Aforismi, Citazioni, Proverbi… del giorno


???????

Quando ro piccolo, il latino si studiava, seppur superficialmente, alle classi della scuola media.
Un giorno papà mi chiese di tradurre la locuzione “tot capita tot sententiae”.
Ed io, sbagliando, non ho tradotto come avrei dovuto “Quante sono le teste, sono le sentenze”, ma più semplicemente “tutto capita in sentenza”. Provocando la sua ira.
Oggi ho capito che la mia traduzione è invece quella corretta.

Inviato da Aldo Messina

Palchetto, una delle tante versioni


[ id=15967 w=320 h=240 float=center]

^^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Dalla California Agostino Caserta

Se si guarda attentamente questa e’ la Villa, non il Palchetto, ma….per favore, concentriamoci sulla Villa…. Questa e’ l’Edizione Commissario Verdiani ( una delle sue tantissime opere ) con pilastri e cancellata. L’edizione odierna e’ ok, il piccolo anfiteatro si presenta bene ma a mio avviso e per i miei gusti, mancano i colori. Colori, colori, colori….. In giro, purtroppo, si vede tanto grigiume, detto anche dai turisti, che puo’ anche causare depressione. Si puo’ capire benissimo che essendo l’isola vulcanica, questo e’ quello che la natura ci regala, di cui ringraziamo il buon Dio per averci dato un gioiello, e che apprezziamo ma… l’occhio ed il tocco di gusto e adeguato dell’uomo non guasterebbe perche’ ad Ustica abbiamo grigio-nero dappertutto che andrebbe rivisto e ritoccato con poco lavoro e grossi risultati. Grigio nell’acciotolato delle strade, nelle ” balate” della Piazza, al Palchetto, alla Villa, nel muro del palchetto ( che abbisognerebbe di speciale attenzione subito ), quasi dappertutto. Sarebbe sufficiente inserire in Piazza, per esempio, ed altrove, strisce di ” balate ” rosso mattone o bianco sporco, verde bottiglia ecc…o altre alternative armoniose e similari e si spezzerebbe un po’ la monotonia del grigio ” fumo di Ustica”. Il nostro stile Mediterraneo della case e’ invidiabile ma ai giovani, si e’ visto anche su facebook, piacciono i colori e piacciono anche le case con facciate colorate come le hanno in Riviera ecc…allora non sarebbe male se qualche casa mostrasse colori piacevoli in armonia con il resto, perche’ il colore e’ vita’. I colori, come per esempio i due mini-bikini delle turiste, oltre che vita sono luce, armonia, allegria, bellezza, contentezza, appagamento, felicita’, piacere ecc…ecc…per l’occhio e per l’anima.

Zona Faraglioni


[ id=14033 w=320 h=240 float=center]

Tante Grazie a Padre Andrea Martinez


[ id=12876 w=320 h=240 float=left] Parlare tanto non sempre è una cosa buona.

A volte bastano poche e semplici parole per esprimere pensieri e sensazioni.

In questo giorno così speciale per noi e per i nostri figli vorremmo dirLe grazie!

Grazie per il calore, l’affetto, l’educazione, la simpatia, l’accoglienza ed il rispetto che ha saputo dare in pochi mesi a questa comunità.

Il suo approccio silenzioso e schietto alle persone ha risvegliato sentimenti religiosi e umani che in molti erano spenti da tanto tempo.

La semplicità e l’unicità delle Sue parole ha reso chiari molti concetti, che non sempre sono facili da capire e spiegare.

Con tutto l’affetto che questa comunità, ci auguriamo, abbia saputo mostrarLe

Grazie di cuore

Gaetana Alaimo

 

Uniti tante cose si possono ottenere…


Carissimo Josè,

ti scrivo come cittadina Usticese e non come figlia di un Pescatore.
Una volta ti dissi che litigare tra noi era inutile e ci faceva solamente perdere del tempo prezioso.
Oggi ripeto a te ed a tutti noi la stessa cosa, manteniamo la calma e ragioniamo!
L’occupazione della Sala Consiliare è per tutti noi una cosa particolare ( i pescatori sono abituati ad andare a lavorare ) ed è stato giusto chiedere al primo cittadino che si occupasse di questa problematica (altrimenti cosa ci sta a fare?).
Bene, intanto si aspetta di essere ricevuti dal Prefetto e dopo si vedrà…
Chiaramente, certe cose si vivono e si comprendono meglio se si è presenti e si va alla fonte per informarsi. Le notizie da lontano, spesso arrivano sfuocate!!!
E’ chiaro che tutti al momento possono, se lo desiderano, dare la loro solidarietà e rimanendo vicini altre cose si potranno ancora fare.

A presto,

Angela D’Angelo