USTICA: IL MARE


USTICA: IL MARE

Mare di Ustica,
onda di luce solitaria,
da te ho imparato
la purezza del mare.

Tutti i mari del mondo
sono l’estensione delle tue acque.

Tu sei la rotta
del pesce argentato,
sei il pascolo delle pinne erranti,
mai nessun pesce di scogliera
abitò nel lusso delle tue
tane di pietra.

La luce delle tue acque
attirò il mollusco curioso,
nella schiuma delle tue onde
si sposarono le grandi code azzurre,
i dentici fosforescenti invitati
festeggiarono danzando,
le piume delle alghe si abbracciarono,
i granchi rinnegarono le loro chele
ed io, ubriaco di gioia,
me ne andai leggero,
alla lanterna,
a ballare con le meduse.

Venite qui, abitatori del mare,
pullulate su queste sponde,
venite,
questo mare di cristallo
cullerà tutti.

Non voglio e non devo
aggiungere altro;
sono venuto qui soltanto
per cantare Ustica
e per sentirvi cantare con me.

Domenico Drago

^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Nicola Romano

Il nostro Mimmo Drago dimostra che non solo con apparecchiature fotografiche ma anche con le parole si possono realizzare delle bellissime immagini. Complimenti sempre!

 

8+

One Response to “USTICA: IL MARE”

  1. Nicola Romano ha detto:

    Il nostro Mimmo Drago dimostra che non solo con apparecchiature fotografiche ma anche con le parole si possono realizzare delle bellissime immagini. Complimenti sempre!

    0

Leave a Reply

See also:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: