Una prestigiosa “nomination” per lo scrittore Gino Pantaleone.


 

Sabato 16 Luglio u.s. al Villaggio Letterario dell’Hotel Punta Spalmatore di Ustica  è stato presentato da Emanuele Drago il  libro “Il Gigante controvento” dello scrittore Gino Pantaleone, moderatrice del dibattito che ne è seguito Lucia Vincenti con la presenza “a latere” della padrona di casa dell’HUPS Anna Russolillo. La notizia della presentazione è stata allora data da <Usticasape> puntualmente e ampiamente come segue:

il-gigante-controvento<< La biblioteca sotto le stelle del Villaggio Letterario di Ustica si arricchisce ancora di un prestigioso titolo. E’ “il Gigante controvento”. Il vento – osserva l’autore Gino Pantaleone – è la mafia ed il Gigante che va contro è Michele Pantaleone, casualmente solo mio omonimo ma amici di famiglia. Prosegue lo scrittore: “ho vissuto molto vicino a lui gli ultimi sette anni della sua vita, anni in cui già era stato abbandonato e lasciato da solo. Ma egli fu il primo a scrivere di mafia e a denunciare (facendo nomi e cognomi) che senza la politica ella era niente. Scrisse nel 1962 <Mafia e Politica> con Einaudi con prefazione di Carlo Levi, nel 1966 <Mafia e droga>, nel 1969 <Antimafia: occasione mancata>, nel 1972 <Il sasso in bocca> divenuto film di grande successo di Giuseppe Ferrara recentemente scomparso. Fu il primo a parlare di mafia nell’antimafia e il primo a far dichiarare mafioso un ministro della Repubblica (21 dicembre 1976 Giovanni Gioia, democristiano) e poi finì isolato nell’ostracismo più assoluto”. Conclude con evidente  soddisfazione l’autore: “questo libro vanta ben 58 presentazioni in tutta Italia, Expo 2015 compresa”. E con Ustica 59. Il Gigante controvento” è quindi il libro della biografia di Michele Pantaleone.
Ne è appunto autore Gino Pantaleone, poeta e scrittore di diverse raccolte di poesie, premiato in gino-pantaleone-scrittorealcuni concorsi letterari, tra cui il concorso Nazionale Pablo Neruda ed insignito a Palazzo delle Aquile del “Premio Gaia 2014″ per la divulgazione
della cultura alla legalità; ha dato testimonianza della sua conoscenza diretta con Michele Pantaleone, dichiarando di avere avuta stravolta la sua vita, da un punto di vista caratteriale.>>.

Apprendiamo oggi con grande piacere che Il 10 Ottobre 2016 presso l’aula consiliare di Terrasini (Pa), Comune patrocinante,  il libro “Il Gigante controvento” è stato incluso tra le opere finaliste  della seconda edizione del “Premio letterario giornalistico Piersanti Mattarella”. Domenica 20 Novembre presso la Sala della Protomoteca  in Campidoglio del Comune di Roma verranno effettuate le presentazioni degli autori e case editrici delle opere partecipanti  e successivamente presso la Sala grande della prestigiosa Villa Guglielmi nel  Comune di Fiumicino le opere finaliste candidate alla vittoria. La proclamazione dei vincitori avrà luogo lunedì 21 Novembre presso la Nuova Aula dei Gruppi Parlamentari alla Camera dei Deputati.

All’autore Gino Pantaleone i complimenti e gli auguri della  redazione di <Usticasape>.

a cura di Mario Oddo

Rispondi