Una piacevole ed amichevole “chiacchierata” con i fratelli Prestifilippo


 

Una piacevole ed amichevole “chiacchierata” con una coppia la cui attività, cessata da poco, a buona ragione è stata salutata dagli usticesi e non, come una “istituzione”; parlo dei F.lli Prestifilippo, Nino e Franco, ormai in veste di ex, che ringrazio. Ve la propongo integralmente.

Mario Oddo

—————-

Fratelli PrestifilippoD – Nino e Franco, nel riavvolgere il nastro della vostra lunga attività in Agenzia non si può inizialmente non partire dal ricordo del ruolo affettivo e professionale rappresentato dalla figura di vostro Padre che tantissimi di noi ancora ricordano.

R  – Nostro padre amava gli usticesi; ne cito alcuni, non me ne vogliano se dimentico altri: il prof. Tranchina che ha costruito l’albergo Ariston ai tempi in cui il turismo era agli inizi e le bellezze dell’isola sconosciute ai più; Salvatore e Vito Natale, Ercole Gargano, Roberto Militello, i vecchi comandanti Pitruzzella con i quali ha sempre avuto rapporti di amicizia oltre che di lavoro …

 

D – Quale è lo stato d’animo predominante nell’uscire per l’ultima volta dalla sede in Via Crispi per così tanto tempo la vostra quotidiana base operativa?

R – Oggi una liberazione!  i  tempi sono cambiati, l’età, la stanchezza, il mancato raggiungimento di alcuni obiettivi, il non riconoscimento del lavoro svolto, la gratificazione economica non proporzionata ai sacrifici di sette giorni su sette; a distanza di pochi giorni è come se nulla fosse accaduto …

 

D – Usticesi e non, personalmente o mediaticamente, in molti vi hanno salutato con tanto rimpianto; un indubbio e ideale riconoscimento per un servizio  da entrambi prioritariamente sempre fornito in forma “professional-familiare”;  è questa la “liquidazione” morale che più di ogni altra porterete all’incasso?

R –  Ancora oggi non passa giorno che non riceviamo telefonate e non ci sentiamo con tante persone con le quali abbiamo avuto maggiori contatti; senza dubbio sì, amicizia e affetto sono sentimenti che tutti ci hanno dimostrato e, siamo sicuri,  continueranno a dimostrarci, di cui noi siamo fieri e che, hai detto bene, incassiamo come preziosa  ed inestinguibile liquidazione morale …

 

D – Scavando  tra i ricordi al di qua e al di la del vetro dell’Agenzia c’è un aneddoto, una curiosità, una soddisfazione, una difficoltà, una situazione particolare, rimasta impressa e che vi piace raccontare ?F.A.2944 Vapore interno cala

R – Avremmo tantissimo da raccontare, citiamo solo un aneddoto in negativo che denotò una certa cattiveria d’animo che a suo tempo ci procurò non poco fastidio: premesso che il giorno prima si era verificato a bordo della nave un piccolo corto circuito in una plafoniera con scoppio del neon, un viaggiatore  evidentemente a conoscenza dell’episodio, entrato in Agenzia mi dice “mi dia un biglietto per Ustica, con la nave ma senza incendio a bordo” …..

 

D – Ora che siete del tutto liberi da impegni di lavoro avete per caso già programmato di fare un bel viaggio che finora non avete mai fatto …  cioè  a Ustica ?

R – Paradossalmente è così; titoli di viaggio staccati per andare ad Ustica a tanti ma mai a noi stessi; ma ora avremo molto tempo per andarci e lo faremo con piacere per visitare la bellissima isola e per salutare abitanti ed amici …

 

D – Per concludere, Nino e Franco, è stato un piacere ospitarvi; qui c’è a vostra disposizione comunque  ancora spazio; potete utilizzarlo come volete;  usticesi e non, residenti e sparsi ovunque, sicuramente per dirvi ancora una volta  “grazie !”.

R –  Solo poche e sentite parole : vi terremo nel cuore; continueremo a sentirci sicuramente e sempre !

