Aforisma, Citazione, Proverbio… del giorno


Le masse saranno sempre al di sotto della media. La maggiore età si abbasserà, la barriera del sesso cadrà, e la democrazia arriverà all’assurdo rimettendo la decisione intorno alle cose più grandi ai più incapaci. Sarà la punizione del suo principio astratto dell’uguaglianza, che dispensa l’ignorante di istruirsi, l’imbecille di giudicarsi, il bambino di essere uomo e il delinquente di correggersi. Il diritto pubblico fondato sull’uguaglianza andrà in pezzi a causa delle sue conseguenze. Perché non riconosce la disuguaglianza di valore, di merito, di esperienza, cioè la fatica individuale: culminerà nel trionfo della feccia e dell’appiattimento.

Inviato da G.P.

Ustica, caletta sotto il Faro punta Cavazzi


 Caletta sotto il faro
Ustica, Caletta sotto il faro

Domenico Drago trionfa alla 26esima Edizione del Festival Internazionale DIA SOTTO LE STELLE


 

Domenico Drago con la Multivisione NON SONO UN POETA trionfa alla 26esima Edizione del Festival Internazionale di Fotografia e Arti Multimediali DIA SOTTO LE STELLE, organizzato da Andreella Photo e Canon, davanti a 1500 spettatori.

Due giornate intensissime a Malpensa Fiere di Busto Arsizio quelle del 27 e 28 Ottobre scorso che hanno elogiato la comunicazione attraverso l’immagine fotografica e le Arti visive.

Autori giunti da tutto il mondo hanno raccontato emozioni e sentimenti, proiettando le loro multivisioni su uno schermo panoramico lungo 23 metri.

Domenico Drago, con  Francesco Lopergolo, autore del montaggio, ha raccontato il mare, in apertura della seconda serata di proiezioni, concludendo la multivisione con una riflessione di Fernando Pessoa che recita: “Amo ciò che vedo perché un giorno più non lo vedrò, l’amo perché esiste”.

Da Dia sotto le stelle

^^^^^^^^^^^

Abbiamo ricevuto tanti apprezzamenti per il nostro Mimmo Drago. Uno per tutti da Gaspare Sparacia

“Il suo video mi ha fortemente commosso. Ho pianto per l’emozione provata e per la splendida poesia di Platone”

 

 

Ustica, capperi sotto sale della signora Maria


Capperi sotto sale della signora Maria
Capperi sotto sale della signora Maria

Due personaggi “sotto mentite spoglie” – chi sono?


 Due personaggi sotto mentite spoglie
Due personaggi “sotto mentite spoglie”

Ustica, Caletta sotto Omo morto


Ustica, Caletta sotto Omo morto
Ustica, Caletta sotto Omo morto

SOTTO LE STELLE DI SPALMATORE


SOTTO LE STELLE DI SPALMATORE
Iniziativa congiunta del Centro Studi e del Villaggio Letterario

stelle cadenti“In queste sere, quando l’ultimo spicchio di Sole scompare nel mare di Spalmatore, una scintilla variopinta tra il rosso, il blu e il verde rimane a galleggiare per una frazione di secondo sull’orizzonte liquido. Mi piace pensare che sia una sorta di staffetta che l’astro diurno consegna alla notte incombente. Un invito a cercare nel cielo buio altre scintille, altri bagliori. Un invito che noi accogliamo volentieri, rilanciando, a partire da giovedì 14, la serie degli incontri astronomici al Villaggio di Spalmatore”.

