Gran finale de LE VIE DEI TESORI tra luci artistiche sui Quattro Canti e concerti in piazza Bellini


Domani si visita  Palazzo di Rudinì alla luce delle candele
Oltre 11 mila visitatori nei luoghi Unesco.  LE FOTO

PALERMO 28.10.2017. Un grande finale per Le Vie dei Tesori: già da stasera i Quattro Canti, la Martorana e la chiesa di San Cataldo saranno illuminati artisticamente con particolari giochi di luci, in attesa dei concerti in piazza Bellini. Alle 21,30 il sindaco Leoluca Orlando, il presidente della Fondazione Unesco Sicilia, Aurelio Angelini e il presidente dell’associazione Le Vie dei Tesori Laura Anello, saluteranno il pubblico, per poi aprire ai concerti e alla festa di chiusura: prima i Pampa Mediterranea poi le sonorità dal Medio Oriente all’Andalusia, di Daniele Guttilla (oud arabo) e Armando Fiore (tar, darbouka, riqq). Un vero e proprio omaggio del festival al cuore antico della città, al suo Teatro del Sole che unisce idealmente i quattro antichi mandamenti.

E tutto si ripeterà domani sera (domenica) dalle 19 a mezzanotte (ore 23,30 ultimo ingresso) quando si potrà invece salire a Palazzo di Rudinì, il sito quest’anno più visitato de Le Vie dei Tesori: il pubblico seguirà un percorso alla luce della candele per giungere sul balcone affacciato sul Teatro del Sole. Si entra con il coupon de Le Vie dei Tesori. (acquistabili anche all’ingresso del palazzo).

Mentre i visitatori continuano ad affollare i siti de Le Vie dei Tesori – code ovunque, mai come quest’anno il festival si è “spalmato” sull’intera città, con alcuni luoghi che hanno superato le diecimila presenze – ci si prepara quindi al gran finale.

Ricordiamo stasera (sabato 28) la Notte Bianca dell’UNESCO a Monreale dove, dalle 19 alle 24 saranno aperti alle visite il chiostro benedettino e il duomo normanno che alle 19,30 ospiterà il concerto “Laudate pueri RV 601” e brani sacri di Antonio Vivaldi, a cura del Kandinskij Chamber Ensemble. Le visite al Duomo avranno nel parroco Don Gaglio, una guida d’eccezione.

Domani (domenica) ultima giornata di siti, mostre e gallerie aperte, e passeggiate guidate alla scoperta della città. E la sera la visita in notturna a Palazzo di Rudinì. A Cefalù, dalle 19 alle 21, saranno aperti alle visite sia il Duomo che il chiostro; alle 19,30, il concerto de “Le Quattro Stagioni” di Antonio Vivaldi, proposte dal gruppo strumentale di Archi dell’Orchestra Sinfonica Siciliana. Direttore e violino solista, Massimo Barrale.

Ieri sera, oltre undicimila visitatori si sono divisi nei sette monumenti palermitani arabo normanni che fanno parte del sito seriale UNESCO. Lunghe code e attesa di almeno due ore per la Cappella Palatina e Palazzo Reale; e per il Palazzo della Zisa. Molti visitatori alla cattedrale e alle chiese di San Giovanni degli Eremiti, Santa Maria dell’Ammiraglio (La Martorana) e San Cataldo; in tanti hanno anche raggiunto il Ponte dell’Ammiraglio.

LE FOTO DI IGOR PETYX

https://www.dropbox.com/sh/usbhkgjp637z24n/AACTgmYN9a0q5MVij48syYbKa?dl=0

ufficio stampa Le Vie dei Tesori
Simonetta Trovato | +39.333.5289457 | simonettatrovato@libero.it

Palermo 27102017 ( FOTO PETYX PALERMO) Le vie dei tesori la notte dell’unesco nella foto: La Martorana e San Cataldo
Palermo 27102017 ( FOTO PETYX PALERMO) Le vie dei tesori la notte dell’unesco nella foto: La Martorana e San Cataldo

 

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.