60,5 milioni di euro per portare Internet veloce nelle isole minori


Oggi il Comitato Banda per la Ultra Larga (Cobul) presieduto dal Ministro Paola Pisano del Movimento 5 Stelle ha deliberato di portare Internet veloce anche nelle isole più piccole attualmente prive di adeguata connessione.
Gli interventi, il cui costo complessivo ammonta a 60,5 milioni di euro, riguarderanno anche le isole siciliane di Alicudi, Filicudi, Lampedusa, Levanzo, Linosa, Marettimo, Panarea, Pantelleria, Salina, Stromboli ed Ustica.
So bene che a cominciare dai collegamenti marittimi, i problemi delle isole minori devono in larga parte essere ancora affrontati. Si tratta di realtà particolari che da troppo tempo sono state penalizzate da parte nelle scelte dei governi nazionali e regionali che si sono succeduti negli anni. Questo vuole essere un piccolo gesto a significare che adesso saranno inserite in ogni programma di finanziamento e mai più lasciate indietro.
Così la deputata siciliana del M5S Angela Raffa componente della Commissione trasporti, poste e telecomunicazioni.

 

One thought on “60,5 milioni di euro per portare Internet veloce nelle isole minori

  1. Banda Ultra Larga significa 5G, che serve solo agli affaristi per aumentare l’automazione, licenziare persone e irradiare il popolo con un’inutile overdose di onde elettromagnetiche dannose alla salute. NO al 5G! Il 4G ci basta e ci avanza.

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.