Così Franco Foresta Martin annuncia la ripresa di quella che ormai è diventata una consuetudine dell’estate: notti in cui vacanzieri, appassionati di astronomia, soci del Centro Studi e frequentatori degli eventi organizzati dal Villaggio Letterario, si ritrovano tutti insieme ad ammirare lo spettacolo offerto dal cielo stellato.  Trascinati dalla passione di Franco, diventiamo tutti un po’ astronomi e un po’ viaggiatori cosmici. Le forme geometriche disegnate dalle costellazioni tornano a essere i personaggi mitologici immaginati nell’antichità. Alcuni intrusi fra le stelle, puntati col telescopio, rivelano la natura di pianeti del sistema solare: per esempio, Giove, Marte e Saturno, per limitarci a quelli visibili in queste sere.BOLIDE-6-AGOSTO-14-SIMULAZIONE E poi c’è spesso la sorpresa di qualche stella cadente o di un satellite artificiale che improvvisano un’apparizione pirotecnica fuori programma. Quest’anno due telescopi saranno a disposizione del pubblico, in modo da alternare osservazioni ravvicinate dei corpi celesti con quelle a occhio nudo; mentre su una lavagna luminosa si avvicenderanno le più recenti immagini scattate dalle sonde interplanetarie nei pressi di pianeti e satelliti. Appena un assaggio, in attesa che abbia inizio, a partire dal 24 luglio, la Scuola estiva di Archeoastronomia diretta dal prof. Giulio Magli del Politecnico di Milano, che prevede anche alcune osservazioni diurne e notturne di fenomeni celesti. Dunque, che si attenuino le luci del Villaggio  e si sollevino gli occhi al cielo: lo show più antico e replicato dell’Universo sta per cominciare.

Programma stelle cadenti di AgostoNumerose ed interessantissime sono le iniziative analoghe inserite in calendario da Franco Foresta Martin nei mesi di Luglio ed Agosto; quella del 14 Luglio alle 22,30 al Villaggio Letterario dell’HUPS è solo l’inizio; a seguire ancora una serata di astronomia il 22 Luglio; la presentazione, come detto, del corso di archeoastronomia dal 24 Luglio; quindi osservazioni al telescopio nella più romantica delle sere di Agosto, quella dei desideri, il 10, notte di S:Lorenzo e “gran finale” a Ferragosto ! Si preannunciano tante serate e tutte belle; per i partecipanti assicurata “emozione dantesca”, quella di poter uscire a riveder le stelle …

a cura di Mario Oddo

 

Ustica: Estratto assemblea cittadina del 17/10/2014 – sequestro giudiziario depuratore


 

 Depurstore sotto sequestroIntervento ex V. Sindaco Giovanni Tranchina (tacco)

Il terzo punto riguarda il depuratore. Dopo esserci insediati  sono andato due volte al depuratore. La prima volta ero con Gherardo e la seconda volta con L’Arch. Giacomo Pignatone  e altri. Pignatone, più di ogni altro aveva seguito il depuratore. Abbiamo trovato lì  anche Aldo Cannella  e il depuratore funzionava ancora…  il circuito funzionava.
Noi ci siamo insediati a Giugno del 2013 e Aldo Cannella è andato via ad Aprile del 2014 e in quel periodo al depuratore non c’erano grossi problemi…
A Mia insaputa, io l’ho saputo dopo così come gli altri amministratori, il dirigente dell’Ufficio Tecnico ha fatto una nota sullo stato del depuratore,  indirizzata alla capitaneria…  A seguito di quella nota sono arrivati i controlli e conseguentemente, in piena estate, tutta l’area è stata sottoposta a sequestro giudiziario dalla Capitaneria per ordine della Procura.
Mi dispiace che tu, Attilio, anche questa sera hai usato parole come trasversali, insabbiare, occultare, coprire… che ti vuoi costituire parte civile… ma io, questa,  non l’ho votata… anche per una questione di dignità.
Attilio non mi piace quello che stai facendo…  Il 10 giugno, quando ci siamo insediati, l’amministrazione ha confermato i lavori alla ditta  Frisella, da quel momento dovevano cominciare i lavori…
Costituirsi parte civile, fare la caccia alle streghe, cercare i colpevoli, Attilio,  non produce nulla…
Quello che avete deciso, che io non ho condiviso perché bisognava trovare altre soluzioni, mi è sembrato un volere strafare…  Andare sui giornali in quel periodo ha danneggiato l’amministrazione e gli usticesi così come è avvenuto per la discarica al cimitero.

PB

CONTINUA

A grande richiesta torna lo snorkeling sotto le stelle


Locandina Snorkeling sotto le stelle

Non bisogna lasciare la polvere sotto il tappeto e dire che la casa è pulita!

 

distributore-di-carburante-2_0

Ieri sera si è svolta la seduta del Consiglio Comunale.

Tra i punti iniziali si è discusso ed approvato all’unanimità l’argomento della LEGALITA’ e GIUSTIZIA dando la solidarietà del Consiglio Comunale all’operato contro la mafia del PM Di Matteo.

