Ustica, la famiglia Bertacci festeggia il primo compleanno della figlia


 La famiglia Bertacci festeggia il primo compleanno della figlia
La famiglia Bertacci festeggia il primo compleanno della figlia

^^^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Ustica Gabriella Bertacci

Ciao Pietro, in questa foto il festeggiato è il nipote Domenico Licciardi.

Ustica, mostra ceramica De Simone bottega d’Arte Nino Bertucci


Ustica aula consiliare, incontro con il Cardinale di Palermo


 aula consiliare, incontro con il Cardinale di Palermo
aula consiliare, incontro con il Cardinale di Palermo

Ustica, DEMOCRAZIA PARTECIPATA 


Su richiesta del nostro gruppo consiliare Ustica Domani e in ottemperanza all’articolo 3 comma 3 dello statuto comunale da ieri 14 marzo e per i prossimi 15 giorni sarà possibile visionare lo schema di regolamento inerente le modalità che regoleranno il funzionamento della democrazia partecipata a partire dal 2019 (modalità presentazione progetti, pubblicità progetti, modalità di voto, ecc ecc). Troverete la bozza presso l’ufficio servizi sociali. Questo al fine di consentire ai cittadini di proporre modifiche e/o suggerimenti allo schema proposto.
Vista la ricaduta sulla nostra collettività vi invitiamo a collaborare nella stesura del regolamento per renderlo il più condiviso possibile. Grazie.

Gruppo Consiliare di Minoranza

 

Ustica, seggio elettorale


Ustica, seggio elettorale
Ustica, seggio elettorale

Ustica, un momento di relax sui gradini della strada che porta a Torre Santa Maria


Momento, relax, gradini, Pollono
Momento, relax, gradini, Pollono

Ragazzini annegati a Ustica, l’ex sindaco condannato a due anni e otto mesi

DOVEROSA PRECISAZIONE – Il “pagamento di una provvisionale immediatamente esecutiva di euro 100.000”  è riferita a “ciascuna delle parti civili” che si è costituita in giudizio (la famiglia Licciardi marito e moglie)


Ustica, condannato, ex, sindacoLa tragedia di Ustica dove morirono due ragazzini che preso una macchina e finirono in mare. Il Tribunale ha condannato a due anni e otto mesi Aldo Messina, ex sindaco di Ustica.

I due ragazzini che scivolarono in mare dalla banchina del porto ex Sirena, annegando dentro l’auto che avevamo messo in moto per gioco.

Un gioco che costò loro la vita, ma se sul molo ci fossero state le barriere, che pure erano previste da un’ordinanza della Capitaneria di Porto del marzo 2012 – quattro mesi prima di quel tragico 9 agosto – la Panda non sarebbe finita in acqua e Bartolomeo Licciardi e Fedi Sta, di 14 e 13 anni, il secondo di origine tunisine, non sarebbero morti.

Omissione di atti d’ufficio e omicidio colposo come conseguenza di un altro reato, le contestazioni mosse a Messina: la quarta sezione del Tribunale lo ha assolto dalla violazione relativa a un’ordinanza del 2009 e condannato per il mancato rispetto del provvedimento di tre anni dopo.

Accolte solo in parte le richieste del pm Renza Cescon, che aveva chiesto cinque anni. I difensori dell’imputato, gli avvocati Donato e Elena Messina, come riporta il Giornale di Sicilia, faranno ricorso contro la sentenza del collegio presieduto da Bruno Fasciana, che ha anche assegnato provvisionali immediatamente esecutive, da 100 mila euro ciascuno, in favore dei familiari delle due vittime, costituiti parte civile, con l’assistenza dell’avvocato Francesco Menallo.

La Panda era stata lasciata dal proprietario – un pensionato, non imputato – incautamente, in divieto di sosta e con le chiavi inserite nel cruscotto, sulla banchina del porto.

Bartolomeo e Fedi, che proprio quell’anno avevano superato gli esami di terza media, erano con un gruppetto di amici, era sera tarda, intorno alle 22,30, e avevano deciso di fare quel gioco pericoloso, mettendo in moto e provando a spostarla. Bastò poco però per l’irreparabile, perché l’automobile, in mano a dei guidatori privi di qualsiasi esperienza, che l’avevano perdipiù fatta andare a retromarcia, aveva preso velocità ed era volata in mare.

