il piatto con i funghi porcini e aromatizzarlo con il rosmarino».

Il risultato è una zuppa di grande freschezza che fa venir voglia di andare a Milo ad assaggiare gli altri piatti della Castorina, dalla caponata di melanzane ai maccheroni al sugo di suino nero, senza dimenticare lo «stocco» alla messinese.

ROCCO MOLITERNI
Fonte: La Stampa cucina
Pubblicato il 12/11/2017

Zuppa di cicerchia è un piatto povero, ma gustoso, della tradizione contadina usticese


Zuppa di cicerchia è un piatto povero della tradizione contadina usticese
Zuppa di cicerchia è un piatto povero della tradizione contadina usticese

Primo primio preparazione piatto tipico usticese


Primo primio preparazione piatto tipico usticese

Prelibato piatto di pasta e patelle – 1984


gustosissimo piatto di pasta e patelle

^^^^^^^^^^^^

Da Angelo Lusitano

Buonissima.. Ma la gradivo con i Pelati Eccezionale !!!

^^^^^^^^^^^^^^^^
Dalla California Marlene Robershaw Manfrè

Mangia, mangia !!!! ecco io vengo !!!

 

Gustosissimo piatto di pasta e patelle


[ id=21251 w=320 h=240 float=center]

Pulitura lenticchie


[ id=7343 w=320 h=240 float=center]