Forte il sentimento di commozione che ha pervaso l’aula consiliare con l’applauso finale rivolto al coraggio del PM Di Matteo e di tutti coloro che hanno dato la propria vita per l’attuazione della trasparenza, giustizia e legalità.

Peccato che la scia di questa emozione sia durata giusto il tempo di passare al punto successivo quando Il Presidente del Consiglio ha letto la relazione sottoscritta dal Segretario Comunale (allegata) dove erano evidenziate “anomalie” in merito alla vendita del distributore di carburante. Successivamente il Segretario comunale ha letto una nota del gruppo di minoranza, sempre in merito alle “anomalie” vendita distributore di carburante, che non è stata allegata agli atti e, a detta del Presidente, era assimilabile ad un “ricatto”. Successivamente si è scusato.

Il Gruppo di minoranza “ L’Isola” ha lasciato al Segretario Comunale il documento allegato.

La stragrande maggioranza dei cittadini sono dell’avviso che non bisogna lasciare la polvere sotto il tappeto e dire che la casa è pulita!

RISPOSTA-INTERROGAZIONE.pdf

Risposta-interrogazione-alienazione-Distributore-carburante.pdf

Casetta sotto il bosco


[ id=19919 w=320 h=240 float=center]

Località sotto la piazzola “il Guerriero”


[ id=15885 w=320 h=240 float=center]

Mare mosso: Caletta sotto il faro punta Spalmatore


[ id=15868 w=320 h=240 float=center]

^^^^^^^^^^

Da Lorena Viperli

Lorena ha scritto: “…grazie…..sapete che per me, vedere le foto che pubblicate è un grandissimo dono??????……cerco di ricordare con la mente ogni angolo della vostra meravigliosa isola….l’ho amata talmente tanto……….e ho paura di dimenticarne anche solo un pezzettino……..”

Sotto a chi tocca e a chi è già toccato


Toccherà all’Aspranuova domenica incontrare sul proprio campo a Bagheria l’ASD Ustica nel previsto settimo turno di campionato di 3a categoria..E’ una squadra di tutto rispetto che, come leggerete in seguito, non fa mistero delle proprie ambizioni. Quanto alla Società riprendiamo alcuni passaggi fonte il quotidiano “La Sicilia” a firma Giulio Galeoto: “E’ il risultato di una rinascita dopo la dolorosa radiazione della Us Aspra fortemente voluta da Giovanni Messina e Gianmatteo Lo Piparo, che inizialmente hanno provato a rilevare il titolo di Promozione della vecchia società ma che, non essendovi riusciti, hanno deciso, grazie anche all’aiuto di diversi amici, di ripartire dal gradino più basso. L’Aspranuova 2000, nome nuovo che è stato dato, indossa una maglia rosanero e negli incontri casalinghi affronta gli avversari al campo comunale di Bagheria. Presidente è stato nominato Giovanni Messina, mentre allenatore della prima squadra è Gianmatteo Lo Piparo. «Il nostro intendimento principale- dice il neo-presidente – è quello di non fare morire il calcio ad Aspra e dare ampio spazio all’importanza sociale che il calcio a certi livelli rappresenta. Punteremo anche alla creazione del settore giovanile ragion per cui parteciperemo ai tornei Piccoli Amici, Pulcini, Esordienti, Giovanissimi ed Allievi». Ancora più esplicito il mister Lo Piparo. «Agli allenamenti saranno aggregati anche diversi ospiti della Comunità della Casa dei Giovani e se tra questi ci dovessero – afferma Lo Piparo – essere elementi validi li tessereremo proprio a testimonianza dell’importanza sociale che il calcio può rappresentare, inoltre cercheremo di coinvolgere anche ragazzi non normodotati allo scopo di non farli sentire estranei al contesto sociale ». Per quanto riguarda le nostre ambizioni miriamo alla disputa di un torneo di vertice con l’intento di vincere il campionato”. Test dunque abbastanza impegnativo per l’undici isolano.

