Lettera all’attenzione del Sindaco Salvatore Militello

Egregio Sindaco del Comune di Ustica,

Sono Diego Altezza, assiduo frequentatore dell’isola sia durante i mesi invernali che quelli estivi. Durante i miei soggiorni nell’isola, ho notato un maestoso abbandono da parte degli enti locali, i quali sembrerebbero inerti alle gravi problematiche manifestate dalla cittadinanza. Con la presente, manifesto la mia amarezza e rendo noto quanto accaduto nelle prime ore del 05 Luglio 2021: alle ore 2:00 circa, tornando verso l’abitazione che mi ospitava, noto dalla Contrada San Paolo una nube di fumo, causata dalle fiamme, che si estendevano di fronte a me in direzione sentiero che porta verso la Rocca della Falconiera. Una volta notato l’incendio, tempestivamente telefonai alla stazione dei Carabinieri- Comando di Ustica, senza però alcuna risposta. Preoccupato dell’imminente pericolo, considerando che la Rocca della Falconiera è una zona molto verde, dove un incendio può ampliarsi molto velocemente, telefonai questa volta al Comando Vigili del Fuoco di Palermo i quali mi risposero che, non riuscendo a contattare dalle linee interne il Comando dei Carabinieri, non restava che attendere la fine della combustione del fuoco. Qualche minuto dopo, ricevetti una telefonata dal Comando di Ustica, spiegai la situazione e fui rassicurato di un imminente controllo. Tutto ciò si sarebbe potuto concludere molto presto se ci fosse stato un presidio fisso di Vigili del Fuoco. Dato il pericolo concreto di incendi, esorto gli enti locali a rimboccarsi le maniche, prendere un aliscafo, raggiungere le istituzioni a Palermo e battere i pugni sui tavoli, affinché la popolazione isolana possa essere resa sicura da un presidio fisso di Vigili del Fuoco. Purtroppo nel 2021, in una Italia che vive di burocrazia, non sempre scrivere è la via sicura con la quale si ottiene quanto di diritto, bisognerebbe passare da un’etica dello “scrivere e discolparsi” ad un’etica effettiva ed efficace, in cui il principio cardine è quello di agire per un bene collettivo e comunitario. L’isola, che nei mesi estivi ospita turisti da tutta Europa, non può permettersi che il turismo venga messo a rischio dalla mancanza di SICUREZZA. Resto a disposizione della municipalità al fine di aiutare gratuitamente, consigliando e coadiuvando in modo trasparente le istituzioni municipali, per rendere sicura la bella Isola di Ustica, “perla nera del mediterraneo”.

Cordialmente

Diego Altezza
diegoaltezza1@gmail.com

^^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Ustica Roberta Messina

Gentilissimo visitatore, sia il Comune di Ustica che diverse associazioni locali, tra cui adesso anche la Pro Loco Ustica, stanno inviando –  da mesi –  istanze ad hoc al comando dei vigili del fuoco ed al ministero competente. Il Sindaco si è anche attivato con incontri e sollecitazioni dirette alle istituzioni competenti. Purtroppo “forse” il presidio ce lo concederanno solo ad Agosto…

 

One thought on “Lettera all’attenzione del Sindaco Salvatore Militello

  1. Gentilissimo visitatore, sia il Comune di Ustica che diverse associazioni locali, tra cui adesso anche la Pro Loco Ustica, stanno inviando – da mesi – istanze ad hoc al comando dei vigili del fuoco ed al ministero competente. Il Sindaco si è anche attivato cn incontri e sollecitazioni dirette alle istituzioni competenti. Purtroppo “forse” il presidio ce lo concederanno solo ad Agosto…

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.