I due amici, figli di un impiegato comunale (Bartolomeo) e di un falegname tunisino che si era stabilito a Ustica da anni, erano rimasti intrappolati nell’abitacolo e per loro non c’era stato niente da fare. Il processo era iniziato ad aprile del 2016, stava per concludersi in autunno, ma i giudici avevano deciso un’integrazione probatoria, acquisendo altri documenti e testimonianze. Ieri la sentenza, cui seguirà l’appello.

Fonte: BlogSicilia.it

 

Sebastiano Tusa e il mare


di Roberta Messina

Amava il mare come si ama un’amante, come si ama la vita. Amava l’isola Ustica per il suo mare unico, per la sua gente, per i sui fondali, Sebastiano Tusa. Un uomo buono. Un uomo colto. Un uomo conscio che il potere serve soltanto a costruire, non alla posizione che conferisce. Un uomo capace di dialogare con chiunque, con la stessa lingua dell’interlocutore. Amava il mare e voleva farlo amare a tutti. Da archeologo marino, creando itinerari subacquei accessibili anche ai poco esperti.

Da Soprintendente del Mare, promuovendo incessantemente mostre, conferenze ed eventi, sin dal 2004, data di istituzione dell’innovativa soprintendenza. Eventi anche giocosi, nei quali coinvolgere soprattutto bambini e ragazzi.

Per educare ad un permanente amore per il mare. Soprattutto il mare siciliano, quel mare Mediterraneo ricco di reperti, di storia e di storie. Come quella della battaglia delle Egadi tra cartaginesi e romani, che solo lui, finalmente, riuscì a localizzare al largo di Levanzo, dopo che per anni si era pensato alla “cala rossa” di Marettimo. E, localizzandola, a trovare innumerevoli nuovi affascinanti reperti, oggi esposti al Museo/Tonnara di Favignana.

Amava il mare da Assessore Regionale ai Beni Culturali, un Continua a leggere “Sebastiano Tusa e il mare”

Ustica, Messa molto partecipata con canto liturgico del Gloria a Dio


Ustica, Messa molto partecipata con canto liturgico del Gloria a Dio
Ustica, Messa molto partecipata con canto liturgico del Gloria a Dio

Ustica, una foto dopo un caffè al bar Pinguino


Ustica, una foto dopo un caffè al bar Pinguino
Ustica, una foto dopo un caffè al bar Pinguino

Ustica, bambino ringrazia per i primi passi


Ustica, bambino ringrazia per i primi passi
Ustica, bambino ringrazia per i primi passi

Cordoglio per la prematura scomparsa del Professore Sebastiano Tusa


Nella seduta del consiglio comunale appena svolto abbiamo voluto ufficialmente manifestare il nostro cordoglio per la prematura scomparsa del Professore Sebastiano Tusa. Abbiamo inoltre chiesto al sindaco di attivare la procedura per intitolare la sezione archeologica sottomarina di Torre Santa Maria a Sebastiano Tusa.
L’amministrazione sta valutando l’iniziativa. 

Gruppo Consiliare di Minoranza

Download (PDF, 1.6MB)


Ustica, faro, Punta, Cavazzi, mare, agitato
Ustica Faro Punta Cavazzi, mare agitato

Ustica faraglioni, mare agitato


Ustica, mare agitato
Ustica, mare agitato

Ustica, costruzione banchina


Ustica, costruzione banchina
Ustica, costruzione banchina

Ustica, foto in un giorno di festa


Ustica, foto in un giorno di festa
Ustica, foto in un giorno di festa

Campionato di calcio di 3^ categoria – Risultati della 14^ giornata, classifica e prossimo turno.


Ustica, bambini molto contenti


Ustica, Bambini molto contenti
Ustica, Bambini molto contenti

Ustica, rappresentazione animata in chiesa della Via Crucis


Ustica, rappresentazione animata in chiesa della via Crucis
Ustica, rappresentazione animata in chiesa della via Crucis

Ustica sciopero trasporti, blocco sbarco nave Giotto


Ustica sciopero trasporti, blocco sbarco nave Giotto
Ustica sciopero trasporti, blocco sbarco nave Giotto