Mentre a chi è già toccato incontrare l’Ustica calcetto nell’anticipo di ieri è stato la ZT 84 Capaci; l’incontro è terminato con un salomonico pareggio, 5 a 5 e non sono certo mancate le emozioni delle quali sono stato fortunato testimone oculare; questo risultato ha parallelamente rappresentato una svolta nel campionato per entrambe le squadre che hanno così conquistato il loro primo punto in assoluto per la ZT in campionato e in campo esterno per l’ASDUC che ha operato un recupero formidabile se si considera che non era passato molto tempo dall’inizio della partita e i nostri ragazzi già erano sotto di ben quattro goals; hanno avuto però una grande reazione alla fine se c’è una compagine che può recriminare è proprio la nostra che ha collezionato tra l’altro, è bene ricordarlo, ben cinque pali; almeno in una di queste tante occasioni fosse andato il pallone qualche centimetro più a destra o sinistra sarebbe stata sicuramente vittoria. Comunque va bene così; è un risultato positivo che fa punto e morale. Protagonista di questa impresa ( da 4 -0 a 5 – 5 !!!) è stato tutto il collettivo che ha mandato in rete in sequenza Cannella, Gallo (doppietta), Zelanda e Verdichizzi. Ma una nota di menzione particolare debbo farla a chi dalla panchina al posto di Leo Cannilla assente per inderogabili impegni legati alla sua carica in Comune, ha guidato la squadra e cioè a Gaetano Licciardi. Gli sono stato accanto per tutti i minuti della partita e non posso non rilevare che in questa “quasi-vittoria” ha avuto un ruolo determinante guidando, incoraggiando, invitando alla calma i giocatori; disponendo tempestivamente i necessari cambi, fornendo loro i necessari suggerimenti circa le posizioni in campo di contrasto agli avversari; il tutto con una tensione talmente alta da temere lui stesso problemi alle sue coronarie messe a dura prova. Triplice fischio finale quindi esultanza e relax per tutti..Viste le proporzioni del risultato potremmo coerentemente definirla una partita … da calcio a 5 ! Quando poi il Presidente della squadra avversaria, sportivissimo, alla fine ti dice: “complimenti, avete fatto una grande partita” la consapevolezza di avere meritato questo risultato aumenta nelle proporzioni. Ma questi sono “allori” su cui l’ASDUC sarà bene non si culli anzi li dimentichi e pensi al prossimo incontro. La citazione del Presidente mi offre lo spunto per dare atto alla Dirigenza della ZT della ospitalità con la quale ci hanno accolto che, ho assicurato loro, sarà sicuramente ricambiata in occasione della gara di ritorno. Un simpatico aneddoto legata a questa nostra trasferta. Incuriosito sul significato dalla sigla “ZT” presente nel nome della Società (ho sempre pensato alle iniziali di uno sponsor, magari noto in zona ma che noi non risiedendo a Capaci non conosciamo) ho chiesto lumi ad un Dirigente ed è uscita fuori questa singolare spiegazione: ” i ragazzi del luogo un tempo andavano a tirare quattro calci al pallone su questo terreno noto come – dù Zù Turiddu -; quando si è venuti nella determinazione di formare una squadra ufficiale tutti d’accordo l’hanno denominata a ricordo con le due iniziali dell’ intestatario, vale a dire ZT; niente quindi sigle esotiche ma infondo un simpatico connubio tra tradizione e calcio. Un’ultima nota. Sulla “gioiosità” di questa manifestazione è calato in tutti noi un velo di tristezza quando l’arbitro su nostra richiesta prima del fischio d’inizio ha fatto osservare un minuto di silenzio in memoria di Marisa Montaperto che la squadra ha voluto ricordare oltretutto disputando l’intero incontro con il lutto al braccio. E’ stato un segno di partecipazione che l’ASDUC Ustica calcetto ha voluto aggiungere ai tantissimi in questi giorni giunti alle Famiglie colpite da tanta prematura scomparsa; un segno piccolo, doveroso e sentito nel ricordo di Marisa.

