Ustica sape

Aforismi, Citazioni, Proverbi… del giorno


Principio di Laurence J Peter: in ogni gerarchia, un dipendente tende a salire fino al proprio livello di incompetenza.

In un’azienda dotata di una struttura organizzativa gerarchica, vengono promossi gli impiegati in base alla valutazione delle capacità dimostrate nello svolgere il lavoro attuale.

Finché un impiegato si dimostra in grado di assolvere il suo compito, questi verrà promosso al livello immediatamente superiore, nel quale dovrà assolvere un compito differente. Alla fine del processo, tale impiegato avrà raggiunto il proprio livello di incompetenza, ovvero la condizione in cui non è in grado di svolgere il compito assegnato e di conseguenza non ha più alcuna possibilità di essere promosso, ponendo fine alla propria carriera nell’organizzazione.

L’incompetenza non dipende dal fatto che la posizione gerarchica elevata è legata a compiti più difficili di quelli che l’impiegato è in grado di svolgere, ma più semplicemente perché i compiti sono di natura diversa da quelli svolti in precedenza e richiedono, di conseguenza, esperienze lavorative che l’impiegato solitamente non possiede.

Ad esempio,u zu Pinu , “meccanico”, che svolge il suo lavoro in modo eccellente sarà promosso caporeparto, posizione in cui non è più necessaria la bravura a riparare i motori ma è indispensabile la capacità di trattare con il personale sottoposto.

Una risposta

  1. Caro Pietro, buongiorno, dai ampia pubblicità e visibilità perchè oggi come non mai i Comuni si trovano in serie neccessità di reperire fondi….pensavo per esempio alla sistemazione del porto. Dagli una bella armonizzazione nella presentazione, grazie.

    5 X MILLE

    È possibile destinare, anche relativamente all’esercizio
    finanziario 2012, una quota pari al cinque per mille dell’imposta sul reddito delle
    persone fisiche a”sostegno delle attività sociali svolte dal comune di residenza del
    contribuente”
    A decorrere dall’esercizio finanziario 2012, sono state, inoltre, introdotte
    importanti novità riguardanti l’istituto del cinque per mille.
    In particolare:
    – l’articolo 23, comma 46, del decreto legge 6 luglio 2011, n. 98, recante
    “Disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria”, convertito, con
    modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111, inserisce tra le attività
    che possono essere finanziate con la quota del cinque per mille dell’Irpef
    quelle di tutela, promozione e valorizzazione dei beni culturali e
    paesaggistici.

    E’ previsto, in allegato a tutti i modelli per la dichiarazione dei redditi, un apposito modulo. Per scegliere il tuo Comune di residenza quale destinatario del 5 x mille è sufficiente firmare nel riquadro che riporta la scritta “Sostegno delle attività sociali svolte dal Comune di residenza del contribuente”.
    Chi non presenta la dichiarazione dei redditi, può scegliere ugualmente la destinazione del 5 x mille utilizzando la scheda allegata ai modelli di dichiarazione, che andrà consegnata nella busta chiusa allo sportello di una banca o di un ufficio postale entro il 30 aprile. Le buste per la consegna sono in distribuzione presso l’ufficio informazioni del Comune e i CAF.

    Se non firmi, quei fondi andranno allo Stato.
    Se firmi per il tuo Comune rimarranno a disposizione della comunità.

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Buon Compleanno

A Salvatore Martello a   Daniela Anello a   Fiorella Lascari  i migliori Auguri di Buon Compleanno ^^^^^^^^^^^ Oggi si festeggia S. Tommaso D’Aquino. Auguri a

Read More »
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com