^^^^^^^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Palermo Padre Alessandro Manzone 

Carissimi NINO e FRANCO PRESTIFILIPPO,
con gioia mi unisco al coro degli “usticesi” per un grande GRAZIE al vostro delicato, sensibile e fruttuoso servizio. Il Signore ci ha fatto conoscere e abbiamo vissuto con simpatia la nostra amicizia nei quasi 10 anni di mio servizio. Ricordo il primo giorno domenica 22 settembre 1996 h.17.30: mi avete donato il biglietto aliscafo col MANTEGNA per iniziare il mio ministero in Ustica. Nella mattinata il Mantegna aveva condotto nell’Isola il Cardinale DE GIORGI. Simpatici gli incontri in ufficio con il Comandante PATERNA. Grazie ancora, buon meritato riposo e avanti con le nuove iniziative di vita serena e felice nel 2016 e poi.

^^^^^^^^^^^^^^^

Da Cerignola Rosalba Longo

L’affetto  fraterno dei nostri padri , ha fatto si che la nostra amicizia iniziasse sin dai tempi della nostra infanzia,  Vostro padre per noi era :  lo zio Totino , cosi’ lo chiamavamo io e mia sorella.
Anch’io ho voluto iniziare da lui  ,  “siete stati degni figli di quel padre “……… Non ho altre parole .
Per un certo verso mi  dispiace non trovarvi piu’ in Via Crispi ,  per un altro,  spero che con piu’ tempo a disposizione,  possiate finalmente venire a  Ustica da turisti.

Grazie Franco , grazie Nino

^^^^^^^^^^^^^

Da Ustica Calogero Basile 

Grazie per la vostra disponibilità siete sempre nei nostri pensieri.

^^^^^^^^^^^^

Da Ustica Salvatore Tranchina 

La vostra dedizione al lavoro, il vostro modo gentile di consolare gli usticesi anche quando i mezzi di collegamento non partivano da Palermo, resteranno scritti nella storia di questa compagnia alla quale avete dato lustro fin dai tempi di vostro padre. Un grazie particolare da tutta la nostra famiglia. La zona del porto di Palermo per gli usticesi non sara’ piu’ la stessa senza di voi. Siete stati soprattutto degli ottimi amici x tutti noi Usticesi. Grazie ancora e vi aspettiamo a Ustica.

^^^^^^^^^^^^

Da Palermo Giacomo Giardino

Grazie ai fratelli Prestifilippo per il servizio reso alla comunità usticese in tutti questi anni. Un ricordo anche al padre.
Grazie

^^^^^^^^^^^^

Da Palermo Alessandro Picone

Io darei loro la cittadinanza onoraria

 

 

 

2 thoughts on “Una piacevole ed amichevole “chiacchierata” con i fratelli Prestifilippo

  1. La vostra dedizione al lavoro, il vostro modo gentile di consolare gli usticesi anche quando i mezzi di collegamento non partivano da Palermo, resteranno scritti nella storia di questa compagnia alla quale avete dato lustro fin dai tempi di vostro padre. Un grazie particolare da tutta la nostra famiglia. La zona del porto di Palermo per gli usticesi non sara’ piu’ la stessa senza di voi. Siete stati soprattutto degli ottimi amici x tutti noi Usticesi. Grazie ancora e vi aspettiamo a Ustica.

  2. Carissimi NINO e FRANCO PRESTIFILIPPO,
    con gioia mi unisco al coro degli “usticesi” per un grande GRAZIE al vostro delicato, sensibile e fruttuoso servizio. Il Signore ci ha fatto conoscere e abbiamo vissuto con simpatia la nostra amicizia nei quasi 10 anni di mio servizio. Ricordo il primo giorno domenica 22 settembre 1996 h.17.30: mi avete donato il biglietto aliscafo col MANTEGNA per iniziare il mio ministero in Ustica. Nella mattinata il Mantegna aveva condotto nell’Isola il Cardinale DE GIORGI. Simpatici gli incontri in ufficio con il Comandante PATERNA. Grazie ancora, buon meritato riposo e avanti con le nuove iniziative di vita serena e felice nel 2016 e poi.

Rispondi