Mario Oddo

 

SOTTO A CHI TOCCA – Vigor Montelepre


[ id=15384 w=320 h=240 float=left] Nel quadro della quinta giornata di campionato di 3a categoria tocca alla Vigor Montelepre (nella foto) affrontare al Comunale l’ASD Ustica in un incontro che riveste per entrambe particolare importanza al fine di abbandonare le parti basse della classifica. La squadra del Presidente Natale Cucchiara nelle quattro partite finora disputate ha ottenuto due sconfitte esterne (a Solunto e Belmonte) e due pareggi interni rispettivamente con la Torrettese (1-1) e con il Città di Piana (2-2); in pratica i giallorossi, che hanno finora sette reti all’attivo ed undici al passivo, nella partita che li vedrà opposti alla squadra isolana saranno al terzo tentativo di fare bottino pieno fra le mura amiche. La Vigor si impegnerà per riuscirci; i ragazzi capitanati da Maurizio Severino naturalmente per impedirlo. Il compito di arbitrare la partita è stato affidato al Sig. Michele Marinaro di Palermo. Come è consuetudine in questa rubrica settimanale chiediamo al Presidente prossimo avversario dell’Ustica alcune brevi note sulla sua Società ed il Sig. Cucchiara gentilmente risponde così:

” La Pol. Vigor Montelepre è nata nel 1990 . Fino allo scorso anno sportivo ha sempre disputato campionati maschili e femminili di calcio a 5 . In questa stagione ha fatto il proprio esordio iscrivendosi al campionato provinciale di calcio di III categoria .La rosa dei calciatori è formata da 30 calciatori di cui 25 under 18 . L’idea di partecipare al campionato in corso di calcio a 11 è venuta per dare la possibilità a tanti giovani monteleprini che hanno la passione per il calcio di poter giocare . E’ stato accantonato il calcio a 5 perchè non disponendo noi di un campo a Montelepre eravamo costretti a giocare perennemente fuori casa . La maggior parte dei giocatori sono giovani che giocano nella Vigor da diversi anni ; inoltre la possibilità di poter giocare in un campo in erba sintetica a Montelepre è stata un’altra motivazione di tale scelta. Gli obiettivi di quest’anno sono quelli di disputare un campionato senza nessuna ambizione di promozione o di play-off ma di far fare esperienza ad un gruppo di giovani calciatori che in queste prime quattro giornate hanno dimostrato le loro qualità anche se la mancanza di esperienza ci ha fatto perdere diversi punti per strada.”

Ringrazio il Presidente per la disponibilità cortesemente dimostratami e concludo con alcuni cenni riferiti agli incontri previsti in calendario nella prossima 5a giornata. Riflettori puntati particolarmente sull’incontro Tridente Blmonte, terzo in classifica con 7 punti contro il Villagrazia di Carini, squadra attualmente in testa alla classifica con 10 punti, frutto di zero sconfitte, zero goals subiti, sei realizzati. Spettatore interessato sarà il Città di Piana, secondo in classifica con 8 punti; ma domani inoperoso in quanto la partita che lo vedeva impegnato in casa contro l’Aspranuova è stata rinviata a giovedì 13 Dicembre p.v..

Queste per completezza di informazione le altre tre partite in calendario domani domenica:

Conca d’Oro Monreale – Resuttana San Lorenzo
Torrettese – Pro Villabate
Vis Solunto – Città di Cinisi

(mao)

 

Sotto a chi (non) tocca – Massimo Gallo


[ id=15380 w=320 h=240 float=left] Sotto a chi (non) tocca. Sono costretto per questa volta a modificare leggermente ma sostanzialmente il titolo di questa rubrica dI fine settimana dal momento che la squadra di calcio a 5 di Ustica se ne resterà a casa per persistenti problemi di collegamento con la terra ferma; niente para pertita ASDUC vs l’Atletico. Da circa un’ora sono di ritorno proprio da una “perlustrazione” presso la struttura dove si sarebbe dovuto svolgere l’incontro. Bella, popolata da una miriade di bambini di tutte le età impegnati ad emulare le gesta dei più grandi; identica a quella di Ustica per recinzione, proporzioni, fondo campo e, curiosa analogia, per un bel panorama che consente di ammirare il mare e la “patella” come da lì appare allo sguardo l’isolotto di Isola delle Femmine. Incontro il Presidente; promuovo un collegamento telefonico col nostro Salvatore Militello; entrambi manifestano il rammarico per il rinvio. Gentilissino,ad una mia ben precisa domanda a proposito della sua squadra risponde telegraficamente con con poche parole che non lasciano dubbi sulle intenzioni: “miriamo a vincere il campionato” E che queste intenzioni siano reali lo dimostra il ruolino di marcia finora ottenuto: due vittorie su due. Avversari avvisati.

Avevo precedentemente preprato una intervista col mister Massimo Gallo; la “mando” lo stesso.

“La Società nasce nel 2005 su iniziativa di Giacomo Margarini; vengo chiamato ad allenare l’Atletico Capaci e lo faccio col doppio incario cioè anche come giocatore; la squadra è formata da ragazzini di 15- 17 anni; abbiamo fatto un bel terzo posto poi negli anni sucesivi un secondo dietro la Mabbhonat ad un punto; poi perso un primo posto con lo spareggio con l’Altofonte per andare in C2. Abbiamo vinto anche una Coppa Trinacria; obbiettivo attuale come del resto tutti gli anni andare in C2;. da questa stagione ho deciso di non fare più il doppio ruolo ma di curare la squadra in toto, anche perche ho in organico tutti i ragazzi che alleno da ben sette anni. Abbiamo un nuovo Presidente il sig Francesco Cataldo, dirigente Sig. Salvatore Cerniglia e mister il Sottoscritto Massimo Gallo. I nostri colori sociali sono rosso-blu.(modello Barcellona) il nostro campo sportivo si chiama (naturalmente ! aggiungo io) “NOU CAMP” è all’aperto in erba di ultima generazione. Il campionato quest’anno è modesto, in altri anni era formato da squadre con giocatori di categoria superiore che lo rendevano molto equilibrato.” Aggiunge un ricordo turistico-calcistico: “nella vostra bella isola sono venuto spesso in vacanza e nel ’94 o ’95 a giocare col Cinisi in seconda categoria e quell’anno vincemmo il campionato; spero mi siate di porta fortuna. Per finire una annotazione familiar-pubblicitaria: ” ho scoperto che a Ustica abitano parenti di mia moglie del ristorante “Schiticchio”; ottima occasione per venire piu volentieri. Spero di fare domani la vostra conoscenza, tempo permettendo con gli auguri a voi di un buon campionato”. Presidente Cataldo, Mister Gallo, il tempo non ha permesso; conoscenza …rinviata a data da destinarsi come la partita. E’ stato comunque un piacere.

Mario Oddo

 

Campionato di 3^ categoria – “SOTTO A CHI TOCCA”


Tocca alla squadra Resuttana San Lorenzo esordiente in questa stagione calcistica nel campionato di 3a categoria incontrare fuori casa (si fa per dire) alla quarta giornata l’ASD Ustica rinvigorita dalla prima vittoria stagionale ottenuta domenica scorsa a spese del Cinisi dopo una iniziale sconfitta interna con Villagrazia di Carni e senza avere potuto disputare la seconda a Villabate rinviata causa forte vento. Si presenterà al campo Fincantieri con tre punti in classifica in due partite, tre goal fatti, quattro subiti. Presidente della neo-nata Società è Marcello Barbaro, Dottore commercialista tra i più apprezzati e stimati in Città e fuori che ha così cortesemente rivisitato per noi la nascita della sua creatura calcistica: “la nostra Società è nata realizzando un piccolo sogno durante una riunione tra amici una sera dello scorso maggio, è costituita, sia nella dirigenza che tra i giocatori, da ragazzi che non solo vogliono riportare all’interno del calcio giocato la gloriosa storia del Resuttana, scomparso dai campi di gioco piu di trent’anni fa, ma provare a lanciare un messaggio di sport a livello agonistico e, nel suo aspetto di aggregazione e rispetto delle regole, anche a livello sociale. La società è nata con i contributi volontari dei soci fondatori e dei ragazzi facenti parte la squadra. Ci siamo totalmente autofinanziati e, anche grazie all’aiuto di alcune donazioni e sponsorizzazioni, siamo riusciti a dare una struttura solida per questo primo anno di attività. Ma, al di la degli aspetti economici, indispensabili per poter sopravvivere a livello di realtà sportiva dilettantistica, la struttura societaria è improntata al rispetto delle regole presenti nelle manifestazioni sportive e non. Abbiamo un codice etico che abbiamo letto ai ragazzi in sede di tesseramento. Gli allenamenti si tengono non solo per migliorare le caratteristiche fisiche e tecniche di ognuno dei componenti la squadra, ma anche, e soprattutto, per trasmettere un segnale di aggregazione, fratellanza, rispetto e correttezza. Se, alla fine della stagione, a prescindere dal risultato sportivo, riusciremo a lanciare questo messaggio, avremo vinto la partita più importante.” Nel ringraziare per la disponibilità il Presidente Barbaro concludo rimarcando che nel corso di queste “interviste” settimanali stiamo registiando con piacere che nei programmi dei Dirigenti le finalità sociali vanno di pari passo, quando non sono addirittura prevalenti, con quelle calcistiche. I segnali che di volta in volta passano da questo Sito inducono alla ottimistica conclusione che questo calcio dilettantistico spesso impropriamente e/o frettolosamente definito “minore” è in buone mani e naturalmente ma sarà il campo a dirlo … in buoni piedi. Si attende ulteriore conferma a continuare da domenica ore 11, campo Don Orione  a Palermo: Ustica vs Resuttana San Lorenzo. Vinca il migliore !

Mario Oddo

 

 

Ridente scogliera sotto il Passo della Madonna


[ id=15327 w=320 h=240 float=center]

SOTTO A CHI TOCCA – Presidente dell’ ASD Tridente Belmonte


A cadenza settimanale in coincidenza con l’inizio del campionato di calcio a 11 di 3° categoria (ma analogamnte quando inizia quello di calcio a 5) curerò attraverso questo apposito spazio riservatomi sul nostro Sito una rubrica sportiva dal titolo ” SOTTO A CHI TOCCA ! ” E’ una intervista alla vigilia dell’incontro al Presidente della squadra che il calendario riserva come avversario di turno all’ASD Ustica (e ADUC). Tocca per prima di incontrare la squadra isolana, che come ho scritto in un precedente intervento ritorna a respirare aria di calcio giocato dopo l’assenza dal campionato durata una stagione calcistica, all’ ASD Tridente Belmonte. Contattato telefonicamente il Sig. Rosario Fabio Chinnici risponde con estrema cortesia alle mie domande. Presidente, per la squadra isolana è un ritorno in 3° categoria, per la sua è una prima volta ? “No, in effetti sotto la denominazione di Tridente Belmonte si nasconde una rifondazione; la Società rinasce ex-novo dalle “ceneri” della vecchia Polisportiva Belmonte che ha disputato in passato campionati di Promozione ed ultimamente di 1° categoria ma che per insuperabili difficoltà di gestione abbiamo deciso ripartisse da “zero” vale a dire dalla 3° categoria sott’altro nome”. Sig. Chinnici, da “nobile decaduta” il vostro obiettivo è risalire subito la china cioè vincere il campionato ? “Il programma è quello ma per comprendere quanto sia possbile realizzarlo dovremo confrontarci con gli avversari della cui potenzialià ci renderemo conto a mano a mano che li incontreremo non conoscendoli prima “. Presidente, ci parli della squadra. “E’ una rosa formata esclusivamente da elementi locali; in maggioranza sono studenti universitari la cui età media è di 20 anni; i nostri ragazzi in giallo-rosso, questi i colori della squadra, ospitano gli avversari al “Comunale” dal fondo campo in terra battuta”. Sig. Chinnici, il calendario ha voluto che la sua squadra esordisca in casa contro quella di Ustica; c’è un messaggio che Lei vuol far arrivare al primo avversario con cui vi confronterete sul campo nel campionato di imminente inizio ? “Conosco benissimo l’Isola dove spessissimo mi capita di soggiornare d’estate e dove conto alcuni amici ma tralasciando per un attimo la veste peraltro piacevolissima di visitatore e tornando all’imminente clima agonistico delle partite, dico all’ASD Ustica ed ovviamente a tutte le componenti in lizza “divertiamoci !” si vince, si perde ma sia sempre prevalente il rapporto amichevole fra Società. E per noi lo sarà “. Speriamo per tutti. Complimenti, miglior messaggio alla vigilia dell’inizio del campionato non poteva inviare, Presidente, è’ stato veramente un piacere; grazie per la sua cortese disponibilità e buon campionato … a tutti naturalmente !

Mario Oddo

 

Buon Compleanno

 


AuguriA Salvatore Massaro

a Giovanni Siciliano
a Vincenzo Basile
a Carmelo Caminita
a Francesca Bennici
a Leonarda Botta
Maria Cirolli i Migliori
Auguri di Buon Compleanno

^^^^^^^^^^^^^

Oggi si festeggia S. Simone e Giuda.
Auguri a tutti coloro che festeggiano
il loro Onomastico sotto questo Nome.